Condividi su:

Guida dello Zambia,
idee di viaggio

icona-articoloLo  Zambia è un grande stato dell’Africa meridionale, i suoi confini non sono bagnati da alcun mare e le uniche acque che caratterizzano il territorio sono dei numerosi laghi.
Il suo passato lo vede come colonia inglese, periodo durante il quale veniva chiamato Rhodesia Settentrionale.
Al termine del periodo coloniale britannico, prese il nome di Zambia in onore del fiume Zambesi che lo percorre delineando il confine con
lo Zimbabwe.

Zambia, mappaFino a metà del 19° secolo la terra dello Zambia era inesplorata. La sua scoperta risale al 1855 grazie al missionario scozzese David Livingstone, che nel 1855 durante numerose esplorazioni avvistò con meraviglia il ricco patrimonio di cascate che possedeva lo Zambia.
Tra queste le celebri ⇒ Cascate Vittoria, da lui chiamate così in onore alla regina. Fino ad allora le cascate erano note solo dagli indigeni che le chiamavano ‘fuoco che tuona’, nome attribuito per la grande massa d’acqua che, precipitando, producevano un effetto simile al fumo e dal rumore simile a un tuono.

Oggi lo Zambia attrae turisti grazie a una offerta turistica variegata ma in special modo per i safari.

Cosa vedere nello Zambia

Parco nazionale di South Luangwa

Parco nazionale di South Luangwa

Per il paesaggio, la varietà e la densità degli animali, il Parco nazionale di South Luangwa è sicuramente uno dei migliori parchi dello Zambia, se non dell’Africa. L’immenso suolo calpestabile di oltre 9000 kmq ospita al suo interno una delle più dense concentrazioni di specie animali.
Una passeggiata al South Luangwa permetterà di avvistare, tra gli altri, giraffe, bufali e leopardi.

Il fascino incontaminato del parco oltre ad attrarre numerosi turisti, funziona come calamita per oltre 400 coloratissime specie di volatili, che ogni anno migrano proprio qua.
Il parco South Luangwa è caratterizzato da ampie pianure inframezzate da fitti boschi dove non sarà difficile avvistare branchi di elefanti o ippopotami.
Sono queste solo alcune delle ragioni per visitare il Parco nazionale di South Luangwa.

Parco Nazionale del Basso Zambezi

Parco Basso Zambezi

Altro Parco Nazionale dello Zambia è quello denominato Basso Zambesi.
Si trova
al confine con il Mozambico e con lo Zimbabwe a sud-est del paese.
Nel Parco Nazionale Basso Zambesi le specie animali sono inferiori rispetto a quello di South Luangwa ma con il vantaggio di essere più facilmente avvistabili, grazie al fiume che li attrae.
Basterà infatti prenderlo come punto di riferimento per riuscire a scorgere soprattutto elefanti, la popolazione animale più facilmente avvistabile sia per le dimensioni che per la necessità di rifornirsi d’acqua

Un approccio alternativo per visitare questo parco è anche attraverso l’esplorazione in canoa del fiume, che permette di avvistare ogni specie appollaiata lungo le sponde. Ottimi sono anche gli affluenti dello Zambesi, più piccoli e tranquilli, possono offrire un’esperienza ancora più completa dell’arteria acquatica principale.

Parco nazionale del Kafue

Zambia, Parco nazionale del Kafue


Con i suoi 22,400 kmq, il Kafue è uno dei Parchi Protetti terrestri più grandi di tutto il mondo.
Anche qua le escursioni sono all’ordine del giorno. La possibilità di avvistare migliaia di specie animali in un territorio ampio come quello del Massachusetts è particolarmente elevata e riserverà non poche sorprese ai visitatori.

Il paesaggio naturale del Parco Nazionale del Kafue è altamente biodiverso, con territori e climi di tipi totalmente differenti, garantendo così anche un’ottima biodiversità faunistica.

Con terreni che spaziano dalla lussureggiante foresta fluviale alla vasta prateria delle Pianure Busanga, il parco offre ai visitatori un diretto contatto con i grandi mammiferi africani.

Cascate Vittoria

Le meraviglie naturali dello Zambia

Definite da molti come le cascate più belle del mondo, le Cascate Vittoria sono il risultato di milioni di anni di rimodellamento terrestre.
Un meraviglioso dipinto in costante movimento, uno degli scenari naturali più imponenti del mondo e anche una delle mete più amate dai turisti di ogni angolo del globo.
Un muro d’acqua che delinea e che alimenta il meraviglioso fiume Zambesi, la linea naturale che separa lo Zambia con lo Zimbabwe.
Nella cima delle cascate troviamo anche la Piscina del Diavolo.

La Piscina del Diavolo è una piscina naturale al bordo del precipizio delle cascate, gioia di molti turisti che qua sopra salgono per un bagno ristoratore.
E’ anche una delle emozioni più intense, visto che da qua è possibile ammirare l’acqua che cade a precipizio per oltre un centinaio di metri.
L’unica protezione, tuttavia, è quella di una piccola barriera di roccia, sbarramento spesso insufficiente, visto che la Piscina del Diavolo è potenzialmente uno dei luoghi più pericolosi al mondo.

Le gigantesche Cascate Vittoria sono uno dei luoghi da visitare almeno una volta nella vita.

Lago Tanganica

Le meraviglie naturali dello Zambia

Più grande della  Sicilia e della  Liguria messe insieme, i 34.000 kmq di superficie acquatica che caratterizzano il Lago Tanganica rappresentano uno degli scenari naturali più incredibili del mondo.

Un’enorme bacino d’acqua dolce naturale che delineano i confini dello Zambia,  Tanzania, Repubblica Democratica del Congo e Burundi. Il Lago Tanganica è anche il secondo lago più profondo del mondo, con i suoi 1500 metri di profondità è battuto unicamente dal Lago Baikal, in Siberia.

Per fornire un’idea più precisa sull’imponenza del Lago Tanganica basta pensare che contiene oltre il 15% delle acque dolci di tutto il pianeta.

Il clima che caratterizza l’intera area del lago è perennemente caldo, tutto l’anno, con rare piogge, specialmente durante la stagione secca, il periodo migliore per esplorare il Lago Tanganica.

Condividi su: