Immagine aerea dello stadio sportivo di Fenway Park, sede dei Boston Red Socks

Fenway Park: il leggendario stadio di baseball di Boston


Condividi su:

Il Fenway Park, uno degli stadi di baseball più storici d’America

Leggi tutti gli articoli degli Stati Uniti

Mappa del Fenway Park, Boston

Icona articoloGli americani lo considerano come la Mecca del baseball. Appellativo che, tutto sommato, condividiamo. Il Fenway Park è lo stadio di riferimento dei Boston Red Sox, situato poco fuori il centro di ⇒ Boston, la vivace metropoli del Massachusetts, e sfregia il vanto di essere tra gli stadi di baseball più antichi e amati degli Stati Uniti d’America.

Fenway Park: il campo da baseball più amato d’America

Visuali dagli spalti del Fenway Park prima dell'inizio di una partita dei Boston Red Sox
Visuali dagli spalti del Fenway Park prima dell’inizio di una partita dei Boston Red Sox

I tifosi e gli appassionati etichettano lo stadio come il America’s Most Beloved Ballpark, il campo da baseball più amato d’America, e spesso usano il soprannome The Cathedral che testimonia l’atmosfera sacrale che si respira spettando a un match della MLB, Major League Baseball. Negli Stati Uniti nord-orientali il baseball è lo sport più seguito e amato: basterà avvicinarsi ai cancelli esterni per avvertire quel senso di gloria e orgoglio di squadra, respirando un’atmosfera nostalgica davvero indimenticabile.

Lo stadio, infatti, cela una storia centenaria, che si può avvertire attraverso la caratteristica muratura in mattoni rossi delle tribune, le sculture dei leggendari idoli del baseball, gli affreschi storici e gli elementi vintage. Nel suo insieme, il Fenway Park si mostra in tutta la sua maestosità come un vero e proprio museo del baseball. L’elettrizzante atmosfera si fa sempre più viva man mano che i minuti trascorrono e il match sta per cominciare. Gli spalti brulicanti di tifosi sembrano prendere vita mentre in tutto lo stadio si propaga la tradizionale musichetta suonata con l’organo, annunciando l’inizio dello spettacolo.

Lo stadio dei Boston Red Sox

Immagine del Fenway Park senza pubblico
Immagine del Fenway Park senza pubblico

L’atmosfera vintage è il punto di forza del Fenway Park, nonché un vero orgoglio per i bostoniani, che facilmente citano questo stadio, il più antico tra quelli ancora utilizzati negli Stati Uniti, come una delle più importanti attrazioni turistiche della propria città. Armati di tipiche t-shirt blu o rossa dei Red Sox e dell’iconico cappellino da baseball con il logo di questa squadra, il caratteristico calzino rosso, il Fenway Park riuscirà a regalarvi un’esperienza assolutamente indimenticabile. Lo stadio ha una capacità complessiva di 37 mila posti a sedere, con una dimensione complessiva molto più ristretta rispetto alla maggior parte degli stadi moderni, caratteristica che conferisce un’atmosfera ancor più intima e informale per chi ha la fortuna di assistere a una partita dal vivo.

Organizzare la propria visita al Fenway Park

La tribuna stampa del Fenway Park di Boston
La tribuna stampa del Fenway Park di Boston

Se presi dall’emozione avete deciso di assistere a una partita dei Red Sox, sappiate che tutti i match giocati in casa dal 2003 sono andati completamente sold out: organizzate con largo anticipo acquistando i biglietti online o al telefono. Lo stadio, progettato dall’architetto James McLaughlin, fu inaugurato nel 1912, ospitando come prima partita lo scontro tra Red Sox e New York Highlanders, conosciuti oggi come New York Yankees, contro i quali i bostoniani uscirono vincitori.

D’allora, lo stadio è stato profondamente modificato, con tanti elementi aggiunti e modificati nel corso degli anni, caratteristica per cui troviamo alcune peculiarità uniche nel loro genere. Tra queste peculiarità, la più famosa è quella del Green Monster, il muro verde brillante alto 11 metri sul settore sinistro del campo. È possibile visitare lo stadio anche quando non si tengono le partite, grazie ad apposite visite guidate dalla durata di circa un’ora, con le quali si può scoprire la storia dei Red Sox e del loro stadio. Alternativa molto valida e interessante è quella di assistere agli allenamenti nella battuta (Batting Practice Tour).


 

Condividi su: