Escaldes-Engordany, guida alla città termale di Andorra

Cosa vedere ad Escaldes-Engordany, guida alla città termale di Andorra. Tra le cose da vedere ad Escaldes-Engordany si cita il Museo dei Profumi, noto per esporre oltre 1000 fragranze di profumi, il Centro Culturale CAEE, dedicato all'arte contemporanea, ed il Museo delle Bambole Russe, sede di oltre 300 bambole artigianali russe. Da non perdere sono anche i due edifici religiosi, la chiesa di Sant Pere Martir e la chiesa di Sant Miquel d'Engolasters. Simbolo della parrocchia di Escaldes-Engordany sono le Terme di Caldea, le più votate al mondo. Ecco cosa vedere ad Escaldes-Engordany.

Guida di Escaldes-Engordany nel Principato di Andorra

icona-articoloCosa vedere ad Escaldes-Engordany, Andorra – Popolata da poco meno di 17.000 residenti, Escaldes-Engordany è una delle parrocchie di Andorra, creata nel 1978 come divisione dalla capitale di Andorra La Vella.

Sebbene Escaldes-Engordany sia un comune separato, il centro urbano si presenta omogeneo con la vicina capitale, sembrando a tratti un tutt’uno. La cittadina è internazionalmente nota per essere una località termale tra le più apprezzate al mondo, sede delle terme di  Caldea. Scopriamo cosa vedere ad Escaldes-Engordany.

onemag Logo Ultra Micro
Soldeu, il villaggio turistico di Andorra

Cosa vedere ad Escaldes-Engordany

I musei

Escaldes-Engordany, musei

Iniziamo la nostra guida su cosa vedere ad Escaldes-Engordany presso il Museo dei Profumi. Facilmente intuibile dal suo nome, il complesso museale offre ai propri visitatori una peculiare esposizione dedicata ai profumi. Istituito nel 2004, il Museo dei Profumi di Escaldes-Engordany propone una variegata collezione di profumi di ogni genere, dai più classici da boutique sino ad alcuni da collezione, con complessivamente oltre 1000 fragranze differenti.

Proseguiamo l’itinerario su cosa vedere a Escaldes-Engordany in un altro eccellente museo, il Museo delle Bambole Russe. Il Museo delle Bambole Russe di Escaldes-Engordany è uno spazio espositivo ampio circa 250 mq in cui sono conservate ed esposte al pubblico oltre 300 bambole artigianali.

Il terzo museo da non perdere in città è quello del Centro Culturale CAEE, complesso museale dedicato all’arte contemporanea. Alla piccola esposizione permanente vengono affiancate numerose esposizioni temporanee, valorizzando anche i prodotti artigianali locali. Per ulteriori informazioni visita il sito web.

onemag Logo Ultra Micro
Arinsal, il borgo con la stazione sciistica di Andorra

Le chiese

Escaldes-Engordany, Chiesa di Sant Pere Martir
Escaldes-Engordany, Chiesa di Sant Pere Martir

Dai musei proseguiamo la guida turistica di Escaldes-Engordany presso gli edifici religiosi. Il principale edificio ecclesiastico è la Chiesa di Sant Pere Martir, nota per la sua egregia conservazione e per il suo ampio interno in stile gotico. Rimanendo in tema gotico, all’interno della chiesa è stata installata una peculiare croce di stile gotico, risalente agli anni ’70, per celebrare le separazione di Escaldes Engordany dalla capitale.

Non da meno anche la Chiesa di Sant Miquel d’Engolasters, situata nell’immediata periferia di Escaldes-Engordany. Risalente al 12° secolo, la Chiesa di Sant Miquel d’Engolasters è tra i più antichi edifici ecclesiastici della regione, costruita in un peculiare stile che mescola gli elementi architettonici lombardi e romani. All’interno della Chiesa di Sant Miquel d’Engolasters sono tutt’oggi conservati numerosi affreschi di elevato interesse artistico.

Concludiamo il nostro viaggio tra le cose da vedere a Escaldes-Engordany presso il Museo Carmen Thyssen. Il Museo Carmen Thyssen espone la collezione della nota omonima ex modella spagnola, con opere d’arte risalenti a varie epoche, dal 14° al 20° secolo. Per informazioni visita il sito web ufficiale.

onemag Logo Ultra Micro
Sant Climent de Pal, la chiesa romanica di Andorra

Escursioni

Escaldes-Engordany, Terme di Caldea
Escaldes-Engordany, Terme di Caldea

Escaldes-Engordany è una delle stazioni termali più importanti d’Europa, a cui vengono affiancate anche numerose opportunità per divertirsi all’aria aperta. Prime tra tutte sono l’escursioni sciistiche, principale attrattiva di Andorra durante la stagione invernale.

La stagione estiva è invece perfetta per godersi le escursioni ed il trekking, grazie ai numerosi parchi ed aree protette che contornano la prefettura di Escaldes-Engordany. 

Da non perdere durante un viaggio ad Escaldes-Engordany è il complesso termale di Caldea, un vasto centro caratterizzato da numerose piscine, giostre, palestre, solarium, saune e ristoranti.

onemag Logo Ultra Micro
Andorra, guida allo shopping agevolato

Come raggiungere Escaldes-Engordany dall’Italia

Escaldes-Engordany, come raggiungerla
Escaldes-Engordany, come raggiungerla

Per raggiungere Escaldes-Engordany dall’Italia in automobile prendiamo come punto di riferimento Imperia, città situata nell’immediata vicinanza con il confine con la Francia. Usciti dalla città in direzione ovest è necessario percorrere la E80, che vi porterà in Francia in una manciata di chilometri.

Entrati in Francia si percorre per il primo tratto l’A8, l’autostrada parallela alle provinciali sul lungo mare. Si segue l’A8 costantemente fino a Coudoux, da cui si cambia con l’A7 per un breve tratto sino a Salon-de-Provence, da cui si cambia con l’A54.

L’A54 vi permette di raggiungere rapidamente Saint-Martin-de-Crau, località di riferimento per cambiare la strada con la N113 e, superata poco dopo Arles, la N572. Alternativamente si cambierà altre due volte, prendendo dapprima l’A54 fino Nimes e poi l’A9, che si segue fino Perpignano.

Da Perpignano si cambia percorso imboccando la N116, strada scenografica che attraversa i Pirenei e permette di superare il confine con la Spagna, da cui si imboccherà la N260 fino a La Seu d’Urgell, località di scambio per prendere la N145, dove in una manciata di chilometri si oltrepassa il confine con Andorra.

Entrati ad Andorra si segue la prima arteria stradale, la CG-1, che vi porterà ad Andorra La Vella, da cui in pochi chilometri è possibile recarsi ad Escaldes-Engordany.

onemag Logo Ultra Micro
Andorra, guida turistica ed informazioni di viaggio

Quando andare

Escaldes-Engordany, quando andare
Escaldes-Engordany, quando andarci

Entrambe le stagioni principali, estate ed inverno, sono ottime per il turismo ad Escaldes-Engordany. La privilegiata posizione di Andorra nel cuore dei Pirenei permette al contorno montuoso della località di innervarsi presto rispetto alla media europea ed in estate il clima è mite ed ottimale per le escursioni.

Durante l’inverno di rado le temperature ad Escaldes-Engordany crollano notevolmente sotto zero, viceversa le massime sono anche nei mesi più freddi abbastanza miti, se comparate con altre località di montagna, attorno ai 6-8 gradi.

Invece le estati sono più miti, con massime che non superano mediamente i 28 gradi e minime che si assestano attorno ai 15 gradi, con però attenzione alle precipitazioni. Infatti seppur Andorra è un territorio abbastanza secco, l’estate è caratterizzata da alcune precipitazioni.

Condividi su: