Cosa vedere a Fes
guida di viaggio completa

Leggi tutti gli articoli del Marocco

Icona articolo onemag Fes, in Marocco, è considerata la capitale spirituale del paese grazie alla sua importante storia religiosa e politica. In passato due volte capitale, Fes è situata nell'area nord del paese, immersa in un contesto arido di forte suggestione, in grado di regalare panorami davvero eccellenti. Facilmente raggiungibile grazie all'aeroporto internazionale Fes Saiss, posto a una quindicina di km dal centro città, Fes è stata fondata nell'VIII secolo e fino al 1912 ha avuto il ruolo di capitale.

Passeggiare oggi tra le strade cittadine permetterà di scoprire il suo importante passato, un itinerario ricco di palazzi storici, moschee, musei, fontane e nella sua storica Medina si potrà comprendere un fascino davvero autentico del Marocco. Si tratta della più grande zona pedonale urbana del mondo, composta da un labirinto di stretti vicoli che salgono e scendono lungo le leggere alture su cui sorge la città. Proprio passeggiando in questi vicoli si incontrerà l'essenza tradizionalista  della città, con abitazioni dipinte a colori pastello che regalano una atmosfera tranquilla, nonostante il caos che accomuna molte delle città marocchine. Pronti a scoprire le cose da vedere a Fès?

 

Cosa vedere a Fès

Cosa vedere a Fes, scorcio della medina
Fes, scorcio della medina

Fes è la più antica delle quattro capitali imperiali del Marocco nonché una delle città più complete dell'antico mondo arabo.

Lungo le strade vi accorgerete come la città sia attenta in ogni dettaglio e, nonostante la grande affluenza di persone e il traffico costante, come riesca a mantenere una atmosfera pacata e tutto sommato pulita. A differenza della capitale Rabat, ben più cosmopolita, Fes riesce a offrire al visitatore una visione ben più autentica della quotidianità e della cultura locale marocchina.

Come tipico in diverse città nordafricane, anche Fes presenta due grandi aree opposte tra loro. Parliamo della Ville Nouvelle, la città moderna di fattura coloniale e contemporanea, e l'antica Medina, l'autentico centro storico ben conservato. Il cuore di Fez è Fes el Bali, l'antica medina, la cui urbanistica è labirintica e apparentemente senza un chiaro schema logico, una rete intricata di vicoli e stradine, che formano una rete capillare in cui facilmente ci si può perdere o disorientare. Se preferite potreste scegliere di visitarla con una guida esperta in grado di mostrarvi non solo le attrazioni principali ma anche alcuni angoli meno conosciuti e dettagli altrimenti incomprensibili.

 

La Medina

Cosa vedere a Fes, porta dell'antica medina di Fez
Porta della medina Bab Ftouh

La medina di Fès è la parte più storica della città, avvalorata come Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.

Iniziamo a visitarla partendo dalla Place Rcif, da dove si entrerà nella parte orientale della medina attraversando l'omonima porta. La piazza è invece uno dei luoghi di incontro preferiti dagli abitanti che qui si riuniscono a ogni ora del giorno e della notte, con famiglie che lasciano giocare i loro figli mentre i genitori discutono, a volte anche animatamente.

Dopo aver attraversato il cancello, seguite la direzione a nord dove incontrerete la prima delle attrazioni della medina, le Concerie Chouara.

 

Le concerie di Fès

Cosa vedere a Fes, la conceria di Fes el Bali

Una delle immagini più iconiche e rappresentative di Fès è quella delle sue concerie, l'attrazione forse più famosa della città.

Le concerie rappresentano un'antica tradizione di lavorazione delle pelli di animali, con le quali queste vengono trattate e trasformate in pelletterie. Questa tradizione, con certezza attiva sin dal XVI secolo, è da pochi decenni mutata, adattandosi alle tecnologie più moderne e alle richieste di un parco cliente sempre in forte crescita. Rimangono ancora molte le concerie che scelgono di lavorare la pelle a mano, quindi potrete vedere i tanti lavoratori immersi letteralmente in grandi tini, un lavoro davvero pesante e non semplice da svolgere. Quasi tutte i negozi attorno hanno comunque una terrazza che permette ai visitatori di osservare la lavorazione delle pelli in ogni suoi dettaglio.

Sono numerose le concerie di Fès, sparse per tutta la medina, di cui però spicca quella di Chouwara, indubbiamente la più rinomata.

La conceria di Chouwara è ben segnalata e indicata nei cartelli posti sui muri della Medina, quindi potrete visitarla anche se avrete scelto di iniziare la vostra visita alla Medina da un'altra delle porte di accesso. Qui è presente anche un negozio di pelletteria che ha un personale ben volenteroso di condividere come vengono trattate e tinte le pelli, sorprendentemente senza che siano troppo invadenti nell'acquisto dei prodotti, che presentano però costi molto alti.

 

Cosa vedere a Rabat, la capitale del Marocco

Cosa vedere a Rabat, la capitale del Marocco, dal 2012 parte integrante del Patrimonio dell'Umanità. Tra le cose da visitare a Rabat segnaliamo la medina,...

Le Madrase

Cosa vedere a Fes, Madrasa Bou Inania
L'interno della Madrasa Bou Inania di Fes

Le madrasa, nota anche come medersa, sono delle scuole dove veniva svolto l'apprendimento fondamentale dei più giovani.

Nelle origini islamiche l'insegnamento veniva infatti garantito da un insegnante che forniva le nozioni base in cambio di una piccola donazione da parte dei genitori. Oggi alcune di queste medersa sono all'interno della medina.

La Medersa Attarine è direttamente all'interno della medina ed è a breve distanza rispetto alle concerie da poco visitate. La sua struttura risale al XIV secolo e merita visitarne l'interno, indubbiamente più affascinante rispetto alla facciata.

La Medersa Bou Inania è una delle più antiche aree d'istruzione del Marocco, dove per secoli giovani musulmani vennero a studiare religione e affermarsi in un'alta carica sociale. Molti studenti soggiornarono in piccole stanze residenziali, che si possono facilmente vedere sopra il cortile centrale. Medersa Bou Inania è, senza dubbio, uno degli edifici più affascinanti di tutto il Marocco.  La struttura si è conservata incredibilmente bene, e visitandolo nelle prime ore del mattino, o le ultime del pomeriggio, sarà possibile esplorarlo senza folla e rumori.

 

Moschea Kairaouine

Cosa vedere a Fes, Kairaouin Mosque
Fes, Kairaouin Mosque

Accanto alla Medersa Attarine troviamo la Moschea Kairaouine.

Si tratta di un luogo di culto che racchiude al suo interno anche una università che è anche la più antica università del mondo islamico.  L'accesso alla moschea è riservato ai soli fedeli musulmani ma potrete scorgere qualche dettaglio sbirciando attraverso uno dei tanti cancelli. La moschea è anche una delle più grandi al mondo, in grado di ospitare oltre 20.000 fedeli contemporaneamente.

 

I suq

Cosa vedere a Fes, i suq della medina
Fes, i suq della medina

Tra le cose da vedere a Fes meritano ovviamente visitare i suq, i mercati tradizionali posti all'interno della medina.

Strutturati sommariamente per tema, ogni strada della medina propone una merceologia ma non è raro trovare negozi che vendono prodotti assolutamente diversi. Qua i prodotti venduti sono molto variegati, dalle spezie ai tipici guanti da hammam marocchini, dagli articoli in pelle di qualità alle stoviglie d'argento, dalle lampade all'abbigliamento tradizionalista. Se siete alla ricerca di un souvenir siete indubbiamente nel posto giusto, che sia una spezia, un tappeto o una lampada. Come consueto in tutto il nord dell'Africa contrattate.

 

Visita all’antica Medina di Casablanca

Visita all'antica Medina di Casablanca, una delle attrazioni di maggior rilievo in città, può essere davvero interessante. La Medina di Casablanca risale al XIX secolo...

Bab Bou Jeloud

Cosa vedere a Fes, Bab Bou Jeloud
Fes, Bab Bou Jeloud

Concludiamo la nostra visita alla medina di fes con la seconda delle tre porte di ingresso.

Conosciuta come la porta azzurra, la Bab Bou Jeloud è il varco più noto e anche uno dei luoghi più importanti della città. Il suo nome identifica il mosaico blu presente solo sulla facciata esterna della porta, un cancello che ha poco più di un secolo e quindi relativamente recente. In questa zona hanno sede numerosi ristoranti per cui merita arrivarci giusto per pranzo.

Asilah, la località balneare del Marocco

Cosa vedere ad Asilah, Marocco, splendida località balneare caratterizzata dalla presenza di una delle più belle spiagge della costa atlantica. Scopriamo le cose da vedere...

Fez el-Jdid, la parte nuova della città

Cosa vedere a Fes, il cortile del Museo Batha
Fes, il cortile del Museo Batha

Conclusa la nostra visita a Fez el-Bali, la medina, è arrivato il momento di parlare di Fez el-Jdid, la parte nuova della città, con pochi secoli di vita alle spalle. Indubbiamente quest'altra zona ha meno attrazioni rispetto alla Città Vecchia ma merita comunque inserirla tra le cose da vedere a Fes.

Merita infatti una visita il → Museo Batha, posto all'interno di un palazzo moresco del XIX secolo e al cui interno potremo ammirare gioielli, tappeti e ceramiche e tanti altri manufatti. Interessante anche il Quartiere Ebraico, il Mellah, il più antico del Marocco anche se oggi la maggioranza degli abitanti ha scelto di trasferirsi a Casablanca. Merita una passeggiata per ammirare i suoi balconi decorati e le finestre in ferro battuto e raggiungere la terrazza che permette una vista della sinagoga Danan in rue Der el-Ferah Teati e il cimitero ebraico

 

Essaouira, la città bianca del Marocco

Cosa vedere a Essaouira, la città bianca del Marocco, fondata in epoca classica e dominata dapprima dai berberi, che instaurarono una monarchia, poi dai romani,...

Ville Nouvelle, la parte moderna della città

Cosa vedere a Fes, il Palazzo Reale
Fes, il Palazzo Reale

La terza è ultima zona in cui è suddivisa Fes è la Ville Nouvelle, il centro moderno della città marocchina.

La Ville Nouvelle è un quartiere costruito dai francesi a sud della Medina di Fes all'inizio del XX secolo ed è la parte più moderna, sede dei principali alberghi e di ristoranti. Nota in arabo come Fès el-Jdid, il quartiere è molto lontano dal fascino della medina ma rimane un punto di osservazione per una visione completa della città.

Tra le cose da vedere a Fes, la Ville Nouvelle è sede tra l'altro del Palazzo Reale, il Palais Royal, completamente restaurato in tempi recenti e posto a cavallo tra la Medina e la Ville Nouvelle. L'accesso al pubblico è purtroppo vietato e quindi non vi rimarrà altro che ammirarlo dall'esterno, dove apprezzerete la sua tipica architettura araba, con la sua intricata piastrellatura. Il quartiere è anche sede dei giardini Bou Jeloud, la meravigliosa area verde di Fes, piuttosto nascosti e poco trafficati. Sono il punto di riferimento se siete alla ricerca di relax e di quasi assoluta tranquillità.

Prima di lasciare Fes date uno sguardo alle montagne dell'Atlante del Monte Zalagh, l'escursione perfetta se siete escursionsti attivi. Scalate la sua ripida salita giungendo alla scenografica cima da dove godrete di un panorama mozzafiato e incredibilmente romantico. Sopra vi attende anche un complesso agricolo che ogni giorno prepara piatti gustosi secondo l'antica tradizione agricola marocchina. Preparatevi a gustare del pane appena sfornato e concludete l'esperienza con una deliziosa tazza di tè alla menta.

 

Continua a scoprire il Marocco: