Everglades National Park, cosa vedere nel parco creato da Roosevelt

Everglades National Park, cosa vedere nel parco creato da Roosevelt a soli 20 km da Miami e ricco di praterie e paludi. Scopriamolo.

Cosa vedere a Everglades National Park,
il parco nazionale della Florida

Istituito da Franklin Roosevelt nel 1934, l’Everglades National Park protegge l’ecosistema subtropicale, molto delicato.
È situato nell’estremità a sud della penisola della Florida, a soli 20km da Miami.
Il territorio è alternato da vaste praterie, paludi salmastre e laghi con boschi di mogani e palme nell’acqua.
L’area fu occupata nel ‘800 dalla popolazione nativa dei Creek, spinti a sud dai coloni europei.
I Seminole, unica tribù che non ha mai aderito ai trattati con Washington, diedero vita a commerci di pelli di lotta, alligatori e piume di uccello, e fornirono riparo e sicurezza agli schiavi di colore fuggiti dai lavori forzati.
Il “fiume d’erba” delle Everglades è geologicamente diverso rispetto ad una palude classica, si tratta infatti di un vero fiume, lo Shark River Slough, lungo oltre 80km e profondo, durante l’estate, meno di un metro.

Parco nazionale Everglades

Scopriamo Everglades National Park

Il Parco nazionale protegge oltre 14 specie animali in via di estinzione, tra cui l’alligatore americano e la matteria d’America. Ricca anche la fauna volatile, con un totale di 350 specie presenti.
La strada statale FL-9336 attraversa, per circa 61km, la zona meridionale del parco. Dall’entrata a Flamingo, attraversando vari punti panorami, fino all’estremità della riserva.
Nell’Ernest F. Coe Visitor è situato il museo della storia della riserva, dove vengono anche proiettati importanti documenti storici.
Da Visitor Center partono i trenini su gomma che conducono alla torre di Shark Valley, la località perfetta per ammirare il panorama sul fiume d’erba.

Airboat & luoghi turistici

Scopriamo Everglades National Park

Un altro dei simboli della riserva sono gli airboat, un mezzo di trasporto galleggiante che permette di muoversi velocemente (quasi 100kmh) tra le acque del fiume.
A nord, sul Tamiami Trail, si trova il Miccosukee Indian Village, una destinazione turistica molto apprezzata in cui si può osservare le dimostrazioni di lotta da parte degli alligatori, per comprendere anche come attaccano le proprie vittime.
Negli ultimi giorni dell’anno, tra Natale e Capodanno, si svolge l’Indian Arts Festival, un esibizione di danze tradizionali ed esibizioni in costume originarie dell’India.
Scopri di più: 
Condividi su: