Cosa vedere a Salonicco, Grecia

Cosa vedere a Salonicco, la seconda città della Grecia ricca di storia e di cultura ed importante snodo marittimo posta a nord della Grecia. Salonicco è una città moderna con un mix di culture con architettura greca e paleocristiana dove è possibile ammirare numerose attrazioni. Da vedere a Salonicco ricordiamo il simbolo della città, la Torre Bianca, ma anche l'Arco di Galerio e l'omonima tomba, un mausoleo romano al cui interno troviamo l'antico ippodromo cittadino. Ecco cosa vedere a Salonicco, Grecia. 7 min


0
30 shares
Cosa vedere a Salonicco

Ecco cosa vedere a Salonicco,
la seconda città della Grecia

icona-articoloSalonicco, l’antica Tessalonica, è la seconda città della Grecia dopo la capitale Atene. Sorge al nord della Grecia e rappresenta da secoli un importante snodo marittimo che mette in comunicazione Turchia, Grecia, Bulgaria e Macedonia.

Città dalla mentalità moderna e in continuo fermento: sullo sfondo storico di un mix di culture che spazia dall’architettura greca a quella paleocristiana, passando per quella bizantina. Salonicco propone una modernità culturale in pieno sviluppo.

Importantissime, in tal senso, la Fiera Internazionale di Salonicco e l’International Thessaloniki Film Festival. Tra le cose da vedere a Salonicco queste due manifestazioni, da sole, sono in grado di attirare migliaia di turisti da ogni parte del mondo.

Dove si trova Salonicco

Cosa vedere a Salonicco, mappaLa seconda città greca per abitanti, oltre 800.000 nell’intera area urbana, Salonicco è posizionata nella regione della Macedonia, a nord del Paese.
Qui ha sede anche il secondo porto principale, superato unicamente da quello di Atene.
La città è situata al termine della valle del fiume Axios, collegata con la valle del fiume Moravas. A sud-ovest i suoi confini si uniscono con il Mar Egeo, il tratto che ha consentito lo sviluppo commerciale della città.
A Salonicco hanno sede due prestigiose Università, tra cui l’Universita Aristotele che è la più grande di tutta la Grecia.

OneMag-logo
La nascita e la storia della bandiera greca

Cosa vedere a Salonicco

Proclamata nel 1997 Capitale Europea della Cultura, Salonicco non è unicamente una città di mare, anche se naturalmente il suo principale sbocco turistico è proprio riferito a spiagge e attività marine. E’ soprattutto una città culturale, riconoscibili ovunque grazie alle varie influenze derivate dai vari popoli che nella storia l’hanno dominata.
Trovare ovviamente belle spiagge di fronte a un mare placido e intenso, magari allontanandovi un po’ dalla zona portuale, non sarà affatto difficile.
Prima però di scoprire come rilassarsi, scopriamo le attrazioni che rendono la seconda città della Grecia imperdibile.
Pronti a scoprire cosa vedere a Salonicco?

La Torre Bianca di Salonicco

Cosa vedere a Salonicco, la Torre BiancaIl simbolo della città è la Torre Bianca, antico castello e prigione a base circolare di sei piani costruita nel XV secolo.
Il suo scopo era, insieme alle mura, di proteggere la città dai tanti attacchi che avvenivano via mare.

Al suo interno oggi è possibile visitare una collezione di icone bizantine e, dopo aver percorso i gradini che vi separano dalla cima, ammirare la panoramica veduta del lungomare.

Conosciamo l’attrazione simbolo di Salonico, ecco la guida alla Torre Bianca

I musei di Salonicco

Una panoramica completa delle meraviglie storiche e culturali di Salonicco sono visibili attraverso i suoi musei.
Alcuni di questi sono davvero gli imperdibili, quelli che meritano assolutamente una visita. Eccoli.

〉Museo Archeologico

Cosa vedere a Salonicco, Museo ArcheologicoInaugurato nel 1963, il macchina fotografica Museo Archeologico di Salonicco ricorda le varie fasi che dalla Preistoria hanno coinvolto sia la città che le sue aree circostanti.
L’intera collezione racchiude oggetti e vari reperti recuperati nell’intera Macedonia attraverso i vari scavi archeologici organizzati fin dal 1912.
La mostra è sviluppata sulla vita quotidiana degli abitanti, troverete quindi anche oggetti di uso comune o l’interessante Mosaico pavimentato in uso in una storica abitazione di Salonicco.
La struttura che lo ospita è un meraviglioso palazzo progettato da Patroklos Karantinos, l’architetto che ha saputo cogliere i tratti fondamentali del modernismo greco.

Qui il ⇒ sito ufficiale del Museo Archeologico di Salonicco.

〉Museo Bizantino

Inserito in un edificio realizzato tra il 1989 e il 1994 dall’architetto Kiriakos Krokos, nel 2005 ha vinto il Premio Museo, il primo mai assegnato a un museo della Grecia.
All’interno delle 11 sale si trovano numerosi reperti che ricordano il periodo bizantino e post-bizantino di Salonicco, tra cui una stanza è dedicata alle attività didattiche organizzate per i più giovani.

Qui il ⇒ sito web ufficiale del Museo Bizantino

〉Museo Nazionale d’Arte Contemporanea

Se siete appassionati d’Arte, il Museo sarà sicuramente di vostro interesse.
Al suo interno troverete infatti oltre un migliaio di opere d’arte, tra cui dipinti e porcellane, di artisti del primo ‘900 dell’avanguardia russa.
Una sezione è anche dedicata all’arte contemporanea, in cui vengono anche spesso organizzate mostre temporanee.
La medesima struttura si occupa anche di organizzare la Biennale di Arte Contemporanea, evento che dal 2007 si svolge nelle sale museali.

Qui il ⇒ sito ufficiale del Museo d’Arte Contemporanea


〉NOESIS, il centro scientifico di Salonicco

Se credete che i musei di Salonicco siano solo storici ricredetevi.
Nella parte più a sud della città potrete conoscere un nuovo quartiere dedicato alla scienza ed il suo Museo della Tecnologia.

Quasi a dimostrazione che Salonicco è pronta per svolgere lo sguardo al futuro, dentro i padiglioni avrete modo di esplorare il futuro con i viaggi nello spazio.
Sarete anche in grado di tornare rapidamente al passato con una esposizione dedicata alla tecnologia utilizzata dagli antichi greci.

Qui il ⇒ sito ufficiale di NOESIS


Icona articolo Il centro antico di Salonicco ospita numerose attrazioni che potremo scoprire passeggiando.
Tra questi imperdibile l’Arco di Galerio, quasi 1000 anni di storia, e l’omonima tomba, posta poco distante. Quest’ultimo è un mausoleo romano voluto da Teodosio al cui interno sono ancora visitabili i resti di un antico palazzo e dell’ippodromo cittadino.

Le lavorazioni fatte durante i secoli sono purtroppo danneggiate o perse ma merita entrarci per ammirare gli incredibili affreschi che sembrano realizzati poco tempo prima.
Anche questo sito rientra fra i Patrimoni dell’umanità UNESCO.

OneMag-logo
Voglia di visitare la Grecia? Ecco Skopelos, l’isola dove è stato girato Mammia Mia!

A spasso per Salonicco

Cosa vedere a Salonicco, Ladadika
Scorcio del quartiere Ladadika

Salonicco è ideale per essere visitata anche con una semplice passeggiata. La città, infatti, offre quartieri, zone e attrazioni ideali da essere visitate a piedi. Inoltre i quartieri, e le attrazioni, di maggiore interesse sono collocati a breve distanza l’uno dall’altro.

Bastano pochi passi tra le vie di Salonicco per incontrare monumenti, eleganti palazzi, musei, ma anche molti negozi, bar e ristoranti. La città di Salonicco è infatti in rapida ascesa e anno dopo anno crescono i locali in cui trascorrere del tempo tra una sosta e l’altra. A favorire il tutto è la metropolitana, in costruzione dal 2006, che faciliterà il collegamento dei quartieri più distanti tra loro. La sua messa in funzione, circa una decina di km sottoterra, è prevista per il 2023.

– Valaoritou

La prima tappa a Salonicco è a Valaoritou, una strada poco distante dal lungo mare della città. In passato questo piccolo viale era la sede di botteghe e negozi d’artigianato, mentre oggi, a seguito di una completa trasformazione, è diventata un punto di riferimento per la movida. Valaoritou è una delle strade più alla moda di Salonicco, con locali, pub e ristoranti perfetti in cui divertirsi e trascorrere la propria serata.

Questi locali offrono, al più delle volte, musica dal vivo, con generi perfetti per intrattenere tutti i gusti. Dal rock all’hip-hop, senza ovviamente dimenticare il jazz, sempre più in voga tra l’alta società della città.
L’atmosfera è particolarmente rilassata, sebbene la strada sia molto trafficata, soprattutto in estate. A rendere ancor più interessante Valaoritou è l’architettura: qua è possibile osservare edifici storici e tradizionalisti che rendono ancor più caratteristica la passeggiata.

– Ladadika

A due passi è imperdibile il quartiere di Ladadika, che si sviluppa sull’area più trafficata del lungomare. Il quartiere è delimitato, a nord-ovest, dal porto, mentre a sud-est dalla Torre Bianca di Salonicco. Nei primi anni del XX secolo Ladadika era il punto di riferimento cittadino per i commerci, soprattutto all’ingrosso, grazie alla presenza di vari magazzini.

Per qualche decade dopo la Seconda Guerra Mondiale Ladadika si trasformò, in peggio. Divenne una zona poco attraente e, anzi, malfamata, con edifici fatiscenti e criminalità all’ordine del giorno. Fortunatamente dagli anni ’80 Ladadika si è trasformata, grazie a delle norme che ne prevedevano la protezione, vista la presenza della Torre Bianca.

Oggi Ladadika presenta ancora i suoi storici magazzini, trasformati però in ristoranti alla moda, birrerie, caffè e discoteche. Soprattutto i più giovani si recano a Ladadika per approfittare delle numerose possibilità per divertirsi e svagarsi.

Interessante è la gastronomia. Ladadika offre ai visitatori la possibilità di immergersi nella cultura culinaria di Salonicco al meglio. Da una decina di anni, in particolare, si è sviluppato lo street food, un connubio perfetto tra la gastronomia e lo stile artistico del quartiere.

– Città Alta

Spostandosi verso l’entroterra di Salonicco è assolutamente imperdibile la Città Alta. Ai turisti viene presentata come il balcone di Salonicco per via della sua rialzata posizione. Grazie a questo la Città Alta è uno dei più spettacolari, e romantici, luoghi di Salonicco.

Meglio se accompagnati dal proprio partner, la Città Alta offre panorami imperdibili ed edifici storici. Qua hanno sede numerosi monumenti e chiese, tra cui la chiesa di Santa Caterina o il monastero Monì Vlatadon tra i più caratteristici. Non meno interessanti sono anche la chiesa degli Arcangeli, la moschea Alaca Imaret e il mausoleo di Mousà Babà.

Se ricercate storia, cultura e panorami, la Città Alta è la soluzione perfetta per voi.

– Piazza Athonos

La Piazza Athonos è un altro luogo di riferimento per la movida e il divertimento in città. Parliamo della principale piazza di Salonicco, trafficata giorno e notte, ubicata nel cuore del centro storico. In particolare Piazza Athonos è dedita al commercio.

Nella Piazza Athonos è possibile conoscere le tradizioni d’artigianato di Salonicco, con prodotti realizzati a mano, tra cui mobili, vestiti e utensili. La caratteristica più interessante è però legata alla gastronomia. Qua è possibile acquistare freschissimi prodotti alimentari, tra cui pesce, verdura o frutta, ma anche innumerevoli spezie, spesso protagoniste nella gastronomia di Salonicco.

Il mercato alimentare di Piazza Arhonos è un modo interessante per scoprire la Salonicco storica.

Scopri cosa e dove mangiare a Salonicco

Gli edifici religiosi di Salonicco

Cosa vedere a Salonicco, Chiesa di San DemetrioNumerosi gli edifici religiosi di Salonicco.

Da non perdere la macchina fotografica Chiesa di San Demetrio, il patrono della città: costruita nel IV secolo e temporaneamente convertita in moschea dal 1430 al 1912.
Risale al 5° Secolo ed è proprio stata costruita, secondo leggenda, dove il Santo è stato costruito.
Patrimonio Unesco dal 1988, sono da ammirare sia gli esterni con la sua facciata ed il campanile, che gli interni dove troverete numerosi mosaici che raccontano proprio la vita di San Demetrio.

Ma il vero vanto di Salonicco è senz’altro la Basilica di Santa Sofia, un imponente esempio di arte bizantina che celebra la grandezza di Irene di Bisanzio, l’imperatrice madre di Costantino VI.
Con le sue pareti ocra, che la rendono indistinguibile, anche l’edificio rientra nella lista dei Patrimoni Mondiali dell’UNESCO.

La sua costruzione risale all’8° Secolo ispirandosi alla omonima Basilica di Costantinopoli, l’attuale Istambul. Nel corso dei secoli diverse vicissitudini l’hanno trasformata prima in Cattedrale, poi con la conquista ottomana in Moschea e dal 1912 in chiesa.

OneMag-logo
⇒ Voglia di mare? Scopri le spiagge di Salonicco

Shopping a Salonicco

Avrete avuto già sicuramente modo di scoprire le tante vetrine di negozi e centri commerciali se avete già passeggiato per Salonicco.

Nel caso vogliate proprio dedicare qualche ora allo shopping, il suggerimento è di recarvi in via Tsimiski, la via commerciale per eccellenza.
Qui troverete decine di negozi in grado di proporvi di tutto e con la massima qualità. Approfittate anche per gustarvi un pasticcino o una torta in una delle tante pasticcerie che troverete lungo la strada.

Se volete acquistare abbigliamento dirigetevi verso la via Ermoiu, parallela alla Tsimiski, dove troverete vestiti e articoli sportivi anche a prezzi economici.

Sempre parallele alla via Tsimiski troviamo la strada Proxenou Koromila dove invece puntare per acquistare scarpe e abbigliamento più costoso. Anche qua non mancate di affacciarvi lungo le tante pasticcerie e anche gelaterie. Se siete in orario di pranzo, qui hanno sede numerosi fast food, bar e locali dove poter mangiare qualsiasi cosa, sia comodamente seduti che passeggiando.

Sempre dalla via commerciale per definizione, avrete modo di incontrare la via Agias Sofias, oggi strada pedonale indirizzata ai più giovani, con abbigliamento moderno e molti locali dove poter chiacchierare.
Naturalmente il tutto poi verrà completato nella piazza Aristotelous, la principale di Salonicco e definita la più bella della Grecia.



Like it? Share with your friends!

0
30 shares