Cusco, la capitale dell’impero Inca

Cusco, la capitale dell'impero Inca e quella storica del Peù, oggi patrimonio dell'Unesco e ricca di cultura da scoprire. Ecco Cusco.

Cosa vedere a Cusco, la capitale archeologica sudamericana

Icona articoloLa storia la ricorda per essere stata la capitale dell’impero Inca e capitale storica del Perù. Dal 1983 è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco ed, oggi, Cusco si mostra ai suoi visitatori paciosamente adagiata in una verde valle formata dal rio Huatanay.

Ma ammirando il suo panorama, perfettamente accompagnato da una cornice di dolci colline sullo sfondo, sembra quasi di sentire il mormorio della storia che riecheggia nell’aria, evocando gesta ed imprese, cultura e tradizioni, mentre edifici austeri sopravvissuti al tempo ne sono memoria tangibile.

Cosa vedere a Cusco

Cosa vedere a Cusco

Cusco è un’amena città a 3400 metri di altezza, dove l’aria rarefatta impone un ritmo inizialmente più lento ai turisti che affollano le vie cittadine. Il suo cuore, come al tempo degli Inca, è Plaza de Armas, un grande slargo regolare circondato da portici, sul quale si affacciano 4 chiese.

Tra di esse spicca la chiesa della Merced, del sedicesimo secolo, con annessi monastero e chiostri impreziositi da colonne corinzie e fontane ornamentali. Nella parte orientale della città si trovano i resti del tempio Inca di Coricancha. La struttura, che era originariamente coperta d’oro, servì ai Domenicani per realizzare la chiesa ed il convento.

Oggi il sito è visitato per ammirare i resti incaici che sono riemersi ai lati del chiostro. Il Museo de arqueologia, allestito in un edificio coloniale costruito su fondamenta incaiche, custodisce oggeti interessanti e preziosi. Tra di essi spiccano i keros, tipici vasi incaici molto capienti, a forma di bicchiere, realizzati in legno laccato o terracotta e poi decorati.

leggi anche:

Cosa non perdere in PerùLe bellezze del Perù, mete irrinunciabili ed affascinanti
Le bellezze del Perù, mete irrinunciabili ed affascinanti per conoscere il fantastico paese sudamericano. Scopriamo meta turistica molto ambita.

Cusco e l’archeologia

Cosa vedere a Cusco

La città di Cusco è descritta come la capitale archeologica d’America e merita questa definizione considerate le numerose testimonianze sopravvissute al tempo che si trovano in città. Comprese strade, terrapieni e portali realizzati dagli Inca ed ancora oggi perfettamente funzionanti.

Un punto di ritrovo folkloristico molto suggestivo è il Mercato che si svolge accanto alla stazione di San Pedro. Qui si esprime tutta l’anima della città in uno spettacolo di tradizioni e colori. Ci sono le donne che indossano gli stessi abiti tipici in uso 600 anni orsono, accovacciate davanti alla propria merce, per esempio. Ed i cargueros che trasportano incredibili pesi, vestiti con i tradizionali pantaloni al ginocchio.

Cusco, le origini del nome

Cosa vedere a Cusco

Il nome Cusco in origine era Qosqo o Qusquin lingua checiua e secondo la tradizione significa centro, ombelico. Secondo la mitologia Inca qui confluiva il regno degli inferi, con un mondo visibile ed uno superiore. Ed è per questo che la città è chiamata l’ombelico dell’universo.

Visitare questo luogo diventa un po’ come sentirsi al centro di un sistema affascinante e per un attimo, si può provare la sensazione di essere parte di un equilibrio speciale, portando con sè il ricordo di un viaggio fantastico.

Scopri di più: 

Lago Titicaca, ecco cosa vedere e cosa sapere
Eleuthera, vacanza nelle Bahamas

 

Condividi su: