Cosa vedere a Rio de Janeiro,
la seconda città del Brasile

Tutti gli articoli del Brasile

icona-articoloNota anche con l'appellativo di Cidade Maravilhosa, la Rio de Janeiro è la seconda metropoli del Brasile, subito dopo ⇒ San Paolo. Adagiata alla foce di una baia portuale, la metropoli brasiliana ha oltre 6 milioni di abitanti e una importante disuguaglianza reddittuale che pone i più agiati in netto contrasto con i meno fortunati. Qui tra meravigliose spiagge bianche e lussureggianti foreste pluviali vi troverete a passeggiare tra moderni grattacieli e vere e proprie baracche all'interno delle favelas, i quartieri fatiscenti.

Pronti a scoprire le cose da vedere a Rio de Janeiro?

 

Quando visitare Rio de Janeiro

Cosa vedere a Rio de Janeiro, spiaggia di Botafogo vista dal monte Corcovado
Rio de Janeiro, spiaggia di Botafogo vista dal monte Corcovado

Il periodo di alta stagione in Brasile è tra dicembre e marzo, l'estate locale, ma non serve certo attendere questo periodo per visitare Rio de Janeiro. Il periodo coincide anche con la stagione delle piogge ma a Rio le giornate di pioggia sono piuttosto rare e contenute.

Il periodo invernale è invece tra giugno e agosto quando le temperature sono tuttavia contenute tra i 18°C e i 25°C, quindi assolutalmente sopportabili. Al contrario nei mesi estivi potreste incontrare giornate umide e afose con temperature anche superiori ai 35°C. Nel periodo del Carnevale attendetevi invece temperature che possono raggiungere i 30°C con spiagge affollate e strutture ricettive quasi sempre al completo. Altro momento di particolare affollamento è il Capodanno, quando numerosi sono i visitatori che scelgono di festeggiare a bordo spiaggia ammirando i fuochi d'artificio.

Il periodo migliore per visitare Rio de Janeiro è quindi compreso tra aprile e settembre, mesi decisamente tranquilli e anche economici.

 

Muoversi a Rio de Janeiro

Cosa vedere a Rio de Janeiro, panorama dall'alto
Rio de Janeiro, panorama dall'alto

Metropoli di oltre 6 milioni di persone, Rio de Janeiro è una città distribuita lungo diversi quartieri anche se i più visitati sono Centro, Lapa, Copacabana, Flamengo, Ipanema e l'isola di Paqueta.

Il modo più semplice per muoversi a Rio è utilizzando i mezzi pubblici, metropolitana e bus. Troverete la mappa a ogni stazione per cui meglio dotarsene e cercare da subito come muoversi. Per gli spostamenti interni è anche presente un treno che attraversa tutta la città, ma per le zone con attrazioni la metropolitana potrà essere del tutto adeguata. Le linee sono 3 ma insolitamente la numero 3 è attualmente in costruzione.

  • La linea 1, arancione,  è quella che conduce dalla stazione di General Osorio a Ipanema fino a raggiungere la stazione del quartiere di Urugay da dove raggiungere il quartiere di Tijuca.
  • La linea 2, dal colore verde, collega il sud della città dalla stazione di Botafogo fino alla stazione di Pavuna, posta nel nord di Rio de Janeiro. Questa linea attraversa il centro città e raggiunge lo Stadio Maracanã.
  • La linea 4, dal colore giallo, condude invece dalla stazione di General Osório a Ipanema alla stazione di Jardim Oceânico a Barra da Tijuca.

Meglio invece evitare i bus poichè oltre a essere molto affollati, le fermate sono sempre a richiesta e non è facile comprendere il percorso. Insolitamente rispetto ad altre città, non esistono abbonamenti ne tantomeno card turistiche. Unica alternativa all'acquisto del singolo biglietto è dotarsi di una carta ricaricabile, la → MetrôRio, che avvantaggia unicamente sul tempo, non dovendosi fermare alla biglietteria in ogni occasione. Esiste anche una rete di tram, piuttosto limitata, ma da valutare per alcune aree come quella di Santa Teresa, il quartiere collinare.

Oltre a taxi, scooter e car sharing, merita provare a muoversi in funivia, una delle più antiche al mondo, costruita nel 1912 e utile per salire ad ammirare il Pan di Zucchero. Interessante anche provare a salire sull'aliscafo, ottima per raggiungere l'isola de Paqueta, l'isola del Governatore e Niteori, tutte attrazioni turistiche. Sono le uniche occasioni in cui vi troverete a prendere un aliscafo, per cui valutare se inserite il tutto nel vostro percorso di viaggio. Se volete ammirare ogni singolo dettaglio, valutate infine il bike sharing con diverse compagnie (come le Itaù Bikes oppure le Grin Scooters) le cui stazioni di presa e consegna sono sempre presenti attorno alle piste ciclabili e nelle zone turistiche.

Sicurezza a Rio de Janeiro

Cosa vedere a Rio de Janeiro, furgone della polizia a Rio
Il furgone della polizia a Rio de Janeiro

La sicurezza è ovviamente da prendere in considerazione prima di pianificare un viaggio a Rio de Janeiro. Siamo infatti in una delle zone più violente del Brasile ma come quasi ovunque, la scelta del quartiere e la normale prudenza renderà assolutamente possibile visitarla.

Alcune tra le precauzioni più semplici sono per esempio nel vestiario, semplice e non appariscente. Anche in spiaggia evitare di portare orologi o accessori e limitarsi a quanto realmente serve. Nelle spiagge più frequentate, come Ipanema e Copacabana, troverete costante presenza della polizia, atta a scongiurare possibili rapine. I bus, come accennato nel capitolo, sono da evitare specie nella tarda serata e in notte, meglio magari scegliere un taxi o Uber per muoversi se prevedete di rientrare tardi.

Per il resto vivete la città come qualunque altra, prestando la giusta attenzione e rilassatevi.

 

I principali quartieri da visitare a Rio de Janeiro

La zona sud

Questa è una delle aree che comprende il maggior numero di alberghi e non è quindi da escludere che sarà la sede delle vostre giornate brasiliane.

Tra i numerosi distretti basta citare i due principali per comprendere la sua importanza. Sono Ipanema e Copacabana, entrambe con numerosi alberghi di lusso e con le spiagge più importanti della metropoli. Qui hanno anche sede le due cime più note in assoluto, il monte Pan di Zucchero e la collina del Corcovado. In quest'ultima troviamo la statua del Cristo Redentore, famosa in tutto il mondo.

Anche qui troviamo una delle aree più movimentate della città, specie durante le Festività di Fine Anno quando oltre due milioni di spettatori assistono ai fuochi di artificio di Capodanno. Nella zona sud di Rio de Janeiro ha anche sede la → Università Cattolica ma questa è anche la zona della cima della Pedra Bonita, una delle salite più affascinanti che hanno origine da Rio de Janeiro. Bisognerà infatti salire per circa 1,5 km per raggiungere i quasi 700 metri di altitudine, la cima che ospita anche il lancio in deltaplano, una delle esperienze per i più coraggiosi da non perdere. Una volta qua sopra potrete anche ammirare il Pan di Zucchero e il Cristo Redentore da una prospettiva diversa, oltre che la costa di Barra da Tijuca, il quartiere che comprende palazzi e negozi di lusso, oltre che sede dell'omonima spiaggia.

 

La zona nord

Qua ha sede l'aeroporto internazionale e di conseguenza è il punto di arrivo per quasi tutti i viaggiatori.

Nonostante siano presenti minori attrazioni, questa è la zona dove ha sede il Maracanã, lo stadio che negli anni '50 poteva ospitare oltre 200.000 spettatori, oggi ridotti a poco meno della metà per ragioni di sicurezza. Tra le altre attrazioni meritano una visita lo storico → Palazzo Imperiale e il → Museo Nazionale, sede di una interessante collezione di armi e di un'area dedicata all'antico Egitto. A livello di divertimento, qua sono invece presenti le principali scuole di samba di tutta la città.

 

Brasile, ecco le più belle isole da visitare

Le isole del Brasile, per molti un paradiso tropicale, sono da sempre note per la sua incredibile bellezza. Scopriamo le isole più belle del Brasile.

Cosa vedere a Rio de Janeiro

Cosa vedere a Rio de Janeiro, Pao de Acucar
Veduta sul Pao de Acucar di Rio de Janeiro

Accoccolata sulle pendici della Baia di Guanabara, Rio è famosa soprattutto per le sue spiagge, ma sono molti gli elementi che la identificano. Impensabile naturalmente non scegliere, tra le cose da vedere a Rio, la statua del Cristo Redentore.

 

Cristo Redentore

Cosa vedere a Rio de Janeiro, il Cristo Redentore
Rio de Janeiro, il Cristo Redentore

Recentemente nominata una delle Nuove Sette Meraviglie del Mondo, la storica statua del Cristo Redentore è alta 38 metri e si trova in cima alla collina del Corcovado.

Rappresenta la fede cristiana dei Carioca, i residenti di Rio. Raggiungibile in passato esclusivamente percorrendo 220 gradini, nel 2002 sono stati installati ascensori e scale mobili che permettono l'accesso a tutti i fedeli. La sua costruzione risale al 1922, anno in cui i lavori hanno avuto inizio ma l'apertura al pubblico è avvenuta solo nove anni dopo, nel 1931. E' anche possibile raggiungere la statua del Cristo Redentore in treno, il Trem do Corcovado che prevede, come per gli altri mezzi pubblici, l'acquisto del biglietto combinato.

Restaurato in più occasioni, durante il rinnovamento del 2010  venne riportato alla luce la lucentezza della pietra che ricopre la statua. Il tempo, infatti, lo aveva parzialmente nascosto da una sorta di patina realizzata da vari microorganismi. Dal 2012 la statua è inserita nei Patrimoni UNESCO.

 

Il giardino botanico di Brasilia

Guida turistica al giardino botanico di Brasilia, una delle più importanti attrazioni naturali della capitale del Brasile. Il giardino botanico di Brasilia venne inaugurato nel...

La funivia e il Pan di Zucchero

Cosa vedere a Rio de Janeiro, funivia per Pan di Zucchero
Rio de Janeiro, funivia per Pan di Zucchero

 

La corsa fino al monte Pan di Zucchero in funivia è un'altra attrazione iconica di Rio de Janeiro.

Sono poco meno di 400 metri di colle, sulla foce della baia di Guanabana e la modalità più affascinate per raggiungerlo è salire in funivia. Il sistema di trasporto in funivia a Rio de Janeiro è stato inaugurato nel 1912, il primo installato in Brasile e terzo nel mondo. Le sue quattro funivie che attraversano tre stazioni sono scelte ogni anno da quasi mezzo milione di turisti e la funivia di Rio è considerata una delle più sicure al mondo. Una volta raggiunta la cima del colle del Pan di Zucchero si potrà ammirare una vista spettacolare di Rio, così come la vegetazione tropicale che circonda la cima della collina, con rare specie di orchidee.

 

Ipanema

Cosa vedere a Rio de Janeiro, spiaggia di Ipanema
Rio de Janeiro, spiaggia di Ipanema

Nella zona sud di Rio de Janeiro troviamo il quartiere di Ipanema, caratterizzato dall'omonima spiaggia, una delle più visitate della città brasiliana.

Soffice sabbia bianca e numerose onde sono lo scenario perfetto per questa spiaggia che spesso è citata tra le migliori spiagge del mondo. Sul lato opposto, il lungomare offre una serie di negozi, locali e alberghi, oltre a numerosi teatri e gallerie d'arte. La sua posizione è tra le spiagge di Copacabana e quella di Leblon e, dopo il tramonto, l'area si riempie di abitanti e turisti che vogliono proseguire la serata in uno dei quartieri con la vita notturna più vivace di tutta Rio. Di prima mattina, invece, non è raro vedere sportivi percorrere le varie piste ciclabili o correre lungo il perimetro.

 

Cosa vedere a Belo Horizonte, la guida completa

Cosa vedere a Belo Horizonte, guida turistica alla sesta città per abitanti in Brasile, popolata da circa 2 milioni e mezzo di residenti. Belo Horizonte...

Copacabana

Cosa vedere a Rio de Janeiro, spiaggia di Copacabana
Rio de Janeiro, spiaggia di Copacabana

Altra costa balneare meritevole di attenzione è Copacabana, distribuita lungo due spiagge, quella omonima e quella di Leme, il quartiere che affianca Copacabana e che spesso non viene nemmeno percepito come differente area.

Merita una visita il Forte di Copacabana, la base militare che un tempo proteggeva la baia di Guanabara e che oggi ospita un museo ma anche numerosi chioschi e bar. Al suo interno è presente il → Copacabana Palace, un hotel di lusso, aperto nel 1923 e che di fatto ha inaugurato la città come meta di feste e vacanze. L'estremità opposta della spiaggia ospita invece i numerosi pescatori che vendono direttamente il pescato del giorno a turisti e residenti. L'intero lungomare che costeggia la spiaggia offre una passeggiata di oltre 4 km caratterizzato da un design ondulato di pietre bianche e nere.

 

L'Escadaria Selaron

Cosa vedere a Rio de Janeiro, Escadaria Selarón
Rio de Janeiro, Escadaria Selarón

In quello che è noto come il quartiere di Lapa, un tempo l'area a luci rosse della città, troviamo la prossima tra le cose da vedere a Rio de Janeiro.

Non troppo distante dalla Cattedrale Metropolitana de São Sebastião troviamo l'Escadaria Selarón, un'opera architettonica unica. Si tratta di una lunga scalinata, ben 215 gradini interamente rivestiti da piastrelle colorate di maiolica provenienti da 60 diversi Paesi. L'opera prende il nome da Jorge Selarón, l'artista cileno che l'ha realizzata come personale tributo al popolo brasiliano. Costruita per attraversare il quartiere di Lapa e raggiungere quello di Santa Teresa, la scalinata rappresenta l'eccentricità del quartiere, noto per per la sua vivace vita notturna, il luogo perfetto per incontrarsi e sorseggiare la caipirinha, il cocktail nazionale.

 

Le imperdibili spiagge del Brasile

Il Brasile è il più importante paese del Sudamerica e meta turistica nota anche per le sue spiagge, punto di incontro degli abitanti e principale...

Il quartiere Leblon

 

Cosa vedere a Rio de Janeiro, il quartiere Leblon
Il quartiere Leblon di Rio de Janeiro

Proseguiamo a scoprire le cose da vedere a Rio de Janeiro spostandoci nel poco distante quartiere Leblon, il bairro più ricco della città.

Il quartiere è quello che ha inizio dove termina Ipanema ed è suddiviso in due aree, Alto Leblon e Baixo Leblon. La prima è la zona residenziale destinata ai più facoltosi della città mentre la parte bassa è dove ha avuto inizio il movimento bohémien che ha interessato la metropoli. Qui si viene anche per la sua spiaggia, colei che è il naturale proseguimento della spiaggia di Ipanema e che è costantemente visitata anche dai residenti. Nel quartiere ha anche sede il Mercato del contadino, una serie di bancarelle ricche di prodotti alimentari freschissime, aperto ogni giovedì di primo mattino e chiuso alla conclusione della disponibilità di prodotti.

 

Le favelas

Cosa vedere a Rio de Janeiro, la favela Rochinha
La favela Rochinha di Rio de Janeiro

Come contrasto al quartiere Leblon, Rio de Janeiro è anche ricca di favelas, i quartieri baraccopoli negli anni sempre più cresciuti e di fatto un simbolo della città.

La favelas più grande di tutto il Sudamerica è la favela Rochinha, situata nella zona sud di Rio. Essa conta circa 70 mila abitanti ed è stata riconosciuta come un quartiere tra quelli di Gávea, Sao Conrado e Vidigal. Nella favelas Santa Marta è invece stato filmato il celebre video di Michael Jackson con Spike Lee come regista, →They don’t care about us e oggi su una terrazza sorge proprio una statua dedicata a Michael Jackson, realizzata nel 2010 a un anno di distanza dalla scomparsa della pop star. Se volete conoscere davvero a fondo Rio de Janeiro, un tour all'interno delle favelas è quasi d'obbligo, ricordandosi di entrare sempre con una guida locale oppure chiedendo il permesso prima dell'accesso.

 

Brasilia, guida turistica della città del futuro

Brasilia, guida turistica della città del futuro e la capitale del Brasile. Tra le cose da vedere a Brasilia segnaliamo il Parlamento, il Palazzo presidenziale,...

National Tijuca Forest Park

Cosa vedere a Rio de Janeiro, National Tijuca Forest Park
Rio de Janeiro, National Tijuca Forest Park

Conclusa la visita delle cose da vedere a Rio de Janeiro, possiamo avventurarci in quella che è la più grande foresta urbana del mondo ripiantata dall'uomo.

Sono ben 32 km che caratterizzano il National Tijuca Forest Park, facilmente accessibile da ogni area di Rio, un parco ripiantato a metà del XIX secolo dopo decenni di intensa deforestazione. Qui venivano infatti, una dopo l'altra, realizzate piantagioni per l'industria del caffè, provocando una immensa perdita della natura locale. Oggi invece il parco è protetto e ospita al suo interno centinaia di specie di piante e fauna selvatica, diverse in pericolo di estinzione. Al suo interno sono presenti numerose aree di sosta e il parco è abbellito da fontane e grandi laghi, un ambiente tipicamente tropicale voluto come indelebile segno del rinnovamento che Rio si è posta nei confronti dell'ambiente.

Continua a scoprire il Brasile: