Cosa vedere a Varadero, Cuba

Cosa vedere a Varadero | La vivace località balneare di Cuba


Condividi su:

Cosa vedere a Varadero | Spiagge e cosa fare a Varadero

Tutti gli articoli dei Caraibi

Cosa vedere a Varadero, mappa
© Google Maps

icona-articoloEccoci a Cuba, l’isola più grande dei Caraibi, dove nella penisola di Hicacos posta a nord del paese e dalla lunghezza di 22 km, troviamo Varadero, nota anche come Playa Azul grazie al suo mare cristallino e alla sua lunga spiaggia bianca. Varadero è una tra le località balnerari più frequentate e visitate e oggi è quasi sinonimo di vacanza confortevole grazie ai lussuosi resort qui sorti negli ultimi anni. Visitare Varadero significa immergersi nel relax totale, non serve quasi spostarsi per trovare tutto quello che è tipico fare in una località come questa. Basterà passeggiare nei dintorni della lunga striscia di sabbia per trovare agenzie pronti ad affittarvi tutto il necessario per praticare snorkeling o immersioni o ancora per portarvi nei dintorni grazie a pacchetti escursionistici all-inclusive.

Siamo a circa 150 km ⇒ dall’Avana, la capitale, e a meno di 40 km da Matanzas, il capoluogo dell’omonima provincia, meno considerata a livello turistico, proprio oscurata da Varadero e dalla sua spiaggia.

Cenni storici

Le sue origini ricordano come nell’area attorno all’attuale penisola di Hicacos vivessero gli indiani Siboney, coloro che sono considerati i primi abitanti del nord di Cuba. Ufficialmente però la penisola venne scoperta nei primi anni del 1500 dall’esploratore spagnolo Sebastian de Ocampio. L’arrivo degli spagnoli permise la costruzione di un porto il cui scopo era quello di divenire un bacino di carenaggio, ovvero una struttura in grado di riparare le navi all’asciutto. Il nome varadero, poi attribuito alla città, in spagnolo viene proprio tradotto come bacino di carenaggio.

I turisti arrivarono però molto dopo a Varadero, solo intorno alla fine del XIX secolo quando ad alcuni abitanti di Cardenas, allora piccola località a una quindicina di km di distanza, venne dato il permesso di costruire delle case vacanza al suo interno. Fu l’impulso che avvicinò gli americani alla località, diventando nei primi anni del secolo successivo un luogo di vacanza esclusivo, trasformando l’allora villaggio in una località con palazzi e hotel lussuosi.

L’arrivo della Rivoluzione Cubana, nel 1959, diede una prospettiva diversa a Cuba. Fidel Castro, salito al potere, aveva come obiettivo quello di migliorare la vita del popolo cubano, migliorando tra l’altro l’istruzione e la sanità. Il nuovo governo non aveva quindi tra i suoi obiettivi il turismo e gradualmente molte delle ville di Varadero dei proprietari americani vennero espropriate diventando musei, gallerie d’arte ma anche ambasciate. Per il governo di Fidel Castro Varadero doveva essere una meta sia per turisti stranieri che per cubani di tutte le classi sociali.

Negli anni ’60 e ’80 Varadero si trasformò in un centro culturale dove venivano organizzati eventi e festival. Negli anni ’90 il nuovo governo stanziato pose fine al blocco dell’industria del turismo dando l’autorizzazione per realizzare nuovamente hotel anche dedicati a un pubblico altospendente. Oggi Varadero accoglie numerosi turisti principalmente dal Canada, dall’Europa e dall’America Latina. Sono oltre un milione i turisti che annualmente la visitano decretandone il successo come maggior località balneare di Cuba..

OneMag-logo
Link-uscita icona Visitiamo l’imperdibile Plaza de la Rivolucion dell’Avana

Cosa vedere a Varadero, Cuba

Varadero è una città piccola, facile da scoprire velocemente ma non senza una discreta attenzione. Una rilassante passeggiata è la modalità più semplice per muoversi al suo interno ma non escludete di salire su un calesse e di farvi trasportare a scoprire la cittadina. Se volete un modo meno turistico, noleggiate uno scooter oppure salite a bordo dell’autobus a due piani che tutto il giorno attraversa il viale principale, scendendo o salendo quando si vuole.

Pronti a scoprire cosa vedere a Varadero?

Marina Gaviota

Cosa vedere a Varadero, Marina Gaviota
Varadero, Marina Gaviota

Siamo nel fulcro turistico della stretta penisola in cui troviamo Varadero. E’ il porto turistico principale, oltre 1200 barche attraccate lungo i 24 ponti che costituiscono il punto di arrivo via mare.

Qui è anche il luogo principale in cui recarsi se volete praticare qualche escursione in mare, scegliendo tra proposte e offerte di decine di agenzie turistiche. Marina Gaviota è anche una delle zone più lussuose della città, dove la presenza di hotel e ristoranti di eccellenza completano l’offerta. Nonostante sia una zona con tanto turismo, Marina Gaviota è anche un quartiere apprezzato dagli abitanti che qua si recano ogni sera per la movida notturna, altrettanto imperdibile.

location_icon onemagMarina Gaviota, Varadero

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Scopriamo i Caraibi dell’isola di Guadalupa

Parque Josone

Cosa vedere a Varadero, Parque Josone
Varadero, Parque Josone

Anche Varadero ha un suo angolo verde. Il Parco Josone era in origine il luogo dove era ospitata una dimora con tanto di frutteto a circondarla. La sua realizzazione risale al 1942 grazie a una coppia proprietaria di una distilleria che lo scelse come luogo dove viverci. I due, José e Onelia Iturrioz, realizzarono il parco chiamandolo con l’unione dei loro nomi.

Dopo che la proprietà divenne del Governo, fu istituito il parco pubblico visitabile oggi, con tanto di laghetto, piscina e nove ettari di ricca flora, caratterizzata da numerose viole. Imperdibili anche i tanti struzzi che avrete modo di vedere in completa libertà.

location_icon onemagAvenida 4ta, Varadero

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Ecco le Virgin Island, paradiso per avventurieri indomiti e pigri assoluti

Il Delfinario

Non perdere l’occasione di nuotare con i delfini durante il viaggio a Varadero. Il Delfinario è uno dei più completi dei Caraibi, composto da una grande piscina centrale, circondata da una fitta vegetazione, e offre esperienze di ogni genere per tutta la famiglia, grandi e piccoli.
Al Delfinario ci sono due spettacoli al giorno in cui puoi ammirare i tanto amati mammiferi acquatici in opera con acrobazie aeree, salti e anche danze. Qua viene offerta l’opportunità di avvicinarsi agli animali, permettendo di fare una piacevole nuotata proprio affianco ai delfini. I tour al Delfinario di Varadero sono disponibili dalla maggior parte degli hotel della zona, consulta direttamente la reception.

location_icon onemag

Carretera Las Morlas, Parque Natural Punta Hicacos, Varadero 42200

OneMag-logo
Link-uscita icona Fort-de-France, la capitale dei Caraibi francesi

Cueva de Ambrosio

Varadero, Cueva de Ambrosio

Le Cueva de Ambrosio è una delle cose da vedere a Varadero. Parliamo delle grotte più apprezzate di tutta l’isola di Cuba.
L’area visitabile si sviluppa per 300 metri di lunghezza in cui sono osservabili oltre 47 pitture precolombiane, situate nella sala delle Claraboyas.
Secoli fa, la Grotta di Ambrosio ospitò dapprima numerosi indigeni precolombiani e successivamente schiavi in fuga e pirati.

Anticamente gli abitanti lasciarono nella grotta numerose testimonianze riguardanti il loro stile di vita rurale, attraverso pitture realizzate con tonalità di colore rossastre.
Questi furono scoperti nel 1961 e si pensa siano datati primi secoli dopo Cristo.

location_icon onemag

Autopista Sur, Varadero, Cuba

OneMag-logo
Link-uscita icona Cosa vedere a Guadalupa, Caraibi

Reserva Ecológica Varahicacos

Una delle più importanti attrazioni naturalistiche di Varadero è la Reserva Ecológica Varahicacos. Situata all’estremità settentrionale, sulla costa sud, la Riserva Naturale è stata istituita nel 1974 per proteggere, e regolamentare l’accesso al pubblico, di una serie di grotte contenenti testimonianze umane, tra cui anche antichi pittogrammi vecchi più di 2500 anni. Seppur piccola, questa è una riserva incontaminata, quasi selvaggia, ben distante dalla tipica atmosfera di Varadero. Qua merita visitare in particolare la Cueva de Musalmanes, dove al suo interno sono stati rinvenuti resti umani molto antichi, datati tra 2000 e 2500 anni fa. Altra splendida meraviglia da ammirare è il El Patriarca, un cactus endemico che si stima sia in vita da più di cinque secoli.

location_icon onemag

Varadero 42200

OneMag-logo
Link-uscita icona Haiti, il fascino in una vacanza in stile caraibico

Cayo Piedras del Norte

Altra tappa a tema naturalistica la viviamo presso il Cayo Piedras del Norte, perfetto per chi preferisce la natura marina a quella terrena. Parliamo di una piccola area, delimitata da un isolotto disabitato (dove si trova solo un vecchio faro), adibita a parco marino, famoso per avere un fondale del tutto trasparente. La caratteristica di questo parco marino è molto peculiare: qua infatti potete trovare i resti di un aeroplano AN-24, una cannoniera ancora carica, un rimorchiatore e uno yatch. Perfetto per escursioni davvero alternative.

location_icon onemag

Cayo Piedras del Norte

OneMag-logo
Link-uscita icona Le città più belle dei Caraibi

Le attrazioni in città

Varadero nella sua stretta penisola affacciata sull’Atlantico offre diverse attrazioni che meritano, anche rapidamente, uno sguardo.
Immancabile è la tappa al Museo Municipal de Varadero, situato in una delle prima case coloniali della località, ancora conservata con la sua struttura in legno e il suo elegante portico che la contorna per intero. Qua si trovano diversi reperti che ricostruiscono la breve, ma interessante, storia di Varadero, tra documenti, arredamenti e oggetti d’uso quotidiano.

location_icon onemag

Varadero, Cuba

 

Usciti dal museo è possibile raggiungere in tempi brevi un’altra importante attrazione d’epoca coloniale, la piccola chiesetta di Santa Elvira, la più importante di Varadero. Sempre a tema architettonico la Villa Dupont, o Mansión Xanadú, risulta essere forse la più importante residenza storica della cittadina. Il nome prende il nome dall’industriale Alfred I. du Pont, che ne ordinò la costruzione pochi anni prima della sua morte, durante gli anni ’30 dello scorso secolo. La villa, sviluppata su tre piani, è direttamente affacciata sul mare e il suo originale nome, quello voluto dall’imprenditore, è ispirato dal regno di Kublai Khan. Oggi la villa è adibita come luogo di soggiorno lussuoso, con tanto di campo da golf.

location_icon onemag

Varadero, Cuba

 

La prossima tappa la facciamo presso la Casa del Ron, dove si può trovare uno dei più ricchi allestimenti dedicati al rum di tutta Cuba. La Casa del Ron è infatti adibita a centro degustazioni, dove – dentro un bellissimo edificio storico – si possono gustare oltre duecentocinquanta tipologie di rum, locali e importati da tutto il mondo.

OneMag-logo
Link-uscita iconaAruba, il cuore dei Caraibi

Immersioni e snorkeling

Immersioni a Varadero
Immersioni a Varadero

Varadero ha diversi eccellenti centri in cui prenotare la propria immersione. Inoltre, tutti i 21 centri turistici situati intorno alla Penisola richiedono un trasferimento in barca di circa un’ora.
I punti di maggiore interesse durante le escursioni in barca sono caratterizzati da scogliere, caverne e una nave russa affondata nel 1997 durante un viaggio di perlustrazione.

I centri offrono anche escursioni giornaliere ai siti superiori della Baia de Cochinos, oppure è possibile recarsi autonomamente ed immergersi senza alcun istruttore. Da precisare che, quando il tempo è inclemente sulla costa nord, i sub vengono spesso trasferiti a Baia de Cochinos, nel sud del paese, più riparata dalle impervie climatiche.


 

Condividi su: