Cosa vedere a Davos

Tutti gli articoli della Svizzera

icona-articolo

Davos è una delle più importanti città della Svizzera, nota meta turistica del Canton Grigioni con poco più di 11.000 residenti. Rinomata località sciistica, Davos è anche sede del World Economic Forum, il Forum Economico Mondiale che si svolge dal 1971. Il meeting, a carattere socio-economico, richiama ogni anno politici ed economisti provenienti da tutto il mondo.

La città sorge lungo la rive del fiume Landwasser, nel cuore delle Alpi grigionesi, a circa 1500 metri di altitudine. Apprezzata destinazione di villeggiatura, Davos è scelta come località dove acquistare una casa vacanze, ragione per cui nei periodi di alta stagionalità i suoi abitanti raddoppiano. Qua hanno sede alcuni dei più lussuosi hotel e resort di tutto il paese. Scopriamo quindi le cose da vedere a Davos, Canton Grigioni.

 


Cenni storici

Cosa vedere a Davs, la veduta sulla cittadina
Veduta sulla cittadina di Davos

Le origini di Davos sono collocabili al Basso Medioevo, periodo storico in cui la regione subì una forte immigrazione romancia.

Alla fine del XIII secolo un gruppo di coloni Walser, originari del Monte Rosa, ebbero la concessione di stabilirsi in questa regione, godendo di un'ampia autonomia amministrativa. Davos divenne il più importante insediamento Walser nella Svizzera orientale, tanto che il caratteristico dialetto tedesco è ancor oggi diffuso.

Nel XV secolo i comuni della regione si unirono, dando cosi vita alla Lega delle Dieci Giurisdizioni, il cui capoluogo fu appunto Davos. Successivamente si creò l'Alleanza delle Tre Leghe, divenuta poi una repubblica libera, e Davos, insieme a Coira e Ilanz, ne divenne la sede.

Il centro abitato iniziò ad assumere una certa importanza nel tardo XIX secolo, grazie alla costruzione dell'attuale Vaillant Arena, che permise a Davos di divenire un punto di riferimento per gli sport invernali. Grazie anche al suo prezioso microclima, Davos divenne un punto di riferimento per molti importanti personaggi, sino alla creazione del Forum Economico Mondiale, il cui palazzo venne realizzato nel 1969.

 

Viaggio a bordo del trenino Rosso del Bernina

Il trenino Rosso del Bernina è una esperienza unica da fare nella vita. Il trenino rosso del Bernina è uno dei treni più noti in...

Cosa vedere a Davos

Cosa vedere a Davos, veduta sul centro della città
Veduta sul centro di Davos

Tra le cose da vedere a Davos citiamo il → Berghotel Sanatorium Schatzalp, uno dei più importanti e storici hotel della Svizzera, costruito all'inizio del XX secolo e caratterizzato dal suo stile art nouveau. Altri storici hotel di Davos sono l’ex Grand Hotel Belvédère e lo Zürcher Höhenklinik.

A breve distanza dall'hotel ha sede il → giardino botanico, una delle più importanti attrazioni estive. Durante la stagione calda il giardino botanico di Davos offre vari sentieri immersi nella coloratissima flora esotica. Non molto distante dal giardino botanico hanno sede anche altre importanti attrazioni, tra cui il Museo Kirchner e l'Archivio civico.

Il → Kirchner Museum è ubicato nei pressi del Kurpark, il parco cittadino di Davos, ed è interamente dedicato all'omonimo pittore espressionista Ludwig Kirchner, che visse a Davos dal 1917 alla sua morte, nel 1938. L'artista è ricordato per aver subito violente persecuzioni dal regime nazista, che considerò la sua un'arte degenerata. Il museo è stato inaugurato nel 1992 e ospita la più grande collezione di opere dell'artista di origini tedesche.  In tema culturale vi consigliamo anche il Wintersportmuseum, un museo dedicato interamente agli sport invernali, spesso caratterizzato da esposizioni temporanee.

Tra le cose da vedere a Davos è interessante visitare la duecentesca chiesa di San Giovanni, la Kirche St. Johann. Sebbene le sue fondamenta risalgano al XIII secolo, nel corso dei secoli la chiesa di San Giovanni è stata rimaneggiata diverse volte. L'edificio si caratterizza inoltra per la sua torre campanaria, implementata nel 1481 e alta ben 70 metri, spesso protagonista nelle foto ricordo dei visitatori.

 

Continua a scoprire il Canton Grigioni:

Ultimo aggiornamento 31 ottobre 2022