Danimarca, guida turistica di viaggio

Danimarca, guida turistica di viaggio dedicata al paese del famoso scrittore Hans Christian Andersen. Scopriamo la Danimarca.

Guida della Danimarca

icona-articoloLa Danimarca è uno stato nord europeo, il più a meridione della regione scandinava situato al nord della  Germania e a sud ovest della  Svezia, che però non ha un confine fisico.

La popolazione totale della Danimarca è di quasi 6 milioni e la capitale Copenaghen è la casa di 600.000 persone.
Lo stato è famoso per la letteratura di Andersen, per la cultura e per la sua pittoresca architettura.

Danimarca, guida turistica di viaggio

Il territorio danese è caratterizzato da più di 7000 km di coste e da oltre 400 isole varie.
La morfologia è prevalentemente pianeggiante, l’altezza sul livello del mare media è di soli 30 metri e raggiunge la massima altitudine nei 173 metri della Yding Skovhøj, una collina situata nello Jutland centrorientale.
Questa territorio è la conseguenza dell’erosione glaciale, che ha appiattito gli strati sedimentari, che poi si sono sovrapposti nel corso delle ere geologiche.

Informazioni generali

Danimarca, guida turistica di viaggio

La lingua ufficiale è il danese e l’inglese è diffuso in quasi tutta la popolazione.
La moneta ufficiale è, ovviamente, l’Euro e fa parte dell’area Schengen, quindi la circolazione è libera in possesso di un documento d’identità UE.
L’Italia, come per la maggior parte degli scali europei, è fornita di voli diretti per la capitale Copenaghen, il viaggio ha una durata di circa 90 minuti.

La Danimarca, come per la maggior parte dei paesi del mondo, non è esente da episodi di micro-criminalità, come furti e scippi.
La polizia danese consiglia di prestare molta attenzione quando si circola nei centri urbani di notte, specialmente nei quartieri di  Nørrebro, Nordvest, Brønshøj e Husum.
Nel 2015 la Danimarca è stata vittima di attentati terroristici, nonostante nessun paese al mondo è de facto escluso dal pericolo terroristico, è estremamente consigliato prestare la massima attenzione nei siti d’interesse.

Clima della Danimarca

Danimarca, Moorish Palace di Copenhagen

Il clima danese è freddo in inverno ma mite in estate. A predominare sul clima invece sono invece le nubi, l’umidità, la pioggia e il vento.
Il Paese è piccolo e pianeggiante, per cui presenta scarse differenze climatiche tra una zona e l’altra, anche se le coste occidentali sono un po’ più miti e ventilate.

L’inverno in Danimarca è freddo, con una temperatura media di gennaio di zero gradi.
Le giornate sono molto brevi -il sole a dicembre tramonta solo alle 15- e le escursioni termiche tra il giorno e la notte sono contenute.
Le coste occidentali e le piccole isole hanno un inverno un po’ più mite, con minime intorno allo zero, ma con molto vento, soprattutto al nord.
In inverno in Danimarca il sole è scarso, il cielo è spesso nuvoloso, il vento può essere abbondante e le precipitazioni sono abbastanza frequenti, anche se non abbondanti.

La primavera in Danimarca è fredda nel primo periodo e diventa più mite e piacevole a Maggio; la temperatura massima a Copenhagen è in media di 11 gradi ad Aprile e di 16 a Maggio.
Le precipitazioni sono abbastanza contenute.

L’estate è mite e la sua temperatura è piacevole, la massima di luglio e agosto è in media di 22 gradi nella capitale, mentre è un po’ più bassa nelle coste occidentali che si affacciano sul Mare del Nord.
Le minime notturne sono abbastanza fresche, intorno ai 13/15 °C. L’estate può essere paragonata alla fine delle primavera in Italia.
Durante l’estate, ogni tanto le correnti meridionali possono portare un po’ di caldo anche se la temperatura non supera quasi mai i 30 gradi e la durata è breve, in genere 2 giorni.

L’autunno è piuttosto nuvoloso e piovoso, a volte anche ventoso.
Già a novembre le giornate di sole sono minime, come in pieno inverno.
A Copenhagen la temperatura massima è già di 18 gradi a settembre, per scendere a 13 gradi ad ottobre e a 8 °C a novembre.

Cosa vedere in Danimarca

Danimarca, guida di viaggio

La meta principale della Danimarca è indubbiamente la capitale, tra le più vivaci e interessanti del nostro continente. Qui si trovano le due grandi mete turistiche: la Libera Christiania e il parco di divertimenti Tivoli. Se amate la bicicletta la città è una tra le migliori al mondo a livello di piste ciclabili.

Dopo aver esplorato la città ci spostiamo di 60km arrivando al Museo d’arte moderna Lousiana, il più visitato del paese con una notevole collezione di dipinti e sculture.
Non può mancare il famoso Legoland, uno dei parchi a tema più belli tutto il globo.
Anche Aarhus ha un ruolo importante per l’economia turistica, essendo la città universitaria offre una vasta gamma di cultura e storia.
Anche Ribe non è da dimenticare, la città più antica della Danimarca, con al suo interno una maestosa cattedrale e un caratteristico centro medievale. Ospita anche uno dei musei più curiosi della nazione: il Vikingecenter, un museo vichingo in parte al cielo aperto.
Immancabile  Odense e la sua storia legata allo scrittore Hans Andersen.
Tra i castelli troviamo quello di Egeskov, per la sua conservazione eccezionale e per il suo labirinto, e quello di Krongborg, location scelta da Shakespeare per la tragedia del principe di Elsinore.
Per ultima non meno importante Rungsted, la città natale di Karen Blixen, oggi sede del museo a lei dedicato.

 

Condividi su: