Cosa vedere a Edam, la città del formaggio
Condividi su:

Cosa vedere a Edam,
il nord dei Paesi Bassi

Tutti gli articoli dei Paesi Bassi
Cosa vedere a Edam, mappa
© Apple Maps

icona-articoloA una ventina di km da Amsterdam, Edam è la città dove viene prodotto lo squisito Edammer, uno dei formaggi più noti di tutta la produzione olandese. Una caratteristica che da una parte l’ha resa economicamente florida e dall’altra l’ha costretta invece a non valorizzarsi dal punto di vista artistico, culturale e storico.

La città di Edam deve la sua fortuna, dal ‘600, al suo porto. Sono proprio i commerci che hanno concesso il primo importante sviluppo del borgo olandese, specializzandosi nella caccia alle balene. Le tante baleniere hanno trasformato presto Edam nella città con una delle più grandi flotte mercantili, facendola prosperare economicamente e demograficamente. Ancora oggi il turismo non rientra tra le prime attività della bilancia economica cittadina, una città che è rimasta confinata sia alla sua più recente produzione di formaggio che non valorizzata dai circuiti turistici.

 

Cosa vedere a Edam

Il mercato del formaggio

Cosa vedere a Edam, il mercato del formaggio
Il Mercato del formaggio di Edam condivideva in passato lo scettro di maggior flusso economico della città con la caccia alle balene.

Nel XVII secolo, il conte Guglielmo II concesse a Edam il diritto di organizzare un kaasmarkt (Mercato dei formaggi) e rimase il protagonista del commercio fino agli anni ’20 dello scorso secolo. Nell’epoca più fiorente del mercato venivano vendute quasi 250.000 forme di formaggio ogni anno. Sul lato occidentale del Mercato dei formaggi è situato il Kaaswaag, la Pesa pubblica dei formaggi risalente al 1778.

Oggi è invece sede di una mostra che racconta il presente caseario di Edam e la giornata perfetta per visitare museo e mercato è il Mercoledì, il giorno in cui lo stesso viene organizzato.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Zaanse Schans, Paesi Bassi, la località olandese dei mulini a vento

Gestam al Voorhaven

Cosa vedere a Edam, vedutaNel XVII secolo ospitava il kaasmarkt, il mercato del formaggio, più fiorente di tutti i Paesi Bassi. La sua importanza era tale da superare il mercato di Alkmaar, cittadina dell’Olanda Settentrionale, nella Frisia nota ancora oggi proprio per la sua attrazione principale, il variopinto mercato settimanale organizzato in piazza Waagplein.

All’epoca il mercato era contornato da una serie di magazzini in cui venivano prodotti e conservati i formaggi grazie all’utilizzo di materie prime locali, provenienti da piccole fattorie del territorio. Due secoli più tardi, nel 1916, i mercanti Schardam e Groot consapevoli dell’importante possibilità commerciale, fondarono la loro società, la Gestam al Voorhaven, dedicata all’esportazione dei prodotti caseari. I due giovani imprenditori si assicurarono la produzione di ben 27 aziende, garantendosi un prodotto di qualità pronto a essere esportato in tutto il mondo.

Oggi la Gestam ha oltre un secolo di esperienza nella stagionatura, confezionamento e spedizione di formaggi in tutto il mondo, attività che oggi oltre un centinaio di referenze alimentari. Se volete visitarla potreste partecipare a una esclusiva degustazione.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere ad Aalsmeer, la città olandese dei fiori

Museo di Edam

 

Cosa vedere a Edam, veduta edificiTra le cose da vedere a Edam merita una visita il Museo cittadino, una ricca collezione antichi mobili, porcellane e oggetti in argento, sviluppato su tre piani.

Il museo è organizzato all’interno di un’antica casa di mattoni, costruita intorno al 1540, edificio che strutturalmente si presenta quasi totalmente originale. Originariamente la casa venne realizzata come dimora privata e nel 1895 l’edificio venne adibito a museo. Gli arredi interni sono quasi totalmente originali del XVII secolo, tra i quali spiccano quelli presenti in camera da letto dove sono presenti anche vari oggetti artigianali e dipinti. Da visitare anche il soggiorno e la cucina, presentati più sobriamente con arredi originali e repliche di una casa del Seicento. La caratteristica più suggestiva del museo è la cantina a cassoni galleggiante sull’acqua, che si è infiltrata dalle fondamenta molto tempo fa.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Monnickendam, l’antica località portuale olandese

Grote Kerk

Cosa vedere a Edam, Grote KerkNella periferia di Edam troviamo la Grote Kerk or Sint Nicolaaskerk, la principale chiesa della città.

Costruita nel XV secolo, la sua bellezza originaria è stata deformata dallo sfavorevole clima umido dei Paesi Bassi. Al suo interno sono osservabili le 32 interessanti vetrate istoriate. Queste raffigurano gli stemmi araldici e varie scene storiche, che vennero aggiunte successivamente all’incendio del 1602 dovuto a un fulmine. Da ammirare è anche il campanile, uno dei migliori esempi di architettura campanaria di stile gotico dell’intera Olanda.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Haarlem, la città medievale

Torre Speeltoren

Cosa vedere a Edam, la torre Speeltoren

Concludiamo la nostra visita a Edam dalla Torre Speeltoren, riconoscibile per la sua leggera pendenza. Si trova a un centinaio di metri dalla Grote Kerk, in direzione sud, ed è l’unica testimonianza osservabile oggi della Kleine Kerk. La torre è di per sé uno sfondo piacevole per la città vecchia.

Ultimo aggiornamento 26 giugno 2021


 

Condividi su: