Cosa vedere a San Sebastian, Spagna

Cosa vedere a San Sebastian, la perla dei Paesi Baschi, affacciata sul Mar Cantabrico, nella Spagna settentrionale. Tra le cose da vedere a San Sebastian citiamo la maestosa Cattedrale del Buon Pastore, costruita alla fine del XIX secolo e alta 75 metri, l'Aquarium, al cui interno sono presenti 31 vasche per un totale di 200 specie di fauna ittica, il Palazzo di Miramar, storica residenza estiva realizzata con una struttura simile a quella dei cottage inglesi, ma anche il Monte Urgull, dove troviamo il Castello di Mota e il primo nucleo urbano della città, risalente al XII secolo. Ecco cosa vedere a San Sebastian, in Spagna.4 min


Cosa vedere a San Sebastian, Spagna

Guida di San Sebastian, Spagna

icona-articolo

San Sebastian è la capitale della provincia di Guipúzcoa, nei Paesi Baschi, Spagna settentrionale. Interamente circondata da verdi montagne, San Sebastian è una meta balneare apprezzata per le sue spiagge e per la cucina, eccellente e tradizionale.
Nella città vecchia si ha modo di apprezzare i numerosi edifici storici, restaurati nel XIX secolo dopo i vari assedi delle guerre napoleoniche. Molto interessanti sono anche le meravigliose spiagge, tra cui la più nota, la Playa de la Concha.

A breve distanza dal confine francese, San Sebastian è stata Capitale Europea della Cultura nel 2016. Da allora la città è protagonista di un’ascesa notevole in termini culturali, che la vede diventare di anno in anno più apprezzata turisticamente.
Altrettanto interessante è la nightlife, molto vivace e che viene vissuta fino a tarda notte nei numerosi locali della città.

Cosa vedere a San Sebastian

Cosa vedere a San SebastianSan Sebastian vanta un vivace centro urbano ricco di monumenti storici ed eleganti edifici. L’indiscutibile bellezza della città ha permesso a San Sebastian di essere popolarmente descritta come la perla dei Paesi Baschi
In aggiunta, il mare cristallino che bagna la baia della città è meta prediletta dagli appassionati di sport acquatici, in particolare per il surf. In questa area, il Mar Cantabrico si caratterizza per la cosiddetta marea viva, il fenomeno con cui associa un notevole innalzamento, o ritiro, spesso anche repentino, della marea.
Scopriamo cosa vedere a San Sebastian.

Cattedrale del Buon Pastore

Cattedrale del Buon PastoreIl principale monumento storico della città è la Cattedrale del Buon Pastore, la cui facciata raggiunge l’incredibile misura di 75 metri di altezza. L’imponente edificio venne costruito a partire dal 1889, venendo poi concluso nel 1897.
All’inaugurazione della Cattedrale presenziò il giovane undicenne re Alfonso XIII e sua madre, la regina Maria Cristina.

La maestosa chiesa venne elevata a cattedrale della neonata diocesi nel 1953, quando vennero eseguiti dei lavori di riorganizzazione degli spazi interni e con la sostituzione dell’altare neogotico, non sufficientemente imponente
L’edificio si presenta esternamente con un’eccezionale esempio di architettura neogotica, realizzato su progetto dell’architetto Manuel de Echave.

OneMag-logo
Cosa vedere a Segovia in Spagna

Aquarium

Aquarium San SebastianLa seconda attrazione della città è l’Aquarium, uno degli acquari più coinvolgenti e visitati d’Europa, con oltre 300 mila ingressi annuali. Situato nella Città Vecchia, a ridosso del porto, l’Acquario di San Sebastiano ha sede presso uno storico edificio del 1928, dichiarato patrimonio culturale e marittimo del luogo.
Fondata nel 1909, la società oceanografica di Gipuzkoa aveva lo scopo di studiare l’oceanografia e la topografia marina. Scopo della società era inoltre lo studio della metereologia e della biologia del mare, puntando a migliorare la vita dei marinai e l’attività di pesca.

In origine l’attrazione era adibita a centro culturale, dentro cui i visitatori potevano osservare uno scheletro di balena, divenuto all’epoca noto in tutto il continente. 
L’Aquarium ospita oggi circa 200 specie, perlopiù provenienti dal Mar Cantabrico e dal Golfo di Biscaglia. Tra le 31 vasche dell’acquario merita l’Oceanarium, un tunnel che offre una visuale completa sulle specie di fauna ittica.

Plaza de la Constitucion

Cosa vedere a Plaza de la ConstitucionSempre nella Città Vecchia di San Sebastian imperdibile è Plaza de la Constitucion, punto nevralgico della movida e del commercio nella città. La scenografica piazza è protagonista delle feste legate al patrono della città, San Sebastiano, che si tiene il 20 gennaio.
Ai lati della piazza troviamo i numerosi portici, particolarmente trafficati per la presenza di negozi e locali tra i più importanti di San Sebastian. 
Costruita nel 1817, la piazza in passato era il luogo in cui si tenevano le corride della città. A simboleggiare Plaza de la Constitucion troviamo l’ex Municipio, adibito a Biblioteca Comunale tra il 1951 e il 2000 e oggi sede degli uffici amministrativi del dipartimento culturale del Comune.

OneMag-logo
El Capricho, l’opera meno nota di Gaudi a nord della Spagna

Palazzo di Miramar

Palazzo di Miramar, San SebastianSituato sulla riva della baia, il Palazzo di Miramar è uno dei più eleganti edifici storici della città. Costruito per volere della famiglia reale spagnola come residenza estiva nella metà del XIX secolo, il Palazzo di Miramar si presenta con forme ed elementi tipici dei cottage inglesi. La struttura, infatti, seguiva il progetto realizzato dall’architetto britannico Seiden Wornum.
Sviluppato su tre piani e inserito in un’appezzamento di quasi 35 mila metri quadri, l’edificio sorge laddove, in passato, si presume sorse il Monastero di San Sebastian. 
Sebbene il Palazzo di Miramar sia di proprietà privata, è spesso sede di eventi pubblici e il suo giardino è aperto al pubblico.

Peine del Viento

Peine del Viento, San SebastianIl Peine del Viento, in italiano Pettine del vento, è uno dei monumenti più celebri della città. Situato all’estremità della spiaggia di Ondarreta, l’opera è forse la più famosa tra quelle realizzate dall’artista basco Eduardo Chillida. Il monumento, costruito nel 1977, è una delle 23 opere realizzate tra il 1952 e il 1999.
Il Peine del Viento è composto da tre differenti sculture in acciaio per un totale di 10 tonnellate di peso e incastonate nella roccia a breve distanza l’una dall’altra.

Monte Urgull

Monte Urgull, San SebastianSituato alla punta della piccola penisola a nord di San Sebastian e sede della Città Vecchia, il Monte Urgull è con tutta probabilità la principale attrazione naturale di San Sebastian. Storicamente il primo nucleo della città sorse proprio alla sua cima, tra il XI e il XII secolo. Quello che in passato era un piccolo insediamento difensivo è oggi il quartiere della Città Vecchia.
Imperdibile nel Monte Urgull il Castello di Mota e la vicina scultura di cristo, alta 12 metri, dove nell’immediata vicinanza troviamo anche un piccolo museo di storia
Per raggiungere la cima del Monte Urgull è necessario seguire un percorso che parte dalla Città Vecchia o, in alternativa, percorrendo un piccolo sentiero situato dietro l’Aquarium.

OneMag-logo
Parco José Antonio Labordeta di Saragozza

Monte Igueldo

Monte Igueldo, San SebastianCollocato nella sponda occidentale della Bahia de La Concha, il Monte Igueldo è uno dei punti di riferimento in città per i panorami. Raggiungibile grazie alla scenografica funicolare realizzata nel 1912, la cima del Monte Igueldo è una tappa imperdibile in ogni viaggio a San Sebastian. Qua troviamo il Torreon de Igueldo, un faro del 1855 oggi convertito in punto panoramico, e un piccolo parco giochi per bambini, con giostre che offrono vedute spettacolari.


 


Like it? Share with your friends!