Condividi su:

Guida a Morter, Croazia

icona-articoloMorter è una delle più splendide isole del litorale croato, affacciata sul Mare Adriatico e parallela ad Ancona. L’Isola di Morter appartiene alla regione amministrativa di Sebenico, come per l’intero omonimo arcipelago, ed è divisa in due principali comuni, Morter-Incoronate e Stretto.
Sviluppata su una superficie di circa 18 kmq, l’isola è divisa dalla terraferma dall’omonimo canale di Morter, largo, al punto più stretto, circa 25 metri. Grazie alla ridotta dimensione del canale è stato possibile realizzare un ponte che unisse direttamente l’isola di Morter con la terraferma, che ha permesso poi di valorizzare notevolmente anche il turismo.

A seguito di specifici scavi si è potuto stimare che l’Isola di Morter venne popolata già in epoca romana seppur ebbe per secoli un ruolo minore sia nei commerci che nella vita politica. A partire dal 15° secolo l’isola, assieme poi all’Istria, venne integrata nella Repubblica di Venezia, grazie a cui poi è sopravvissuta una minoranza di lingua italiana fino al 19° secolo.

Approssimativamente, all’Isola di Morter risiedono circa 5000 abitanti, in lento ma costante aumento, principalmente dediti al turismo. Infatti solo negli ultimi decenni la località è diventata protagonista di uno sviluppo turistico, precedentemente era un’isola esclusivamente agricola, con vigneti e olivi, fatta eccezione per l’industria legata alla costruzione di barche, in attivo dal 18° secolo nel centro abitato di Betina.

Visitare l’Isola di Morter

Quando visitare l’isola

Quando visitare l'Isola di Morten

Il periodo considerato migliore per visitare l’Isola di Morter è durante l’estate, circa da maggio a settembre, quando le temperature diventano adatte per la balneazione. Tuttavia l’isola può riservare interessanti sorprese ai propri visitatori, in quanto – a differenza di molte altre isole simili -, qua sono disposte numerose piste ciclabili e sentieri escursionistici.

Il connubio dato tra i piccoli e pittoreschi centri abitati, dai litorali rocciosi e dall’entroterra incontaminato, rende questa piccola isola una meta molto interessante in termini turistici. Escludendo la balneazione, la primavera è altrettanto una stagione interessante per il turismo a Morter. Alla fine d’Aprile si tiene la competizione de la Regata delle isole Incoronate, una gara di vela che si dirama tra le isole dell’arcipelago di Sebenico

Come raggiungere la località

Per raggiungere Morter, prendendo come punto di partenza Trieste, è necessario seguire la E61 in Slovenia, finché al confine in Croazia non si cambia percorrendo l’A7. Si segue la strada fino ad altezza Fiume da cui si cambia con l’E65 che percorre l’entroterra croato. ragiona la località di Hrsina si imbocca l’E71 che si deve seguire fino al Mare di Carino, quando invece si cambia con l’E65 fino all’uscita di Pirovac, da cui si raggiunge direttamente l’isola. Da Trieste è bene preventivare 6 ore abbondanti di tempo senza sosta.

Cosa fare a Morter

Cosa fare a Morten

L’Isola di Morter, come già preannunciato, è una località ideale sia per la balneazione che per l’escursionismo. Per conoscere il selvaggio entroterra dell’isola merita essere percorso il sentiero sterrato che dalla strada 121 conduce fino alla Baia di Kosirina. Percorrendo questo sentiero, lungo circa un chilometro e mezzo, è possibile avere una splendida panoramica sulla vegetazione e sulla costa. La spiaggia di Kosirina è di piccole dimensioni e rocciosa, ma le sue acque sono trasparenti e del tutto incontaminate.

Conosciuta la macchia mediterranea di Morter meritano essere visitati i 2 comuni, suddivisi a loro volta in 2 agglomerati urbani. Accedendo all’isola, la prima cittadina che si incontra è Stretto, il suo territorio comunale si estende anche nell’entroterra croato, e la vicina Jezera, a cui è collegata la costa meridionale di Morter. Seguendo la principale strada dell’isola, la 121, si raggiunge a nord il comune di Morter-Incoronate e la località di Betina. In particolare Morter-Incoronate governa anche le vicine isole Incoronate, piccole e selvagge, nonché mete prediletta da chi si reca via mare per ricercare il totale relax immerso nella natura.


 

Condividi su: