Cosa vedere a Reykjavík in Islanda

Cosa vedere a Reykjavík in Islanda, la capitale situata più a nord del mondo. Ecco cosa visitare a Reykjavík, la città colorata ed eccentrica.

Guida di Reykjavík, Islanda

icona-articoloSituata a sud-ovest dell’isola, in uno dei fiordi caratteristici, Reykjavík in  Islanda coi suoi 120 mila abitanti è la capitale più a nord del mondo.

Nata dalla combinazione di edifici colorati, abitanti dalla personalità eccentrica, design moderni e una vita notturna sfrenata, questa città ti farà dimenticare di trovarti sul confine del circolo polare artico.

Accompagnata da incantevoli paesaggi, laghi e montagne innevate che fanno da sfondo, la città è ricca di musei eccellenti (ne vanta più di 14), arte accattivante, ricche scelte culinarie e caffè e bar alla moda.

Cosa vedere a Reykjavík

La vecchia Reykjavík

Cosa vedere a Reykjavík

L’area soprannominata Old Reykjavík è il cuore pulsante della capitale. Essa sorge tra la baia di Faxa e Tjörnin, il lago naturale situato al centro della città. Il quartiere è ricco di case residenziali dai colori vivaci e una serie di grandi monumenti e interessanti edifici storici. Tra questi spiccano il Palazzo Comunale, la Galleria Nazionale d’Arte e la sede del governo islandese.

La vecchia Reykjavík è anche il punto di partenza per una passeggiata che collega il lungomare al parco di Austurvöllur, passando per il Parlamento, il municipio e il Museo Nazionale.

Museo Nazionale

Il Museo Nazionale islandese si trova nei pressi del campus dell’Università d’Islanda. Istituito nel 1863 è ospitato dal 1944 in un edificio alto 3 piani, con una caffetteria e una mostra a rotazione al primo piano.

Questo museo, che espone artefatti dall’insediamento all’età moderna, offre un’ottima panoramica della storia e della cultura islandese.

La sezione più forte descrive l’Era dell’Insediamento e presenta spade, corna da bere, tesori d’argento e una importante figura in bronzo di Thor. Questa infatti è una delle più importanti e rilevanti statuette risalenti all’epoca vichinga, visibile per prima entrando nel museo.

Inoltre nel museo è presente l’inestimabile porta della chiesa Valþjófsstaðir del XIII secolo, scolpita con la storia di un cavaliere, il suo fedele leone e un passel di draghi.

Museo d’arte di Reykjavík – Galleria Hafnarhús

Reykjavík Museo Arte

La Galleria Hafnarhús di Reykjavík Art Museum è un magazzino meravigliosamente restaurato trasformato in uno spazio espositivo in acciaio e calcestruzzo. Diviso in tre siti diversi all’interno presenta opere in legno, terracotta o metallo, più piccole ma altrettanto affascinanti, che toccano i temi più svariati, dal folklore alla fisica.

Anche se le mostre curate di arte contemporanea islandese cambiano frequentemente, il posto d’onore in genere è concesso ai dipinti inquietanti e inconfondibili, dell’artista locale Erró. un artista politico che ha donato diverse migliaia di opere al museo.

Per finire, il caffè gestito dal mercato degli agricoltori Frú Lauga, ha una splendida vista panoramica sul porto.

Mostra degli insediamenti

Questo affascinante museo fu costruito su una rovina archeologica vichinga. Infatti esso sorge sulla base di una longeva casa vichinga del X secolo, rinvenuta nel 2001. Assieme alla casa furono trovati altri reperti dell’epoca degli antichi insediamenti, ora esposti.

Questo museo è noto per combinare tecnologica e archeologia, al fine di dare uno sguardo alla vita islandese di un tempo. Infatti tra gli accattivanti display high-tech, un panorama avvolgente mostra come sarebbero andate le cose al tempo dei vichinghi.

Da non perdere infine il frammento del muro di cinta sul retro del museo che è la più antica struttura fatta dall’uomo a Reykjavík rinvenuta fin’ora.

Lago Tjörnin

Cosa vedere a Reykjavík

Questo placido lago naturale posto al centro della città è, nonostante le sue ridotte dimensioni, uno dei più noti dell’isola. Grazie infatti alla sua posizione nel centro cittadino, il lago Tjörnin si trova presso il palazzo comunale in prossimità di diversi musei oltre che agli edifici dell’Università d’Islanda.

Parlando invece degli abitanti del lago, sono presenti oltre 40 specie di uccelli, tra cui cigni, oche e sterne artiche, rappresentando un importante punto di ritrovo per essi.

I graziosi parchi punteggiati di sculture come Hljómskálagarður si posizionano sulle coste meridionali e i loro percorsi sono molto utilizzati da ciclisti e jogging. In inverno invece, il lago si trasforma in una splendida pista di pattinaggio all’aperto.

Museo Saga

Reykjavík, Museo Saga

L’accattivante e sanguinario Saga Museum è il luogo in cui la storia islandese è animata da modelli misteriosi in silicio e da una colonna sonora multi-lingua con il tonfo delle asce e le grida che sollevano i capelli. Non stupitevi se vedete alcuni dei personaggi vagare per la città, mentre gli abitanti di Reykjavík sono stati portati via (le figlie del proprietario sono la principessa irlandese e il piccolo schiavo che rosicchia un pesce).


Museo delle Balene dell’Islanda

Questo museo ospita un’enorme esposizione di modelli in dimensioni reali delle 23 specie di balene che si trovano al largo della costa islandese.

Il più grande museo di questo genere al mondo, mostra anche modelli di scheletri di balene e offre un bar interno assieme ad un simpatico negozio di souvenir.

Galleria Nazionale d’Islanda

Affacciato sul lago Tjörnin, questa galleria ospita vasti atri di marmo e ampie gallerie. All’interno le mostre vengono sempre rinnovate grazie ad un’immensa collezione composta da 10.000 pezzi.

Il museo, per motivi di spazio, può esibire solo una piccola parte per volta, preferendo gli artisti del XIX e XX secolo come Jóhannes Kjarval alle sculture di Sigurjón Ólafsson e altri.

Museo d’arte di Reykjavík – Kjarvalsstaðir

L’ultimo museo consigliato è quello di Kjarvalsstaðir. Esso prende il nome da Jóhannes Kjarval (1885-1972), uno dei più popolari artisti classici islandesi.

Kjarvalsstaðir infatti ospita numerose opere di Kjarval mentre le mostre al Kjarvalsstaðir si concentrano principalmente su dipinti e sculture dei maestri affermati dell’arte moderna. L’edificio stesso è un bell’esempio di modernismo nordico e presenta finestre a tutta altezza che si affacciano sullo splendido Parco Klambratún.

Scopri di più:

Kilkenny e il suo castello
Islanda, i luoghi da non perdere

 

Condividi su: