0
Condividi su:

Cosa vedere a Orano, Algeria

Icona articolo

Seconda città dell’Algeria e principale città portuale, Orano è uno dei centri commerciali e culturali in maggior sviluppo del paese.
Fondata nel X secolo da esploratori provenienti dall’Andalusia, Orano è suddivisa convenzionalmente in due parti, la città vecchia e l’area urbana più moderna.

Nella città vecchia troviamo il centro storico cittadino, ricco di monumenti e palazzi storici. La parte più moderna, quella maggiormente abitata, è stata invece interamente costruita dai coloni francesi durante il XIX secolo.

Cenni storici

Mappa di Orano, Algeria

Le prime notizie di Orano ci riportano all’Impero Romano quando sul territorio dell’attuale città era presente un piccolo insediamento. La sua presenza venne però distrutta durante l’attacco degli arabi, durante la conquista del Maghreb, il Nord Africa Occidentale.

Occorre attendere il X secolo per trovare nuovamente tracce urbane su questo territorio.
Furono gli esploratori andalusi a volersi insediare, dando al nuovo villaggio proprio il nome di Orano. Tra i primi importanti insediamenti quello degli ebrei andalusi e di Maiorca, nel 1391, arricchirono demograficamente Orano, rendendola una cittadina.
Il secolo successivo gli spagnoli si insediarono definitivamente, già tuttavia riconosciuti come gli effettivi fondatori di Orano.

Nel XIX secolo furono i francesi a rivendicare la città, trasformandola rapidamente da piccolo centro costiero in principale centro commerciale dell’area nord dell’Algeria.
Nel secolo successivo, durante la ricerca di indipendenza dell’Algeria, la città è diventata tristemente nota per il massacro di Orano, una uccisione di massa con tanto di tortura.
Oltre 3.500 i morti tra cui numerosi bambini e una grande fuga verso la Francia o Israele.

Cosa vedere a Orano

Cosa vedere a Orano, mappa

Passeggiare per il centro città ci permetterà da subito di avere un’idea delle cose da vedere a Orano. Se avete visitato la Francia, non vi sarà difficile pensare di essere proprio in una delle banlieu parigine di qualche decennio fa.

Qui avrete modo di ammirare una delle più importanti attrazioni, la Cattedrale du Sacrè-Couer, oggi sconsacrata. Costruita all’inizio del secolo scorso, la sua inaugurazione come cattedrale cattolica avvenne nel 1918. Prima cattedrale francese costruita a Orano, è stata trasformata nel 1984 in biblioteca, funzione che attualmente ricopre.

Proseguendo la vostra passeggiata arriverete alla Place du 1er Novembre, la principale piazza di Orano. Completamente ristrutturata qualche anno fa, la piazza è corredata da una fontana e da una serie di monumenti, tra cui anche il municipio.
Nonostante sia uno dei luoghi più importanti per gli abitanti, la piazza di per se non è particolarmente attraente. Se la visitate di sera prestate inoltre attenzione, la presenza di borseggiatori è piuttosto frequente.

Tra le altre cose da vedere a Orano vi suggeriamo di passare di fronte al palazzo noto come Dar-el-Bahia, un hotel costruito nel XIX secolo particolarmente interessante. Ricostruito in diverse fasi, oggi si propone come una delle attrattive da visitare.
Non troppo lontano merita visitare la Moschea Abdallah Ibn Salam, un tempo una delle sinagoghe più importanti del Nord Africa. Dopo che l’Algeria ha ottenuto l’indipendenza, molti degli ebrei algerini che qua vivevano hanno traslocato in Francia. La sua particolarità ovviamente è quella della sua conversione, da sinagoga a moschea.

OneMag-logo
Link-uscita icona Algeri, la capitale dell’Algeria

Orano vista dall’alto, Fort Santa Cruz

Cosa vedere a Orano: Fort Santa Cruz
Orano: Fort Santa Cruz

Se volete ammirare Orano dall’alto, la scelta quasi obbligata è di raggiungere il monte Murdjadio dove ha sede il Fort San Cruz. Posto a circa 400 metri di altitudine, il forte è di epoca ottomana e proseguito poi dagli spagnoli e costruito su una posizione strategica.
Da qua ogni angolo della città è infatti visibile, oltre a una completa visuale sul porto di Mers El Kèbir e sul Mediterraneo.

Sopra troviamo anche un castello e una piccola cappella, caratterizzata da una statua dedicata alla Vergine Maria, una replica di quella presente nella chiesa di Notre Dame de la Garde a ⇒ Marsiglia.
La piccola cappella, costruita nel 1847 dopo un’epidemia di colera che ha coinvolto tutti la cittadinanza, richiama la storia del forte. Qua, in precedenza, era presente una vecchia chiesa realizzata nel 1505 e completamente distrutta durante uno dei conflitti con le truppe inglesi.
Il forte venne costruito invece nel 1610 e oggi è una delle principali attrazioni di Orano.

La fortezza medievale è costruita in pietra e nel suo passato ha ospitato numerosi guarnigioni militari, pronte a correre in soccorso degli abitanti in caso di attacco, del resto perpretato in più occasioni.
Forte Santa Cruz è solo uno dei tre forti che caratterizzano Orano. Gli altri due sono Fort de la Moune e Fort Saint-Philippe e fra loro sono collegati da una serie di tunnel.

OneMag-logo
Link-uscita icona Costantina, la terza città dell’Algeria

Shopping a Orano

Shopping a OranoTra le cose da fare a Orano, una parentesi dedicata allo shopping non può certo mancare.
L’area di Medina Jdida, nel quartiere del mercato, è il vero fulcro del commercio cittadino.
Qui ha sede il più importante e interessante mercato cittadino, dove è possibile trovare davvero di tutto. Da fiori a vestiti, dai gioielli a prodotti di artigianato, la Medina Jdida è il luogo perfetto anche per i turisti alla ricerca di un souvenir particolare da portare a casa.

Anche qua, come in buona parte dell’Africa, la contrattazione è un obbligo e non perdetevi d’animo ma armatevi unicamente di pazienza e cercate di ottenere il prezzo migliore. In linea indicativa il prezzo ideale è circa il 40% in meno rispetto a quello richiesto, sempre alzato di parecchio rispetto al valore reale.
Prestate attenzione anche qua ai borseggi, frequenti ma non a tal punto da sconsigliare la visita.

La Medina Jdida è perfetta anche per provare lo street food locale in una delle tante bancarelle ricche di frutta, in particolar modo i fichi. Non perdetevi la kerentica, una specialità di Orano a base di uova e fiori di ceci.

Se volete provare un’altro mercato interessante, il Marche de la Bastille è uno dei più carini in assoluto. Si trova in Rue des Aures ed è il luogo da preferire se volete puntare sulla gastronomia, con alcune specialità tipiche del luogo unite ad altre invece probabilmente poco invitanti. Ottime qua le olive e i dolci tradizionali.

I musei da visitare a Orano

Musei di Orano, AlgeriaA Orano sono presenti due importanti musei, entrambi sono attrazioni turistiche da non perdere in città.
Il primo è il Museo Ahmed Zabana, che ospita una ricca collezione dedicata al patrimonio dell’Algeria. Meritano particolarmente i mosaici e le sculture in terracotta, mentre gran parte dell’esposizione è dedicata all’arte moderna algerina del XX secolo. Al primo piano è presente un’esposizione dedicata all’Indipendenza dell’Algeria, le cui pareti portano i nomi dei giustiziati durante le battaglie.

Il secondo è il Museo d’Arte Moderna, il MAMO, ubicato nella centrale Rue Larbi Ben M’Hidi. Questo museo si sviluppa in vari piani, rispettivamente divisi per collezioni. Al primo piano è presente una mostra permanente, un laboratorio per bambini, un bar e dei negozi di souvenir. Al secondo e terzo piano invece troviamo vaste sale dedicate alle mostre temporanee. Infine, all’ultimo piano è presente una terrazza panoramica e la biblioteca.

La spiaggia di Madagh

Spiaggia di Madagh, Algeria
Spiaggia di Madagh, Algeria

Orano è un’interessante destinazione balneare. La più importante spiaggia di Orano è la Madagh Beach, la più frequentata sia dai cittadini che dai turisti. Il litorale sabbioso gode di un mare cristallino e di uno splendido panorama sul circondario.
Grazie alla costante manutenzione, la spiaggia di Madagh si presenta sempre pulita e incontaminata. È particolarmente indicata alle famiglie con bambini piccoli, in quanto il mare è calmo e il fondale è digradante. 


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0