Essaouira, la città bianca del Marocco

Cosa vedere a Essaouira, la città bianca del Marocco, fondata in epoca classica e dominata dapprima dai berberi, che instaurarono una monarchia, poi dai romani, che la inserirono nella provincia di Tangeri. Essaouira una piccola città costiera, situata a circa 200 km da Marrakech, apprezzata e rinomata per la sua medina, composta da edifici bianchi e da mercati tradizionali. Ecco cosa vedere e fare a Essaouira, in Marocco.2 min


Essaouira, la città bianca del Marocco

Guida a Essaouira, Marocco

Città del Marocco | Le 10 città del Marocco più belle

icona-articoloIscritta come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, Essaouira è una città costiera del Marocco, distante circa 200 km da Marrakech e 400 da Casablanca. La città è rinomata per la sua medina, contornata da una medievale cinta muraria e caratterizzata dai suoi edifici dal colore bianco. 
Essaouira, biciclettaSull’origine della città si hanno poche notizie. Per certo si conosce che nel III secolo a.C. la città aveva un’importante ruolo nei commerci, tanto da divenire una delle più ricche città del Nord Africa. In questo periodo Essaouira veniva conquistata dai berberi, che instaurano una monarchia durata sino al 42 d.C., anno in cui la città veniva annessa alla provincia romana di Tangeri.
Nei secoli a venire la città rimase in secondo piano nella vita politica e nei commerci. Nel frattempo si sviluppava numerosa comunità ebraica divenuta poi essenziale per il rapporto tra il sultano e le potenze estere.
Cosa vedere a Essaouira: le strade della medinaDurante il tardo medioevo la città veniva dotata di cinta muraria che la rese un porto attrezzato per i commerci internazionali. In questi anni Essaouira era protagonista di un’ascesa che la rese un punto di riferimento anche nella società marocchina.
Il declino, sia economico che demografico, arriva con il protettorato della Francia. I francesi prediligevano Casablanca a Essaouira, investendo nello sviluppo dell’odierna maggiore città marocchina.
Per molti decenni Essaouira vivacchia quasi esclusivamente con la pesca, pratica che ancora oggi è fondamentale per l’economia cittadina. Le ultime decadi hanno portato fortuna alla città, scoperta dal turismo di massa e diventata oggi tappa imperdibile in un viaggio in Marocco. 

OneMag-logo
Ifrane, la città più pulita del mondo è in Marocco

Breve guida sulla città

Cosa fare a Essaouira

Cosa fare a EssaouiraOggi Essaouira è una città tranquilla, perfetta per le gite fuori porta.
Il centro urbano si divide in due principali aree. La medina, il quartiere storico della città, nonché il più tradizionale, e la Kasbah, parzialmente coloniale e più moderna, caratterizzata da botteghe e mercati tipici.
Medina Essaouira La Kasbah si presenta avvolta dalla spessa cinta muraria, realizzata dai francesi nel 1756. Le mura sono particolarmente interessanti anche per la propria struttura. La cinta, infatti, è un’eccezionale connubio tra ingegneria militare europea e architettura arabo-musulmana.
Il clima mite presente durante l’intero arco dell’anno favorisce anche gli sport. Essaouira vanta eccezionali coste soggette a brezze oceaniche che creano l’ambiente perfetto per praticare surf e windsurf.
Nella Kasbah l’attrazione principale è la capillare rete di vicoli e viuzze, dove mercanti si prestano a vendere la propria merce e dove gli edifici si presentano in tutta la propria bellezza.
Particolarmente interessante è il mercato del pesce, dove viene venduto pesce freschissimo e d’eccellente qualità.

Da attraente cittadina per lo scambio di merce, tra cui spezie, stoffe e, soprattutto, porpora, Essaouira ha ereditato un’eccezionale cultura mercantile. Tra le strette ed affascinanti vie della cittadina possiamo visitare il Museo Sidi Mohamed Ben Abdallah
Il piccolo museo è interamente dedicato all’arte e agli oggetti della cultura musulmana. Qua sono conservati strumenti musicali ma anche tappeti e molti gioielli, oltre che storiche armi e dipinti.

È possibile visitare i bastioni della cinta muraria, tra le altre cose da vedere a Essaouira. Imperdibile la torre quadrata di Skala e anche i diciannove cannoni allineati l’uno dopo l’altro.


 


Like it? Share with your friends!