Condividi su:

Cosa vedere a Leeds | Guida di viaggio completa

Tutti gli articoli del Regno Unito

Cosa vedere a Leeds, mappa
© Apple Maps

Icona articolo onemagLeeds rappresenta la quintessenza del fascino che caratterizza lo Yorkshire, città nota per essere un’importante polo turistico, culturale ed economico dell’Inghilterra. La città è protagonista, dagli ultimi due decenni, di una completa trasformazione urbanistica e industriale, che l’ha vista accrescere in importanza sino a diventare oggi uno dei principali snodi commerciali del paese. Esempio molto lampante di questa importanza commerciale è il Trinity Leeds, grande centro commerciale di tre piani aperto nel 2013, composto da oltre 100 punti vendita, come anche il Victoria Arcade, con la sua facciata di vetro, e il Corn Exchange.

Oltre alla dedizione nei commerci, Leeds è in assoluto al capitale della vita notturna dello Yorkshire, con centinaia di pub, locali, bar e club di ogni genere. Qua, giovani e meno giovani trovano svago tra i locali alla moda e i pub tradizionalisti, il tutto nato dalla presenza di una delle più grandi università del paese, che rende Leeds una meta dinamica e al passo con i tempi. Facente parte del rinnovamento del XXI secolo, la Leeds Arena, con la sua caratteristica forma a ventaglio, è uno dei principali luoghi in Inghilterra per concerti e spettacoli, inaugurata anch’essa nel 2013. Il Festival di Leeds è uno dei più importanti eventi musicali nel Regno Unito, come anche quelli del Classical Fantasia e dell’Opera in the Park.

Il panorama gastronomico è di primo livello, grazie ai numerosi ristoranti pluripremiati che offrono alcune delle migliori pietanze del Regno Unito. Non solo, la città è anche la sede di tanti ristoranti multietnici, che servono cucina internazionale, come quella indiana, thailandese e pakistana. Anche per la gastronomia Leeds vanta tanti festival annuali a base di cibo e bevande di ogni genere.

Sebbene Leeds si presenti in tutto e per tutto come una città contemporanea ed estremamente urbanizzata, non mancano siti storici e luoghi naturalistici. Il vasto Roundhay Park, i giardini di Harewood House e i boschi di Temple Newsam sono i migliori esempi per etichettare Leeds come una città green dai tanti spazi naturalistici. Mentre le rovine dell’Abbazia di Kirkstall, un monastero cistercense del XII secolo, è senza dubbio uno dei migliori parchi archeologici del paese.

Introduzione a Leeds | Informazioni per il turista

Quando andare a Leeds

Leeds è un posto fantastico da visitare tutto l’anno, ma andateci in estate e avrete un clima migliore, inoltre potete provare ad arrivare al Leeds Music Festival, uno dei momenti clou dell’anno. Fa freddo e spesso nevica in inverno, mentre il tempo tende ad essere più piovoso in autunno. Qualsiasi momento da febbraio in poi è buono per gli appassionati di sport, poiché è qui che iniziano le partite di calcio.

OneMag-logo
Link-uscita icona Stonehenge, il gioiello archeologico del Regno Unito

Cenni storici

Antica immagine di Leeds | La storia di Leeds in Regno Unito
Antica immagine di Leeds | La storia di Leeds in Regno Unito | @Niel Morley / Flickr

Le origini di Leeds ci riportano indietro nel tempo sino alla grande epoca dei romani, costruita non molto tempo dopo il porto commerciale di Londinium, il primo insediamento di Londra. La città fu in origine nota con il nome di Loidis, il cui significato è popolo del fiume. Per un periodo la località fece parte del regno celtico di Elmet, venendo poco dopo annessa al dominio anglosassone. Nel 1086, come trascritto nel Domesday Book, il più importante manoscritto di censimento della popolazione realizzato fino ad allora, la cittadina accoglieva 200 residenti.

Nei secoli successivi la crescita fu costante, sia in termini demografici che di estensione. La vocazione principale fu quella dell’agricoltura, affermandosi anche nel commercio di lana e stoffa, tradizione proseguita sino all’epoca moderna. Nella regione dello Yorkshire, Leeds fu una delle più grandi città, nonché una delle più ricche, durante il medioevo, attirano numerosi uomini d’affari.

Le arterie stradali di Kirkgate e Briggate erano già presenti nella metà del 1500 facilitando le esportazioni di lana dal paese. Le merci venivano spedite attraverso l’estuario dello Humber e la Kirkgate e Briggate consentivano di raggiungerlo in maniera rapida e semplice. Fu il periodo in cui Leeds raggiunse i 30.000 residenti, un numero decisamente elevato per il periodo.

Con la rivoluzione industriale il boom economico e demografico fu altrettanto notevole. Numerose fabbriche furono costruite e la popolazione incrementò a quota 88.000 residenti. In questo periodo furono costruiti molti dei più rappresentativi edifici della città, come il Municipio, il Corn Exchange e il Teatro Civico.

Nel XX secolo la città si affermò nell’industria dell’abbigliamento, che diede impiego al 25% di tutte le donne residenti a Leeds nel 1911. Dopo la prima guerra mondiale a Leeds aveva sede una delle più produttive fabbriche d’abbigliamento del mondo, in grado di produrre oltre 30 mila abiti a settimana.
Con il declino dell’industria, Leeds riuscì ad affermarsi come centro finanziario e come secondo centro legale più importante del Regno Unito. Oggi, Leeds ha raggiunto quota di 475 mila abitanti.

OneMag-logo
Link-uscita icona Le migliori meraviglie naturali del Regno Unito

Cosa vedere a Leeds | Le attrazioni più importanti della città

Cosa vedere a Leeds | Guida alle attrazioni cittadine, Harewood House, UK
Cosa vedere a Leeds | Guida alle attrazioni cittadine, Harewood House, UK | @Andy Nelson / Flickr

L’offerta turistica di Leeds è davvero molto ampia. Tra musei, luoghi di culto e meraviglie architettoniche, Leeds riesce a intrattenere ogni genere di visitatore, grazie anche alla variegata offerta d’accoglienza turistica, composta da numerose strutture ricettive, anche di alto livello, e innumerevoli taverne e ristoranti.

Royal Armouries Museum
Sede di oltre 8.000 manufatti che ricoprono oltre 3.000 anni di storia militare inglese, il Royal Armouries Museum ospita la principale collezione nazionale di armi e armature. Originariamente ospitato nella ⇒ Torre di Londra, il Royal Armouries Museum fu fondato nel XV secolo e successivamente trasferito a Leeds. Con oltre sei secoli di storia, questo è il più antico centro espositivo del Regno Unito e uno dei più datati al mondo tra quelli ancora oggi attivi.
Dall’armatura da torneo di Enrico VIII alla corazza di un’elefante da battaglia, questa affascinante collezione mira a educare i visitatori sulle cause e le conseguenze della guerra attraverso oggetti e reperti bellici. Qua si trovano diversi display e schermi interattivi, oltre che rievocazioni di battaglie dal vivo che assicurano una completa immersione nell’atmosfera bellica inglese del medioevo. Qua è possibile anche assistere a un’esibizione all’aperto di falconeria, oltre che partecipare a diverse attrazioni interattive e spettacoli ippici da aprile a ottobre.

Abbazia di Kirkstall
Costruita nel 1152 dai monaci cistercensi su un terreno che fu originariamente lasciato in eredità a Ilbert de Lacy nell’XI secolo da Guglielmo il Conquistatore, l’Abbazia di Kirkstall ha avuto molti famosi proprietari e abitanti nel corso degli anni, tra cui Enrico VIII, che la rilevò nel 1539. Oggi, la casa e l’abbazia fanno parte di un complesso museale vivente e pieno di vita con numerosi display interattivi e mostre che offrono uno sguardo alla vita nell’Inghilterra vittoriana. L’abbazia stessa è uno degli esempi più completi di abbazia cistercense in Gran Bretagna ed è situata in un meraviglioso parco vicino al fiume Aire. Una volta al mese, tra marzo e ottobre, si tiene anche un mercato.

Mondo Tropicale
Il Mondo tropicale, situato nel tentacolare Roundhay Park, è un must per gli amanti degli animali. Dai un’occhiata alla simpatica famiglia di suricati, le stelle dell’attrazione, oltre a coccodrilli, lemuri, pesci esotici, rettili, farfalle, pipistrelli e serpenti in un ambiente umido e appiccicoso della giungla. È un posto fantastico per le famiglie.

Museo Thackray
La prossima tappa è al Museo Thackray. Questo premiato museo racconta la storia della storia della medicina attraverso l’uso di mostre e schermi interattivi. Qua si possono scoprire le macabre procedure di amputazione del XIX secolo, i dettagli della malattie e dei disturbi comuni, lo sviluppo dell’assistenzialismo al parto dall’era vittoriana e le moderne tecniche operative, con una lista che potrebbe continuare molto a lungo. Uno dei punti di maggior rilievo è la Life Zone interattiva creata per i bambini, perfetta per immergere i più piccoli nel mondo della medicina.

Henry Moore Institute
Caratterizzato da un’imponente facciata di granito nero, l’Henry Moore Institute è dedicato è un centro espositivo dedicato interamente alla scultura. Le mostre spaziano dalla scultura classica alle opere contemporanee e includono un gran numero di pezzi firmati da Henry Moore, nato nella vicina città di Castleford, a cui è dedicato l’istituto. L’edificio contiene un’area di ricerca, una biblioteca e un archivio di sculture e ospita un programma mutevole di mostre durante tutto l’anno.

Galleria d’arte di Leeds
Sede di una delle migliori collezioni di arte britannica del XX secolo tra quelle situate al di fuori della capitale Londra, la Leeds Art Gallery offre agli amanti dell’arte un ottima immersione di opere di vario genere. Qua sono esposti classici dipinti su tela, opere scultoree, stampe tradizionali e piacevoli dipinti acquarellati.

Museo della città di Leeds
Esplora quattro piani di gallerie in questo museo diversificato. Alcuni dei pezzi di maggior rilievo ospitati nel Museo di Leeds sono antichissimi, come la mummia egiziana di 3000 anni, oltre che un gran numero di fossili, statue romane e ceramiche greche. Qua è presente anche un’eccellente mostra dedicata alla storia di Leeds, dalla preistoria sino all’epoca moderna

OneMag-logo
Link-uscita icona Bath, la cittadina inglese da scoprire in un giorno

Cosa fare a Leeds | Le migliori attività da vivere in città

Cosa fare a Leeds, passeggiata nel centro città
Cosa fare a Leeds, una passeggiata nel centro città | @Andrew Stopford / Flickr

I motociclisti nello Yorkshire hanno solo l’imbarazzo della scelta. Uno dei percorsi popolari è il West Yorkshire Cycle route, un percorso circolare di 240 km che segue approssimativamente il confine della contea. Il terreno varia ma ogni sezione è classificata e gestita dal ⇒ club ciclistico Alba Rosa.

L’esplorazione urbana (nota come urbex) è una grande novità nel Regno Unito che negli ultimi anni sta sempre più raffigurando come una delle nuove frontiere del turismo. L’urbex consiste nell’esplorare strutture ed edifici, generalmente abbandonati, per scoprire il volto segreto della propria destinazione. Leeds si compone per alcuni quartieri industriali che dal secondo dopoguerra sono stati gradualmente abbandonati, diventando il paradiso per gli appassionati dell’urbex. Tra condomini e fabbriche abbandonate, ma non a rischio di crollo, sono presenti interi quartieri da esplorare e scoprire in questo modo davvero particolare.

Leeds e i suoi dintorni sono una mecca per gli appassionati di hiking e gite fuori porta. Leeds Country Way è un percorso circolare di 101 km descritto come uno dei più affascinanti di tutto il Regno Unito. Altri percorsi popolari da vivere a piedi sono l’Otley Chevin, Almscliffe Crags e Harewood Estate.

La tenuta del XVIII secolo del Temple Newsam Country Park comprende oltre 1.500 acri di terreno lussureggiante e ricoperto in parte da una fitta foresta. L’eccezionale sito è stato trasformato in uno dei più importanti punti per le escursioni in mongolfiera, tanto da rappresentare una delle principali attività e cose da fare a Leeds. Con il vento che soffia a proprio favore si possono ammirare vedute sul downtown della città e del fiume Aire davvero spettacolari.


 

Condividi su: