Cosa vedere a Orlando, Florida

Orlando, Florida | Cosa vedere a Orlando


Condividi su:

Cosa vedere a Orlando, Florida
Guida ai parchi di Orlando e alle attrazioni della città

Tutti gli articoli degli Stati Uniti

Cosa vedere a Orlando, mappaicona-articoloNel terzo stato più popoloso d’America troviamo Orlando, la città sede dei più importanti parchi divertimento degli States. La città si trova a circa 250 km dal confine con la Georgia e a circa 80 km dall’Atlantico in un’area circondata da oltre un migliaio di laghi. Capoluogo della contea di Orange County, Orlando è la quarta città più grande della Florida e nel suo nucleo urbano sono presenti oltre un centinaio di parchi e giardini, rendendola una delle città americane con più verde.

I suoi dintorni sono proprio caratterizzati dai laghi, tra cui il lago Eola, visitato per i suoi cigni, presenti in quantità e in varie specie. Poco distante dal lago Ivanhoe sono invece presenti ben otto repliche in varie misure della Statua della Libertà. Indubbiamente però Orlando viene visitata per i suoi parchi divertimento, dal Walt Disney World al Sea World, senza dimenticarci dell’Universal Studios o Legoland. Oltre ai parchi, Orlando propone varie attrazioni che la rendono una meta perfetta da visitare in famiglia, come l’Orlando Science Center, una delle più ricche esposizioni di tutta la Florida o ancora il Kennedy Space Center, dove ricordate il primo sbarco sulla luna.

Cenni storici

Orlando nasce nel 1838 con una fortezza, Fort Gatlin, costruita alla periferia dell’attuale città per proteggere i coloni dagli indiani. Due anni dopo attorno al forte era nata una piccola comunità che per prima aveva scelto il luogo come nuovo stanziamento. Il piccolo nucleo, noto come Jernigan dal nome della omonima famiglia che per prima si insediò, iniziò ben presto a organizzarsi, fondando anche il primo ufficio postale nel 1850.

L’attuale nome divenne concreto solo sei anni dopo, quando Jernigan smise di definirsi una piccola comunità e diventare a tutti gli effetti una città. La popolazione era infatti cresciuta in misura importante e il territorio espanso verso il nord. Orlando divenne quindi città al raggiungimento di 85 abitanti, riconosciuta tale dagli Stati Uniti nel 1857. Sulle origini del nome scelto rimangono tutt’oggi numerosi dubbi e diverse teorie. Qualunque sia la realtà, Orlando divenne la capitale di Orange County, la contea il cui nome ricorda come Orlando era all’epoca il centro dell’industria degli agrumi della Florida.

Nel 1894 il fenomeno metereologico noto come The Great Freeze costrinse molti piccoli proprietari a rinunciare ai loro agrumi. Nell’inverno 1894-95 il clima divenne insolitamente molto freddo e i raccolti perduti irremediabilmente. Alcuni dei proprietari vendettero le loro terre ad aziende mentre altri semplicemente decisero di lasciare la città. Per Orlando era diventato tempo di puntare sul turismo, attività economica principale a partire dai primi anni dello scorso secolo. Al termine del primo conflitto mondiale, la città della Florida assistette a un vero e proprio boom edilizio grazie al ritorno degli americani al turismo. I prezzi dei terreni raggiunsero prezzi proibitivi e furono molti gli imprenditori che li acquistarono per costruire il proprio albergo.

L’arrivo del secondo conflitto mondiale diede una importante battuta d’arresto a quella che sembrava oramai una città completamente assorbita dal turismo. L’aeroporto che fino a poco prima era servito ai tanti statunitensi come punto di arrivo per godersi una vacanza di relax e caldo, venne convertito in aeroporto militare. La conclusione della guerra non diede subito una nuova spinta turistica, Orlando si trovò molto più in difficoltà rispetto al precedente conflitto.

Il destino era tuttavia pronto a riservare una bella sorpresa agli abitanti e agli imprenditori di Orlando: Walt Disney ufficializza al mondo l’intenzione di aprire il suo parco divertimenti proprio nei dintorni della città. Nell’ottobre del 1971 Walt Disney World venne inaugurato e il turismo tornò a essere protagonista assoluto. Da quell’anno numerosi sono i parchi divertimento realizzati e l’aeroporto di provincia convertito in base militare è oggi il gigantesco aeroporto internazionale di Orlando. All’epoca della costruzione di Walt Disney World la skyline cittadina era composta esclusivamente da un albergo alto 10 piani, ora sono innumerevoli gli edifici che raggiungono i 35 piani.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo il lago Tahoe, viaggio tra Nevada e California

Cosa vedere a Orlando

I parchi divertimento

Cosa vedere a Orlando, downtown
La Downtown di Orlando

Orlando è naturalmente scelta per i suoi tanti parchi divertimento, una vacanza che permette di viaggiare in famiglia divertendosi ogni giorno, quasi allo sfinimento. Anche lo stesso Disney oggi ha praticamente quintuplicato l’offerta, diventando davvero difficile scegliere quale parco visitare se si hanno a disposizione pochi giorni. Prima di scoprire cos’altro può essere visitato a Orlando, ecco i principali parchi divertimento di Orlando.

Walt Disney World Resort Florida

Cosa vedere a Orlando, Walt Disney World

A una trentina di km da Orlando troviamo il primo parco aperto, il Walt Disney World, accompagnato dai suoi più recenti quattro parchi tematici. Il parco è suddiviso in 5 distretti con 4 parchi tematici a cui si aggiunge la Downtown Disney Area. Al vostro arrivo sarete suddivisi nelle oltre 20 sistemazioni, dal campeggio all’hotel a cinque stelle. L’aria di divertimento non si ferma mai,  quando le luci del sole calano arrivano quelle artificiali del Castello di Cenerentola o delle altre attrazioni.

Le attrazioni che più richiamano pubblico è quella dei Pirates of the Caribbean e, per i più avventurosi, le Space Mountain. Se amate invece il mondo animale non mancate al Disney’s Animal Kingdom, il parco tematico più grande al mondo dove ammirare Simba o scoprire come trovare un dinosauro nel sito di scavo qua predisposto. Voglia di cinema invece nei Disney’s Hollywood Studios dove provare, tra l’altro, l’esperienza in 4D offerta dalla Toy Story Mania. Entrate nel mondo della scienza all’Epcot, dove ammirare l’acquario più grande in assoluto o scoprire come partire per Marte e ancora come visitare il mondo in una prospettiva diversa.

Dopo tanto divertimento, la giusta conclusione è visitare la Downtown Disney, l’area ristorativa e di shopping posta al di fuori delle aree attrattive principali, come abitudine nei Parchi Disney. Troverete anche spettacoli, alcuni esclusivi come quello del Cirque du Soleil preparato appositamente per la Downtown Disney di Orlando.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo Bar Harbour, la piccola cittadina del Maine

Universal Studios Florida

Cosa vedere a Orlando, Universal Studios

Gli Universal Studios sono, oltre a un parco divertimenti, anche un set cinematografico aperto a tutti gli ospiti. Sono presenti 6 aree tematiche dove potersi divertire attraverso alcuni dei film che hanno avuto maggior successo, scoprendo effetti e trucchi utilizzati per realizzarli.

Nell’area di New York si potrà ammirare lo show dedicato ai Blues Brothers ma contemporaneamente far salire l’adrenalina sulla montagna russa Revenge of the Mummy, dall’incredibile velocità di 72 km/h in un percorso che spesso è al coperto e al buio. The Wizarding World of Harry Potter è l’area dedicata al maghetto più noto al mondo, un’intera area tematica a lui dedicata. Nell’area Production Central non perdetevi Shrek in 4D mentre nella sezione Hollywood vi troverete a passeggiare negli anni ’70 mentre la Woody Woodpecker’s KidZone è quella dedicata ai più piccini.

Buona parte delle attrazioni sono al coperto, permettendovi di visitarle sia in caso di brutto tempo o nelle giornate di caldo eccessivo.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Universal Studio Japan, il parco Universal di Osaka

SeaWorld Orlando

Cosa vedere a Orlando, SeaWorld Orlando

Tra i parchi di Orlando da visitare troviamo anche SeaWorld, aperto nel 1973 come attrazione dedicata alle famiglie. E’ un parco dove la natura entra a contatto con affascinanti spettacoli, rendendo una visita al SeaWorld una esperienza unica e  imperdibile.

Qui possiamo ammirare i delfini, forse il richiamo principale di tutta la struttura. Ma altri animali sono presenti per la gioia di tutta la famiglia, dalle orche ai trichechi. I delfini si ebiscono al Blue Horizons mentre se vorrete ammirare da vicino i leoni marini avrete la possibilità di farlo visitando la Pirate Island. Il mondo nautico è presente anche con le attrazioni più emozionanti, come le montagne russe di Atlantis che passano proprio ai bordi dell’acqua o anche in quelle dedicate ai più piccini, le montagne russe Shamu Express.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Viaggio all’affascinante Denali Park, Alaska

Gatorland

Cosa vedere a Orlando, Gatorland

Meno conosciuto rispetto ai precedenti, Gatorland è il Parco dedicato agli alligatori, una riserva naturale di 45 ettari interamente a loro dedicato. La sua storia nasce nel 1949 come Florida Wildlife Institute, una attrazione più ridotta con serpenti e coccodrilli che nel 1954 viene ridisegnata con il nome di Gatorland e ampliata dando ospitalità anche a cervi e tartarughe giganti, oltre che a diverse specie piumate, tra cui aironi e falchi.

Nell’area Gator Jumparoo è invece possibile ammirare le varie specie di alligatori in azione, dove sarà possibile assistere al loro pranzo. Posto a oltre 1,5 metri di altezza potremo vederli saltare per recuperare il grande pezzo di carne messo a loro disposizione. Se volete qualcosa di più tranquillo ecco che nello zoo sarà invece possibile ammirare i cuccioli di diverse specie animali qua protette e dare loro da mangiare.

Gatorland è il parco ideale se viaggiate con bimbi piccoli, meno affollato e sicuramente più a misura di divertimento per ragazzi sotto i 10 anni di età.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo il Parco nazionale delle Channel Islands, California

Orlando Kennedy Space Center

Cosa vedere a Orlando, Kennedy Space Center

Quattro piani di scienza in questa struttura interamente dedicata al mondo delle scoperte. Diversi infatti i temi trattati, dal corpo umano all’astronomia agli esperimenti scientifici proposti dal vivo agli spettatori. La cupola dell’edificio ospita il Crosby Observatory, il più grande telescopio aperto al pubblico di tutta la Florida. Per divertirsi il CineDome propone filmati emozionati su uno schermo di 743 metri quadrati, il più grande del mondo. Se vuoi esplorare Marte in anticipo sali sul Mars Rover ed esplora il pianeta raccogliendo campioni rocciosi da portare poi sulla Terra.

Anche l’Orlando Space Center è quasi interamente al coperto e considerate dalle 4 alle 6 ore per una visita completa.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo i più grandi Parchi Nazionali in territorio americano

LEGOLAND Florida

Cosa vedere a Orlando, LEGOLAND Florida

Pronti ad ammirare l’America tutta preparata con i famosi mattoncini? Al vostro ingresso vi aspetta la prima delle attrazioni, ovvero Island in the Sky, la salita panoramica da cui ammirare l’intera struttura. Proseguendo raggiungerete invece Miniland USA e i luoghi di maggior interesse degli Stati Uniti tutti proposti in una serie di piccoli mattoncini.

Interessante indubbiamente anche LEGO Kingdoms, una delle attrazioni più visitate, una montagna russa che attraversa una giungla preistorica in cui gli unici esseri viventi sono i dinosauri, realizzati ad altezza naturale. Per i più giovani trovate invece DUPLO Valley mentre se invece apprezzate i videogiochi troverete sicuramente divertente la WB Games Zone, interamente realizzata con console da gioco.

Cosa vedere a Orlando

Le attrazioni della città

Cosa vedere a Orlando

Nonostante il principale motivo di visita di Orlando siano i suoi incredibili Parchi, Orlando è in grado di offrire anche altre alternative turistiche. Pronti a scoprire cosa vedere a Orlando oltre ai suoi incredibili parchi divertimento?

I musei da visitare a Orlando, Florida

Se volete dedicare un paio di giorni a scoprire cosa vi riserva la città di Orlando, iniziate a scoprire i suoi tanti musei. Partite magari dall’Orlando Museum of Art, una collezione d’arte che interessa contemporaneamente il continente americano e quello africano. Interessanti anche le mostre temporanee che si aggiungono alle sale dove sarà possibile ammirare, tra l’altro, gioielli e dipinti dei nativi americani.

Presente in varie città del mondo, il Madame Tussauds è il più famoso museo delle cere, con la rappresentazione di numerosi personaggi noti. A Orlando potrete incontrare Ryan Gosling, Taylor Swift e tante altre superstar. Non perdetevi l’opportunità di fare un selfie con Wonder Woman.

Se volete conoscere la storia della Florida può essere interessante visitare l’Orange County Regional History Center, il museo che racconta come è nata la Florida attraverso diverse esposizioni a tema in cui vengono anche riproposte le abitazioni e altri edifici storici.

Prendetevi una pausa di dolcezza al The World Of Chocolate, una mostra che oltre a raccontarvi la storia del cioccolato e del cacao, vi permetterà di ammirare le sculture di 25 personaggi realizzate proprio con il cioccolato. Completa l’esposizione la preparazione del cioccolato e il suo assaggio, la parte più golosa di tutta l’esperienza.

Attività all’aria aperta

Passeggiate nel verde nel Giardino Botanico di Harry P. Leu. Sono ben 20 ettari dove sono racchiuse diverse decine di specie differenti di piante, alcune tropicali, insieme a cactus e a rose. Siamo lungo il lago Rowena e una visita risulterà, oltre che rilassante, anche davvero riposante.

Dirigetevi a Thornton Park se volete approfittare di una pausa all’ombra del verde, i suoi dintorni sono anche perfetti per trovare un ristorante dove approfittare dell’offerta gastronomica della città. Merita una piccola escursione il lago Eola, facilmente riconoscibile per una fontana che zampilla nel suo centro e giusto accanto al Thornton Park. Ideale da affrontare in prima serata, qui avrete modo di fare una passeggiata e ammirare i suoi tantissimi cigni.

Simile come concetto il Winter Park, uno dei quartieri più eleganti di tutta Orlando. Questa è la meta ideale se siete alla ricerca di un ristorante o di negozi, sempre scegliendo tra le migliori proposte della città.  Qui potrete invece fare una piccola escursione sul Lake Osceola attraverso lo Scenic Boat Tour, che attraversa il perimetro del quartiere consentendovi di ammirare oltre al paesaggio anche le ricche abitazioni che vi si affacciano.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo Los Angeles, ecco la guida completa alla città degli angeli

Come muoversi a Orlando

Muoversi a Orlando con i mezzi pubblici è piuttosto semplice grazie a una rete di mezzi pubblici di bus e tram che portano quasi ovunque in città. Se la vostra scelta di visitare Orlando è legata alla visita dei parchi divertimento, meglio scegliere un albergo vicino, molti resort propongono anche un’alloggio interno. Se invece volete approfittare e visitare anche la città valutate la zona anche in funzione dei mezzi pubblici.

Al vostro arrivo in aeroporto, poco meno di 15 km da Downtown Orlando, troverete una serie di bus e di navette pronti a portarvi sia in città che nelle vicinanze dei parchi divertimento. Quasi tutti gli hotel della città offrono un servizio, a volte gratuito, di navette che vi permetteranno di raggiungere il parco prescelto, valutatelo quindi nel caso abbiate scelto di visitare sia la città che i parchi. Come alternativa potrete ovviamente raggiungere la vostra destinazione finale in taxi, preventivate una spesa di circa 30-40 $, oppure noleggiando una macchina.

Una volta in città muoversi risulta altrettanto semplice. Nel caso vogliate muovervi in taxi, ricordate che come per molte città degli Stati Uniti, non è possibile fermare un taxi per strada. Dovrete prenotarlo telefonicamente oppure dirigervi in una delle tante aree di sosta di fronte alle attrazioni oppure fuori dagli hotel principale. In bus avrete invece una rete di corse puntuali ed efficienti, a cui si aggiunge una rete di bus gratuiti Lymmo che connettono le principali attrazioni fra di loro. Anche la rete di tram è di fatto stata realizzata allo scopo di unire le principali attrazioni e gli hotel di downtown. Prestate attenzione perchè non è un tram come probabilmente siete soliti a definirlo ma più un bus che viaggia lentamente e che effettua molte fermate.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo l’Arizona con Sedona, la città nota per le sue rocce rosse

Quando andare a Orlando

Cosa vedere a Orlando, cartello stradale per downtown

Il clima di Orlando è piuttosto afoso durante i mesi estivi e mite durante quelli invernali.

Nei due mesi canonici di luglio e agosto le temperature possono raggiungere anche il percepito di oltre 40° C, rendendo difficile visitare sia dei parchi che la città. E’ anche il periodo in cui il clima può diventare improvvisamente violento con delle tempeste intense anche se generalmente piuttosto brevi. Ma basta poco per rovinare l’intera giornata.

Durante l’inverno la temperatura non scende sotto i 10 gradi e come massima 22°C, risultando quindi decisamente gradevole. In compenso diminuiscono anche le giornate piovose.


 

Condividi su: