Costa Rica, cosa vedere nello stato centramericano

Costa Rica, cosa vedere nello stato centramericano in un territorio unico tra fiumi, sentieri e surf di importanza mondiale, un vero e proprio paradiso per tutti coloro che amano l'avventura e per gli sportivi. Tra le attrazioni imperdibili del Costa Rica segnaliamo il Volcán Arenal, il vulcano più attivo dove sono presenti numerosi sentieri che consentono di raggiungerlo, tra cui la salita al Cerro Chato dove, all'arrivo, si potrà godere delle sorgenti termali. Da segnalare anche il villaggio di Montezuma, paradiso del relax e piccolo paradiso terrestre, dove poter godere di spiagge pulitissime e di fauna e flora davvero unici. Ecco il Costa Rica, lo stato del Centro America.

Costa Rica, i luoghi da non perdere

icona-articoloEscursioni nella foresta pluviale e vivaci sentieri d’alta quota, fiumi dalle acque bianche e surf di importanza mondiale. Anche questo è il Costa Rica, un paradiso ideale per tutti gli avventurosi e gli sportivi all’aria aperta.
I parchi nazionali consentono ai visitatori di esplorare la fauna selvaggia nella foresta tropicale e pluviale, i vertiginosi vulcani attivi offrono panorami da pelle d’oca e le onde per surfare sono perfette sia per principianti che per esperti.
La fauna rappresenta un’importante fattore per il vastissimo ecosistema costaricano, con una presenza ricca tra pappagalli e tucani, tra gli altri.
Ma parlare di Costa Rica significa anche pensare alle esclusive farfalle blu che svolazzano tra incredibili orchidee mentre i colorati pesci tropicali nuotano tra squali, balene e delfini.

Da non tralasciare la popolazione, i costaricani, o ticos come preferiscono chiamarsi, orgogliosi della loro fetta di paradiso, accogliendo gli ospiti ed invitandoli a vivere nel loro pacato lifestyle.

Cosa vedere nel Costa Rica

Volcán Arenal e Hot Springs

Costa Rica, Volcán Arenal

Il Volcán Arenal è il più attivo vulcano della Costa Rica ed è uno dei protagonisti della vasta area dell’Arco vulcanico dell’America centrale, un cono perfettamente simmetrico ed una delle migliori destinazioni per le escursioni.
Qua sono presenti molti sentieri da esplorare, in particolare la magnifica salita al Cerro Chato, una volta arrivati alla sua base ci si troverà a breve distanza dalle sue numerose sorgenti termali.

Alcune di queste sorgenti sono gratuite e qualsiasi abitante riuscirà facilmente ad indicare la strada. I centri che invece prevedono l’acquisto dell’ingresso sono estremamente lussureggianti e spesso offrono panorami eccezionali.

San José

Costarica, San Jose

Il cuore della cultura Tico risplende nella città di San José, vivacizzata dai migliori studenti universitari, intellettuali, artisti e politici e, pur non essendo la capitale più attraente dell’America centrale, ha una graziosa architettura ibrida tra neoclassica e spagnola-coloniale.

Qua si possono osservare magnifici quartieri verdeggianti, musei che ospitano la preziosa giada precolombiana ed un’enorme quantità di oggetti d’oro, vita notturna che si protrae fino all’alba e alcuni dei ristoranti più sofisticati del mondo.

L’arte di strada, sia quella autorizzata sia quella dipinta illegalmente, aggiunge un lato molto interessante e soprattutto colorato al cuore urbano della città di San José, divenendo un vero e proprio museo d’arte all’aperto.

Parque Nacional Manuel Antonio

Costa Rica, Parque Nacional Manuel Antonio

Una località ricca di palme ondeggianti e scimmie giocose, acqua blu scintillante ed un’enorme quantità di uccelli tropicali, il Parque Nacional Manuel Antonio è il più piccolo, di soli 19,83 km quadrati, ma il più popolare Parco Nazionale della Costa Rica.

Il Parque Nacional Manuel Antonio divenne un’area protetta nel 1972, preservandola dall’essere rasa al suolo per fare spazio ad un progetto di sviluppo costiero, se quasi 50 anni fa non fosse stata conservata, ora ci sarebbe un’enorme resort a rovinare il magnifico paesaggio.

È un parco a dir poco incantevole, il complesso di sentieri qua chiaramente segnati si snodano e si diramano lungo le numerose -e meravigliose- spiagge di sabbia bianchissima sostenute alle proprie spalle dalla foresta pluviale e dai promontori rocciosi.

La vivace fauna selvatica è decisamente abbondante per quanto riguarda il numero specie, come iguane, bradipi e scimmie, e le viste sulla baia verso le isole esterne incontaminate sono tra i migliori panorami osservabili in tutta l’America centro-meridionale.

Nosara

Costa Rica, Nosara

Nosara è un miscuglio di culture, quelle del surf internazionale, dei microclimi pluviali e tropicali e del massimo relax, dove meravigliose spiagge sono unite da una rete di strade sconnesse e dissestate che si snodano sulle colline costiere.

I visitatori possono soggiornare nell’incantevole complesso di surf di Playa Guiones, qua dove sono presenti alcuni ristoranti a dir poco favolosi ed una meravigliosa ed incontaminata spiaggia, perfetta per il massimo relax.

L’altro complesso qua situato, quello Playa Pelada -tanto romantico quanto vivace- è stato definito dai locali più volte come la località perfetta per vivere la vera “vita da giungla”, dove piccoli villaggi si uniscono ad una coloratissima fauna selvatica.

Parque Nacional Tortuguero

Navigare in canoa presso i canali del Parque Nacional Tortuguero è come fare un magnifico safari in barca, dove la fitta giungla incontra l’acqua e dove ci si può avvicinare a timidi caimani, tartarughe di fiume, scimmie e bradipi.

Questo Parco Nazionale è uno tra i parchi più belli dell’America Centrale e se ci si reca in Costa Rica non bisognerà assolutamente perderlo, il prodotto ottenuto dalla fusione di fauna selvatica e piccoli villaggi è a dir poco magnifico.

L’omonimo villaggio del Parco Nazionale, Tortuguero, è una piccola località situata sulla costa caraibica, immersa in una magnifica e folta flora e arricchita da una fitta rete di canali navigabili in cui si potrà osservare la coloratissima fauna.

Nonostante Tortuguero sia una magnifica località, l’attrattiva principale rimarrà per sempre l’escursione notturna, dedita ad osservare la deposizione delle uova da parte delle magnifiche tartarughe, uno dei migliori spettacoli naturali osservabili.

Quindi se ci si reca nel Parque Nacional Tortuguero durante la stagione estiva e al chiaro di luna si riuscirà ad ammirare quello che è uno degli eventi naturalistici più antichi di tutto il mondo.

Parque Nacional Corcovado

Costa Rica, Parque Nacional Corcovado

Fangosa, afosa ma intensa, la vasta foresta pluviale, in gran parte incontaminata, del Parque Nacional Corcovado è tutt’altro un luogo in cui passeggiare tranquillamente, anzi, è uno dei luoghi più adrenalinici per fare le escursioni. Qui i viaggiatori, rigorosamente muniti di una piccola agenda per gli appunti e di un robusto paio di stivali di gomma, si gettano nell’ignoto e si ritrovano, anche dopo giorni, in tutt’altra zona e con un’avvincente storia da raccontare ai nipoti.

Più ci si addentra nella giungla e più si può godere della fauna selvatica e dei gioielli paesaggistici, qua si trovano le migliori -e più desolate- spiagge del paese e le avventure più vivaci si stendono lungo i sentieri raramente attraversati del Corcovado.

OneMag - Logo Micro
Tamarindo, la stazione balnerare del Costa Rica

Montezuma

Costa Rica, Montezuma

Montezuma è un piccolo villaggio situato sulla costa del mare, una magnifica località tropicale di cui la tranquillità e la vita rilassata la fanno da protagonista, nonostante raggiungerlo sia abbastanza complicato, una volta arrivati ci si troverà dinnanzi ad un paradiso terrestre. Qua, in un’area di pochi chilometri quadrati, si potrà godere del complesso paesaggistico più interessante del paese, spiaggia pulitissima, fondali variopinti, canali e fiumi immersi nel verde e fauna e flora eccezionali.
Alloggiando a Montezuma ci si ritroverà totalmente immersi nella selvaggia natura. Tranquilli quindi che non vi servirà alcuna sveglia, visto le assordanti urla delle scimmie che penseranno a svegliarvi, e non preoccupatevi se vi ritroverete qualche strano uccello sul balcone, è la routine a Montezuma.

Da non perdere i sentieri situati fuori città che vi trasporteranno in aree di foresta inesplorata e in spiagge totalmente deserte, ma soprattutto vi faranno aggiungere la celebre ed omonima cascata Montezuma.
Questa località è famosa anche per ospitare un’eccezionale comunità rasta, tanto da venire, ironicamente, chiamata “Montefuma“, soprattutto dalla vivace comunità italiana che qua vive, non c’è da stupirsi quindi se nei vari luoghi d’interesse sentirete parlare italiano.

Scopri di più:

San Jose, guida di viaggio della città costaricana
Punta del Este, la Costa Azzurra dell’Atlantico del Sud

 

Condividi su: