Cosa vedere ad Amsterdam, la guida completa

Cosa vedere ad Amsterdam, la capitale dei Paesi Bassi nonché una delle più interessanti città del mondo, caratterizzata anche dal suo passato, che la vide come centro nevralgico del commercio e dello sviluppo scientifico di tutta Europa. Amsterdam, popolata da circa 900 mila residenti, si caratterizza per l'architettura degli edifici storici, stretti, colorati e pendenti, ma soprattutto per le sue attrazioni. Tra le cose da visitare ad Amsterdam segnaliamo il Parco dei Tulipani, il Palazzo Reale, la Torre A’DAM e numerosi musei. Ecco cosa vedere ad Amsterdam.14 min


Cosa vedere ad Amsterdam

Guida di Amsterdam

icona-articoloTra le capitali europee più visitate da sempre, Amsterdam è la capitale dei Paesi Bassi. Parliamo di una delle città capolavoro a cielo aperto, una Venezia del nord grazie alla presenza di numerosi canali che la rendono navigabile quasi per intero.
Ricca di piste ciclabili, di edifici storici e paesaggi mozzafiato, la città è anche caratterizzata da novanta piccole isole e oltre 1500 ponti.

Cosa vedere ad Amsterdam

Amsterdam è una delle città più multietniche d’Europa. I suoi poco più di 820.000 abitanti sono distribuiti tra ben 170 nazionalità.
Un mix di culture e tradizioni differenti che rendono la capitale dei Paesi Bassi un cuore pulsante per tutto il mondo.
La città è anche inserito nei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.

Quando visitare Amsterdam

Amsterdam, veduta notturna

Amsterdam è eccezionale in qualsiasi momento dell’anno. In inverno la città si caratterizza per i suoi canali ghiacciati, perfetti per diventare piste di pattinaggio.
Se volete programmare il momento migliore per visitarla pensate al 27 Aprile, giornata che spesso può diventare festiva grazie a qualche ponte tra il 25 Aprile e il 1° Maggio.
In quella data, infatti, si festeggia il compleanno di Re Guglielmo Alessandro e infatti la festività è quella del Koningsdag.

Cosa vedere ad Amsterdam

A metà giugno, tra il 15 e il 17, potrete andarci per presenziare al Open Garden Weekend, quando molti dei grandi cortili nascosti dietro le case sul canale sono aperti al pubblico.

Infine il 4 Agosto non dimenticatevi della Canal Parade, il clou del Pride Amsterdam, quando tutta la città esce per rallegrare con gli elaborati e festosi carri allegorici.

Dove dormire ad Amsterdam

L’offerta alberghiera di Amsterdam è tra le più ricche tra le capitali europee. Qui sono infatti disponibili strutture per tutte le tasche e le esigenze. I più giovani e con voglia di divertirsi potranno trovare accoglienza in uno dei tanti ostelli cittadini, le famiglie potrebbero valutare l’affitto di un piccolo appartamento mentre i turisti che non hanno problemi di budget rivolgersi a un hotel a 5 stelle.
Ecco una veloce guida dei migliori alberghi di Amsterdam suddivisi per zona.

– Quartiere Joordan

Dove dormire a AmsterdamSiamo in uno dei quartieri più romantici di Amsterdam, circondato da canali e altamente suggestivo.
Se il vostro budget è piuttosto ridotto potreste per esempio prendere in considerazione il Hotel Galerij, dove una camera ha un costo per una coppia poco superiore ai 110 €.

Un pochino più costoso è il due stelle dell’Hotel Nadia posto in una zona storica dove invece potreste valutare una doppia con un prezzo di circa 180€ per notte.
Se preferite soggiornate invece in appartamento prendete in considerazione gli appartamenti Petit Prince, un complesso da sempre ben giudicato dai suoi ospiti che permette anche la colazione in camera.

– Centro Storico

Dove dormire a Amsterdam

In quella che è la zona maggiormente visitata in assoluto troviamo naturalmente una delle offerte alberghiere più complete.
Se volete coccolarvi puntate al Grand Hotel Amrâth Amsterdam, un lussuoso 5 stelle con prezzi tutto sommato abbordabili. Ricavato da quello che in passato era un centro spedizioniere e a poche centinaia di metri dalla stazione, troverete oltre 200 camere in stile Liberty fra cui anche 22 suite.
I prezzi per una camera deluxe si aggirano in media stagione intorno ai 400€ per notte ma non è difficile trovare qualche offerta.

La gastronomia di AmsterdamSe preferite soggiornare in appartamento puntate ai Jewel Apartments, struttura in grado di ospitarvi nel comfort di una casa e con il pregio di avere le principali attrazioni a poca distanza.
Una media sistemazione potrebbe invece essere quella del The Bolster, posto in piazza Thorbeckeplein a meno di 100 metri di distanza dalla piazza Rembrandtplein. Ottimamente giudicato dai suoi ospiti, offre sistemazioni confortevoli e spaziose con un costo per camera doppia che parte dai 150€.

– Red District

Dove dormire ad AmsterdamQui hanno invece sede alcuni degli alberghi più lussuosi e costosi della città, come l’NH Grand Hotel Krasnapolsky ad esempio.

Se non avete intenzione di spendere troppo potreste trovare ottime soluzioni soggiornando all’Hotel Doria oppure al Rembrandt Classic Hotel, entrambi ideali per un rapporto qualità-prezzo ma anche per essere vicini ai principali luoghi attrattivi della capitale olandese.

– Vondelpark

Dove dormire ad AmsterdamCi troviamo in quella che la zona di uno dei parchi più frequentati di Amsterdam, il Vondelpark.
Ricca di locali, è uno dei luoghi più frequentati sia da turisti che da residenti.
Per un’idea di soggiorno un paio di idee da prendere in considerazione.
Il Conscious Hotel offre infatti un ottimo rapporto tra qualità e prezzo mentre il poco distante Hotel Owl propone anche una colazione davvero squisita per partire alla scoperta di Amsterdam nel migliore dei modi.
Entrambi gli hotel sono vicini ai musei e risultano facilmente accessibili anche dai mezzi pubblici.

Se vi trovate ad Amsterdam per lavoro, o se dovete rimanere in qualche modo connessi con le vostra attività lavorativi, valutate il Zoku Amsterdam. Parliamo di una struttura premiata per la qualità che offre sistemazioni in un concetto di appartamento/hotel. La sera può essere piacevole salire in terrazza per mangiare un boccone, bere un drinks oppure semplicemente per ammirare la città. Al suo interno anche uno spazio dove poter lavorare.

OneMag-logo
10 cose da vedere ad Amsterdam

Amsterdam alternativa

Prima di conoscere le tante attrazioni da vedere ad Amsterdam, proviamo a scoprire le cose più alternative da fare nella capitale dei Paesi Bassi.

– GS Brunch Boat

GS Brunch BoatIl miglior modo per visitare Amsterdam è sicuramente attraverso i suoi canali.
GS Brunch Boat è una chiatta a carbone con interni retrò e il tetto apribile e potrebbe proprio essere l’alternativa ideale rispetto alle classiche barche da tour.
Con meno di 40€ potrete assicurarsi sia la gita in barca che il pranzo. Il tutto in poco meno di due ore permettendovi di visitare il centro storico e anche il porto e la sua moderna architettura.
Le sue corse iniziano il 1° Aprile e le sue partenze sono nel weekend alle 10, 12 e le 14 (corsa che non si svolge il venerdì).

A fine agosto si chiude per riaprire l’anno successivo in Aprile (verificare orari e date sul sito ufficiale).
Info: ⇒ GS BRUNCH BOAT

– Container e magazzini Pllek

Magazzini di AmsterdamDopo un gustoso pranzo perché non pensare a un viaggio in traghetto partendo dalla Central Station fino al molo NDSM, il quartiere degli artisti di Amsterdam?
Del resto è un viaggetto gratuito e apre un mondo di divertimento urbano ad Amsterdam Noord.

Uno dei gioielli in questo paesaggio di container e magazzini è Pllek, un bar sulla spiaggia e un locale musicale a pochi passi dal punto di partenza.

La struttura metallica ondulata e le sedute in legno funzionano con i divani in pelle, le panche da picnic e i banchi di scuola. Il programma è eclettico, con musica dal vivo, danza, yoga e film, aspettatevi quindi un clima da festival in estate, quando i falò sono accesi e la musica accompagna i tanti festaioli.

Info: PLLEK

Westerpark

Westerpark, AmsterdamTra le altre cose alternative da fare ad Amsterdam, cercate nella zona nord ovest, in Haarlemmerstraat, il Westerpark. Meno noto del Vondelpark, visto in precedenza come meta suggerita per trovare l’alloggio, il parco è il luogo ideale per delle lunghe passeggiate. Qui di notte si accendono le luci della Westergasfabriek, la vecchia fabbrica di gas della città. Se invece vi trovate a passare di giorno prendetela come meta di riferimento per una colazione o un pranzo semplice e poco costoso.

Info: ⇒ Westergasfabriek 

– Ristorante De Struisvogel

Amsterdam, ristorante De StruisvogelUno dei ristoranti meno conosciuto al pubblico turistico di Amsterdam è il ristorante De Struisvogel, lo struzzo tradotto, di fronte al canale Keizersgracht.
Al suo interno tanti mobili in legno e una enorme lavagna con tante portate con prezzi ragionevoli e senza eccessive pretese.

All’interno però solo 34 persone potranno trovare posto, quindi diventa praticamente indispensabile prenotare in anticipo. E’ meta preferita sopratutto dai residenti che sanno che con 29,50 € possono gustare un menù di 3 portate, alcuni dei quali decisamente insoliti, come quelli che prevedono – appunto – carne di struzzo.

Info: ⇒ Ristorante De Struisvogel

OneMag-logo
Olanda, idee di viaggio tra Amsterdam e Rotterdam

Shopping ad Amsterdam

Cosa vedere ad AmsterdamLa città di Amsterdam non è tra le mete europee visitate per lo shopping.
Tuttavia la capitale dei Paesi Bassi è estremamente ricca di negozi e opzioni dove poter passare una giornata di shopping sfrenato.
Ad Amsterdam naturalmente troviamo di tutto, tra cui anche interi quartieri dedicati a negozi di ogni tipo, da scarpe a souvenir senza gli imperdibili dolcetti tipici.
Il luogo più noto della città che vende di tutto è il celebre mercato all’aperto Albert Cuyp che si trova nel quartiere De Pijp del distretto Old-Zuid con oltre 250 bancarelle che vendono dai formaggi alle biciclette. E’ anche una delle attrazioni turistiche più frequentate della città.

Nei mesi di luglio e dicembre i negozi è il periodo dei saldi, quindi quello dove riuscire a fare i migliori affari.

OneMag-logo
Ponti di Aprile, visitare l’Olanda per la festività del Giorno del Re

Cosa vedere ad Amsterdam

Keukenhof, il Parco dei Tulipani

Cosa vedere ad AmsterdamIniziamo la nostra scoperta delle cose da vedere ad Amsterdam da una delle attrazioni forse più insolite, ovvero il Keukenhof, il meraviglioso parco floreale primaverile.
Siamo a una ventina di chilometri dall’aeroporto di Amsterdam Schipol e qui troviamo diversi milioni di fiori tra tulipani e giacinti. Una passeggiata tra fontane, sculture e colori intensi vi farà iniziare al meglio la vostra visita delle attrazioni di Amsterdam.
Pur meravigliosa tra aprile e maggio, il Keukenhof è visitabile anche in altri periodi dell’anno e al suo interno troverete una mini fattoria, un parco giochi e persino un multino a vento.
Scopritela in bicicletta, al suo interno troverete vari punti dove è possibile noleggiarla.

Koninklijk Paleis, il Palazzo Reale

Koninklijk Paleis, cosa vedere ad Amsterdam: Palazzo Reale

Uno dei simboli per eccellenza di Amsterdam è il Palazzo Reale, il Koninklijk Paleis.
Il Palazzo Reale di Amsterdam è situato nel cuore del centro storico, in Piazza Dam, ed è uno degli edifici più rappresentativi della capitale dell’Olanda.
Dal 1970 dichiarato Rijksmonument (monumento nazionale), il Palazzo Reale, in passato adibito anche a municipio cittadino, è uno dei più importanti edifici sorti durante il Secolo d’oro olandese.
Il Palazzo Reale si presenta come un’eccezionale esempio di architettura barocca olandese e sorge sul sito del preesistente municipio, costruito intorno al XIII secolo.
La costruzione del Palazzo Reale richiese quasi 20 anni di lavori, prolungatesi tra il 1648 e il 1665, quando venne ufficialmente inaugurato.

Torre A’DAM

Torre A'DAM, AmsterdamCollocata a nord rispetto la stazione centrale, nella riva opposta del canale IJ, la Torre A’Dam è uno degli edifici più rappresentativi tra quelli di stampo moderno.
Costruita su progetto dall’architetto Arthur Saal, la torre si caratterizza per la struttura nota come Lookout, posta alla sua cima e realizzata in diagonale rispetto il fiume.
Il Lookout è una terrazza panoramica, da cui si gode di una visuale a 360° su tutta la città e dentro cui è stata costruita un’altra particolare attrazione.
Parliamo di una serie di altalene in cui è possibile oscillare sino oltre i confini della piattaforma. Il tutto, ovviamente, in totale sicurezza, permettendo cosi di godere un’adrenalinica esperienza con un panorama mozzafiato.

Begijnhof

Begijnhof, Amsterdam

Il Begijnhof è un piccolo quartiere medievale, fondato nel 1346, al cui centro sorge un monumentale cortile.
Il quartiere è composto da 164 abitazioni, costruite o restaurate tutte tra il XV e XVIII secolo, adibite come residenza per le beghine, donne appartenenti a una confraternita e che si dedicarono all’assistenza di anziani e malati. 
Non è rimasta nessuna struttura originale del XIII/XIV secolo, in quanto distrutte a causa di due incendi, avvenuti rispettivamente nel 1421 e nel 1452.
L’ultima beghina visse nel Begijnhof fino al 1976, anno in cui le abitazioni sono state riadattate ad alloggi economici, per persone con difficoltà economiche e studenti.
Il piccolo complesso si presenta racchiuso in una pianta quadrilatera, al cui centro sorge il cortile, noto come hof.

The Amsterdam Dungeon

The Amsterdam Dungeon, Cosa vedere ad AmsterdamIl The Amsterdam Dungeon è un’attrazione turistica interattiva, in cui i visitatori possono vivere uno spettacolo a tema horror dalla durata di circa un’ora e mezza. In particolare, lo spettacolo si sviluppa in vari ambienti in cui i visitatori vengono resi partecipi, permettendo di interagire con i personaggi e in generale con ciò che accade.
I visitatori vivono lo spettacolo lungo un esteso percorso, ambientato in un’Amsterdam degli orrori del medioevo, percorrendo circa un viaggio indietro nel tempo di 500 anni.
Il The Amsterdam Dungeon è gestito dalla Merlin Entertainments e segue il format di stesse attrazioni situate in varie città d’Europa, tra cui Londra e Berlino.

I musei di Amsterdam

Museo Van Gogh, AmsterdamAmsterdam è una tra le capitali europee con più musei in assoluto. Sono oltre 50 quelli presenti in città mentre in tutto il Paese se ne annoverano più di 400, un numero davvero incredibile e ovviamente visibili solo in parte.
La scelta migliore per visitare i musei è la Museumkart, un abbonamento che vi permetterà di accedere con un prezzo unico a decine di centri museali.

– La casa di Anna Frank

Cosa vedere ad Amsterdam

Era nella dependance segreta situata in Prinsengracht 263, dove la ragazza Anneliese Frank, popolarmente conosciuta come Anna, visse in clandestinità dal regime nazista per due anni. Anna, che condivideva il piccolo spazio con i suoi genitori, la sorella e altre quattro persone, iniziò a scrivere il famoso diario il 14 giugno 1942, riferendo su di esso gli orrori della guerra, la paura costante e le scoperte dell’adolescenza. Il nascondiglio fu scoperto il 4 agosto 1944 e le persone che vivevano lì furono deportate in vari campi di concentramento in Europa. Solo il padre della ragazza, Otto Frank, sopravvisse al periodo.

I biglietti costano € 9,50 (adulti) e € 5 (bambini e adolescenti dai 10 ai 17 anni), acquistali qui. Ricordando che i visitatori con il biglietto in mano non devono affrontare la coda. Basta andare all’ingresso sul lato sinistro della porta principale.

– Rijksmuseum

Il più rinomato tra i musei di Amsterdam è il Rijksmuseum, il Museo Nazionale, simbolo non solo della città ma di tutto il paese. Qua sono ospitate alcune delle più rappresentative opere d’arte realizzate durante il Secolo d’oro olandese, tra cui il celebre “La Ronda di Notte“, tra le più rinomate opere di Rembrandt.
Qua, complessivamente, trovano spazio quasi 8000 opere, situate in circa 80 sale, e che ricostruiscono circa 8 secoli di storia dell’arte olandese.

– Museo Van Gogh

Inaugurato nella sua nuova sede modernissima nel 2015, il Museo Van Gogh è interamente dedicato all’omonimo artista. Vincent Van Gogh è indubbiamente tra i personaggi più rinomati della storia olandese.
Nel Museo trovano spazio da oltre 200 tele, 500 disegni e 750 documenti scritti, interamente creati da Vincent Van Gogh, che ci offre una prospettiva completa sulla vita dell’artista.


 


Like it? Share with your friends!