Egitto, uno dei paesi migliori al mondo per il turismo invernale

Egitto, uno dei paesi migliori al mondo per il turismo invernale, tra cibo, cultura e un mare cristallino. Scopriamo l'Egitto in Inverno.

Egitto, un viaggio tra la cultura, il cibo e il mare

Inverno al caldo in Egitto, almeno per il tempo di una vacanza. Comincia con questo proposito la preparazione dell’itinerario di viaggio verso una meta straordinaria che nonostante sia conosciutissima e tanto frequentata, riserva sempre sorprese piacevoli ai suoi visitatori.

L’Egitto, infatti, non è solo un luogo in cui trovare sole e caldo per godersi il mare anche in inverno. È, soprattutto, una destinazione in grado di stupire ed affascinare con attrazioni interessanti da scoprire durante le molte possibili escursioni. Perché se la natura offre scenari incantevoli e conquista con i suoi colori vividi ed intensi, la cultura locale rivela pagine di storia uniche da scoprire e riscoprire ogni volta con uno sguardo alle leggende ed uno ai tantissimi particolari.

I luoghi storici dell’Egitto

Se la splendida barriera corallina, seconda solo a quella australiana, e le suggestive piramidi sono le attrazioni più frequentemente indicate parlando dell’Egitto, non bisogna trascurare i luoghi mistici e le città. Il monte Sinai, la montagna di Mosè, insieme al suo valore religiosamente simbolico offre testimonianze architettoniche imponenti, come il complesso del monastero di Santa Caterina, il più antico monastero cristiano ancora esistente, situato al centro della valle desertica.

Avvolta nell’abbraccio imponente delle montagne, in una festa di colori appare l’oasi di Feiran, detta la perla del Sinai, caratterizzata dalle rocce granitiche colorate che spiccano sullo sfondo turchese del Mar Rosso. È uno dei paesaggi più particolari e suggestivi dell’Egitto ed è una delle più importanti aree naturali del Paese. Dodicimila palme tra le quali cresce anche la vite, nel bel mezzo del deserto: una fertilità eccezionale grazie alle acque che arrivano dalle montagne circostanti.

Alessandria, Luxor ed il Cairo sono gli imperdibili luoghi storici dell’Egitto. Bellezza costiera e cibo sono i segni identificativi della prima, che offre anche le catacombe di Kom el Shokafa, e la famosa Biblioteca, delle più antiche al mondo. Luxor ospita il tempio di Karnak e la valle dei Re con le tombe dei faraoni. Il Cairo, invece, è il punto di partenza perfetto per partire alla scoperta delle piramidi, con la necropoli di Giza, il Museo egizio e la Torre del Cairo.

sharm el sheikCosa fare e vedere a Sharm El Sheik, perla del Mar Rosso
Cosa fare e vedere a Sharm El Sheik, la perla del Mar Rosso? Oltre al delizioso mare tante sono le escursioni possibili, ecco le principali.
Continua a leggere

Le località balneari dell’Egitto

Egitto, uno dei paesi migliori al mondo per il turismo invernale

Impossibile resistere al richiamo del mare ed al fascino di località come Sharm el Sheikh, che oltre al già citato monastero di Santa Caterina, offre alcune tra le più belle spiagge della zona. E poi Marsa Alam, con la sua distesa desertica di sabbia dorata, la riserva naturale di Ras Mohammed e il famoso Canyon Colorato. Tappa obbligata il Tempio di Philae ad Assuan, inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’Unesco. L’edificio, dedicato alla Dea Iside, è caratterizzato da un paesaggio molto bello tra le acque del Nilo è visitabile anche di notte.

Non c’è da farsi convincere troppo: l’Egitto anche in inverno ha il suo fascino e le sue attrazioni senza tempo che invogliano ad una vacanza in questi luoghi nei quali aleggia un’atmosfera unica che avvolge e coinvolge regalando puntualmente la splendida sensazione di benessere e serenità che non spariscono appena tornati a casa, ma continuano a girare nella mente restituendo emozioni e piacevolissimi ricordi.

Scopri di più:

Marsa Matruh, la costa settentrionale dell’Egitto
10 idee di escursioni tra i deserti di tutto il mondo

 

Condividi su: