Giappone, le attrazioni da non perdere

Giappone, le attrazioni da non perdere per scoprire una incredibile nazione che non è solamente Tokyo ma anche Nara o Hiroshima. Tra le cose da vedere in Giappone segnaliamo Onsen, i centri termali tipici giapponesi, la capitale imperiale del Giappone per oltre mille anni, Kyoto, e Noashima, una meravigliosa isola rurale. Tra le cose da non perdere in Giappone ricordiamo il Grande Buddha di Nara, il Monte Fuji e il Peace Memorial Museum di Hiroshima. Ecco le attrazioni da non perdere in Giappone.6 min


1
17 shares, 1 point

Giappone, le attrazioni da non perdere

icona-articoloI paesaggi urbani illuminati con migliaia di luci delle città giapponesi appaiono come la location di film sci-fi, nonostante la skyline giapponese oramai caratterizzi le città da diversi decenni.

Nel frattempo, città come Tokyo ed  Osaka hanno costruito con innovativi stili architettonici ridefinendo completamente edifici e quartieri.
Le più grandi città del Giappone non chiudono davvero mai. Giorno e notte, feriale o festivo che sia, Tokyo ma anche Osaka e non solo sono attive.

Locali aperti 24/24, ristoranti in cui è possibile mangiare sempre e bar che non hanno problemi a servirvi qualunque ora sia.
Ma anche i negozi, i centri commerciali. Tutto praticamente è sempre disponibile e a disposizione.

Ma uscendo dalle grandi aree urbane, il  Giappone si presenta diverso. E’ qua che socializzare diventa più semplice e dove la cultura tradizionalista torna a essere protagonista. Se avrete la fortuna di partecipare a qualche rito con gli anziani monaci non perdete la possibilità di imparare come preparare il matcha, l’amaro té verde giapponese.

Cosa non perdere in Giappone

Le attrazioni del Giappone

 

Onsen

Onsen, Giappone

Onsen non è un luogo, bensì è il nome dei centri termali tipici giapponesi. Questa magnifica popolazione ha trasformato il semplice bagno in una celebrazione molto importante, per questo motivo ogni Onsen ospita templi e santuari, per unire la fede con il relax. Gli standard giapponesi in tema bagni termali sono assoluti: ogni bagno racchiude l’essenza teologica con la purezza del relax, in quelle calde e fumanti piscine.

I bagni termali sono situati quasi ovunque, anche se vengono considerati migliori quelli di Kyūshū e Tōhoku, delle piccole vasche immerse nel verde con il magnifico panorama montuoso. Gli Onsen presentano aree separate, le vasche pubbliche sono divise in base al sesso. Per entrare nei bagni ci sono due regole fondamentali da ricordare: non indossare il costume e non avere alcun tatuaggio.

Se si ha la fortuna di alloggiare in un Ryokan, il tradizionale albergo giapponese il cui design è rimasto totalmente immutato nel tempo, si potrà, nella maggior parte dei casi, prenotare una vasca privata nell’Onsen della struttura.

In alternativa, sempre nella maggior parte dei casi, i Ryokan offrono ai propri clienti stanze con vasche Onsen private, perfette per trascorrere il tempo con il proprio partner nella massima privacy e gustandosi un panorama eccezionale.

OneMag-logo
Giappone, queste le città da visitare

L’architettura moderna di Tokyo

L'architettura moderna di Tokyo

Tokyo è una città in continuo e crescente sviluppo economico, culturale e urbano, una delle più importanti di tutto il mondo e probabilmente la meglio improntata al futuro, di giorno in giorno sempre più prospero. Il Giappone è nota essere una terra soggetta a terremoti ma gli edifici qua costruiti rispettano i più rigorosi standard di sicurezza del mondo.
Questo permette alla città di svilupparsi sempre più in altezza, nonostante il potenziale pericolo.

Da non perdere le numerose boutiques situate nei migliori edifici progettati da prestigiosi architetti giapponesi che costeggiano il boulevard Omote-sandō. Non da meno i “mega-mall” che stanno sempre più espandendosi in tutta Tokyo.

Prima tra tutte le attrazioni troviamo la torre indipendente più alta del mondo, lo Tokyo Sky Tree. Tokyo è stata a lungo una fonte di ispirazione per i designer di tutto il mondo, e questa torre ne è la piena dimostrazione.

OneMag-logo
Miyajima, l’isola sacra del Giappone

Jozankei Onsen

Le migliori attrazioni del Giappone
All’interno del Parco Nazionale Shikotsu-Toya troviamo Jozankei, una città termale posta a meno di un’ora di distanza da Sapporo. La vicinanza con il capoluogo di Hokkaido, quasi 2 milioni di abitanti, la rende una delle mete perfette per trascorrere una giornata di relax.
Le sue acque sono state scoperte nel 1866 e da allora il turismo è letteralmente esploso con numerosi ristoranti e negozi, oltre una dozzina di ryokan, le tipiche locande giapponesi mai immutate nel tempo.

Se amate la natura non perdetevi l’area verde, il Jozan Gensen Park, dove ammirare la tipica vegetazione di quest’area del Giappone rilassandovi con i piedi all’interno delle piccole vasche termali per gambe e piedi.
Vari i sentieri per gli appassionati di trekking con cui magari raggiungere la cascata Shiraito no Taki oppure passeggiare lungo il fiume Toyohira.
In inverno, invece, avrete modo di sciare nella vicina località sciistica Sapporo Kokusai.

Templi e giardini di Kyoto

Templi e giardini di Kyoto

Quella che è stata la capitale imperiale del Giappone per oltre mille anni, Kyoto ospita più di mille templi. Alcuni sono monumentali, come quello di Kinkaku-ji, un’eccezionale padiglione rivestito interamente in foglie d’oro.

Altri invece sono più tradizionalisti, come per la semplice bellezza di Shōren-in, realizzato di legno disadorno. Altri ancora sono più meditativi, in particolare Ryōan-ji, con il suo giardino roccioso Zen.

Mentre i tempi più famosi attirano folle di turisti, la maggioranza dei santuari inferiori raramente ospitano visitatori non giapponese, questo significa che ci sono una miriade di modi per trovare dei momenti di pace in un ambiente tranquillo.

OneMag-logo
La baia di Tokyo, l’insenatura dell’Oceano Pacifico

Daibutsu (Grande Buddha) di Nara

Daibutsu (Grande Buddha) di Nara

La statua di Budda in bronzo dorato alta 15 metri di Nara fu inaugurata per la prima volta nell’ottavo secolo, agli albori dell’impero giapponese. È tra le più grandi effigi in bronzo dorato del mondo e il tempio che lo ospita, Tōdai-ji, è tra le strutture di legno più grandi del mondo.

È difficile, infatti, descrivere il Grande Buddha senza usare superlativi, è semplicemente fantastico. Una delle tante cose da vedere nella piacevole distesa erbosa è il Nara-kōen, un paradisiaco parco dall’erba verde smeraldo.

Da non perdere anche il lato culturale di Nara, primo tra tutti il vicino Museo Nazionale di Nara, che ospita, cura e mostra numerosi affascinanti e scintillanti cimeli del Giappone imperiale, una delle epoche più interessanti di uno dei luoghi più belli del mondo.

OneMag-logo
Ginza, un quartiere di lusso a Tokyo

Monte Fuji

Monte Fuji, Giappone

Anche da lontano il monte Fuji riesce a togliere il fiato. Da vicino, il cono perfettamente simmetrico della vetta più alta del Giappone è a dir poco eccezionale. Osservare l’alba dalla cima? Puro spettacolo visivo.

Il Fuji è tra le attrazioni più venerate e senza tempo del Giappone. Centinaia di migliaia di persone lo scalano ogni anno, continuando una tradizione secolare di pellegrinaggi sul vulcano sacro.

Con i suoi 3.776 metri rappresenta il simbolo per eccellenza del magnifico ed eterno territorio giapponese, dove le grandi distese verdi si mescolano con le montagne dalle pareti boschive, uno scenario totalmente diverso da quello urbano.

OneMag-logo
Trasporti pubblici a Osaka

Naoshima

Naoshima, Giappone

Naoshima è uno dei più grandi successi del Giappone, parliamo di una meravigliosa isola rurale che in tempi passati era sul punto di diventare una città fantasma, ora è un centro di livello mondiale per l’arte contemporanea.

Molti degli architetti più lodati del Giappone hanno contribuito con i loro ambiziosi ed innovativi progetti, tra cui musei, un hotel boutique e persino uno stabilimento balneare, tutti progettati per migliorare la bellezza naturale dell’isola e completare i suoi insediamenti esistenti.

La miscela ottenuta, tra l’avanguardia e il Giappone rurale, è uno dei prodotti più interessanti dell’intero paese, che con la sua costante crescita è riuscito a sanare uno dei luoghi più suggestivi che possiede nei suoi confini.

L’isola di Naoshima, oltretutto, ha anche ispirato alcuni giapponesi a perseguire una vita più lenta e placata fuori dalle grandi città, trasferendosi in questa isola per aprire nuovi locali e attività commerciali, come ad esempio bar e ristoranti.

OneMag-logo
Roppongi, il quartiere fashion di Tokyo

Hiroshima

Hiroshima Giappone

Hiroshima, a 70 anni dalla terribile tragedia, ad oggi è un luogo lungimirante con viali attraenti e numerosi punti d’interesse, nonché una delle città più moderne dell’intero paese, dovuto alla ricostruzione della città post-apocalittica.

Questa tragedia è totalmente esplorabile al Peace Memorial Museum, dove sarà possibile comprendere la ferocia umana scatenata dalla bomba atomica, con cimeli e documenti di altissima importanza, qua il disastro diventa vividamente chiaro.

Visitare il museo ed il parco annesso è sinonimo di ricordare, ricordare una tragedia che non dovrà mai essere ripetuta, e se oggi possiamo esplorare questa località è in gran parte grazie al grande modernista giapponese Tange Kenzō.

Nonostante questa cicatrice eterna, gli abitanti possiedono un’eccezionale spirito di determinazione, di progresso e soprattutto di perdono, il perdono di uno dei crimini più spietati della storia.

Ishigaki

Ishigaki, attrazione del Giappone

Ishigaki è il Giappone che non ti aspetti. Dalle immagini Ishigaki si mostra come una località che ricorda quelle caraibiche, per via delle sue cristalline acque, con litorali di fine sabbia e l’entroterra selvaggio.
È infatti poco nota la prefettura di Okinawa, la più meridionale in Giappone, formata da un arcipelago di ben 150 isole, tra cui appunto quella di Ishigaki. Inoltre l’isola è geograficamente più vicina a Taiwan e alla Cina piuttosto che all’entroterra giapponese. 

Ishigaki si sviluppa su una superficie di 230 kmq ed è caratterizzata dalla presenza del Parco Nazionale di Iriomote-Ishigaki, dove trova spazio la barriera corallina di Shirabo, celebre per il suo raro corallo blu. A completare un viaggio a Ishigaki troviamo la possibilità di praticare surf e snorkeling, attività molto apprezzate in tutta la prefettura.

OneMag-logo
⇒ Ishigaki, il Giappone paradisiaco che non ti aspetti

 


Like it? Share with your friends!

1
17 shares, 1 point