Cosa vedere a Dhërmi, Albania | Attrazioni e spiagge

Dhërmi, Albania | Dhërmi, il villaggio della costa ionica albanese


Condividi su:

Cosa vedere a Dhërmi, Albania | Attrazioni e spiagge

→ Tutti gli articoli dell’Albania
Dhermi, mappa
© Apple Maps

Icona articolo onemagSulla costa meridionale dell’Albania, nella contea di Valona, Dhërmi è un piccolo villaggio balneare posizionato tra Himare e il capoluogo Valona. Da molti valutato come una delle migliori località di mare del paese, Dhërmi è una meta turistica apprezzata per le sue spiagge ma anche per il suo caratteristico fascino, quello di villaggio arroccato su di una montagna. Il primo sguardo saprà da subito colpirvi, una serie di piccole abitazioni tutte affiancate con vicoli che salgono verso la cima. Una volta saliti sarà ancora più affascinante guardare verso il basso per scoprire le spiagge di ghiaia bianca, il vero catalizzatore turistico della cittadina.

Dhërmi è uno dei luoghi da non perdere in Albania.
Scoprili tutti in quest’altro articolo.

Cenni storici

Dhërmi, veduta storica
© Judith / Flickr

Dhërmi è considerato uno dei villaggi più antichi dell’Albania, abitato dal I secolo a.C. e oggi ricordato anche per le sue trenta chiese, quelle che un tempo erano parte integrante dell’abitato di Dhërmi. Le sue origini non sono definite, qui nel passato viveva una tribù e quindi passato sotto il controllo dei soldati dell’Impero Romano. Giulio Cesare proprio nei suoi dintorni fece sbarcare le truppe, pronte a combattere contro Pompeo nella celebre battaglia. L’intero territorio passò quindi sotto il controllo dei bulgari, con frequenti incursioni da parte di pirati pronti a saccheggiare l’intera costa albanese.

Nei secoli dal IX al XIV la costa albanese era preda di saraceni, di normanni e anche di invasori ottomani, tutti interessati a governare e depredare Hirama. Proprio durante il domino ottomano, Himara e i suoi villaggi circondanti, compreso Dhërmi, aveva il ruolo di controllo del territorio, ricevendo in compenso uno sgravio fiscale per il loro intervento. Nel 1551 Dhërmi era abitata da circa 40 famiglie, cresciute a 50 nel 1582. Oggi la cittadina è nota per i suoi paesaggi ed è una meta turistica particolarmente visitata e apprezzata, particolarmente dai giovani che apprezzano la sua caratteristica di villaggio balneare.

OneMag-logo
Link-uscita icona Elbasan, Albania | Cosa vedere nell’ombelico dell’Albania

Cosa vedere a Dhërmi

Dhërmi è suddiviso in due parti, quella superiore con il suo centro storico e quella inferiore, la zona balneare. In cima alla montagna troviamo il nucleo storico, quello rappresentato dalle tipiche abitazioni in pietra e le tante chiese. Salendo in cima si raggiungerà il Monastero di Santa Maria, chiesa ortodossa nota anche come Monastero Bianco proprio per il colore delle sue pareti esterne. Delle Trenta Chiese che in passato vegliavano sull’abitato, il Monastero si raggiunge con una passeggiata di poco più di 30 minuti dalla strada principale.

Meritano una visita anche il poco distante Monastero di San Teodoro, il Monastero della Vergine Maria e infine il Monastero di Stavridihi. La città vecchia di Dhërmi ha davvero poco altro da offrire, una passeggiata da queste parti vi permetterà di comprendere la sua storia ma niente altro. Non per altro sarà difficile trovare un gran numero di turisti in questa parte del villaggio e la sua popolazione nel periodo estivo si riduce a qualche decina di anziani intenti a trascorrere la giornata e, grazie ai 200 metri di altitudine, superare il caldo.

OneMag-logo
Link-uscita icona Albania, le migliori spiagge da non perdere

La spiaggia di Dhërmi

Dhermi, spiaggia
© Lucio / Flickr

 

 

La spiaggia di Dhërmi è una tra le più belle della costa meridionale dell’Albania, posta immediatamente dopo la baia di Palese. Frequentata negli anni Settanta in particolar modo dagli albanesi, è proprio in questo periodo che sono sorte le prime strutture ricettive. Un decennio dopo si è invece deciso di trasformare la zona, fino ad allora rivolto unicamente a un turismo interno, oggi invece rivolta a un turismo soprattutto internazionale. Lunga circa 5 km, la spiaggia di Dhërmi si trova a poco meno di 3 km dalla strada principale. Una volta raggiunta vi troverete di fronte a una lunga striscia di spiaggia di ghiaia bianca, con acque profonde e ricca di pesci.

Se avete scelto di raggiungere la spiaggia di Dhërmi a piedi, vi troverete a percorrere un lungo sentiero sterrato che vi porterà direttamente al mare. Al vostro arrivo sarete accolti da quella che per molti è la migliore spiaggia della costa ionica dell’Albania, una spiaggia ricca di servizi con prezzi piuttosto convenienti. Nella parte più meridionale della spiaggia vi troverete invece in un contesto privo di qualsiasi stabilimenti, una zona completamente libera e praticamente selvaggia. Entrambe le aree della spiaggia risultano interessanti, nella parte più a nord per la presenza di locali e ristoranti vista mare, mentre la parte più meridionale è ideale se volete un pomeriggio di quasi esclusivo relax.

OneMag-logo
Link-uscita icona Kukes, Albania | Cosa vedere a Kukes, tra Albania e Kosovo

Come raggiungere Dhërmi

Il villaggio costiero di Dhërmi è facilmente raggiungibile da ⇒ Valona e ⇒ Saranda, grazie alla strada che unisce proprio questi due centri albanesi. Se avete deciso di muovervi a piedi, salite a bordo del bus che ogni giorno collega le due città, un percorso affascinante grazie alla vista spettacolare della costa.

Tuttavia muoversi da queste parti può risultare estremamente difficoltoso, la rete di trasporti pubblici è ancora molto arretrata, spesso non sono presenti indicazioni chiare sulle fermate dei bus e altrettanto non vi sarà sempre d’aiuto chiedere agli abitanti. La scelta migliore se avete deciso per una vacanza in quest’area dell’Albania è quella di noleggiare una macchina. L’assenza di particolari cose da vedere a Dhërmi vi convincerà presto sul vantaggio di visitare le città e le spiagge vicine, soluzione assolutamente impraticabile senza un mezzo di trasporto proprio.

Nei suoi dintorni meritano una visita Hirama, la città più vivace della zona, un viaggio di circa 30 minuti. Altrettanto interessante Palasë, altra località balneare con il pregio di essere più tranquilla e infine Gjipe, località dove meritano essere visitate sia la spiaggia che la gola, attrattiva turistica imperdibile.


 

Condividi su: