Fort Zeelandia, roccaforte olandese in Suriname

Guida di Fort Zeelandia, la roccaforte olandese in Suriname situata nella capitale Paramaribo, costruita nel 1640 dagli olandesi come struttura in legno e punto nevralgico da cui è stata poi realizzata Paramaribo. Al suo interno, oggi, troviamo il Museo del Suriname con la sua collezione di reperti fondamentali per conoscere la storia del Paese. Fort Zeelandia si trova proprio nel centro di Paramaribo ed è facilmente riconoscible grazie ai suoi imponenti edifici coloniali. Il suo alto valore storico lo ha inserito tra i patrimoni dell'UNESCO. Ecco Fort Zeelandia, la roccaforte olandese in Suriname. 2 min


Fort Zeelandia, Suriname

Fort Zeelandia, Suriname

icona-articoloIl territorio è quello del Suriname, da qualcuno chiamato ancora Guyana Olandese, un piccolo stato nel nord dell’America latina, tra i Caraibi e il Brasile. La sua capitale è Paramaribo, che custodisce notevoli elementi di storia e cultura, come Fort Zeelandia.

Il Suriname ha ottenuto l’indipendenza dai Paesi Bassi solo nel 1975, ma sul territorio permangono i segni della politica olandese e le testimonianze dello sviluppo del Paese segnato da quel governo.

La storia di Fort Zeelandia

Museo del Suriname

Fort Zeelandia ne è un importante esempio. Costruita nel 1640 proprio per mano degli olandesi, come struttura in legno, è il fulcro intorno al quale si è sviluppata l’intera città. Le sue caratteristiche principali riguardano prevalentemente la sua struttura e, quindi, sono la forma pentagonale e i cinque alti bastioni che sovrastano l’imboccatura del fiume Suriname.

La costruzione, con le sue particolarità ed il suo fascino, è un costante promemoria del clima burrascoso del passato quando francesi, inglesi ed olandesi si contendevano questo territorio. Oggi, al suo interno, ospita il Museo del Suriname con la sua collezione di reperti fondamentali per conoscere la storia del Paese.

OneMag-logo
Suriname, la patria dell’ecoturismo

Dove si trova Fort Zeelandia

Suriname, mappa

Fort Zeelandia, ubicato nel centro di Paramaribo, è circondato da imponenti edifici in stile coloniale. Per il suo valore storico e architettonico è stato definito patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO. 

Il forte per proteggere la base commerciale che gli olandesi stabilirono vicino a quello che era il villaggio indiano di Parmirbo e che, in seguito, è diventata Paramaribo. Nel 1651 gli inglesi conquistarono il forte e lo ribattezzarono Fort Willoughby. Fu poi la volta degli Zealands che conquistarono il forte e la piazza commerciale nel 1667 e lo chiamarono Fort Zeelandia.
Dei 5 bastioni originari ne sono rimasti tre Middelburgh, Veere e Zierikzee. I due sul lato terra furono rimossi quando fu costruito Fort Nieuw-Amsterdam.

Quest’ultima fortezza fu edificata sulla riva destra del fiume Suriname dopo l’attacco vincente dei francesi ad alcune piantagioni intorno a Fort Zeelandia. Fuori dal forte c’erano anche le abitazioni degli ufficiali alcune delle quali, oggi, sono utilizzate come uffici.

Visitando il Suriname e la sua capitale Paramaribo, ci si immerge in un’atmosfera suggestiva che rimanda ad una storia e ad un passato unici. Gli stessi rappresentati proprio da elementi inconfondibili come Fort Zeelandia.

Viaggiare si conferma, così, un’occasione inimitabile per scoprire e conoscere dal vivo pagine di storia spesso non approfondite o, comunque, prettamente nozionistiche.


Like it? Share with your friends!