Skyline di Fukuoka, in Giappone

Fukuoka, la settima città del Giappone | Cosa vedere a Fukuoka in Giappone


Condividi su:

Cosa vedere a Fukuoka | Itinerario di viaggio completo

Tutti gli articoli del Gappone
Cosa vedere a Fukuoka, mappa
© Apple Maps

Icona articolo onemagFukouka ( 福岡 ) è la più grande città della regione di Kyushu nonché la settima più popolosa del Giappone. Posizionata sulla costa settentrionale della regione, Fukouka è geograficamente più vicina a Seul rispetto a Tokyo e la sua nascita deriva dalla fusione di due differenti città, l’ex città fortificata di Fukuoka e la città portuale di Hakata, unite poi per dare origine all’unica città oggi nota come Fukouka. La città è ulteriormente divisa in due zone e Hakata rimane uno dei quartieri centrali della città, quello che comprende la stazione ferroviaria principale. Fino al 1889, anno della sua fusione, Fukuoka era anche una importante città portuale.

Oggi la città è un vero crocevia di culture che vivono nella città più importante della terza più grande isola del Giappone, Kyushu. La regione offre straordinarie bellezze naturali che ben si fondono con le tradizioni e l’antica cultura dei suoi abitanti, cittadini che oggi convivono serenamente con abitanti le cui origini sono anche molto lontani, come ci si aspetta da una città cosmopolita.

Cosa vedere a Fukuoka | Le attrazioni turistiche da visitare

Cosa vedere a Fukuoka, veduta

Prima di iniziare a parlare di cosa vedere a Fukuoka è d’obbligo citare la sua importanza come città gastronomica, appellativo che ricorda non solo la presenza di eccellenti ristoranti e pesce freschissimo ma anche i tanti festival qua organizzati. Anche per questa ragione la città è spesso frequentata dai cittadini di Tokyo e Osaka che qua si ritrovano per scoprire l’enorme potenziale gastronomico.

La ragione di questo successo gastronomico va parzialmente ricordato nella sua storia, quando prima di diventare città-fortezza era una meta che accoglieva innumerevoli commercianti cinesi e coreani, grazie alla sua attività portuale. Ancora oggi l’area del porto è quella da preferire per trovare piatti squisiti e con materie prime eccezionali.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Roppongi, Tokyo | Cosa vedere a Roppongi

La stazione ferroviaria

Cosa vedere a Fukuoka, JR Hakata City
© MAHATHIR MOHD YASIN / Shutterstock.com

Anche se è possibile raggiungere Fukouka in aereo dalle principali città giapponesi, la scelta di arrivarci con la Japan Rail potrà risultare vincente. Una volta arrivati in stazione, in quella che è la città vecchia di Hakata, sarete accolti da una struttura modernissima con oltre 200 negozi di ogni tipologia. Quasi più un hub aeroportuale che stazione ferroviaria, la JR Hakata City accoglie al suo interno anche il grande magazzino Hakata Hankyu, interessante luogo per il vostro shopping.

Se non avete fretta di visitare la città prendete il comodo ascensore per salire sul tetto dove vi attenderà un magnifico giardino aperto da cui poter godere di un panorama unico su Fukouka e il porto di Hakata. Una volta usciti preparatevi invece a percorrere una serie di vicoli e di strade che ancora oggi conservano il loro tipico carattere tradizionale.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Cosa vedere a Osaka | L’incredibile terza città del Giappone

Hakata, la città vecchia di Fukuoka

Cosa vedere a Fukuoka, Hakata

Dopo essere scesi alla stazione di Hakata è arrivato il momento di esplorare la zona, ricca di musei. Basterà una semplice passeggiata per iniziare a prendere confidenza con la città e scoprire i tanti templi che caratterizzano la città vecchia di Fukuoka. Se preferite muovervi più comodamente potrete utilizzare la metropolitana, ottimamente collegata in praticamente tutta la città.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Shibuya, Tokyo | Cosa vedere a Shibuya

Porta Hakata Sennen-no-Mon

Cosa vedere a Fukuoka, Hakata Sennen-no-Mon

 

Come prima cosa cerchiamo l’Hakata Sennen-no-Mon, il varco d’accesso che conduce al vecchio fulcro di Hakata e luogo dove potremo vedere, uno dietro l’altro, i templi e i vecchi santuari. La porta di accesso è in realtà stata posta molto recentemente, nel 2014, e nei suoi otto metri di varco permette di varcare una soglia che ci proietta in uno dei luoghi più visitati della città di Fukuoka.

In passato esisteva realmente una porta di accesso, la Tsujidoguchi-mon e l’attuale vuole proprio trarre ispirazione dal varco originale. Non appena oltrepassata vi troverete al cospetto del tempio Jotenji, raggiungibile in appena un minuto di passeggiata.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Miyajima, l’isola sacra del Giappone

Tempio Jotenji

Cosa vedere a Fukuoka, Tempio JotenjiFondato nel 1242, il tempio Jotenji si caratterizza per il magnifico giardino di sabbia che lo anticipa. Fondato da Enni-Ben’en, monaco buddista che si spostò qualche anno in Cina dove ebbe modo di apprendere le nozioni del buddismo Zen prima di rientrare, sei anni dopo, in Giappone. Tra le tante cose che il monaco ebbe modo di imparare, molto era legato alla gastronomia. Importò infatti le nozioni su come preparare gli udon, la soba e i dolci Manju.

Al suo interno meritano una visita le statue risalenti al periodo Kamatura (1192-1333) e una grande campana di rame, di provenienza invece coreana. Entrambe le attrazioni sono annoverate tra le proprietà nazionali del Giappone.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Karuizawa, Giappone | Cosa vedere a Karuizawa

Tempio Tochoji

Cosa vedere a Fukuoka, Tempio Tochoji

Tra le cose da vedere a Fukuoka, il prossimo tempio da visitare a Hakata è il Tempio Tochoji, noto come il Grande Buddha. Dedicategli più tempo rispetto al precedente, in questo caso vi troverete di fronte a un tempio ben più antico, risalente infatti all’806. Caratterizzato da magnifici edifici in legno, lo si riconosce per la sua importante pagoda a cinque piani dal colore rosso brillante.

Qui si viene tuttavia per visitare quella che è l’attrazione di principale richiamo, la gigantesca statua del Buddha Fukuoka Daibutsu. Siamo di fronte alla terza statua del Buddha seduto più grande del Giappone, dopo quella di Nara e quella di Kamakura. La sua altezza supera i 10 metri e la sua conclusione, dopo 10 anni di lavori, è avvenuta nel 1993.

Giusto accanto alla statua troviamo la sala del tesoro e per visitare il complesso occorre trovarsi il giorno 28 di ogni mese. Nella sala principale l’accesso è invece consentito senza limitazioni di data ma per poter ammirare la statua in legno di Senjukannon, la Dea della Misericordia dalle mille braccia, realizzata durante l’era Heian (794-1185) e inserita tra i Tesori nazionali del Giappone, occorre presentarsi il 27 luglio. Solo in questo giorno, il compleanno del fondatore del tempio, viene infatti mostrata al pubblico.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Ishigaki, il Giappone paradisiaco che non ti aspetti

Tempio Shofukuji

Cosa vedere a Fukuoka, Tempio ShofukujiA pochi minuti di passeggiata raggiungeremo invece il tempio Shofukuji, il più antico tempio Zen del Giappone, fondato nel 1195. A volerlo fu il maestro zen Eisai, colui che introdusse i nuovi insegnamenti dello Zen, dopo che per diverso tempo era già ben presente nella cultura giapponese. Sempre a lui dobbiamo anche l’introduzione del tè in Giappone piantando le prime piante proprio all’interno del terreno che circonda il tempio di Shofukuji.

Il tempio non è purtroppo visitabile al suo interno ma è possibile passeggiare lungo il giardino che permetterà di vedere gli antichi edifici dall’esterno. Interessanti anche le tante porte che lo circondano, caratteristica tipica degli edifici Zen. Merita attenzione la Sanmon Gate, la più grande, ricostruita nel 1911 dopo essere stata distrutta. Accedendo arriverete a un sentiero in pietra che conduce alla Butsuden Hall, dove ha sede una piccola statua di Buddha al cui fianco sono presenti due ulteriori gigantesche statue in oro.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Nara, Giappone | Cosa vedere a Nara, la città dei patrimoni UNESCO

Museo Hakata Machiya Furusatokan

Cosa vedere a Fukuoka, Hakata Machiya Furusatokan

Il ricordo dell’antica area commerciale di Hakata possono essere ritrovati nel Museo Hakatamachiya Furusatokan, a cui interno sono presenti le Machiya, le antiche abitazioni giapponesi che qua ripropongono una replica di un antico quartiere di Hakata. All’interno degli edifici si potranno ammirare diversi artigiani intenti a preparare oggetti tipici e varie mostre con foto storiche della cultura tradizionale. All’interno è anche presente un negozio di articoli da regalo con vari oggetti artigianali prodotti anche dagli artigiani qua presenti.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Miyoshi, Giappone | Cosa vedere a Miyoshi (Prefettura di Tokushima)

Santuario Kushida

Cosa vedere a Fukuoka, Santuario KushidaA poca distanza dal museo troviamo il bellissimo santuario shintoista di Kushida le cui origini risalgono al 757 d.C. nel periodo quando la zona era nota il porto commerciale. Siamo nel santuario più antico e importante di tutta l’isola di Kyushu, intitolato a Amaterasu, la dea del sole. Tra le caratteristiche del santuario troviamo un pozzo circondato da tre gru, luogo in cui si è soliti bere dell’acqua e pregare per l’eterna giovinezza.

Se vi trovate a Fukuoka il 3 febbraio non mancate al festival Setsubun Taisai quando la grande maschera Otafuku la cui altezza è di 5,3 metri per una larghezza di poco inferiore, cammina al santuario Kushida.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Kobe, Giappone | Cosa vedere a Kobe

Il castello di Fukuoka

Cosa vedere a Fukuoka, il castello

Spostatevi in metropolitana fino alla stazione di Ohori Koen per raggiungere le rovine del castello di Fukuoka. Noto anche come castello di Seki o castello di Maizuru, il castello di Fukuoka venne costruito nel periodo Edo e a suo tempo le dimensioni erano più grandi. La struttura originale venne infatti demolita nel 1867 al termine dell’era Tokugawa, momento in cui l’imperatore Meiji lasciò Kyoto per la nuova capitale Tokyo. Nello stesso periodo vennero rimossi tutti i simboli del passato feudale, tra cui proprio il castello di Fukuoka. Oggi sono visibili solo alcune rovine tra cui le mura, alcuni varchi di accesso e varie torrette di guardia.

Imperdibile il parco del castello, noto come Maizuru Park. Al suo interno sono presenti impianti sportivi ma anche il Museo d’Arte e persino un Tribunale. Il Fukuoka Art Museum ospita al suo interno numerose statue buddista e alcune opere di artisti come Salvador Dalì o Mirò. Sceglietelo anche per vedere la fioritura dei ciliegi durante la fine di marzo e l’inizio di aprile quando vi troverete a camminare in veri e propri tunnel di fiori.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Museo Nazionale di Tokyo | Il più antico museo in Giappone

Parco Ohori

Cosa vedere a Fukuoka, Parco Ohori

Il Parco Ohori è un idilliaco spazio verde nel cuore del centro storico di Fukuoka, caratterizzato da un enorme stagno al suo gente. Lo stesso nome del parco, Ohori, è traducibile in fossato, chiara indicazione sul fossato che circondava le mura esterne del Castello di Fukuoka, ancora oggi osservabile di fronte il grande stagno.

Il grande laghetto è interamente costeggiato da un sentiero lungo 2 chilometri, molto amato dagli abitanti della città per rilassarsi nella natura senza uscire dal centro città. Dentro lo stagno sono state costruite tre isole, collegate tra loro e alla terraferma da bellissimi ponti in pietra.

Il parco ospita in un’affascinante giardino giapponese, composto da alcuni degli elementi più distintivi di questo stile di giardino, come la cascata e la graziosa casa da tè. Non certo un caso che ad aver realizzato il giardino sia stato uno dei massimi maestri dell’arte del giardinaggio, Nakane Kinsaku.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Matsue, Giappone | Cosa vedere a Matsue

Museo della città di Fukuoka

Una delle principali istituzioni museali di Fukouka è il City Museum, il Museo della Città di Fukuoka, interamente incentrato sulla ricca storia e cultura della settima città del Giappone. Qua è possibile conoscere la porta storica di Fukuoka per il commercio internazionale verso la Corea e la Cina, mentre l’assoluta punta di diamante della collezione è l’antico sigillo d’oro da 108 grammi. Il museo è situato a breve distanza dalla Torre di Fukuoka, lontana circa 5-6 minuti a piedi, e può essere raggiunto attraverso la stazione della metropolitana di Nishijin.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Le regole da conoscere per affittare casa in Giappone

Fukuoka Tower

Terminiamo il nostro emozionante viaggio nelle cose da vedere a Fukuoka presso la più alta torre marittima del Giappone: la Torre J. Fukuoka. Con i suoi 234 metri di altezza la torre domina l’intero skyline cittadino, ben più modesto rispetto alle più popolose città come Osaka o Tokyo. I turisti possono visitare il ponte di osservazione della Torre J. Fukuoka, posto a 123 metri di altezza, da cui si può ammirare uno splendido panorama a 360° sulla città e sul mare: assolutamente imperdibile al tramonto.

La torre al suo esterno è ricoperta da circa ottomila specchi, che gli conferiscono un aspetto più monumentale e avveniristico, simile ai grattacieli finanziari che svettano in tutte le grandi città giapponesi. Dopo il tramonto la Torre J. Fukuoka si illumina con luci blu e viola, donando un aspetto ancor più suggestivo è imponente. Oltre al più alto punto panoramico a 123 metri, la torre presenta altri due piani accessibili al pubblico, il primo a 116 metri, il secondo a 120 metri, con ristorante e bar spettacolari.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Giappone, queste le città da visitare

Quando visitare Fukuoka

Cosa vedere a Fukuoka, stazione a Natale
© Copycat37 / Shutterstock.com

Come molte città del Giappone, Fukuoka può essere visitata in ogni periodo dell’anno. Le stagioni da preferire sono quelle autunnali e primaverili ma se lo sceglierete durante le festività di fine anno lo troverete più caldo rispetto alle altre destinazioni giapponesi. In inverno infatti raramente le temperature scendono sotto lo zero.

Come altrove, la primavera è un periodo di forte affluenza grazie al sakura, i ciliegi in fiore. Se volete proprio osservarli il periodo migliore è tra la fine di marzo e l’inizio di aprile ma meglio evitare la Golden Week, la settimana da che inizia il 29 aprile e termina il 25 maggio. In questi giorni si festeggia infatti il compleanno dell’Imperatore e tutta la nazione è in festa, quindi i voli e i pernottamenti subiscono importanti variazioni al rialzo in termini di prezzo.

Durante l’estate il clima è caldo e umido con abbondanti precipitazioni a giugno e luglio mentre in agosto e settembre frequenti temporali. Se non apprezzate troppo il caldo meglio attendere i due mesi successivi, ottobre e novembre.


 

Condividi su: