Cosa vedere a Montepulciano

Cosa vedere a Montepulciano, la cittadina medievale della provincia di Siena in cui viene prodotto il vino Nobile e dove è possibile immergersi in storia e cultura. Ecco cosa vedere a Montepulciano

Cosa vedere a Montepulciano

Ci troviamo in una cittadina medievale arroccata su una collina di roccia vulcanica, a circa 600 metri di altezza. Da qua è facile fermarsi per ammirare un paesaggio che regala verdi colline e la famosa coltivazione di olivi e vigneti.

Montepulciano, del resto, è terra pregiata per la produzione del rinomato Nobile, nettare che si fregia del marchio DOCG, Denominazione di Origine Controllata e Garantita.
Ma Montepulciano è molto di più. Le scene del celebre film New Moon, sequel della saga sui vampiri Twilight, hanno ulteriormente amplificato la voglia di esplorare questa singolare cittadina toscana.

Cosa vedere a Montepulciano, Siena

Museo Civico e Pinacoteca Crociani

Il Museo Civico, e l’annessa Pinanoteca Crociani, sono situati in uno dei più maestosi palazzi dall’architettura civile del Trecento senese. Il palazzo oggi si presenta in una struttura architettonica ben diversa rispetto alle sue origini: infatti l’edificio osservabile oggi è il risultato di numerose modifiche e rielaborazioni avvenute nel corso dei secoli. Il museo ospita al suo interno innumerevoli sculture e dipinti, però tra tutti spicca un capolavoro firmato da uno dei più grandi artisti della storia: Caravaggio.

Chiesa di San Biagio

Cosa vedere a Montepulciano

La chiesa di San Biagio, affettuosamente chiamata anche “Il Tempio“, è situata al centro di una piccola valle pianeggiante affacciata sulla Val di Chiana, poco fuori Montepulciano.

Questa attrazione, tra le migliori cose da vedere a Montepulciano, si presenta con una  pianta a croce greca, realizzata da Antonio da Sangallo a partire dal 1518. Già nel 17° secolo la chiesa si presentava in uno stato di degrado strutturale evidente e la ricostruzione venne finanziata anche dal papa Leone X, figlio di Lorenzo il Magnifico.

Tra le vicende che si associano alla Chiesa di San Biagio si ricorda quella di Antilia e Camilia, risalente al 23 Aprile del 1518. Le due fanciulle, di ritorno a casa dopo aver lavato i panni della famiglia, videro la Madonna dell’affresco muovere gli occhi della Madonna dell’affresco in modo del tutto naturale.  E proprio lo stesso giorno un pastore, Totò, vide inginocchiarsi davanti al dipinto uno dei suoi buoi.
Ma altri fatti accaddero. Il cardinale Nobili racconta infatti che ‘i ciechi ripresero a vedere, gli storpi erano raddrizzati, i sordi recuperavano l’udito’ e cosi via.

La chiesa di San Biagio è caratterizzata da un’imponente cupola centrale e da un abside semicircolare, al cui interno venne ricavata la sacrestia. Nella facciata opposta, quella da cui si accede, sono presenti due campanili alla cima, di cui solo quello sinistro è terminato.

Palazzo Comunale

Cosa vedere a Montepulciano

Durante il viaggio, tra le cose da vedere a Montalcino spicca il Palazzo Comunale, situato nel cuore della città. Costruito nel 14° secolo in stile gotico e rimaneggiato nel 15° secolo da Michelozzo, il Palazzo Comunale tutt’oggi è adibito al suo storico compito.

È presente una notevole somiglianza architettonica tra il Palazzo Comunale di Montepulciano ed il Palazzo della Signoria di Firenze, una caratteristica voluta personalmente da Cosimo I dei Medici.

Salendo le 67 scalinate della torre si può godere uno dei migliori panorami di tutto il comune, con una vista che spazia fino a Pienza, Montalcino e persino, in una giornata limpida,  Siena.

Da osservare con cura la torre eretta al centro del tetto, che rappresenta da sempre il simbolo distintivo del palazzo.

Le cantine storiche de ‘Ricci

Tra le cose da vedere a Montepulciano non possiamo perderci le cantine storiche. Le più suggestive si trovano ai piedi della ripida scala a chiocciola del rinascimentale Palazzo Ricci, a poca distanza dal Palazzo Comunale.

Tra le più antiche e belle del mondo, le cantine si presentano con una struttura architettonica quasi labirintica, con immense vetrate.

Tra i corridoi scarsamente illuminati sono conservate innumerevoli botti, divise ognuna per annata e per tipologia. Definite come la cattedrale del vino in Toscana, visitarle è gratuito, ma le degustazioni sono a pagamento.

Palazzo Vecchio

Allontanandosi dal centro urbano e dirigendosi verso il ⇒ Lago Trasimeno, in  Umbria, è possibile visitare il pregevole Palazzo Vecchio.

Definito come il fulcro di tutte le attività dell’antica Fattoria di Valiano, il Palazzo vede la sua completa restaurazione nel 1982, compresa quella della cantina.

Con la restaurazione dell’edificio si è realizzata anche la rielaborazione dell’impianto delle vigne adiacenti. Ciò ha permesso agli agricoltori del Palazzo Vecchio di produrre, nel 1990, la sua prima annata di Vino Nobile di Montepulciano.

Il grande edificio in pietra, datato 14° secolo, è totalmente circondato da alberi da frutto ed i vini conservati nella cantina sono il risultato di oltre 25 ettari di vigneti coltivati ​​con uva Sangiovese, Canaiolo e Mammolo lungo le colline.

Pienza, il borgo rinascimentale di Papa Pio IIPienza, il borgo rinascimentale di Papa Pio II
Pienza, il borgo rinascimentale di Papa Pio II e la sua bellissima piazza dichiarata Patrimonio da parte dell’UNESCO.

Continua a leggere

Enoliteca Consortile

Una delle cose da vedere a Montepulciano è indubbiamente l’Enoliteca Consortile. Affacciata sul chiostro dell’antica Fortezza di Montepulciano, l’Enoliteca al suo esterno è caratterizzata da una vista panoramica sul Tempio di San Biagio e sulla Val di Chiana e la Val d’Orcia.

Gestita dal consorzio di produttori vinicoli locali di Montepulciano, questa vetrina vinicola di recente apertura, situata al piano terra della fortezza medicea, vanta una moderna sala degustazione che offre oltre 100 etichette da assaporare ed acquistare.

L’interno della struttura è caratterizzato da un pavimento di cristallo, che consente di ammirare i ritrovamenti archeologici situati nel sottosuolo.

Scopri di più:

Montemerano, il borgo toscano a forma di cuore
Cosa vedere a Montalcino, borgo medievale

 

Condividi su: