Guida alla Cattedrale di Kazan, San Pietroburgo

Guida alla Cattedrale di Kazan di San Pietroburgo, lo splendido edificio monumentale di stile neoclassico e intitolato alla Madonna di Kazan, sesta città per abitanti in Russia. La Cattedrale di Kazan è uno degli edifici religiosi di maggior rilievo in Russia, costruita tra il 1801 e il 1811 e rinomata per essere stata sede della prima manifestazione degli Operai Russi, evento che scaturì la Rivoluzione russa. Ecco la Cattedrale di Kazan a San Pietroburgo.2 min


Guida di Cattedrale di Kazan, San Pietroburgo

La Cattedrale di Kazan

Guida alla spettacolare cattedrale di San Pietroburgo

→ Scopri la guida completa su San Pietroburgo

icona-articoloMonumento tra i più simbolici di San Pietroburgo, nonché luogo di eccellente interesse storico, architettonico e religioso, la Cattedrale di Kazan è una delle tappe imperdibili durante un viaggio nella seconda città della Russia.

Affacciata sulla Prospettiva Nevsky, la Cattedrale di Kazan è nota in tutto il mondo per la sua bella architettura neoclassica, progettata dall’architetto Andrej Voronichin. L’edificio è frutto interamente della tanto decantata potenza produttiva della Russia: materiali, progettisti, operai e architetto hanno per intero composto l’edificio, volendo testimoniare la totale autosufficienza del paese.

La Cattedrale è intitolata alla Madonna di Kazan, che prende il nome dall’omonima città, sesta per abitanti nel paese. Nel tardo Medioevo la Madonna di Kazan divenne una delle più simboliche icone del paese.

Prospettiva Nevsky, a passeggio nell’arteria principale di San Pietroburgo

Cenni storici

Guida alla Cattedrale di Kazan, San PietroburgoL’edificio vide l’inizio della sua costruzione nel 1801, completata poi appena 10 anni più tardi. Il progetto originale preveda la creazione di due grandi arcate, ridotte poi a una sola per motivi finanziari. Solamente nel XX secolo si ebbe la reale possibilità di ampliare l’edificio secondo gli originali progetti, ma si trattava di un’idea inapplicabile in quanto i terreni che contornano la Cattedrale furono privatizzati.

Nel 1812, appena un anno dopo l’inaugurazione, Napoleone invase la Russia. Il comandante dell’esercito russo, Mikhail Kutuzov rivolse le proprie preghiere verso la Madonna di Kazan. Con la vittoria russa fu immediata la venerazione collettiva nella Madonna di Kazan presso la splendida Cattedrale a San Pietroburgo. 

La Cattedrale di Kazan, in termini architettonici, segue il modello della Basilica di San Pietro. L’esteso portico semicircolare è infatti un’evidente evocazione della basilica vaticana. Questo fu, abbastanza prevedibilmente, soggetto di forti disapprovazioni dal Patriarcato di Mosca (Chiesa Ortodossa Russa). Sebbene la Chiesa considerò eresia la costruzione di una copia di un’edificio di culto cattolico a San Pietroburgo, fu invece accolta positivamente dai nobili russi, che vedevano nell’edificio un progetto di unificazione tra chiesa cattolica e ortodossa.

L’edificio è inoltre ricordato per un’evento che cambiò per sempre le sorti della Russia. Qua, infatti, si tenne la prima manifestazione degli Operai Russi, dove per la prima volta venne evocata la bandiera rossa con citata sopra la frase Terra e Libertà. Questo evento fu l’inizio di una serie di vicende che diedero vita alla Rivoluzione Russa.

Evento che segnò l’esistenza della Cattedrale avvenne nel 1917, quando fu sconsacrata. L’evento avvenne in concomitanza alla conclusione della Rivoluzione Russa. Nel 1932 la Cattedrale venne adibita come sede del Museo di storia delle religioni e dell’ateismo
Quando San Pietroburgo riassunse il suo nome, in sostituzione a Leningrado, la Cattedrale di Kazan venne riportata al suo scopo originario. Nel 1996 fu nuovamente consacrata e riaperta ai fedeli della Chiesa Ortodossa, diventando a oggi la sede dell’Eparchia di San Pietroburgo, il corrispettivo delle diocesi cattoliche.

Architettura

Guida alla Cattedrale di Kazan, San PietroburgoL’edificio si caratterizza per numerosi elementi architettonici. Salta immediatamente all’occhio l’esteso colonnato, composto da 144 colonne corinzie. Nel centro dell’edificio possiamo ammirare l’eccezionale esempio di architettura neoclassica nella sua facciata ben conservata. Interessante è la grande cupola che corona l’edificio.

L’interno della Cattedrale di Kazan, a croce latina, è diviso in tre navate, separate tra loro da una cinquantina di coppie di colonne binate. Altri dettagli architettonici sono i capitelli corinzi e la volta a botte, oltre che il soffitto piatto a cassettoni.
La struttura è notevole non solo per la sua bellezza, ma anche per le sue dimensioni, con una lunghezza di 72 metri e quasi altrettanti in altezza, alla punta della cupola. 
Interessante e imperdibile è l’esatta replica della Porta del Paradiso, la cui originale – progettata da Lorenzo Ghiberti – è situata nel Battistero di Firenze.


 


Like it? Share with your friends!