0
Condividi su:

Cosa vedere a Francoforte, il centro
culturale economico e geografico
della Germania

icona-articolo

Francoforte sul Meno, grattacieli e spazi verdi curatissimi, tra fiumi di sidro e un grande fiume d’acqua che l’abbraccia. La città, Frankfurt am Main, si trova nello Stato dell’Assia ed è la quinta città della Germania per popolazione.

Francoforte è anche la piazza economica di tutta la Germania e coniuga la scena finanziaria a quella culturale, rivelando così la sua natura cosmopolita che affascina e sorprende riuscendo a conservare le sue tradizioni e la sua memoria storica è tra le più avvincenti.
Allo stesso tempo è una delle città più eleganti e moderne di tutta la Germania, dove conferenze seminari e mostre si svolgono puntualmente, anno dopo anno.

Cenni storici

Mappa di Francoforte sul Meno

Francoforte sul Meno è una delle più importanti città della Germania, nonché una tra le più antiche. Alcuni studi hanno rilevato presenza umana già in epoca neolitica, sebbene la fondazione della città avvenne per mano dei Romani, nel I secolo d.C.

Con la caduta dell’Impero Romano d’Occidente, i Franchi – governati dalla dinastia dei Merovingi – trasferirono la propria corte a Francoforte.
Carlo Magno avviò una fase espansionistiche nel VIII secolo, momento in cui il prestigio e l’importanza della si svilupparono a dismisura. 
Suo figlio Ludovico fece ampliare – e abbellire – la sede imperiale. Vennero costruiti nuovi palazzi, nuove attività commerciali e Francoforte vide un’ulteriore crescita demografica ed economica. Il Trattato di Verdun, stipulato nell’843, spartì il regno in tre marco aree. Francoforte divenne il fulcro dell’area orientale e venne governata da Ludovico il Germanico.

Con l’avvento del nuovo millennio la forte crescita cittadina crebbe ulteriormente.
Nel 1150 in un documento venne già citata la Fiera di Francoforte e nel XIII secolo il sovrano concedette protezione ai partecipanti, sia durante il loro viaggio per raggiungerla che durante la permanenza.
Nel 1372 Francoforte ottenne il titolo di Città Libera, raggiungendo maggiore autonomia e diretta dipendenza dall’Imperatore, senza vincoli feudali.
Nel XV secolo tale era l’importanza economica di Francoforte che si sperimentarono le prime forme di società finanziarie in Germania.

Per secoli la città di Francoforte seguì le sorti del territorio. La struttura urbana mutò in base alle esigenze e divenne una metropoli di stampo industriale.
Nei primi anni del XIX secolo vennero abbattute le mura e, tra il 1810 e il 1813, la città divenne Granducato in via sperimentale. 
Con la nascita dello Stato di Prussia, Francoforte perse lo status di Città Libera. 

Nella Prima Guerra Mondiale Francoforte sul Meno fu vittima di carestie e forti disagi, che provocarono anche un notevole decremento demografico.
Al termine della Seconda Guerra Mondiale la città venne bombardata e molti edifici del centro storico furono gravemente danneggiati.

Oggi Francoforte sul Meno è il principale centro finanziario ed economico del paese.
Dal 1957 Francoforte ospita la Banca Federale Tedesca e dal 1998 è sede della BCE, la Banca Centrale Europea.

Cosa vedere a Francoforte

Francoforte non è una città molto grande, un weekend potrebbe rivelarsi adeguato per vedere le principali attrazioni. Gli amanti della bicicletta potranno sceglierla di visitarla completamente in sella alle due ruote.

Francoforte è infatti una delle città tedesche dove la rete ciclabile è tra le più sviluppate, un percorso di centinaia di km da affrontare in totale sicurezza.
Se apprezzate questo tipo di vacanza, sappiate che tutte le principali cose da vedere a Francoforte sono raggiungibili comodamente in bicicletta, mezzo a cui sempre viene data precedenza dagli altri mezzi motorizzati.

Lo skyline di Francoforte

Lo skyline di Francoforte

Molti la chiamano la Manhattan d’Europa facendo riferimento ai suoi grattacieli, frutto della proiezione verso il futuro che caratterizza la città, tutta tesa a evolversi pur mantenendo un saldo legame con il proprio passato.
Inutile pensare di mettere la skyline ai primi posti tra le cose da vedere a Francoforte, sarà lei stessa ad accogliervi da qualsiasi strada la raggiungerete. L’epiteto di Manhattan Europea gioca anche sul fiume che l’attraversa e che la identifica, il Meno (Main in originale).
Sono un centinaio i grattacieli che disegnano il profilo di Francoforte, prevalentemente occupati da banche.

Cosa vedere a Francoforte
Uno solo dei tanti grattacieli che sovrastano la città è aperto al pubblico. E’ la Main Tower, dotata di una piattaforma di osservazione posta a 200 metri di altezza, dalla quale si può ammirare una splendida vista panoramica sulla città.
Con i suoi 56 piani, più 4 posti a livello sotterraneo, la Main Tower è il primo grattacielo europeo ad avere una facciata realizzata unicamente in vetro.
Una delle particolarità è inoltre di non fare uso di aria condizionata. La ventilazione viene garantita unicamente dalle tante finestre.

Tra i grattacieli di Francoforte merita soffermarsi davanti al Messeturm Fairs Tower, realizzato negli anni ’90.
I suoi 63 piani sono occupati da uffici e banche ma ospita all’interno anche diversi ristoranti ottimi per una cena che permetterà anche di vedere il panorama della città da una prospettiva differente.
L’altezza della Messeturm è di 256 metri, superando quindi la Main Tower, e quando venne inaugurato era l’edificio più alto di tutta Europa.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona  Cosa vedere a Karlsruhe

Il centro turistico di Francoforte

Cosa vedere a Francoforte, il centro
Veduta del centro storico di Francoforte

Lasciamo la zona più moderna della città per addentrarci nel centro storico, il fulcro turistico della città.

La piazza principale di Francoforte è la Römerberg, sulla quale si affacciano numerosi edifici storici, con le tipiche travature in legno, come il Palazzo del Romer con la sua splendida Kaisersaal, la Sala degli Imperatori. Nella piazza trovano posto anche gli stand dei famosi Christmas markets.
Tra le cose da visitare a Francoforte è naturalmente proprio il centro storico a racchiudere le destinazioni turistiche più apprezzate.

L’attrazione più visitata è indubbiamente il Dom Sankt Bartholomäus, costruito tra il XIV e il XV secolo in stile gotico. Riconoscibile da lontano grazie alla sua torre principale di ben 95 metri di altezza, il Dom Sankt Bartholomäus è stato restaurato dopo un disastroso incendio del 1876.
Merita anche una visita la Paulskirche, la chiesa sconsacrata costruita tra il XVIII e il XIX secolo che nel suo passato ha ospitato il primo Parlamento della città, durante la rivoluzione del 1848.
Oggi nella Paulskirche si svolgono eventi culturali ed è l’occasione perfetta per ammirarla anche nel suo interno.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Cosa vedere a Dinkelsbuhl, Germania

I Musei di Francoforte

Cosa vedere a Francoforte, i musei

La cultura della città è ben rappresentato da un’intera area dedicata alle istituzioni, parliamo della Riva dei Musei, la Museumsuger, la zona a maggior concentrazione museale di tutta Europa.
Qui ce ne sono 26 tutti di pregevole importanza, ma il museo imperdibile è lo Städel dove poter ammirare le opere dei maggiori artisti contemporanei con una esposizione permanente che racchiude opere di Picasso, Rembrandt, Degas e Monet. Nello shop del museo, inoltre, sarà possibile trovare originali souvenir.

Ecco alcuni tra i musei da non perdere a Francoforte:

  • Il Museo della Moneta, inaugurato nel 1999 da parte della Banca Federale Tedesca. Il museo propone una collezione di oltre 350.000 tra monete e banconote, alcune delle quali davvero antiche, come quelle in uso durante l’Impero Romano.
  • Il Museo Tedesco di Architettura risale invece al 1984 e comprende al suo interno la storia dell’architettura iniziando dalle prime capanne abitative fino ai più moderni grattacieli.
  • Museo dell’Arte, uno dei musei che merita assolutamente inserire tra le cose da vedere a Francoforte, una ricca collezione che supera i 30.000 pezzi unici. Al suo interno sono conservati mobili antichi, tappeti e altri oggetti utilizzati sia in Europa che in Asia.
  • Il Museo Storico è in centro città, nel Römerberg, e racconta la storia di Francoforte ripercorrendola con una collezione di oggetti e opere d’arte. Interessanti anche le mostre temporanee che trattano, oltre la storia, anche la cultura e l’arte. 
OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Le città più romantiche della Germania

Francoforte, la città di Goethe

Cosa vedere a Francoforte, la casa natale di Goethe
Francoforte, la casa natale di Goethe

Tra le cose da vedere a Francoforte in tema di edifici museali, la Goethe-Haus è la casa dove lo scrittore Johann Wolfgang von Goethe visse con la sua famiglia.
Si tratta di una costruzione su tre livelli perfettamente ricostruita a immagine di quella originale, distrutta durante il secondo conflitto bellico mondiale.

Il teatro dell’Opera

Cosa vedere a Francoforte, il Teatro dell'Opera
Francoforte, il Teatro dell’Opera

Merita passeggiare intorno all’Alte Oper, considerato uno dei monumenti fondamentali del XIX secolo, per aggiungere un’altra delle tante cose da vedere a Francoforte.
La sua inaugurazione risale al 1880 ma durante la seconda guerra mondiale i bombardamenti lo distrussero quasi completamente.

Solo negli anni ’70 dello scorso secolo il Teatro dell’Opera è stato lentamente ricostruito, riaprendo nuovamente solo nel 1981. Inseritelo tra le cose da vedere a Francoforte per scoprire un meraviglioso edificio restaurato come la struttura originale.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Dusseldorf, la capitale della Vestfalia

Cosa fare a Francoforte

Cosa vedere a Francoforte, battello sul Meno

Un divertente giro in battello è una delle tante modalità per ammirare la città e scoprire cosa vedere a Francoforte. Tra le cose da fare a Francoforte, una piccola crociera sul Meno permetterà di ammirare le bellezze locali scivolando sulle sue acqua placide.

Gli abitanti amano godere degli spazi all’aria aperta a disposizione, approfittando di ogni momento per stendersi al sole su uno dei tanti prati presenti in città e rilassarsi.
Passeggiare lungo il fiume, a piedi o in bicicletta, è una buona occasione per apprezzare le bellezze naturali del luogo.
Ricordiamo che Francoforte ha oltre 600 km di piste ciclabili, perfette da essere percorse durante il periodo primaverile fino ad autunno inoltrato.

Il Palmengarten e lo zoo di Francoforte

Cosa vedere a Francoforte, il Palmergarten

L’attenzione per l’ambiente è particolarmente presente nel Palmengarten, il giardino botanico di Francoforte.
Oltre 30 ettari allestiti con piante esotiche, aree tematiche, roseti e serre che si sviluppano intorno a un piccolo lago.
Il giardino venne inaugurato nel 1868 con la formula dell’azionariato, in voga all’epoca. Un gruppo di cittadini acquistò dal Duca di Nassau la collezione di piante esotiche intorno alla quale, via via, si sviluppò l’intero parco.

Lo zoo di Francoforte è altrettanto da inserire nell’elenco delle cose da visitare a Francoforte. Si trova in una vasta area in cui sono presenti, oltre agli animali, anche piscine e cascate per creare una perfetta armonia tra natura e animali. Da ammirare il padiglione coperto che racchiude diversi animali che abitano sott’acqua.

Shopping a Francoforte

Cosa vedere a Francoforte, shopping
Il centro commerciale MyZeil

Gli appassionati di shopping potranno percorrere la via Zeil, una strada pedonale nella quale si trovano i brand più famosi di abbigliamento, gioielleria e profumeria.
La Zeil Fussgängerzone ha inizio a Hauptwache fino a proseguire a Konstablerwache, dove i più grandi magazzini sono posti esattamente alle due estremità.

Lungo la passeggiata avrete modo di trovare diversi negozi, ristoranti, fast food e una serie di locali perfetti per rilassarsi con un caffè.

Se volete entrare in quello che è il più grande centro commerciale all’aperto di Francoforte, dirigetevi allora allo MyZeil, sempre accessibile da una via lungo la via Zeil.
Nei suoi otto piani di vendita, in un contesto architettonico pregevole, troverete anche la scala mobile tra le più lunghe d’Europa, il tutto protetto da una cupola di vetro trasparente.

Cosa vedere a Francoforte
Per immergersi nella quotidianità, cercate il  quartiere Sachsenhausen, dove sono raggruppate boutique di designer locali e negozi vintage, oltre a numerosi caffè.

Il più grande mercato all’aperto, il Kleinmarkthalle, è invece composto da oltre 150 banchi che propongono alimentari e fiori, il posto perfetto dove trovare le molte specialità tedesche e i piatti internazionali.
Costruito nel XIX secolo, i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale lo hanno distrutto completamente, per essere poi ricostruito nel 1954 fedele all’originale.

Se vi trovate a Francoforte di sabato mattina, fate una passeggiata lungo il fiume Meno per trovare il mercato delle pulci, una vasta selezione di oggetti usati e introvabili altrove, dove poter trovare anche prezzi interessanti.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Cosa vedere a Monaco di Baviera

Cosa mangiare a Francoforte

Cosa vedere a Francoforte, la cucina tipica

Le famose salsicce di Francoforte sono il piatto forte della città, gustabili praticamente in ogni locale e pub. Simili a una salsiccia tradizionale preparata con carne di manzo, sono di fatto il piatto cittadino per eccellenza e da diversi anni considerato uno dei più antichi piatti nazionali.
La Frankfurter Rindswurst pare essere infatti stata servita, per la prima volta, nel 1897.
Se volete provare la carne, qua è d’obbligo assaggiare lo stinco di maiale oppure le salsicce di maiale, le note bratwurst.

Da provare anche la popolare salsa Grüne, una salsa verde che troverete servita come accompagnamento di una infinità di piatti, come uova sode o patate. Viene anche preparata per accompagnare la Frankfurter Schnitzel, la variante locale della cotoletta, oppure con pesce e verdure.
Come per molti piatti della tradizione nostrana, anche la Grüne Soße viene preparata in mille modi, ognuno diverso, in base ai gusti familiari.

Cosa vedere a Colonia
Handkäs mit Musik


Ma non è certo l’unica prelibatezza preparata in casa. Anche il formaggio, Handkäse, viene realizzato in versione casalinga. E’ una sorta di ricotta lavorata apprezzata da tutti i buongustai.

Sempre in tema di formaggi chiedete il handkäs mit Musik. Si tratta di un formaggio preparato con latte bovino lasciato macerare per qualche giorno insieme ad aceto, cipolla e cumino e servito accompagnato da semplice pane e burro.
Il termine ‘musica’ non vi tragga in inganno: è proprio l’effetto delle cipolle al vostro intestino…

Concludete infine brindando con un bicchiere di Apfelwein, il sidro di mele locale, bevanda tipica della città. Prosit!

Quando andare a Francoforte

Cosa vedere a Francoforte, l'Alte Opera a Natale
Alte Opera in inverno

Il clima di Francoforte è caratterizzato da inverni piuttosto freddo ed estati relativamente calde e umide.

Il mese più freddo è febbraio mentre quello più caldo è generalmente agosto, anche se negli ultimi anni anche luglio supera le medie stagionali.
In estate la media climatica è intorno ai 20°C mentre in luglio e agosto la media arriva, e in certi giorni supera, i 25°C. Non sono rare le giornate, tra fine luglio e inizio agosto, dove le temperature superano i 30°C, a volte toccando anche punte di 34°-35°C.
La forte umidità contribuisce a far percepire temperature anche superiori e non sono altrettanto rare le giornate con precipitazioni piovose di tipo temporalesco.

Il periodo migliore per visitare Francofore è la primavera, da fine Aprile a Giugno.
Non sono però da escludere repentini abbassamenti di temperatura oppure giornate piovose, anche improvvise.

L’alta stagione a Francoforte è durante l’estate e le vacanze natalizie.

Come muoversi a Francoforte

Cosa vedere a Francoforte, bus cittadino

Spostarsi a Francoforte è semplicissimo e piuttosto intuitivo.
Dal vostro arrivo in aeroporto basterà salire sul treno, linee S8 e S9, per raggiungere in meno di 20 minuti il centro cittadino.
Se volete già ammirare la città dall’aeroporto è possibile anche muoversi in autobus, in questo caso il viaggio può essere più lungo ma davvero interessante.

I mezzi pubblici di Francoforte sono efficienti e capillari, sia con una rete di superficie di tram e autobus, oltre che con una rete metropolitana in grado di coprire una vasta aerea.
Diverse anche le linee notturne, anche se in questo caso la frequenza è estremamente ridotta.

In macchina, invece, la città e i suoi dintorni sono spesso oggetto di un grande volume di traffico. Non è raro trovare code piuttosto lunghe nelle autostrade che conducono a Francoforte o in quelle che ci consentono di muoversi per visitare altre città limitrofe.
Molte le aree pedonali o ad accesso limitato. La via Zeil, l’area dedicata allo shopping, è una di queste.

Il modo migliore per muoversi all’interno di Francoforte è la bicicletta, noleggiabile in diversi punti all’interno della città e in diverse strutture alberghiere.
Un intero giorno di noleggio ha un costo orientativo di circa 15€.

Ultimo aggiornamento: 9 Agosto 2020


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0