Cosa vedere a Sanremo, Liguria

Cosa vedere a Sanremo, Liguria, la città del Festival ma anche la capitale italiana dei fiori e protagonista del gioco d'azzardo con il celebre Casinò Municipale

Scopriamo Sanremo, la città del Festival in Liguria

Sanremo è un comune di 55.000 abitanti della provincia di Imperia, in Liguria, è il primo comune per popolazione della provincia e il quarto della regione, superato solo dai capoluoghi  Genova, Savona e La Spezia.

Questa magnifica località è molto celebre nel nostro paese per ospitare l’omonimo festival musicale, che da quasi 70 anni vivacizza l’intera città e tutta l’Italia.
Ma Sanremo è molto di più della semplice città della Canzone Italiana. È anche meta d’arrivo della famosa ed importante competizione ciclistica della Milano-Sanremo, inaugurata nel 1907.

Sanremo è stata amata da celebri personaggi storici, soprattutto durante la metà del 19° secolo. In questo secolo la città divenne una vera e propria calamita per i reali europei, come l’imperatrice Elisabetta d’Austria e lo zar Nicola di Russia, favoriti dall’inverno mite della città.

Cosa vedere a Sanremo

Sanremo è conosciuta per essere la Città dei Fiori, uno dei luoghi principali di coltivazione floreale di tutta Europa. La domenica che precede la disputa ciclistica, il sabato successivo, si svolger la colorata Sanremo in Fiore, la sfilata di carri fioriti.

Il Casinò di Sanremo

Sanremo, casinò civico

A distanza di soli 50 km dalla capitale mondiale del gioco d’azzardo, Montecarlo, Sanremo è descrivibile anche come la città del casinò italiana.

Infatti qua è presente uno dei tre casinò italiani, l’omonimo Casinò Municipale, il più antico d’Italia inaugurato nel Gennaio del 1905, originariamente chiamato Casa da Gioco Kursaal.

Fino a qualche mese fa il Casinò di Sanremo era superato a livello di bellezza e grandezza unicamente da quello di Campione d’Italia, il più grande d’Europa, dichiarato fallito nel Luglio del 2018. Ora rivaleggia il primo posto unicamente con il Casinò di Venezia, altrettanto importante.

Oggi il Casinò ospita oltre 400 slot machine utilizzabili a partire dalle 10 di mattina, mentre gli altri giochi, come roulette, blackjack e poker, aprono alle 14.30. Il Casinò inoltre è stato protagonista dell’ascesa del Festival della Canzone Italiana, visto che inaugurò, nella sua Sala delle Feste, la prima edizione e celebrò tutte quelle a venire fino al 1977, quando si traferì all’attuale Teatro Ariston.

La Chiesa Russa Ortodossa

Sanremo, visitare la Chiesa Russa Ortodossa

Costruito per la comunità sovietica nel 1906, la chiesa ortodossa è stata progettata dal celebre architetto russo Alexei Shchusev, noto per aver realizzato anche il mausoleo di Lenin a Mosca.

La chiesa, caratterizzata dalle sue cupole a forma di cipolla e dai i suoi interni color celeste, rappresenta una delle maggiori testimonianze della grandezza architettonica russa fuori il paese. E’ costruita in stile bizantino, caratterizzata da una particolare eleganza e semplicità nel design, con tre corpi strutturali uniti tra loro, rendendola un grande tutt’uno.

La chiesa rettangolare è composta dalla grande navata frontale, dall’abside, da innumerevoli icone sacre russe, posizionate nell’area frontale, e dal grande portone, alto un metro, trasporta gli autorizzati in un’area nascosta della chiesa.

Museo Civico

Ospitato in un palazzo del 15° secolo, diverse sale di questo museo, alcune con soffitti affrescati, espongono reperti archeologici preistorici e romani locali, dipinti e mostre temporanee. Le opere artistiche di interesse sono numerosissime, impossibile ad esempio non citare quelle di Maurizio Carrega e le pregevoli statue in bronzo di Franco Bargiggia.

Al primo piano è situata la Sezione Archeologica, qua sono conservate le più antiche testimonianze umane nel territorio di Sanremo, alcuni risalenti anche all’epoca preistorica. Qua, oltre agli originali cimeli, sono presenti numerosissime ricostruzioni tridimensionali rappresentanti i precisi ambienti che coinvolgevano i cimeli esposti.

Proseguendo il proprio percorso attraverso il secondo piano si avrà l’opportunità di ammirare l’antico salone del Consiglio Comunale, adornato con magnifici affreschi settecenteschi. Nelle varie sale ed aree si potrà visitare la magnifica Pinanoteca, che ospita ed espone alcune delle più celebri opere pittoriche e scultoree risalenti a partire dal 17° secolo.

Tra queste pregevoli opere citiamo le due opere del celebre ritrattista Giacomo Grosso, un dipinto ad olio del genio del tardo ‘800 Maurizio Carrega e la più curiosa Veduta di Èze, realizzata da Edward Lear, intellettuale inglese vissuto a Sanremo tra il 1870 e il 1888.

Portofino, il gioiello della costa ligurePortofino, il gioiello della costa ligure
Portofino, il gioiello della costa ligure con un fascino elegante e oggi luoghi tra i più esclusivi d’Italia. 

Continua a leggere

Parco Costiero della Riviera dei Fiori

Sanremo è la città italiana della canzone, del casinò e dei fiori. La località ospita una delle più grandi coltivazioni delle più varie specie floreali.

Il Parco Costiero della Riviera dei Fiori non è altro che la pista di 25 km che attraversa e raggiunge la città Sanremo, protagonista della tratta ciclistica della Milano – Sanremo. In questi lunghi 25 km si potrà godere di uno dei panorami costieri più mozzafiato di tutta Europa, superando, secondo molti visitatori stranieri, anche i più celebri percorsi della Costa Azzurra, in Francia.

Ciclismo Milano-Sanremo

Durante l’itinerario, interamente ed esclusivamente ciclabile, si potrà godere anche del profumo dei fiori, e con esso anche il fantastico contrasto visivo, caratterizzato da innumerevoli colori, forme e grandezze.

Il magnifico sentiero, che corre lungo il tracciato di una ex linea ferroviaria, collega Ospedaletti a San Lorenzo al Mare passando per Sanremo ed ad altre otto città costiere.

Lungo l’intero percorso sono presenti numerosi punti vendita di biciclette e punti ristoro, tra cui la vecchia stazione ferroviaria di Sanremo, realizzata ed inaugurata nel 1872 e soppressa nel 2001.

Scopri di più:

Montecarlo, scopriamo il Principato di Monaco
Le spiagge da non perdere a La Spezia

 

Condividi su: