Condividi su:

Cosa vedere a Grottaglie, in provincia di Taranto

Leggi tutti gli articoli di Taranto
Mappa di Grottaglie, Taranto
Mappa di Grottaglie, Taranto

Icona articolo onemagIncastonato nell’entroterra di Taranto, Grottaglie è una rinomata destinazione storica dell’alto salentino, immersa in un contesto paesaggistico composto da borghi a città dall’antica storia e dalla cultura ricchissima. Se per molto tempo mete come Grottaglie sono state eclissate dalle grandi destinazioni balneari, vi si è ritrovato un’inversione di tendenza a partire dai primi del 2000. In particolare, Grottaglie fu una delle città che maggiormente riuscì a godere di questo aumento di presenze turistiche. La località sorge proprio sul pendio di una delle colline delle Murgie e vanta un centro storico – ben conservato – simbolo esemplare dell’architettura pugliese. Nel dettaglio, Grottaglie è anche nota come la capitale pugliese della ceramica, a cui è dedicato perfino un intero quartiere, mentre è di alto livello la produzione di vino. 

La produzione delle ceramiche di Grottaglie vanta un passato ricco e centenario, con prime testimonianze che paiono collocarsi al periodo medievale. Per tutto il primo periodo, la produzione di ceramiche veniva eseguita con semplicità, dato che fino al 1550 circa, a Grottaglie si producevano prodotti in prevalenza d’uso quotidiano, con decorazioni molto essenziali. Tuttavia, è dai primi dell’Ottocento che a Grottaglie nacquero i primi laboratori, dai quali sarebbero uscite ceramiche di altissima fattura destinate a rendere la città un’eccellenza salentina. Inoltre, la città è ben collegata con il resto d’Italia con l’aeroporto di Taranto-Grottaglie. Ecco cosa vedere a Grottaglie, nel Salento.

Cenni storici

Cosa vedere a Grottaglie, il centro storico
Cosa vedere a Grottaglie, il centro storico

Sebbene il sito pare essere abitato già in epoca preromanica, occorre attendere la caduta dell’Impero Romano d’Occidente per conoscere lo svilupparsi di una vera e propria città. C’è da dire, tuttavia, che dal V al XI secolo, la caduta dell’impero ebbe un risultato negativo per la città, che dovette far fronte al periodo più buio della propria storia. La storia di Grottaglie si lega poi a quella di Taranto e Oria, finendo vittima di incursioni barbariche dei Goti, Longobardi e dei Saraceni che occuparono le città contese con i Bizantini.

Nel periodo medievale iniziarono a sorgere le contrade rupestri, piccoli luoghi nascosti e pertanto sicuri per viverci, permettendo ai cittadini di tornare a vivere nella zona per molto tempo occupate dalle rappresaglie barbariche. La fondazione effettiva di Grottaglie, secondo alcuni studi d’esperti, si collocano all’Altomedioevo: successivamente alle invasioni barbariche, gli abitanti di Salete, Rudia e Mesocoron trovarono rifugio presso le grotte di Riggio, Casalpiccolo o Lama dei Pensieri e principalmente di Casalgrande, dove sarà sorto poi il nucleo centrale della cittadina.

Cosa vedere a Grottaglie

Il Quartiere delle Ceramiche

Cosa vedere a Grottaglie, il Quartiere delle Ceramiche
Cosa vedere a Grottaglie, il Quartiere delle Ceramiche

Come abbiamo già introdotto, Grottaglie è la città-capitale delle Ceramiche in Puglia. È di tale importanza il mestiere artigianale delle ceramiche che in città esiste proprio un quartiere interamente dedicato a esso. Questa zona, a sud del centro storico, era l’area dove i maestri artigiani risiedevano e lavoravano nelle loro botteghe. Dopo secoli di tradizioni artigianali, il Quartiere delle Ceramiche si è trasformato oggi in una delle più importanti attrazioni turistiche di Grottaglie, dove poter acquistare alcuni dei prodotti artigianali di miglior qualità al mondo. Inoltre, alla ceramica è stato anche dedicato un museo in questa località, laddove sono esposti manufatti tradizionali, reperti antichi e arte contemporanea.

Le chiese di Grottaglie

Le chiese di GrottaglieNel complessivo Grottaglie vanta un patrimonio artistico e architettonico davvero d’eccellenza. Sono numerosi, infatti, le chiese e i palazzi che punteggiano tutta la città, appartenenti a epoche e stili differenti. Appartenente alla scuola neoclassica è la Chiesa di San Francesco de Girolamo, una delle principali strutture religiose di Grottaglie. La sua costruzione avvenne in concomitanza al boom dell’artigianato della ceramica dell’Ottocento, eretta dal 1832. Occorse attendere però più di un secolo, nel 1941, per vedere la chiesa venir elevata alla dignità di santuario. Al suo interno sono custodite le spoglie di San Francesco de Girolamo, originario proprio della cittadina, mentre l’ambiente vanta eleganti affreschi raffiguranti scene bibliche.

D’altrettanto gran pregio è la Chiesa della Madonna del Carmine, meglio nota in città come Chiesa Madre, con tutta probabilità una delle strutture più suggestive della zona. Infatti, la Chiesa Madre di Grottaglie fu costruita su un’antica grotta e prende il nome all’affresco raffigurante la Vergine Maria, custodito al suo interno. L’interno vanta un ricchissimo patrimonio artistico, composto da dipinti e tele dal valore inestimabile, che completano la bellezza (già di alto livello) di questa stupenda chiesa Carmelitana.

La natura di Grottaglie

Piazza Principe di Piemonte di Grottaglie, Taranto
Piazza Principe di Piemonte di Grottaglie, Taranto

Certamente la ceramica rappresenta la massima eccellenza della cittadina di Grottaglie, e con essa anche l’architettura, definita una delle perle salentine. Tuttavia, c’è un’altra caratteristica per cui è tanto ben nota la città: la produzione vinicola. Il territorio circostante, infatti, presenta tutte le caratteristiche ideali per la coltivazione di vitigni, di cui due di particolare importanza: il Regina e il Victoria.

Ampio spazio anche all’outdoor e alle esperienza sportive nel cuore della natura. La favorevole posizione lungo le dolci alture delle colline delle Murgie vantano un ricco dedalo di percorsi escursionistici da vivere sia con il trekking che in mountain bike, resi ancor più invitanti dallo strepitoso panorama salentino che contorna la cittadina. Per chi vuole mettersi alla prova con attività ben più impegnativo, è possibile scegliere di praticare arrampicata, ciclopasseggiate, equitazione e anche tiro con l’arco. Inoltre, il paese di Grottaglie si prodiga da molti anni ad aumentare la sensibilità di cittadini e di turisti sul tema della tutela e del rispetto dell’ambiente e della natura.


 

Condividi su: