Giardini di Tivoli, Copenaghen | Il noto parco a tema


Giardini di Tivoli, Copenaghen, il noto parco a tema
Condividi su:

Giardini di Tivoli, Copenaghen
Il parco tematico più visitato al mondo

Leggi tutti gli articoli di Copenaghen

icona-articoloL'attrazione più visitata della Danimarca sono gli imperdibili → Giardini di Tivoli. Fondati nel 1843, il secondo parco dei divertimenti più antico del mondo, è stato fortemente voluto da Georg Carstensen, l'architetto danese che convinse Cristiano VIII a fornirgli uno spazio dove realizzare un parco simile all'omonimo di Parigi, oramai non più attivo. Oggi sono oltre 4 milioni i visitatori che ogni anno scelgono di trascorrere almeno una giornata ai Giardini di Tivoli, poco distanti dal centro di Copenaghen.

I più giovani ovviamente potranno divertirsi nelle oltre 30 attrazioni qua presenti mentre i genitori potranno invece trascorrere una giornata all'aria aperta, assaggiando magari una delle specialità gastronomiche in uno dei tanti ristoranti. La sua notorietà è talmente elevata che si racconta che lo stesso Walt Disney abbia da qua preso l'ispirazione necessaria per realizzare i suoi parchi. All'interno si camminerà tra le sezioni esotiche e orientali di cui il parco è composto, un vero tributo all'Asia Orientale.

Pronti quindi a conoscere i Giardini di Tivoli di Copenaghen?

 

Cenni storici

Giardini di Tivoli a Copenaghen, l'ingresso illuminato
L'ingresso illuminato del parco divertimenti Giardini di Tivoli

I Giardini di Tivoli sono considerati l'icona di Copenaghen, nonché uno dei principali punti di ritrovo per i cittadini.

La costruzione fu finanziata dall'imprenditore Georg Carstensen, che convinse il re Cristiano VIII a dedicargli un'intera porzione di terreno nel tratto dell'ex cinta muraria. Per l'imprenditore fu un'impresa semplice convincere il sovrano, tanto che bastò pronunciare una semplice frase: quando la gente si diverte, non pensa alla politica.

Venne cosi realizzato uno dei primi parchi tematici al mondo, la cui ispirazione dichiarata era agli omonimi Giardini di Tivoli di Parigi, presenti vicino a quella che oggi è la stazione di Saint-Lazare e rimasti in funzione fino al 1842. L'architetto scelse anche di ispirarsi al Parco di Vauxhall di Londra, donando alla struttura un vero e proprio giardino con tanto di fontane e laghetti artificiali. L'obiettivo era infatti quello di unire in un unico punto di incontro un parco divertimento e un giardino, il tutto a disposizione degli abitanti.

Nei primi anni di attività, i Giardini di Tivoli di Copenaghen offrivano unicamente due giostre meccaniche, un carosello e una montagna russa di legno, ancora oggi esistente, sebbene ricostruita nel 1913. Oltre all'aspetto ludico, al suo interno ospitava un paio di ristoranti, alcune caffetterie, un teatro e un padiglione in cui venivano organizzati concerti e spettacoli. Il trascorrere del tempo trasformò la struttura verso un vero e proprio luna park, regalando una serie di emozioni che ancora oggi è possibile vivere al suo interno.

 

Galleria Ny Carlsberg Glyptotek, il museo delle antichità di Copenhagen
Guida alla Galleria Ny Carlsberg Glyptotek di Copenhagen, uno dei più grandi e importanti centri espositivi della capitale danese, composta da reperti antichi e preistorici...

Cosa vedere ai Giardini di Tivoli

Giardini di Tivoli di Copenaghen, il Padiglione Cinese
Padiglione Cinese dei Giardini di Tivoli di Copenaghen

La Danimarca ospita due dei più vecchi parchi divertimenti al mondo e, tra questi, proprio i Giardini di Tivoli.
La struttura è molto più che un semplice parco a tema, al suo interno vengono organizzati concerti e spettacoli, oltre a vari ristoranti e locali.

Le montagne russe che da sempre caratterizzano la struttura sono anche la prima attrazione che è possibile intravedere arrivando in città dalla stazione ferroviaria. Oltre alla struttura, ancora oggi in legno, i Giardini di Tivoli di Copenaghen propongono altre attrazioni come il Demon, l'altra montagna russa colorata di rosso che regala emozioni adrenaliniche a chiunque scelga di salirci. Himmelskibet, la nave del cielo, è una delle giostre più alte al mondo, 80 metri di altezza da cui si potrà ammirare una vista mozzafiato sulla capitale danese.

Le dimensioni dei Giardini di Tivoli non sono esagerate, la superficie è infatti di 8,5 ettari ma al suo interno sarà piacevole passeggiare, grazie anche alle oltre 100.000 luci che ogni sera illuminano i percorsi e gli alberi. Più rilassante ma altrettanto piacevole il giro in barca sul laghetto posto giusto al centro del parco o salire sulla mongolfiera che piacevolmente vi permetterà di scoprire l'intera struttura del parco. I più piccoli potranno proseguire l'avventura sul Piccolo Drago, una divertente giostra volante interattiva mentre i più grandi potranno scegliere di salire sulla Torre d'Oro, la struttura di 63 metri che vi farà provare l'ebrezza della discesa in velocità. Per tutti la conclusione potrà essere all'Acquario, una struttura che comprende una barriera corallina tropicale di 30 metri di lunghezza, dove convivono oltre 100 specie di pesci diverse.

 

Cosa visitare a Nørrebro, il quartiere fashion di Copenaghen
Nørrebro, il quartiere fashion e di tendenza di Copenaghen, ricco di negozi, bar e locali di ogni genere. Ecco cosa fare a Norrebro, Copenaghen.

Oltre al divertimento

Scegliere di visitare i Giardini di Tivoli di Copenaghen significa anche provare uno dei tanti ristoranti presenti al suo interno. Tra questi merita citare il → Noma, il celebre ristorante definito il migliore al mondo e recentemente premiato con la terza stella Michelin.

Durante la stagione estiva il Parco Tivoli si anima di spettacoli e concerti, soprattutto il venerdì e il sabato sera. La stagione è arricchita con spettacoli teatrali, nel suggestivo Teatro della Pantomina, il cui sipario è a forma di coda di pavone. Altra iconica attrazione è il Tivoli Boys Guard. Parliamo di una caratteristica parata composta da centonove ragazzi d'età compresa tra i 9 e i 16 anni con una propria banda musicale. Interessante anche il Glass Hall Theatre, sala teatrale di 957 posti oppure i mercatini di Natale che tra novembre e dicembre allietano la visita.

I Giardini di Tivoli di Copenaghen sono ad apertura stagionale e l'ingresso è pagamento.

Ultimo aggiornamento 12 Giugno 2022


 

Condividi su: