Cosa vedere a Parigi, la guida turistica della capitale francese

Cosa vedere a Parigi, la capitale della Francia nonché capitale mondiale della cultura, dell'arte e dell'architettura, città natale di artisti di fama mondiale e località tra le più visitate del mondo. Parigi è una città perfetta per il turismo durante l'intero arco dell'anno, la città ospita sempre eventi, festival e celebrazioni che la rendono attraente anche in inverno, mentre l'estate è perfetta per scoprire la sua estesa rete capillare di vicoli pittoreschi. Per visitare le cose da vedere a Parigi è possibile spostarsi con la metropolitana, tra le più efficienti del mondo e composta da 14 linee. Ecco cosa vedere a Parigi, guida completa alla capitale francese.14 min


0
Cosa vedere a Parigi

Guida di Parigi

icona-articolo

Parigi, impossibile non arrendersi al suo fascino, la capitale della Francia è tra le mete turistiche più visitate del mondo, una città romantica ma anche vivace, divertente e affascinante.
Capitale dell’arte e della cultura, Parigi è divisa in 20 arrondissement, i quartieri che la identificano, più basso è il numero più alto è il numero di attrazioni presente. Per capirci, il 1° arrondissement è quello che comprende il Louvre e la Cattedrale di Notre Dame.
Parigi viene anche suddivisa in due parti dalla Senna, il fiume suddivide infatti la Rive Droite, la riva destra, dalla Rive Gauche, la riva sinistra.
Con dei mezzi di trasporto, metropolitana in primis ma non solo, che coprono quasi ogni centimetro della città, Parigi è comunque una città che merita essere scoperta anche passeggiando. Numerosi gli itinerari che possono essere visitati a piedi, come quello presente all’interno del Jardin des Tuileries o gli Champs-Elysées.
Ecco la guida turistica di Parigi.

Visitare Parigi, guida pratica

Quando andare a Parigi

Cosa vedere a Parigi

Parigi è una delle poche città al mondo adatte al turismo durante l’intero arco dell’anno. Nonostante l’inverno sia abbastanza rigido, la città è sempre protagonista di eventi, festival e celebrazioni che favoriscono il turismo anche nei mesi più freddi.
Certamente la capitale della Francia è una destinazione perfetta in estate, quando le soleggiate giornate invogliano a visitarla nel suo profondo. Le giornate estive, più lunghe, sono inoltre ottime per esplorare l’estesa rete capillare di vicoli, viali e piazze al tramonto, quando Parigi cambia del tutto aspetto.
Essendo tra le città più visitate del mondo e una delle capitali più piccole d’Europa, in estate il turismo la rende estremamente trafficata
Interessante l’alternativa di visitarla durante le mezze stagioni, specialmente in primavera. Tra i mesi di Marzo e Maggio la città non è ancora soggetta al grande traffico turistico e le attrazioni sono facilmente visitabili.

Parigi e i parigini

Abitanti di ParigiLa bella Parigi è una città ricca di storia e cultura, capitale della cultura sotto tutti i punti di vista, dal momento che tra poeti, filosofi, pittori e musicisti rappresenta l’Olimpo di qualsiasi forma d’arte.
Il suo comune conta oltre due milioni di persone e rappresenta il quinto più popoloso d’Europa. Ma se allarghiamo i confini anche alla sua area metropolitana, ecco che arriviamo a 12 milioni di persone: ovvero il centro dell’Europa continentale. 

Ricca oggi, ricchissima ieri: Parigi ha costruito la sua forza nel periodo del colonialismo, e oggi gode della forza della cultura dei cinque continenti. E’ proprio questa grandezza culturale la molla della città, che ancora oggi riesce a spiazzare il turista grazie all’enormità del suo patrimonio artistico.

Dove alloggiare a Parigi

Cosa vedere a Parigi
Parigi, Hotel Hilton

Parigi si caratterizza per un gran numero di alloggi disponibili, che spaziano dalle piccole stanze molto economiche sino a hotel pluristellati di fama mondiale
A Parigi il costo degli alloggi non è sempre direttamente proporzionato alla zona in cui sono locati. È possibile pernottare nel cuore del centro storico in alloggi più modesti e riuscire a risparmiare, anche molto, rispetto ad hotel di alto livello ma più periferici.
Il costo degli hotel inoltre varia anche in base alla presenza o meno del parcheggio e alla vicinanza con i mezzi pubblici
Per visitare Parigi non è necessario preventivare costi elevati, purché si organizzi accuratamente il proprio soggiorno. Sebbene un hotel vicino alla metropolitana sia più costoso, è possibile risparmiare nel corso dei giorni per lo spostamento. La metropolitana di Parigi, infatti, è una tra le più estese del mondo, ed è possibile recarsi nei principali siti d’interesse in breve tempo e a costi relativamente contenuti.
Mediamente, gli hotel – di pari livello -, sono più costosi nei pressi della Senna e nei quartieri più turistici, come il I° arrondissement, dove ha sede il Museo del Louvre.
Da valutare anche la possibilità di soggiornare nell’immediata periferia, cosi da poter risparmiare abbastanza senza rinunciare ai comfort.

Cosa mangiare a Parigi

Cosa vedere a ParigiInserita nel 2010 tra i Patrimoni dell’UNESCO, la gastronomia tradizionale è una delle eccellenze della Francia. A Parigi è possibile trovare ristoranti di ogni genere inimmaginabile, dai locali gourmet sino alle trattorie, senza dimenticare i ristoranti di cucina estera.
Scegliendo un ristorante di cucina francese è bene chiarire alcune sue caratteristiche. In Francia la gastronomia si divide, verosimilmente come in Italia, in tre portate principali più il dessert. Troviamo gli antipasti (entrées), i primi piatti (hors-d’oeuvres) e le seconde portate, che spesso sono le principali, note semplicemente come plats.
Sono abbastanza comune anche le formules, dei menù completi composti da 2 o 3 portate a prezzi stabiliti. Sebbene anche in Italia siamo comuni le formules, in Francia praticamente ogni ristorante le inserisce nella propria carta. 
È rinomato che la Francia sia un paese eccezionale per l’enoteca. Le tradizioni legate alla viticoltura hanno permesso al paese, oggi, di produrre alcuni dei vini più esclusivi del mondo.
Non da meno anche la produzione dei formaggi, presenti in quasi 400 tipologie differenti e quasi sempre inseriti come accompagnamento nelle portate. 
Tra gli alimenti più consumati in Francia il pesce ha un ruolo da protagonista, in particolare le ostriche pescate in Bretagna.

Come muoversi a Parigi

– Metropolitana

Metropolitana di Parigi Muoversi a Parigi è abbastanza semplice, grazie all’estesa rete capillare della metropolitana. I tempi di attesa sono estremamente contenuti e la città presenta 14 linee, più due tratte bis delle linee 3 e 7.
In attivo sin dal 1900, la Métro de Paris è tra le più efficienti del mondo, in costante estensione e anche relativamente economica. Per non sbagliare la scelta dei biglietti è sufficiente, al momento dell’acquisto, specificare la stazione di arrivo. Parigi, infatti, è divisa per zone, le quali hanno tariffe differenti tra loro.
È possibile acquistare anche un’abbonamento direttamente alle macchinette, che permette di risparmiare anche abbastanza nel caso si facessero numerosi viaggi.

– Taxi

Taxi a Parigi

In alternativa è possibile prendere anche i taxi, presenti in grandi quantità in tutta la città. Oltre alla classica modalità telefonica, i taxi possono essere chiamati anche alzando il braccio in loro direzione. Per riconoscere se il taxi è libero o meno è sufficiente guardare la segnaletica bianca sul tettuccio: se è illuminata di verde, il taxi libero, mentre se il colore è rosso sta già effettuando un’altra corsa. C’è anche la possibilità di vedere taxi fermi con l’insegna del tutto spenta, in tal caso significa che non sono operativi.

– RER

RER ParigiParticolarmente consigliato nel caso si dovessero effettuare tragitti sin fuori Parigi, il RER è il trasporto ferroviario regionale dell’Île-de-France. Simile come concetto alle suburbane di Trenord in Lombardia, il RER è diviso in cinque linee, nominate rispettivamente con le lettere A, B, C, D ed E, con una rete ferroviaria lunga quasi 600 km
Con circa 250 stazioni interconnesse tra loro, tra cui anche a Versailles, nella città Parigi sono presenti 33 fermate e quasi interamente nel sottosuolo.

– Autobus

Autobus a ParigiQuarto mezzo pubblico a Parigi è l’autobus. Gli autobus di Parigi costituiscono una delle reti di trasporti pubblici più estesi in Europa, con centinaia di linee urbane ed extraurbane. Con alcune linee di autobus è possibile utilizzare il medesimo abbonamento per le Métro, ma è comunque consigliato acquistare i biglietti separatamente. Questo perché gli autobus spesso richiedono biglietti specifici e per evitare confusione e problemi è bene informarsi anticipatamente.

OneMag-logo
Fontainebleau, la città del Castello Reale francese

Cosa vedere a Parigi

La Torre Eiffel

10 luoghi che ti faranno innamorare di Parigi

Il simbolo di Parigi è l’imponente monumento creato da Gustave Eiffel e inaugurato il 31 marzo 1889.
La Torre, originariamente progettata per il centenario della Rivoluzione francese, è alta circa 300 metri ed è possibile salirvi in cima tramite ascensore oppure dalla lunga scalinata.
Visitata ogni anno da quasi 8 milioni di turisti, è visibile da molti punti della città.
Durante la notte la splendida illuminazione la rende ancora più affascinante.

Hotel de Ville

Cosa vedere a ParigiSede del Municipio di Parigi, l’Hotel de Ville è un meraviglioso edificio in stile rinascimentale inaugurato nel 1357. Quello che oggi possiamo ammirare è il suo rifacimento a seguito del 1871.
Accessibile con visite guidate o indipendenti, l’Hotel de Ville è tra le attrazioni più viste a Parigi, ragione per cui si suggerisce di prenotare qualora siete in gruppo numeroso.

Museo Louvre

10 luoghi che ti faranno innamorare di ParigiUno tra i musei più importanti e noti internazionalmente di Parigi è il Louvre. Riconoscibile da una piramide di vetro, al suo interno sono ospitati oltre 30.000 reperti tra dipinti, sculture e tanti altri oggetti.
Naturalmente il motivo principale della visita è per ammirare la Gioconda di Leonardo, anche se meritano attenzione la scultura della Venere di Milo e altri importanti dipinti.
Nelle serate di mercoledi e venerdi, il Louvre è aperto anche in orari serali, prolungando la sua chiusura alle 21.45
Vista l’enorme affluenza è sempre meglio prenotare il biglietto in anticipo.

Arco di Trionfo
Cosa vedere a ParigiVoluto da Napoleone nel 1806 per celebrare gli eroi di guerra, i lavori per la sua realizzazione iniziarono solo 30 anni dopo, nel 1836.
A dare il via il regnante Luigi Filippo, re di Francia dal 1830.
L’Arco di Trionfo è alto 50 metri ed è caratterizzato da numerose sculture e da vari nomi incisi sulle sue pareti, quelli delle battaglie combattute e dei generali di guerra.
Prestate attenzione a raggiungerlo: per accedervi è stato realizzato un passaggio sotterraneo, evitate quindi di attraversare.

Avenue des Champs-Élysées

10 luoghi che ti faranno innamorare di ParigiI francesi la conoscono come la più bella avenue del mondo, per tutti sono gli Champs- Élysées, il viale più importante della città. Nei quasi 2 km di percorrenza avrete modo di trovare numerosi ristoranti, cinema, locali e anche la sede di rappresentanza di numerose aziende francesi. Al suo termine, o all’inizio in base a dove partirete, troverete l’Arco di Trionfo.
Lungo il viale incontrerete anche il Pont Alexandre e il Jardin des Tuileries.

Jardins des Tuileries

Cosa vedere a ParigiTra la Concorde e il Louvre troviamo il Jardin des Tuileries, una tra le zone più visitate di Parigi e tra le più emblematiche.
Tra fontane, fiori, sculture di epoche diverse e naturalmente molto verde, il Jardin des Tuileries ospita il Musée de l’Orangerie, galleria di museo di pittura impressionista e post-impressionista. Al suo interno sono custoditi importanti collezioni di Renoir, Matisse e Paul Guillame, per citare i più noti.

Pont Alexandre

Tra il settimo e l’ottavo arrondissement della capitale francese si trova il simbolo della amicizia tra Francia e Russia, il ponte Alexandre.
Inaugurato nel 1900 è uno dei ponti più straordinari di Parigi.
La struttura è caratterizzata da piloni alti 17 metri con la scultura in bronzo ricoperto d’oro di Pegaso in sommità, il simbolo delle belle arti, commercio, industria e scienze.

Il ponte Alexandre si trova vicino agli Invalides da un lato, e il Grand e Petit Palais dall’altro.

Montmartre

10 luoghi che ti faranno innamorare di ParigiIl quartiere di Montmartre è tra i più celebri di Parigi, noto in special modo per il suo passato di casa di molti pittori impressionisti.
Il quartiere si adagia sull’omonima collina, nel 18° arrondissement, e per molti tratti ricorda quasi un borgo a se stante, con stradine in salita e vicoli ricchi di locali noti proprio per i suoi trascorsi artistici.
Questo è il quartiere sia della Basilica del Sacro Cuore che del Moulin Rouge.

Basilica del Sacro Cuore

Cosa vedere a ParigiAlla fine del XIX secolo è stato costruito l’imponente edificio ecclesiastico, la Basilica del Sacro Cuore.
Tutta la chiesa è in stile romano-bizantino e si trova in una zona particolarmente privilegiata dalla quale si gode una delle viste più belle di Parigi. Il panorama si ammira salendo per 230 gradini e arrivando alla cupola. Se preferite, la Basilica del Sacro Cuore è raggiungibile anche con la funicolare.

Moulin Rouge

Parigi, Mulin RougeTra le istituzioni parigine, il Moulin Rouge non ha certo bisogno di troppe presentazioni. La sua storia ricorda il Moulin de la Galette, un ristorante con annessa sala da ballo a cui il Mouling Rouge si è ispirato.
E’ stato il primo edificio della capitale francese a essere illuminato con l’energia elettrica e oggi è fedele nella sua sede dopo due guerre mondiali, varie crisi economiche e anche un incendio che lo vide chiuso per ben 6 anni. Oggi è tra i 10 edifici più fotografati al mondo.

Cattedrale di Notre-Dame

10 luoghi che ti faranno innamorare di ParigiTra i simboli di Parigi, la Cattedrale di Notre-Dame è un edificio medievale in stile gotico.
Tristemente citata nelle cronache di tutto il mondo per l’incendio che l’ha vista parzialmente soccombere nell’aprile del 2019, la cattedrale è una delle architetture più maestose della capitale francese.
Si trova nell’Ile de la Citè, il quartiere storico di Parigi, nel 4° arrondissement.

Museo D’Orsay

10 luoghi che ti faranno innamorare di ParigiAltro importantissimo museo di Parigi, secondo solo in termini di visita al Louvre è il complesso museale d’Orsay.
Ospitato in quella che in precedenza era una stazione ferroviaria, è stato inaugurato nel 1986 e al suo interno ospita numerosi capolavori dell’impressionismo e del post-impressionismo.

La Senna

Parigi, SennaParigi è resa ancora più bella e romantica dalla Senna, il fiume che la divide e le regala un enorme lungofiume su cui i giovani parigini e i turisti si accomodano a bere birra per tutta la sera. Le sue sponde sono state dichiarate nel 1991 Patrimonio UESCO e tra le cose da fare a Parigi una crociera sulla Senna, spesso accompagnata da un pranzo o una cena,  è tra le imperdibili.

Quartiere Latino

10 luoghi che ti faranno innamorare di ParigiIl Quartiere Latino, situato tra il V° e il VI Arrondissement, ha questo nome come tributo agli studenti che comunicavano proprio in latino.
Ancora oggi è il simbolo della vita universitaria di Parigi, qui ha infatti sede la Sorbona, il celebre ateneo parigino. Lungo il Boulevard Saint-Germain e a breve distanza dai Jardin des Plantes, avrete modo di vedere ogni giorno studenti e abitanti intenti a passeggiare lungo le viuzze per guardare una vetrina oppure per bere un caffè.

Reggia di Versailles

10 luoghi che ti faranno innamorare di Parigi

Enorme, magnifica, sfarzosa e mai voluta: la Reggia di Versailles è la più grande testimonianza di Luigi XVI lasciatoci in eredità. In origine l’edificio venne fortemente contestato per via del suo enorme costo, tuttavia oggi abbiamo la possibilità di ammirare uno dei più importanti esempi di architettura rinascimentale francese. E’ tra le imperdibili cose da vedere a Parigi, anche se situata nell’omonimo villaggio di Versailles.

Sainte-Chapelle

10 luoghi che ti faranno innamorare di Parigi

Di chiese e di cappelle ne abbiamo parlato più volte Parigi ne è veramente piena, ma nessuna supera in bellezza la Sainte-Chapelle. Situata nell’Île de la Cité, la Sainte-Chapelle è uno dei più importanti monumenti gotici presenti a Parigi. Oggi che Notre-Dame è purtroppo ancora distrutta dall’incendio dell’Aprile 2019, la Sainte-Chapelle rappresenta una ottima alternativa da visitare.

OneMag-logo
Le migliori suite di Parigi

I luoghi segreti di Parigi

Parigi, come abbiamo visto, è ricca di attrazioni.
Tuttavia sono tanti i luoghi meno noti della capitale francese, una Parigi segreta in grado di proporvi una città diversa. Alcuni di questi, probabilmente, potrebbero essere anche sconosciuti agli stessi abitanti.

Ecco alcuni di questi luoghi segreti di Parigi, tutti con indirizzo.

Monnaie de Paris

Cosa vedere a ParigiAlzi la mano chi l’ha visto. E’ un pezzo di storia importante della Francia, essendo contemporaneamente la più antica impresa al mondo e la più antica istituzione francese.
Parliamo della Zecca di Parigi che da oltre 1.150 anni conia le monete.
Questo museo ha una invidiabile collezione di monete antiche, medaglie e centinaia di altri articoli in metallo.

E’ un museo stranamente poco pubblicizzato. Quindi ideale da visitare sia per la poca affluenza che per l’originalità del luogo stesso. Generalmente si svolgono delle mostre temporanee, non più di 3 o 4 durante l’anno, collezioni di arte contemporanea davvero interessanti.

Indirizzo: Monnaie de Paris, 11 Quai de Conti, 75006 Parigi, Francia +33 1 40 46 56 66

Promenade Plantée

Cosa vedere a ParigiSe stai cercando un posto dove andare in bicicletta, correre, passeggiare o semplicemente sederti e prendere il sole ecco dove andare.
Siamo nella Promenade Plantée, uno dei tanti angoli verdi di Parigi lungo ben 4,7 Km e tra i posti meno noti della capitale francese. Si trova tra la Bastiglia e il Bois de Vincennes.

E’ un percorso, o meglio una passeggiata, che attraversa sia alberi che condomini ricavato dai resti di un viadotto ferroviario del 19 ° secolo.
Inaugurato nel 1993, è frequentato abitualmente da parigini in cerca di riposo e relax.

E’ naturalmente poco frequentato dai turisti alla ricerca di attrazioni più emozionanti.

Indirizzo: Promenade Plantée, 69 Rue de Lyon, 75012 Parigi, Francia

Le Centquatre

Parigi, le centquatre Le Centquatre è il posto dove andare se vuoi incontrare l’inaspettato. Si trova in uno dei quartieri popolari della città ed era un obitorio comunale. Ogni giorno si trasforma diventando luogo per ballerini, musicisti ed artisti di ogni tipologia.

Tanti gli spettacoli, molti dei quali improvvisati, che potrete trovare. Diversi gli spazi espositivi temporanei. Ci sono anche negozi, caffetterie e locali pronti a sfamarvi dal mattino presso a notte tarda.

Indirizzo: Le Centquatre, 5 Rue Curial, 75019 Parigi, Francia +33 1 53 35 50 00

Palais Galliera

Cosa vedere a Parigi

Il Musée Galliera è meglio conosciuto come il Museo della Moda della Città di Parigi.
Esternamente ha un aspetto tipico da museo mentre al suo interno troverete boutique e altri tesori vintage. In pratica un museo specializzato nella storia dell’abbligliamento.
E’ aperto sempre tranne il lunedi.

Ecco dove trovarlo:
Palais Galliera, 10 Avenue Pierre 1er de Serbie, Rue de Galliera, 75016 Parigi, Francia +33 1 56 52 86 00

59 Rivoli

Cosa vedere a ParigiNel 1999 un trio di artisti, trasformato poi in un collettivo, ha occupato questo palazzo di 6 piani in Rue de Rivoli. Dal 2006 l’occupazione è terminata trasformandosi in un luogo autorizzato. Negli ultimi anni è diventato un luogo con l’esperienza artistica più gratificante per gli amanti dell’arte.

L’edificio è dipinto in ogni centimetro ed è suddiviso per ospitare gli studi di 30 artisti.
Da visitare per trovare qualcosa d’insolito e per discutere direttamente con gli artisti che li hanno prodotti.

Indirizzo: 59 Rivoli, 59 Rue de Rivoli, 75001 Parigi, Francia

OneMag-logo
Cosa vedere a Les Brotteaux, Lione

Parigi alternativa, come visitare Parigi risparmiando

In alta stagione Parigi è una tra le mete più costose in assoluto.

Ecco alcuni consigli per visitare Parigi in alta stagione, sostituendo le attrazioni principali con alcune meno note ma assolutamente interessanti.

– Monmartre e Pigalle

Visitare Parigi in alta stagioneSe si vuole scoprire uno di questi quartieri meglio farlo a piedi piuttosto che salire sul treno turistico Montmartre, il veicolo bianco e oro che addebita € 6 per 40 minuti di disagio e viste oscurate.

 

– Il Caffè di Place du Tertre oppure il Musée de Montmartre

Cosa visitare a Parigi in alta stagione, Caffè di Place du Tertre

Il prossimo luogo sulla lista nera è Place du Tertre, un tempo il centro di una comunità bohémiene dove artisti e musicisti si trovavano a bere per alimentare la loro vena creativa. Ora è un mercato per caricaturisti e pittori che vendono rappresentazioni grossolanamente sentimentali di Parigi. I caffè attorno al perimetro sono costosi e presidiati dai venditori porta a porta.

Per fortuna, il Musée de Montmartre offre ancora una visione fondamentale della storia artistica del quartiere. Il museo, in passato residenza di artisti tra cui Pierre-Auguste Renoir e Suzanne Valadon , è lontano dalla confusione. La gente del posto si accalca nei ristoranti nella parte ovest del quartiere, lungo le strade come rue Caulaincourt o rue Lepic.

Il miglior luogo per bere, tuttavia, è South Pigalle, dove bar come il “Dirty Dick” catturano la squisita brillantezza di questa parte della città. Due strade con un numero sproporzionato di ottimi ristoranti sono la rue des Martyrs e la rue Henry Monnier. Si consiglia di prestare particolare attenzione a Buvette e Les Affranchis.

– Il Moulin Rouge oppure Le Trianon e La Cigale

Visitare Parigi in alta stagione

Il Moulin Rouge era la discoteca al centro della società parigina fino all’incendio del 1915. Tuttavia, non solo l’attuale cabaret non ha alcuna somiglianza con quello di Baz Luhrmann , non è nemmeno una vera e propria reliquia della Belle Époque.

Fai un selfie veloce di fronte al mulino a vento (se puoi vederlo per via di tutti gli autobus turistici) e risparmia parecchie ore e centinaia di euro saltando il cancan e vedendo un concerto a La Cigale e Le Trianon , che hanno anch’essi il loro vivaci ristoranti e bar.

– Il Louvre oppure il Musée Des Arts Décoratifs

Visitare Parigi in alta stagioneIl Louvre contiene troppi oggetti affascinanti e preziosi per cancellarlo completamente dalla lista delle cose da vedere ma dovresti pensare seriamente alle ragioni che hai per visitarlo, specialmente durante l’alta stagione. Sei lì per vedere la Monna Lisa? Se è così, dimenticalo. La folla intorno sarà troppo grande e agitata per poterla apprezzare al meglio. C’è un’altra parte specifica della vasta collezione del museo che vuoi visitare? Se no, vale davvero la pena mettersi in fila per ore nel caldo bollente della Cour Napoléon per entrare?

Invece, perché non andare al Musée des Arts Décoratifs? Si tratta di un museo separato all’interno del Palais du Louvre specializzato in moda, pubblicità e grafica. Inoltre il suo negozio di articoli da regalo è uno dei migliori concept store riguardanti il design della città. Il ristorante, LOULOU , è anche un gradino sopra il tipico caffè del museo.

– Negozi sugli Champs-Élysées o Av. Montaigne e Av. George V

Visitare Parigi in alta stagione

Come lo shopping sugli Champs-Élysées sia diventata un’attività così diffusa è un mistero. E’ frustrante che una strada così ampia sia così difficile da attraversare a causa di degli gli acquirenti che si muovono lentamente.

Se non vuoi fare shopping tra la folla, prova i quartieri di Saint-Lazare o di Montparnasse, dove troverai tutti gli stessi marchi ma meno persone. E se è il mondo della moda parigina quello che cerchi, fai una passeggiata tra le boutique di lusso su Avenue George V, Avenue Montaigne o Rue Saint-Honoré.

– Selfie al Trocadéro o al Pont de Bir-Hakeim

Visitare Parigi in alta stagione

Il selfie con la Torre Eiffel è diventato una parte essenziale dell’esperienza di vacanza parigina. Per la maggior parte delle persone, questo significa posare goffamente tra un mare di altre persone che posano in modo altrettanto goffo al Trocadéro o agli Champs de Mars.

Per una vista migliore e una fotografia che non sia rovinata dai passanti, dirigetevi verso il Pont de Bir-Hakeim sull’Île aux Cygnes.

– Salire la torre Eiffel o vederla dal Tour Montparnasse

Cosa vedere a Parigi in alta stagione, la Tour Montparnasse

Aspettate a salire sulla Torre Eiffel durante l’alta stagione perchè potrebbe privarvi di tempo prezioso che potreste utilizzare per esplorare altre parti della città. Almeno fino a quando i lavori di ristrutturazione programmati non saranno finiti e il tempo di attesa ridotto, pensa di salire alla Tour Montparnasse.

Questo grattacielo è quasi altrettanto alto e offre splendide viste panoramiche su Parigi che includono il suo monumento più famoso. Ci sono molti altri punti panoramici da considerare: i tetti del grande magazzino su Boulevard Haussmann sono gratuiti e il Tour Saint-Jacques , aperto durante l’estate, è relativamente sconosciuto.

– Museo d’Orsay e altri musei meno conosciuti di Parigi

Cosa vedere a Parigi in alta stagione, i musei

Tra ottobre e marzo, il Musée d’Orsay e gli altri grandi musei offrono l’ingresso gratuito a tutti la prima domenica del mese. Ogni altro giorno dell’anno, il prezzo del biglietto di € 15 (nel caso tu non sia uno studente) è piuttosto caro.

Tuttavia, i musei della città di Parigi sono numerosi e l’ingresso alle loro collezioni permanenti, che sono altrettanto buone ma attirano molti meno turisti, è gratuito.

– Île de la Cité oppure la Ile Saint-Louis

Visitare Parigi in alta stagione

Le isole della Senna sono molto popolari tra i turisti. Il consiglio è di fare un giro veloce all’Île de la Cité, tenendo a debita distanza le grandi attrazioni come la Conciergerie e Notre-Dame e poi dirigersi verso l’Île Saint-Louis per una passeggiata più rilassante e uno spuntino.

Ancora meno frequentata è l’ Île Louviers (che in realtà non è più un’isola), dove si può godere di un pomeriggio senza pensieri al Pavillon de l’Arsenal , il museo di architettura della città.

– Alternativa alla Senna

Cosa vedere a Parigi in alta stagione, SennaL’ultima trappola per turisti di Parigi è la Senna, o almeno le barche che vi operano. Una crociera di un’ora sui Bateaux Mouches o su uno dei suoi concorrenti ti costerà circa € 13,50 e, a seconda della stagione, può provocare un colpo di sole o un congelamento.
Inoltre dall’acqua non si vede nulla che non si possa ottenere una visione migliore dalle rive del fiume.

Se è il brivido di una gita in barca che stai cercando, prendi in considerazione di spendere qualche euro in più su un Batobus che almeno ti permette di salire e scendere da una navetta tutte le volte che vuoi su un percorso che corre tra il centro commerciale Beaugrenellee Les Docks . In alternativa, fatti una crociera sui canali di Parigi con la Marin d’eau douce. I prezzi partono da € 40 per una barca da cinque persone.


 


Like it? Share with your friends!

0