Finlandia, i 5 luoghi di interesse da non perdere

Visitare la Finlandia significa entrare in un paese ricco di fascino e di storia. La Finlandia propone diversi luoghi dove poter comprendere abitudini e tradizioni degli abitanti. Ricordiamo Turku, una delle città medievali più belle del paese con favolosa movida. Rovaniemi, la capitale della Lapponia, è famosa per ospitare 'la casa ufficiale di Babbo Natale'. Segnaliamo, inoltre, la coloratissima città di Porvoo dove poter ammirare la Cattedrale di legno dell'11° secolo. Ecco i 5 luoghi di interesse da non perdere in Finlandia.5 min


0
36 shares
Finlandia, i 5 luoghi di interesse da non perdere

Cosa vedere in Finlandia,
ecco i luoghi da non perdere

icona-articolo

Confinante con ⇒Norvegia e ⇒Svezia, la Finlandia è parte della Scandinavia, la regione geografica dell’Europa settentrionale. La Finlandia confina anche con la ⇒Russia, i cui attuali confini sono stati delineati dopo la conclusione del secondo conflitto mondiale.

La Finlandia è tra i paesi europei con una elevata percentuale di territorio boschivo.
Oltre il 72% dell’intero paese è infatti ricoperto da varie tipologie di alberi, di cui unicamente il 40% è di proprietà statale.
Visitare la Finlandia significa quindi, ovviamente, visitare un luogo la cui flora e anche la fauna è parte fondamentale, anche per l’economia. La Lapponia è il territorio dove più di ogni altro vivono le renne e tanti altri animali, specie quelli da pelliccia, cacciati per realizzare poi capi d’abbigliamento.

La Finlandia è  anche un paese ricco di storia e di fascino.
Ecco 5 tra le località davvero imperdibili in un viaggio in Finlandia, 5 città e 5 luoghi che più di ogni altro delineano la cultura e la tradizione del nord Europa.
Pronti a scoprire i cinque luoghi da non perdere in un viaggio in Finlandia?

I luoghi imperdibili della Finlandia

Cosa vedere in Finlandia, mappa scandinavia
Mappa della Scandinavia

Le ragioni che possono spingere a visitare la Finlandia sono davvero tante.
Prima abbiamo citato la Lapponia per la sua fauna, ma è anche il territorio dove ammirare le affascinanti aurore boreali, specialmente in quella che è definita la sua capitale, ovvero Tromso. Sono oltre 200 le notti in cui è possibile osservarle, quasi ogni notte invernale regala questo magnifico fenomeno ottico.

In Finlandia si apprezzerano i tanti boschi, il 72% del territorio dicevamo. Il valore è per gli abitanti immenso, esiste addirittura un diritto che autorizza chiunque a poter camminare liberamente nella natura, senza restrizioni. E non preoccupatevi di autorizzazioni o richieste, potrete raccogliere liberamente funghi o frutti di bosco, mentre ammirate uno degli ambienti naturali più incontaminati del mondo.

Non solo alberi. La Finlandia è anche nota per essere la terra dei mille laghi.
Sono ben 188.000 i laghi presenti nel territorio finlandese, un record che determina come sia la nazione con la più alta percentuale di acque interne al mondo.
Un record che si assomma a quello della loro pulizia, anche questa imperdibile.

Turku

Cosa visitare in Finlandia, Turku
Finlandia, Turku

Posta nella costa meridionale della Finlandia, Turko è una delle città medievali più belle del paese e per secoli anche la sua capitale. Tra i più antichi insediamenti in assoluto, Turko è tutto quello che ci si può aspettare da una città fondata nel Medioevo.
Immancabile una visita al fiume Aura, che l’attraversa, dove in estate le rive si riempiono di turisti ed abitanti pronti a festeggiare e a rimanere insieme. E’ qui che parte della movida locale si riunisce e che si diverte, tra un locale ed un ristorante.

Come in ogni città medievale è immancabile non visitare il castello. E’ uno degli edifici più antichi di tutta la Finlandia ed è uno dei tanti presenti in zona. Entrateci anche per essere parte della leggenda, quella che vuole che sia infestato di fantasmi e di presenze oscure.
L’edificio religioso per eccellenza è invece l’imponente cattedrale, edificata nel XIII secolo e costruita su quella che era in passato una antica chiesa in pietra. Il suo gradevole mix di stili architettonici la rende unica.

Da non perdere a Turku anche il mercato al coperto Kauppahalli, le cui origini si fondono con quelle della città e dove poter acquistare i prodotti locali. Da visitare il quartiere Luostarinmäki, le cui strade e gli edifici in legno rendono perfettamente l’idea di città medievali.
Prima di lasciare Turko alle spalle non perdetevi il Museo dell’artigianato Luostarinmäki dove ammirare gli artigiani locali pronti a realizzare di tutto, dagli abiti alle ceramiche.

Savonlinna

Visitare Savonlinna in Finlandia

Meno di 30.000 abitanti in una città costruita quasi interamente attorno al Saimaa, il lago più importante di tutta la Finlandia. Passeggiare da queste parti significa entrare in un ecosistema realizzato con quattro isole collegate fra loro da passerelle in legno.

Centro turistico molto apprezzato, qui si viene per visitare sopratutto il castello ed il parco nazionale di Linnansaari. In estate si riempie invece di pubblico pronto a partecipare al grande Festival Operistico, in calendario tra luglio ed agosto.
La fortezza è stata fondata nel 1475 e dall’anno di costruzione più volte è passata dal dominio svedese a quello russo. E’ proprio qua che si svolge il Festival dell’Opera oltre che essere sede di altri eventi, non tutte a sfondo musicale.

Gli amanti della natura non potranno invece perdere il parco nazionale, posto a Linnansaari, nel distretto dei laghi. Entrate per ammirare sia le foche che gli splendidi falchi ma sopratutto per scoprire la tradizione agricola, che qui è ben rappresentata. Se la vostra visita è durante il periodo estivo non perdetevi una crociera sul lago.

Da non perdere anche il Maakuntamuseo, il Museo dedicato alla storia locale allestito in quello che in precedenza era un vecchio granaio. Da ammirare la sezione dedicata alla navigazione con la storia dei primi vaporetti e dei tanti battelli. Da imparare qua anche la commercializzazione via acqua del legname.

Rovaniemi

Visitare Rovaniemi in Finlandia

Siamo nell’alto Circolo Polare Artico e qui troviamo la capitale della Lapponia con il suo incredibile scenario. Una passeggiata a Rovaniemi è infatti caratterizzata dalle consuete immagini che più ci portano a pensare alla Scandinavia, foreste ghiacciate e slitte trainate da husky.

E qua è anche la ‘casa ufficiale di Babbo Natale‘, dove troviamo il villaggio, la principale attrazione turistica che viene visitata anche in piena estate, quando la neve lascia spazio a territori verdeggianti.

Ma Rovaniemi permette anche di fare escursioni sul Lago Inari, sempre vicina al villaggio di Babbo Natale, oppure sciare se in stagione o ancora fermarsi in una delle tante attività ristoratrici per assaggiare i piatti tipici, quasi tutti a base di renna.
E, se sarete fortunati, potrete concludere la giornata con una scenografica visione dell’aurora boreale.

OneMag-logo
Link-uscita icona Guida turistica di Rovaniemi, Finlandia, la città di Babbo Natale

Vaasa

Visitare Vaasa in Finlandia

Fondata nel XVII secolo, Vaasa è sulla costa occidentale della Finlandia.
Nota per essere stata una roccaforte svedese durante il regno di Carlo IX di Svezia, Vaasa divenne anch’essa città governata dal dominio russo, dopo la perdita durante la guerra russo-svedese. Il conflitto, durato dal 1788 fino al 1790, fu combattuta tra l’impero svedese e quello russo, assegnando poi la vittoria a quest’ultimo.

Vaasa rimase vittima di un devastante incendio nel 1852 e gran parte dei suoi edifici storici vennero completamente distrutti. Furono proprio i russi a provvedere alla sua ricostruzione, diretti dallo zar Nicola I.
La Vaasa di oggi è una città efficente e moderna, vivace quanto basta grazie alla presenza di un plesso universitario che la rende frequentata da molti giovani.
Da non perdere il Museo di Arte Moderna di Kuntsi, sede di una delle più importanti collezioni d’arte del paese.

Porvoo

Visitare Porvoo in Finlandia

La nascita di Porvoo è quasi millenaria. Siamo ad est di ⇒ Helsinki dove troviamo le classiche abitazioni di legno, vivacemente colorate di rosso ed arancione, poste lungo il fiume Porvoo. Il colore delle abitazioni ricoda una visita di re Gustavo III di Svezia, in cui onore furono ridipinte.

La cittadina medievale è un susseguirsi di stradine, tutte ancora con ciottoli, che conducono nella piazza centrale della Città Vecchia, dove poter ammirare la Cattedrale di legno, la cui costruzione risale all’XI secolo. Nella piazza centrale è ancora oggi presente il mercato della città, il fulcro della vita cittadina.

Ma Porvoo, seconda città più vecchia della Finlandia, racconta tutto di se stessa grazie anche ai tanti artisti locali che qua hanno scelto di viverci e di trovare ispirazione.
Se volete visitarla in estate, raggiungetela dalla capitale a bordo di un battello a vapore, una delle maniere migliori per arrivare in questo storico borgo finlandese.

Il clima della Finlandia

Il clima della Finlandia

Le temperature in Finlandia sono basse in inverno mentre durante il periodo estivo le giornate sono gradevoli. Durante il periodo invernale, ovvero da dicembre a marzo, troviamo giornate fredde e corte, mediamente sotto lo zero anche come valore massimo.
Il periodo estivo, breve, ha generalmente massime che non superano i 26° C e le notti molto brevi, a volte di sole poche ore.

La Finlandia non è un paese con molte precipitazioni e non esiste un mese in cui vi è più pioggia degli altri, essendo quasi uniformemente distribuiti durante l’intero anno.
Per questa ragione, programmare un viaggio in Finlandia dipende unicamente dal tipo di vacanza che si intende effettuare.

Il periodo migliore, ad ogni modo, è tra maggio e luglio. In agosto le temperature cominciano ad effettuare una inversione di tendenza, con giornate meno gradevoli e notti fresche.


 


Like it? Share with your friends!

0
36 shares