Cosa vedere a Murter (Morter),
la pittoresca isola in Dalmazia

Leggi tutti gli articoli della Croazia

!function(){“use strict”;window.addEventListener(“message”,(function(e){if(void 0!==e.data[“datawrapper-height”]){var t=document.querySelectorAll(“iframe”);for(var a in e.data[“datawrapper-height”])for(var r=0;r<t.length;r++){if(t[r].contentWindow===e.source)t[r].style.height=e.data["datawrapper-height"][a]+"px"}}}))}();

icona-articoloMorter è una delle più splendide isole del litorale croato, affacciata sul Mare Adriatico e parallela ad Ancona. L’Isola di Morter appartiene alla regione amministrativa di Sebenico, come per l’intero omonimo arcipelago, ed è divisa in due principali comuni, Morter-Incoronate e Stretto.

Sviluppata su una superficie di circa 18 chilometri quadrati, l’isola è divisa dalla terraferma dall’omonimo Canale di Morter, largo, al punto più stretto, circa 25 metri. Grazie alla ridotta dimensione è stato possibile realizzare un ponte che la unisse con la terraferma. Pronti a scoprire cosa vedere sull’Isola di Morter, in Croazia?

 

Cenni storici

Cosa vedere a Morter, il villaggio storico di Betina
Il villaggio storico di Betina, Isola di Morter

Murter appartiene alla regione di Sebenico e Tenin, nella Dalmazia centro-meridionale. Siamo in un territorio costiero che comprende anche le Isole Incoronate, a sud-est dell’Isola Lunga, talvolta chiamata Isola Grossa,

Le prime popolazioni che si stanziarono a Murter cominciarono a giungere a seguito dell’innalzamento dell’antico fondale di un oceano preistorico. Le origini della regione sono da collocarsi nel periodo preistorico, nell’epoca delle prime grandi civiltà umane. Furono le popolazioni illiriche le prime a stabilirsi sulle frastagliate coste dell’Adriatico. L’arrivo dei soldati dell’Impero Romano, nel III secolo a.C. diede modo all’intero territorio di svilupparsi proficuamente. I romani diedero infatti un contributo importante con una consistente opera di urbanizzazione senza precedenti.

Furono poi i Bizantini, intervenuti dopo la caduta dell’Impero Romano, a governare il territorio, a cui fecero seguito varie altri popoli, tutti interessanti alla supremazia sul territorio della Dalmazia. Il massimo splendore arrivò tuttavia solo con l’arrivo della Serenissima. La Repubblica di Venezia dotò la Dalmazia di una vastissima rete di impianti militari di primo livello, realizzando castelli e fortificazioni lungo l’esteso litorale croato.

In epoca contemporanea, ancor prima della nascita della “prima” Croazia, l’Isola di Murter si affermò come destinazione turistica, nel primo dopoguerra, tra gli anni ’20 e ’30. Nel secondo dopoguerra si ricorda che la Croazia fu integrata dentro la Jugoslavia, ottenendo la propria completa indipendenza nel 1995, aderendo al Consiglio d’Europa il seguente anno e all’Unione Europea nel 2013.

Con l’ingresso nell’UE della Croazia, l’Isola di Morter fu direttamente beneficiata dal notevole flusso turistico sempre più in crescita.

 

Brač, la pittoresca terza isola della Croazia
Cosa vedere nell’isola di Brac, la terza isola della Croazia nonché la prima in Dalmazia, nota per essere un’eccellente destinazione storica e balneare. Ecco cosa…

Cosa vedere a Morter
Guida di viaggio completa

Cosa vedere a Morter, il villaggio storico di Betina
Il villaggio storico di Betina, Isola di Morter

Sono poco più di 5.000 gli abitanti dell’Isola di Morter, un lento e costante aumento.
L’attività principale dei suoi abitanti il turismo, in forte crescita. Nel suo passato l’isola era esclusivamente agricola, con vigneti e olivi. Anche l’attività di costruzioni di imbarcazioni, attiva dal XVIII secolo nel centro abitato di Betina, ha rappresentato una importante voce nella bilancia economica dell’isola.

Murter: la principale città dell’isola

Cosa vedere sull'Isola di Morter, la vista aerea del lungomare della città di Murter
Vista aerea del lungomare della città di Murter, dell’omonima Isola di Murter in Dalmazia

La principale località abitata è l’omonima cittadina di Murter con i suoi circa 2.000 abitanti.

Siamo nella località che comprende anche il maggior numero di case di villeggiatura che porta, nel periodo estivo, a triplicare il numero dei suoi abitanti. La località si sviluppa in due ulteriori mete, la prima posta lungo la Baia di Hramina mentre la seconda a ridosso della Collina di Stari Murter. Quest’ultimo è il nucleo più antico di tutta l’isola, un meraviglioso dedalo di stradine lastricate ed edifici d’epoca medievale. Non perdetevi i due edifici religioso, la Chiesa di San Rocco e la Chiesa di San Michele, entrambe capolavori dell’architettura religiosa erette nel corso del XVIII secolo in tradizionalista stile croato.

 

 

Parco nazionale dei laghi di Plitvice in Croazia
Parco nazionale dei laghi di Plitvice, uno dei luoghi più belli di tutta la Croazia, quasi 300 km quadrati al cui interno sono presenti 16…

Colentum, il sito archeologico d’epoca romana

Cosa vedere allisola di Murter, i resti dell’antica città romana di Colentum
I resti dell’antica città romana di Colentum a Murter

Proseguiamo la nostra passeggiata proprio dall’estremità della Baia di Hramina.

Qui si trova quella che è probabilmente l’attrazione più importante tra le cose da visitare sull’Isola, l’antica città romana di Colentum, ai piedi della Collina di Gradina. Siamo in quello che era il principale centro abitativo dell’epoca romana. Oggi il fascino del sito archeologico è avvalorato dalla sua parziale immersione dell’acqua del mare, mostrando le rovine di due diversi stati di conservazione. Meritano uno sguardo le pavimentazioni a mosaico delle antiche dimore, particolarmente affascinanti grazie al paesaggio di ulivi secolari qua presenti.

A breve distanza merita una visita la Chiesa di Gradina. Si tratta del più antico edificio religioso dell’Isola di Morter posto nelle vicinanze del piccolo cimitero dell’isola. Date uno sguardo alle lapidi, sono considerate una tra le più antiche testimonianze della lingua croata.

 

Cosa vedere a Poreč (Parenzo), Croazia
Poreč, Parenzo in italiano, una delle più rinomate destinazioni turistiche dell’Istria, affacciata sulla costa adriatica della Croazia. Ecco cosa vedere a Parenzo…

Il Parco Naturale delle Isole Kornati, le Isole Incoronate

Estesa panoramica aerea sull'arcipelago del Parco Nazionale delle Isole Kornati (Isole Incoronate), in Dalmazia
Estesa panoramica aerea sull’arcipelago del Parco Nazionale delle Isole Kornati (Isole Incoronate), in Dalmazia

Il Parco Naturale delle Isole Incoronate è un’estesa area protetta dove apprezzare alcune delle più iconiche meraviglie naturali del Mare Adriatico. Non certo per caso si tratta di una delle mete escursionistiche più ambite dell’intera Croazia.

Il parco si estende su una superficie di circa 50 chilometri quadrati in cui sono presenti circa 90 tra isole e isoletti, tutti completamente incontaminati. L’ambiente naturale conserva una ricchissima biodiversità, perfetta per ammirare animali selvatici e peculiari formazioni geologiche, oltre che alcuni dei più antichi siti storici di questa porzione della Croazia. Tra questi merita una visita la fortezza bizantina di Tureta, uno degli edifici più antichi e suggestivi dell’intera regione, le cui origini si collocano al VI secolo d.C.

Interessanti sono anche le maestose rovine del Castello di Mana risalente all’epoca della Repubblica di Venezia, spesso utilizzate per la sua bellezza come location cinematografica. L’offerta archeologica viene poi completata dalle eleganti e suggestive Chiese di Piškera e Tarca. La visita al Parco è possibile solo dopo il rilascio di un apposito permesso e al conseguente pagamento di una quota, quest’ultima richiesta a mantenimento dell’area protetta.

 

 

Le 10 spiagge più belle della Croazia
Le 10 spiagge più belle della Croazia, una guida alle spiagge da non perdere in una vacanza di mare in Croazia, le 10 perle della…

Jezera e Tisno

Cosa vedere all'Isola di Murter, Jezera e Tisno
Vista panoramica aerea della città costiera di Tisno con in primo piano il ponte che collega l’isola di Murter alla terraferma croata

Nella parte più meridionale dell’Isola di Murter possiamo scegliere di visitare le cittadine di Jezera e Tisno.

La prima è nota per i suoi grandi e ambiti resort mentre Tisno è un grazioso villaggio che dal XVIII al XIX secolo fu quasi interamente popolato dai profughi fuggiti dall’Impero Ottomano. Furono proprio loro a fondarla o oggi Tisno è la porta di accesso all’isola. Da qua parte infatti il ponte mobile che collega l’antico villaggio alla terraferma e parte del territorio comunale si divide tra l’entroterra croato e l’Isola di Murter. Il suo nome tradotto è stretto, in riferimento al piccolo canale che separa l’isola alla terraferma.

 

Spalato, cosa visitare nella seconda città della Croazia
Cosa visitare nella seconda città della Croazia immersa tra storia, cultura e le bellissime spiagge. Nella nostra guida su cosa vedere a Spalato citiamo…

Cosa fare a Murter
Attività ed escursioni

Cosa vedere sull'Isola di Murter, la città di Betina
La città costiera di Betina sull’Isola di Murter

L’Isola di Morter è una località ideale sia per la balneazione che per l’escursionismo.

Per conoscere il selvaggio entroterra dell’isola merita essere percorso il sentiero sterrato che dalla strada 121 conduce fino alla Baia di Kosirina. Percorrendo questo sentiero, lungo circa 1,5 km, è possibile avere una splendida panoramica sulla vegetazione e sulla costa. La spiaggia di Kosirina è di piccole dimensioni e rocciosa, ma le sue acque sono trasparenti e incontaminate.

Proseguendo lungo la strada 121 in direzione nord si raggiungerà il comune di Morter-Incoronate e la località di Betina. Il primo sovrasta anche le le vicine isole Incoronate, piccole e selvagge, nonché mete prediletta da chi si reca via mare per ricercare il totale relax immerso nella natura. Betina, la località sede cantieristica, si trova a soli 7 km da Tisno.

 

 

Cosa vedere a Rovigno, Croazia
Rovigno, cittadina di pescatori dal fascino medievale che ricorda le origini della città. Da non perdere a Rovigno il centro storico con…

Le spiagge di Murter

Cosa vedere all'Isola di Murter, la spiaggia di Slanica
Isola di Murter, sguardo sulla paradisiaca laguna dalle acque turchesi della Spiaggia di Slanica, in Dalmazia

Poco fuori dal centro storico di Murter si possono raggiungere in poco tempo alcune delle più belle spiagge della Dalmazia, che si sviluppano lungo la pittoresca costa settentrionale dell’isola.

Oltre al relax, le spiagge dell’Isola di Murter offrono una grandissima offerta di sport acquatici, come surf, windsurf e kitesurf. Se volete invece provare a immergervi avrete modo di ammirare le meraviglie sommerse.

La Spiaggia Luke è la più vicina alla baia di Hramina, piuttosto affollata nei weekend, mentre se volete più tranquillità cercare la Spiaggia Podvrške, più difficile da raggiungere a causa di una collina che rende più difficoltoso l’accesso. Spostandosi verso Jezera troveremo la Spiaggia Lučica, spiaggia di ghiaia con il vantaggio di avere bar e ristoranti a breve distanza. Per concludere vicino a Betina troviamo la Spiaggia Kosirina, ottima per le famiglie grazie al fondale digradante e anche questa vicina a bar e ristoranti.

 

Cosa vedere a Zara, l’antica città della Dalmazia
Zara: l’importante città costiera della Dalmazia dalle origini romane, affacciata sul Mar Adriatico, nella costa…

Come raggiungere e quindo visitare l’Isola di Murter

Cosa vedere all'Isola di Murter, il tramonto sull'Isola
Per raggiungere Morter, prendendo come punto di partenza Trieste, è necessario seguire la E61 in Slovenia, finché al confine in Croazia non si cambia percorrendo l’A7. Si segue la strada fino ad altezza Fiume da cui si cambia con l’E65 che percorre l’entroterra croato. ragiona la località di Hrsina si imbocca l’E71 che si deve seguire fino al Mare di Carino, quando invece si cambia con l’E65 fino all’uscita di Pirovac, da cui si raggiunge direttamente l’isola. Da Trieste è bene preventivare 6 ore abbondanti di tempo senza sosta.

Il periodo considerato migliore per visitare l’Isola di Morter è durante l’estate, circa da maggio a settembre, quando le temperature diventano adatte per la balneazione. Tuttavia l’isola può riservare interessanti sorprese ai propri visitatori, in quanto – a differenza di molte altre isole simili -, qua sono disposte numerose piste ciclabili e sentieri escursionistici. Escludendo la balneazione, la primavera è altrettanto una stagione interessante per il turismo a Morter. Alla fine d’Aprile si tiene la competizione de la Regata delle isole Incoronate, una gara di vela che si dirama tra le isole dell’arcipelago di Sebenico.

Ultimo aggiornamento: 23 giugno 2022

Continua a scoprire la Croazia: