Cosa visitare in Perù

Il Perù è la patria della famosa civiltà Inca che ha regalato al mondo una delle sette nuove meraviglie, lo splendido Machu Picchu. Scopriamo cosa visitare in Perù.

Cosa visitare in Perù, la patria della civiltà Inca

Sicuramente la maggior parte di noi conosce il  Perù grazie alla civiltà Inca, artefice di una delle nuove sette meraviglie del mondo:  Machu Picchu.

Per coloro che non amano particolarmente la geografia, il Perù è uno stato del Sud America, situato sotto  l’Ecuador e bagnato dall’Oceano Pacifico. Il suo territorio si estende per circa 1.200.000 km2, quasi 4 volte il territorio italiano, ma lo Stato conta solamente 33 milioni di abitanti.

Il suo clima sempre mite lungo le coste rende la nazione meta perfetta per le vacanze estive, dove potremo godere, oltre che delle splendide spiagge, anche di numerosi punti di interesse storico e culturale.

Ecco quindi cosa visitare in Perù.

Machu Picchu

Cosa visitare in Perù

Senza dubbio se avete intenzione di visitare il Perù, non potete non visitare le rovine di  Machu Picchu, terzo sito archeologico più grande al mondo.

Dell’esistenza della cittadina non si era a conoscenza fino al XX secolo, più precisamente nel 1911, quando degli importanti scavi la riportarono alla luce. Siamo nella provincia di  Cusco, nel sud della regione, a 70 chilometri dall’omonima città.

Storicamente questo sito era un insediamento della civiltà Inca costruito attorno al XV secolo, e le rovine visitabili oggi sono i resti delle loro antica abitazioni in pietra.

Il sito inoltre è patrimonio dell’UNESCO dal 2007, anno in cui è stata inserita nelle nuove 7 meraviglie del mondo.

Isole Canne Galleggianti, lago Titicaca

Cosa visitare in Perù

Spostiamoci ora sul confine con la  Bolivia, dove si estende il vasto  lago Titicaca. Una delle maggiori caratteristiche di questo lago sono le così dette isole galleggianti. Vediamo assieme la loro storia e come vengono costruite.

Per prima cosa va detto che queste isole sono del tutto artificiali. Infatti fu il popolo degli Uros che, per scappare dall’espansione territoriale degli Inca, si rifugiò nella zona adiacente al lago.

Gli Uros hanno sfruttato una particolare pianta detta “totora”, con la quale sono riusciti a costruire intere isole galleggianti abbastanza solide da tenere il peso di edifici e persone. Infatti ogni isola ospita dalle 20 alle 30 persone assieme alle loro abitazioni, costruite con il medesimo materiale, e si collega agli altri piccoli villaggi tramite una sorta di passerelle.

Le isole oggi ospitano ancora le famiglie che le abitano stabilmente e vengono visitate dai turisti.

Cordillera Blanca

Cosa visitare in Perù

Ora passiamo ad un’attrazione che interesserà di più gli escursionisti, la Cordillera Blanca. Questa catena montuosa lunga circa 150 km, infatti, offre splendide vette raggiungibili da percorsi prestabiliti.

Il paesaggio è caratterizzato da numerosi piccoli laghi glaciali, ghiacciai, foreste e le oltre 50 vette che superano i 5700 metri di altitudine. La vetta più alta è quella del monte Huascarán, che tocca i 6.800 metri.

La catena montuosa fa inoltre parte del Parque Nacional Huascarán, un parco nazionale patrimonio UNESCO dove alpinismo e trekking possono essere praticati in quasi tutto il suo territorio.

Inca Trail

Cosa visitare in Perù

Sempre per i viaggiatori più sportivi consigliamo un interessante itinerario della durata di 5 giorni verso il sito più famoso del paese, Machu Picchu.

Il perscorso, chiamato “Inca Trail“, è lungo ben 43 km e necessita di una guida autorizzata non proprio economica. Nonostante ciò ne varrà sicuramente la pena spendere qualcosa in più del previsto per percorrere chilometri di foreste pluviali alternate da gradini in pietra e splendidi panorami.

Il viaggio ha come destinazione Machu Picchu e dura dai 4 ai 5 giorni, quindi consigliamo di portare l’attrezzatura adatta ed essere in buona forma fisica per evitare spiacevoli inconvenienti.

Cusco

Cosa visitare in Perù

Sicuramente dopo la capitale  Lima, Cusco è una delle città più importanti del paese. L’ex capitale dell’impero Inca oggi conta circa 300 mila abitanti ed è ancora possibile osservare il forte condizionamento del suo passato.

La città si sviluppa su antiche strade di ciottoli e sono presenti resti ti templi Inca e splendide chiese barocche, restie dalla dominazione spagnola.

Oggi questa città, oltre ai resti del periodo precedente al dominio spagnolo, offre centri e negozi moderni ed è costantemente affollata da turisti, sia per la vicinanza a Machu Picchu, che per la animata vita notturna.

Parco nazionale di Manu

Cosa visitare in Perù

Terzo, ma non ultimo, patrimonio UNESCO è il Parco nazionale di Manu, nella regione chiamata “Madre de Dios“.

Il parco è uno dei più estesi al mondo e vanta migliaia di specie tra animali e vegetali. Attraversa tre zone climatiche e ospita, oltre alle molteplici specie di animali, alcune tribù indigene. Questo è dato dal fatto che per secoli l’intera zona è rimasta selvaggia e, di conseguenza, animali e gruppi di indigeni hanno vissuto e proliferato in tutta tranquillità.

Tra gli animali più caratteristici possiamo trovare l’anaconda, il tapiro, migliaia di splendidi macaws e alcuni esemplari di giaguaro.

Chavín de Huántar

Cosa visitare in Perù

Ennesimo patrimonio UNESCO, è il sito archeologico di Chavín de Huántar. Situato a nord della capitale Lima, il sito risale circa al XI secolo a.C.

Le strutture rinvenute non sono altro che edifici religiosi, le cui tre principali sono la Piazza Circolare, il Vecchio tempio ed il Nuovo tempio. Con le strutture religiose sono stati trovati i numerosi manufatti Inca e un complesso labirinto di corridoi sotterranei, condotti e tombe.

Oggi il vicino Museo Nacional de Chavín, ospita la parte dei reperti appartenenti al sito archeologico.

Valle sacra degli Incas

Cosa visitare a Perù

Passiamo ora all’ultimo luogo di interesse che consigliamo caldamente di visitare, la Valle sacra degli Incas.

Questa non è altro che la valle scavata nel tempo dal fiume Urubamba, dove era insediata la tribù Inca lasciando tracce ancora visibili del suo passaggio.

Qui infatti non è difficile scorgere rovine di avamposti militari e terrazzamenti agricoli, specialmente nelle anse che il fiume compie.

Un tempo questa era una posizione strategica degli Inca, nonché il cuore della loro civiltà, mentre oggi è luogo di trekking e di visite guidate alla scoperta di questa affascinante cultura.

Ora che siete a conoscenza delle numerosissime attrazioni che questa nazione offre, cosa aspettate a programmare una vacanza in uno degli hotel sorti proprio in questa valle sacra?

Scopri di più:

Le bellezze del Perù, mete più affascinanti
Perù, la guida turistica di viaggio
Le destinazioni top da esplorare con la bicicletta

 

Condividi su: