Dakar, una perla africana sulla costa atlantica

Dakar, una perla africana sulla costa atlantica, la capitale del Senegal ricca di attrazioni. Tra le cose da vedere a Dakar segnaliamo il cuore economico della città, Place de l’Independence, il Palazzo Presidenziale, noto anche come Palazzo della Repubblica, l'Istituto Francese di Africa Nera. Tra le cose da visitare a Dakar ricordiamo il Monumento al rinascimento africano e la Cattedrale di Nostra Signora delle Vittorie. Ecco cosa vedere a Dakar.5 min


0
Cosa vedere a Dakar
Condividi su:

Guida di Dakar

icona-articoloIn wolof, seconda lingua ufficiale del Senegal insieme al francese, si chiama Ndakaaru, ma tutto il mondo la conosce come Dakar.
La città è la capitale senegalese e si trova sulla punta della penisola di Capo Verde, affacciata sull’Oceano Atlantico.

La sua posizione geografica la arricchisce di panorami mozzafiato che consentono ai visitatori di scoprire scorci naturalistici incantevoli ed indimenticabili. Lunghe passeggiate in riva al mare ed escursioni alla scoperta di una cultura stimolante sono alcune delle attrazioni locali.
E’ infatti situata ad ovest dell’Africa ed è una delle città portuali principali della nazione, oltre ad essere anche un centro industriale e finanziario.
Dakar è stata fondata nel 1857 come porto marittimo francese e per diverso tempo è stato proprio il principale centro amministrativo delle colonie francesi in Africa.

La posizione del Senegal

I francesi scelsero proprio il Senegal come punto strategico per il commercio, posto a metà strada tra il Sud Africa e l’Europa ma anche tra il Sud America e l’Europa.
Il primo importante contributo commerciale arrivò proprio dalla costruzione delle navi, un’industria fondamentale che ha di fatto contribuito poi a rilanciare qualunque altra economia.
La zona commercialmente più attiva, oggi, è la parte occidentale di Dakar, ricca di negozi, anche lussuosi, e di numerose botteghe artigianali.

Cosa vedere in Senegal

Dakar, una perla africana sulla costa atlantica

Dakar è una delle città africane più moderne ed, oltre ad essere la sede dell’assemblea nazionale del Senegal ed il suo fulcro economico, è molto nota per essere stata l’ultima tappa della gara di motociclismo ed automobilismo Parigi-Dakar.
Prima di iniziare a espolorare le cose da vedere a Dakar, fatevi una passeggiata lungo il litorale cittadino, la Route Corniche, lungo la quale si assiepano botteghe artigiane e bazar gastronomici, oltre ai numerosi locali regolarmente frequentati soprattutto dai turisti. La sfumatura creativa e produttiva della città è tutta qui.

– Place de l’Independence

La visita della città può cominciare dal cuore economico della città, Place de l’Independence, sulla quale si affacciano moderni edifici nei quali si trovano le più importanti banche ed aziende del Paese.
Siamo nella piazza più importante della città e luogo ideale per iniziare a scoprire tutte le cose da vedere a Dakar. Si trova tra il Palazzo Presidenziale e una delle strade più animate della città, l’avenue Georges Pompidou.
E’ la piazza in cui hanno sede tutti i principali uffici bancari ed economici di Dakar, tra cui anche la Camera di commercio e il Ministero degli Affari Esteri.
Ma è anche la piazza dove ci si ritrova a festeggiare il Capodanno, con concerti gratuiti che proseguono tutta la notte, oltre ad ospitare spesso mostre d’arte o eventi di qualsiasi tipo.

– Il palazzo Presidenziale

Il palazzo Presidenziale, Dakar

Costruito nel 1902 come alloggio per il governatore dell’Africa occidentale francese, il Palazzo Presidenziale venne inaugurato cinque anni dopo, nel giugno del 1907. Nel frattempo il governatore scelse invece di soggiornare sull’isola di Goree, sempre appartenente al territorio del Senegal.
Divenne quindi il Palazzo del Governo ed il primo governatore a risiedervi fu Ernest Roume, che rimase al suo ruolo fino al dicembre del 1907.
L’ultimo governatore che utilizzò il palazzo come residenza fu invece
Pierre Messmer, che lo lasciò nel 1959.
Dopo un profondo restauro oggi il Palazzo Presidenziale, noto anche come Palazzo della Repubblica, è la residenza del Capo dello Stato.

– L’Institut Fondamental de l’Afrique Noire

Istituto Francese di Africa Nera

Se passeggiando nel centro storico avete già avuto modo di comprendere la città di Dakar, completate la vostra esperienza presso l’Institut Fondamental de l’Afrique Noire, la tappa obbligata per chi vuole scoprire i particolari della cultura senegalese.
Fondato nel 1936 come Istituto Francese di Africa Nera, l’IFAN ospita una biblioteca ed
un interessante museo dove è possibile ammirare una collezione di sculture e manufatti e scoprire l’evoluzione della storia locale e del circondario.

Monumento al rinascimento africano

Il Monumento al Rinascimento Africano

Con i suoi quasi 50 metri, il Monumento al Rinascimento Africano si pone indubbiamente tra le cose da vedere a Dakar. Si trova sulla sommità di una collina a ridosso della capitale e la sovrasta con la sua imponenza bronzea alta quasi 50 metri. La statua non ha ricevuto una favorevole accoglienza soprattutto da parte di chi ne condannava la dispendiosità.
Il costo della sua costrizione, iniziata nel 2008 e completata alla fine dell’anno successivo, fu infatti ben 27 milioni di $, una cifra considerata assolutamente sproporzionata per il suo scopo. La statua in bronzo, attualmente la più alta del continente africano, è infatti dedicata all’indipendenza del Senegal.
Il monumento rappresenta una donna ed un uomo con in braccio un bambino che indica l’oceano Atlantico. Esso è uno dei simboli della città ed il suo valore simbolico attire un gran numero di visitatori ogni anno.

– Cattedrale di Nostra Signora delle Vittorie

La Cattedrale di Nostra Signora delle vittorie

Tra le cose da vedere a Dakar, la Cattedrale di Nostra Signora delle vittorie è il principale edificio religioso di culto cattolico della città, consacrata neò 1936.
La cattedrale è caratterizzata dalla fusione di diversi elementi artistici provenienti da differenti influenze culturali, dall‘architettura bizantina a quella africana.
L’edificio religioso ha una pianta a croce ed è sormontato da una grande cupola facilmente individuabile nel panorama cittadino che da essa è pregevolmente caratterizzato. A completare la ricchezza paesaggistica della città ci sono le spiagge.

OneMag-logo
Parco nazionale Niokolo-Koba, Senegal

Le spiagge di Dakar

Dakar, le spiagge

Incantevoli distese di sabbia accarezzate da acque cristalline richiamano gli amanti di tranquille vacanze all’insegna del relax e della movida da apprezzare sino a notte fonda.
Le spiagge della Petite Côte sono assolutamente imperdibili.

Poco distante dal centro cittadino ci sono Plage Bel Air e gli arenili di N’Gor, e poco più in là Malika sur Mer e Yoff. Luoghi nei quali apprezzare i lenti ritmi africani senza allontanarsi troppo dalla vivacità della città.
A breve distanza in auto da Dakar si trova la località balneare di Les Almadies, amata non solo dai turisti stranieri ma anche dagli abitanti. L’afflusso di vacanzieri è più evidente nei fine settimana, quando letteralmente Les Almadies viene presa d’assalto.

OneMag-logo
Guida alle migliori spiagge del Senegal

 

I mercati tipici di Dakar

Dakar, il mercato

Dakar è un centro vitale e colorato, grazie anche ai suoi famosi ed affollati mercati.
I mercati locali sono infatti considerati una delle principali attrazioni nazionali.
Tra i più interessanti citiamo Kermel, la cui fondazione risale a metà del XIX secolo, interessante per l’artigianato e per i fiori di provenienza internazionale.
Tilène è quello in cui è possibile trovare ogni tipo di prodotto alimentare, ma anche splendide stoffe a prezzi molto convenienti.
Colobane è un altro famoso mercato cittadino, con un offerta di prodotti molto varia, mentre il mercato più turistico per genere di merce venduta eda anche per livello di prezzi, è quello di Sandaga.

Il clima di Dakar

Il clima di Dakar

Il clima di Dakar, come del resto di tutto il Senegal, è di tipo tropicale caratterizzato da temperature alte.
I mesi più caldi vanno da Febbraio a Maggio e le temperature spesso sfiorano i 40°C.
Le precipitazioni sono concentrate soprattutto nei mesi più centrali dell’estate, luglio, agosto e settembre. In agosto, in particolar modo, troviamo una media di 11 giorni con 18 cm di piogge medie.
Da settembre a novembre le temperature hanno una media di 32°C come massima.
Il periodo ideale quindi per visitare Dakar è tra ottobre e giugno.

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0