Condividi su:

Cosa vedere a Dubrovnik, elegante salotto
nel sud della Croazia

 

icona-articoloDubrovnik, una delle città più belle e visitate della Croazia, chiamata anche la Perla dell’Adriatico grazie alla sua eleganza, in grado di meravigliare già dal primo sguardo.
La città è chiamata anche Ragusa, proprio come il comune siciliano, e può vantare un mare strepitoso e una storia ricca e antichissima che ha lasciato in eredità.
Tra le cose da vedere a Dubrovnik è facile perdersi fra un patrimonio artistico di primo livello, con piazze, monumenti e opere d’arte di inestimabile valore.
Il centro storico di Dubrovnik è un capolavoro a cielo aperto, tanto da essere entrato di diritto, e per intero, nella lista dei patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. 

Cenni storici

Cosa vedere a Dubrovnik, mappa

Dubrovnik è stata fondata nel VII secolo durante una migrazione delle tribù croate in fuga dai barbari. Le tribù scelsero di insediarsi con piccoli insediamenti, vicini ma non uniti, pronti a difendersi in caso di nuovo attacco. In maniera graduale gli insediamenti si unificarono per realizzare una più grande città, facilmente difendibile.
La città croata si impose presto come importante porto riuscendo a rimanere autonoma durante l’intero periodo medievale.

La fondazione della Repubblica di Ragusa (l’equivalente italiano proprio di Dubrovnik) nel XV secolo, una repubblica indipendente con tanto di valuta e bandiera, rese la città una grande realtà commerciale e non solo. Come nazione fu la prima in assoluto ad abolire la schiavitù e già il secolo successivo era una delle nazioni più prospere diventando rapidamente una delle maggiori potenze commerciali.
Lo sviluppo economico portò con se anche ulteriori benefici. Presto la città divenne ambita da filosofi, poeti, scienziati, scrittori e artisti e con essi iniziarono la costruzione di numerosi edifici, ancora oggi al primo posto tra le cose da vedere a Dubrovnik.

Il XVII secolo vide però una brusca virata all’espansione della città. Prima una crisi politica aveva messo in discussione l’espansione economica, poi un devastante terremoto nel 1667, che distrusse la città. Per Dubrovnik era arrivato un fondamentale momento di pausa, sfociato poi nella conclusione della Repubblica di Ragusa nel XVIII secolo per volere di Napoleone. La città, oramai chiamata unicamente in questo modo, entrò a far parte della Dalmazia, la regione meridionale della costa croata.

Il resto della storia è attualità. Nello scorso secolo la Croazia si dichiarò indipendente, trovandosi in questo modo a fronteggiare gli attacchi serbi nel suo territorio.
La città si ritrovò nuovamente devastata ma il prezioso restauro dei suoi abitanti l’ha trasformata oggi in una città elegante, affascinante e una meta da inserire tra le città da visitare in Croazia.
Pronti a scoprire cosa vedere a Dubrovnik?

Il territorio di Dubrovnik

Cosa vedere a Dubrovnik, le grotte
Le grotte di Dubrovnik

Dubrovnik è la città più a sud della Croazia, a breve distanza sia dalla Bosnia che dal Montenegro.
Da città balneare
, Dubrovnik si affaccia placida sul mare giusto di fronte alle isole Elafiti.
Le scogliere e i promontori posti di fronte alla città appartengono proprio alle cinque isole e alle innumerevoli isolette note con il nome di Elafiti.

Delle cinque isole più grandi tre sono del tutto disabitate. Sono Kolocep, Mezzo e Giuppiana mentre le altre due, Olip e Jaklian, sono occupate solo in determinati periodi dell’anno ma senza residenti stabili. Le isole sono state scoperte dai romani che le chiamarono Elafiti, dal greco Elaphos, dando loro il nome dei cervi che in passato qui abitavano.

Sono la principale escursione da Dubrovnik sia per gli abitanti che per i turisti che qua vengono per scoprire anche il parco naturale, al cui interno è presente un piccolo lago naturale che viene alimentato dalle acque del mare attraverso un complesso di grotte sotterranee. Tra le spiagge più invitanti del sud della Croazia troviamo proprio le isole Elefatiti a regalare splendidi anfratti ancora con le loro bellezze naturali intatte. Il mare sempre azzurro gioca con la sabbia bianca e si perde in un orizzonte placido e silenzioso.

Benvenuti a Dubrovnik, benvenuti in Croazia.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona  Hvar, l’isola croata tra le più belle al mondo

Cosa visitare a Dubrovnik

Cosa vedere a Dubrovnic, la Piazza centrale
La Piazza centrale di Dubrovnik

Nonostante un mare spettacolare, il vero vanto della città è rappresentato dalla terraferma.
La Ragusa croata è un susseguirsi di meravigliose piazze cittadine e da vie e vicoli che la rendono un museo a cielo aperto.
Il centro storico di Dubrovnik è interamente circondato dai bastioni realizzati in epoca medievali, accessibile da varie porte che permettono di accedere direttamente alla Città Vecchia, la parte che richiama ovviamente il maggior numero di turisti.

Cosa vedere a Dubrovnik, la Torre Minceta
Dubrovnik, la Torre Minceta


Prima di scoprire le attrazioni della città soffermatevi a vedere i due forti posti a protezione dei cancelli. Sono il forte Minceta nella parte settentrionale della città e Bokar in quella più meridionale. Il Minceta è oggi considerato una delle strutture fortificate più belle del mondo.

Il forte di Bokar è invece stato progettato per proteggere la città dalle incursioni via mare e oggi qua si svolge il Dubrovnik Summer Festival.

Una volta entrati nella città vecchia iniziamo a scoprire cosa vedere a Dubrovnik da Piazza della Loggia, cuore pulsante della città, che ospita la Colonna di Orlando.
Qui troviamo anche la porta della Dogana, in perfetto stile gotico, inserita nell’enorme Loggia delle Campane.

Altrettanto bella l’attigua Piazza Prid Dvorom, che ospita il Palazzo dei Rettori, un fantastico esempio di arte gotico-rinascimentale. Sempre vicinissima, quasi a formare una piazza unica divisa in tre aree, la Piazza Marino Darsa che ospita la Chiesa di San Bartolomeo.

Proseguendo arriverete alla via più nota di Dubrovnik, lo Stradun, un lungo corso dove passeggiare tra negozi, locali, bar e anche gallerie d’arte. E’ la via della movida della città, l’arteria pedonale che a ogni ora del giorno e della notte si ritrova sempre colma di folla.

Nei suo dintorni da non perdere è anche la Torre Civica e la Fontana di Onofrio, una fonte di acqua fresca e anche molto buona e il punto di ritrovo prediletto dai giovani del posto.
Alle sue spalle il Palazzo del Maggior Consiglio e la Chiesa di San Biagio, due dei monumenti più importanti della città.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Cosa vedere a Rovigno, Croazia

Altro da visitare a Dubrovnik

Cosa vedere a Dubrovnik, Piazza Luza
Dubrovnik, Piazza Luza

Tra le altre cose da visitare a Dubrovnik non perdiamoci il Palazzo Sponza, posto sulla piazza Luza, l’edificio che simboleggiava la ricchezza della città. La sua costruzione, risalente al 1520, lo poneva come luogo deputato agli affari e sede della dogana. Oggi è invece la sede dell’Archivio Storico cittadino.

Tra gli edifici religiosi citiamo come imperdibile la Cattedrale dell’Assunzione della Vergine, costruita nel XII secolo come ringraziamento per l’ospitalità ricevuta da parte del re Riccardo Cuor di Leone.
Infine una curiosità: la Ragusa dalmata è stata Approdo del Re nel Trono di Spade.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Le 10 spiagge più belle della Croazia

Le spiagge di Dubrovnik

Cosa vedere a Dubrovnik, spiaggia di Banje
Dubrovnik, spiaggia di Banje

Le spiagge di Dubrovnik affacciano sul Mar Adriatico e si fregiano di essere proprio davanti a uno dei mari più puliti e azzurri del mondo. Grazie a numerosi pini marittimi, le spiagge di Dubrovnik riescono a offrire in molti casi un delizioso refrigerio alla loro ombra.

Molte delle spiagge sono di ciottoli ma non sarà difficile, se preferite quelle di sabbia, trovarle. Se non avete figli al seguito, ragione per cui probabilmente preferirete la comodità della sabbia, valutate anche l’ipotesi di cercare una delle tante calette riparate, facilmente raggiungibili a piedi.

Una delle spiagge preferite dalle famiglie è la spiaggia di Banje, a due passi dalle mura della Città Vecchia, anche se coperta di ciottoli.
La spiaggia di Buze è invece sotto le mura cittadine, nella parte più ricca di scogli. Qua si svolge anche buona parte della vita serale, grazie a un locale che calamita turisti a ogni ora del giorno e della notte.

Vicina anch’essa al centro cittadino, la spiaggia di San Giacobbe è tra le preferite e la più apprezzata. Molto vicina al centro cittadino, qua è possibile praticare sci d’acqua oppure provare la piacevole sensazione dello sci d’acqua.
Sempre perfetta per le famiglie, la spiaggia Copacabana è invece sulla penisola di Lapad dove si potranno praticare anche numerosi sport acquatici. E’ una spiaggia accessibile anche ai disabili, grazie a speciali strutture che consentono un accesso facilitato all’acqua.

Se siete alla ricerca della sabbia recatevi allora sulla spiaggia di Suni, all’isola di Mezzo, poco più di mezzora di barca da Dubrovnik.
Altra spiaggia posta su un isola, giusto di fronte alla Città Vecchia, è quella di Lacroma. Qui troverete varie spiagge arricchite da alcune cale tra le più rilassanti e romantiche.

Ultimo aggiornamento: 04.08.2020


 

Condividi su: