Cosa vedere a Wels, in Austria

Cosa vedere a Wels, una delle città del Land di Alta Austria, con circa 58.000 abitanti e seconda città di importanza della regione, superata solo da Linz, e settima di tutta l'Austria. Tra le cose da vedere a Wels troviamo la principale piazza Stadtplatz, punto di riferimento turistico della città. Tra le cose da visitare a Wels troviamo anche il castello, oggi sede di uno dei principali complessi museali di tutta l'Alta Austria e dove perse la vità l’imperatore Massimiliano I. Ecco cosa vedere a Wels, Austria. 3 min


Cosa vedere a Wels

Guida di Wels, in Austria

icona-articoloCi troviamo nell’area settentrionale  dell’Austria, più precisamente nel Land di Alta Austria. Con i suoi 58.000 abitanti la città di Wels si posiziona come seconda località di maggiore importanza della regione, superata da Linz, e settima dell’intero paese.

È una delle città più antiche del paese, come testimoniato dai numerosi cimeli rinvenuti nel territorio e datati al neolitico. Durante i primi secoli di vita, Wels era una roccaforte strategica dell’Impero Romano.

Wels è anche perfetta come punto di riferimento per la visita nelle località rurali del paese, il tutto completato dalla presenza di numerose strutture di stile rinascimentale e barocco.

In estate oltretutto Wels si anima con diversi eventi e concerti all’aperto, che rendono l’area perfetta per una vera e propria vacanza. Preparate i vostri bagagli, è l’ora di partire!

Cosa vedere a Wels

Stadtplatz

Cosa vedere a Wels

Iniziamo il nostro itinerario dal cuore di Wels, la principale piazza Stadtplatz. Contornata da una serie di edifici finemente decorati e variopinti, la Stadtplatz è il principale punto di riferimento per il turismo a Wels.

Da non perdere sono anche i cortili, contornati da muri ricoperti di edera e abbelliti con magnifiche piante, come palme e conifere. È senza dubbio il miglior luogo in cui poter riposare e sostare.

Da non perdere anche il celebre il Medaglione Romano, un bassorilievo tra i più antichi al mondo, realizzato oltre 2000 anni fa. Non da meno anche la Haus der Salome Alt, un’edificio di stile rinascimentale caratterizzato dalla facciata dipinta in tecnica di trompe l’oeil.

OneMag-logo
Cosa vedere a Tullns, Austria

Burg Wels

Burg, il castello

Dalla piazza ci spostiamo al castello di Wels, oggi sede di uno dei principali complessi museali di tutta l’Alta Austria. Qua, dove nel 1519 morì l’imperatore Massimiliano I, è possibile esplorare oltre un millennio di storia della città e dell’intera regione.

Verrete trasportati indietro nel tempo, dal medioevo con cimeli riguardanti le guerre contadine sino al rinascimento, con la magnifica architettura barocca. Il tutto si completa con un’eccezionale presenza di modelli e mezzi audiovisivi.

Vi è anche una piccola sezione dedicata alla produzione del sidro e numerose delle sale presenti sono caratterizzate da affreschi sulle pareti davvero eccezionali.

OneMag-logo
Graz, cosa vedere nella seconda città d’Austria

Welios Science Center

Situato in moderno edificio dall’architettura alquanto peculiare, il Welios Science Center è il principale complesso museale dedicato alla scienza in Austria. Ideato negli ’90 e realizzato nei primi anni del 2000, il Welios Science Center è una tappa indispensabile durante un viaggio a Wels.

Dedicato sopratutto ai più giovani, il Welios Science Center permette di esplorare numerose scoperte in ambito fisico e chimico, con particolare attenzione all’apprendimento, grazie alla ricca presenza di materiale multimediale.

A questo va aggiunta un’area dedicata all’aviazione e numerose attrazioni ludiche, che sicuramente riusciranno a intrattenere eccezionalmente i vostri figli.

OneMag-logo
Esplorare l’Austria a piedi

Wels Zoo

Adatto a grandi e piccoli, lo Wels Zoo è un’eccezionale centro zoologico dove troviamo ospitate oltre 100 specie diverse di animali. È uno dei migliori zoo in Austria a livello di biodiversità.

Inaugurato oltre 75 anni fa, lo Zoo di Wels è il più antico dell’Alta Austria e si sviluppa su un territorio complessivo di 28.000 metri quadrati. Si esplorano le aree della savana con quelle paludose, passando per ambienti esotici in cui trovano ospitalità numerose specie di coloratissima avifauna.

Ed è proprio l’avifauna uno dei punti di forza dello Zoo. Qua infatti da oltre 60 anni vi è una rigida tradizione sull’allevamento di alcune delle più rare specie di uccelli provenenti da ogni  continente e paese.

Museo Angerlehner

Il nostro itinerario a Wels si conclude con quel che è la ciliegina sulla torta: il Museo Angerlehner. Inaugurato nel settembre del 2013, presenta una collezione d’arte privata che testimonia una passione di oltre 30 anni per la raccolta di opere contemporanee.

Passione che portò il consigliere Heinz J. Angerlehner a donare la sua meravigliosa collezione al Museo Angerlehner. Sono presenti numerose aree dedicate ad altrettante tipologie, dalla pittura alla fotografia passando per le sculture.

Di anno in anno il Museo Angerlehner è in continua espansione e, anche grazie al suo moderno edificio, rappresenta un punto di riferimento per l’arte contemporanea di tutta l’Austria.

 


Like it? Share with your friends!