Covent Garden, a spasso per Londra

Covent Garden, a spasso per Londra per scoprire uno dei quartieri più affascinanti e turisticamente visitato della capitale inglese. Ecco cosa vedere a Covent Garden

Cosa vedere a Covent Garden, il quartiere natalizio di Londra

Londra è una meta da visitare in qualsiasi periodo dell’anno, ogni mese è in grado di regalare magnifiche emozioni a tutti coloro che decidono di esplorarla.

Ma se decidete di trascorrere le vacanze natalizie scoprirete una città illuminata con migliaia di luci in ogni angolo e con una atmosfera ricca di fascino quasi introvabile altrove.
E quando si parla di Natale, la tradizione londinese non attende altro che l’accensione dell’immancabile albero, che da tempo immemorabile si trova a Covent Garden.

E quando l’albero finalmente è illuminato l’intero quartiere diventa un vero e proprio spettacolo in una città che è già uno show di luci e colori. Qui poi è facile assistere ai canti natalizi di artisti che dalla vicina Royal Opera escono per ritrovarsi proprio sotto il maestoso albero natalizio.

La storia Covent Garden

Cosa vedere a Covent Garden

Il nome non è casuale. Qua un tempo aveva sede il giardino del convento dell’Abbazia di Westminster, in quella che poi divenne un area espropriata alla Chiesa da parte di Enrico VIII per donarla a John Russell, primo Conte di Bedford.
Parliamo tra l’altro di una area decisamente imponente, oltre 3 ettari di terreno, area che poi divenne in seguito una piazza, la prima realizzata con un criterio urbanistico di tutta Londra.

L’ispirazione da parte di Inigo Jones, uno degli architetti più noti della Londra del 1600, è stata una piazza italiana, quella di Livorno per la precisione, dove Jones aveva in precedenza lavorato.
Trascorsero quasi due secoli quando si rese necessario un rifacimento ulteriore della piazza.

Dopo essere stata completamente pulita, Covent Garden era pronta per ospitare il mercato al chiuso con una copertura in vetro in stile vittoriano.
Il mercato rimase al suo posto fino al 1974 quando venne invece trasferito in altra area, quella di Vauxhall.
Quello che oggi è possibile infatti ammirare a Covent Garden è il cosidetto Fowler’s Market, un mercato dove è in vendita qualsiasi cosa, dai libri alla gastronomia.
Il vecchio mercato è invece diventata la sede del London Transport Museum, il museo cittadino dedicato alla storia dei trasporti di Londra.

Covent Garden oggi

Cosa vedere a Covent Garden

L’attuale zona è oggi una delle più vive della città con i suoi locali, negozi, pub, teatri, ristoranti, una tra le più visitate di tutto il West End di Londra.
Passeggiare qua significa assistere alle tante rappresentazioni degli artisti di strada e sempre qua si svolge, il secondo sabato del mese di maggio, al “Punch and Judy Festival”.
Il festival dei burattini si svolge dal 1662, con alcune pause anche di lunga durata, e venne ideata da Pietro Gimonde, grande burattinaio italiano.

Ma la Covent Garden di oggi è anche fortemente amata dai suoi abitanti e da tutti i cittadini di Londra che con forza si sono opposti alla sua trasformazione. Il rischio che Covent Garden e la sua piazza diventasse un anonimo angolo con bar e uffici era infatti concreto, pratica abituale in una città dove è sempre più difficile costruire nuovi spazi.
Da turisti visitate questo angolo meraviglioso di Londra per immergersi poco alla volta in un lifestyle davvero unico e meraviglioso.

Del resto è praticamente impossibile non annoverare Convent Garden tra le cose da vedere a Londra. Qua abbiamo anche Trafalgar Square, una delle mete più trafficate della capitale inglese e da sempre richiamo anche per tutti gli abitanti.
Passeggiate a Covent Garden la sera per trovare meno traffico e godere degli splendidi edifici dal sapore antico che sapranno proiettarvi nella Londra vittoriana.

Cosa vedere nei dintorni di Covent Garden

Cosa vedere a Covent Garden
Basta spostarsi davvero di poco per scoprire le stradine che gravitano intorno a Convent Garden. E’ qui che è infatti possibile trovare gli angoli più esclusivi dello shopping inglese ma anche i brand più noti come H&M oppure Next, French Connection e Zara, giusto per citarne alcuni.
Una passeggiata tra Long Acre o James Street sapranno regalarvi emozioni che poche altre zone di Londra sanno offrire.
Se volete fare un salto nella più antica libreria di Londra recatevi al 12 di Long Acre, dove troviamo la prima Stansfords Library, qui presente dal lontano 1906. E’ anche la meta ideale se siete alla ricerca di qualsiasi materiale editoriale dedicato a Londra.
Da queste parti troviamo anche un simpatico mercato gastronomico noto con il nome di Night Market, posto giusto di fronte alla Opera House
Leggi anche:

Le bellezze di LondraLondra, una bellezza senza confini
Londra, una bellezza senza confini e una città al centro dell’Europa ma anche, per molti, al centro del mondo. Scopriamo Londra.

Le attrazioni di Covent Garden

Ma Covent Garden può anche entusiasmare per l’Antica Chiesa degli Attori, la chiesa di St. Paul, ma anche per il Museo dei Trasporti, sopra citato. Sono tra le cose da vedere a Covent Garden più gettonate, anche se non le sole di certo.
Se volete ancora una volta immergervi nella storia raggiungete Neal Street, la via che pullula di negozi e di turisti, per scoprire quella che fu la sede del Roxy, il noto club che era al numero civico 41-43 e che ha ospitato la scena musicale londinese punk. Qui hanno suonato artisti che sarebbero poi diventati fondamentali nella scena musicale internazionale, tra cui i Clash, i PoliceSiouxsie and The BansheesThe Stranglers, giusto per citarne alcuni.
Se siete amanti della musica potreste invece optare per la nuova sede del Marquee Club, altro club storico che in passato ha ospitato davvero il ‘best’ della musica inglese. Oggi la vecchia sede non esiste più e la nuova si trova ai numeri 13-14 di Upper Saint Martin’s Lane.
Per raggiungere Covent Garden vi sono diverse stazioni della metropolitana: Covent Garden – Leicester Square o Charing Cross.

 

Scopri di più:

 

 

Condividi su: