Cosa vedere a Merano

Cosa vedere a Merano, la nota città altoatesina è in grado di offrire storia, tradizione ma anche divertimento e cultura. Tra le cose da vedere a Merano il centro storico, una passeggiata verso la via dei Portici vi immetterà in un'atmosfera tipica e caratteristica, le Terme di Merano, inaugurate nel 2005, la passeggiata del Passirio, oggi allungata rispetto al percorso originario costruito nel 1800, e la Wandelhalle, un punto di riferimento per i pazienti in cura a Merano. Queste le principali cose da vedere a Merano e dintorni.5 min


0
20 shares
Cosa vedere a Merano

Guida di Merano, la città alpina

icona-articoloSono molte le cose da vedere a Merano, la città altoatesina simbolo di storia, cultura e tradizione. Alcune sono all’aria aperta, altre invece in strutture al chiuso. Merano è la seconda città per importanza del capoluogo di Bolzano.
E’ famosa e visitatissima sia per la vicinanza alle numerose stazioni sciistiche, sia per un patrimonio di bellezza, meriti storici, monumenti artistici e tradizioni senza pari.

Inverno a Merano

Merano in inverno

Frequentatissima d’inverno per la sua vicinanza al passo dello Stelvio, la bella Merano è capace di offrire ai suoi turisti un’immensità di cose da fare anche nel resto dell’anno.

A partire dalle splendide escursioni di trekking che si possono fare una volta raggiunta la città: su tutte la passeggiata Tappeiner, che collega Quarazze a Castel San Zeno, e regala ai suoi visitatori 6 km di panorama e aria pulita.
Da qui è possibile anche praticare un’altra fantastica passeggiata, la Gilf: che arriva fino alle porte di Merano.

Cosa vedere a Merano

Cosa vedere a Merano

L’antico borgo cittadino attira turisti da ogni parte del mondo anche grazie alla sua enorme cultura artigianale: i mobili, gli arredamenti in stile tirolese.
Non solo, anche la produzione di strumenti musicali rappresenta una calamita per i visitatori che restano ore ad ammirare i processi di realizzazione artigianale di queste piccole opere d’arte, ammirabili in ogni angolo della città.

Il centro storico di Merano, infatti, è accogliente e ospitale: una passeggiata verso la via dei Portici, vi immetterà in un’atmosfera tipica e caratteristica.
Rappresenta sicuramente il punto di partenza per scoprire le cose da vedere a Merano.

Importante, in generale, è la tradizione culturale di Merano: di livello mondiale il premio di poesia lirica che si svolge ogni anno in città, nonché sede del Premio letterario internazionale Merano.

OneMag-logo
Dormire in albergo a contatto con la natura nel Tree Hotel

Il Castello Principesco

Cosa vedere a MeranoNel centro storico della città, troviamo una delle cose da vedere a Merano davvero imperdibile. E’ il castello Principesco, posto a breve distanza dal Municipio e dai Portici.
Costruito da Sigismondo d’Austria, noto anche come “il danaroso” per la sua propensione a spendere, il castello è stato realizzato come residenza nella seconda metà del XV secolo.
La struttura, simile più a un palazzotto che a una fortezza, è costituito da una corte, una piccola cappella e qualche stanza.
Dopo aver rischiato la demolizione, nel XIX secolo, causa abbandono della struttura, nel 1815 è stata rinnovata completamente con la ricreazione degli ambienti come nelle origini.

OneMag-logo
Vacanze in Val di Fiemme, scopriamola anche in estate

Cosa vedere a Merano, il Castello Trauttmansdorff

Cosa vedere a Merano

Posto nei Giardini Botanici di Trauttmansdorff sopra Merano, il Castello Trauttmansdorff è stato realizzato nel 1300 come piccolo maniero.
Rimase tale fino al 1543 quando la famiglia Trauttmansdorff, ricca e nobiliare, decise di acquistarlo per poi ampliarlo. A seguito della scomparsa dell’ultimo discendente, il Castello cadde in rovina, rimanendo tale fino al 1846.

In quell’anno fu il Conte della Stiria ad acquistare l’edificio, pronto a trasferirsi a Merano. Venne ulteriormente ampliato e arricchito di elementi in stile neogotici. Da quel momento il Castello, acquistato da Joseph von Trauttmansdorff e parente della famiglia originaria, prese il nome di Castel Trauttmansdorff.

La sua fama accrebbe grazie alle numerose frequentazioni nobiliari, tra cui l’imperatrice Elisabetta di Baviera, trasferitasi a Merano nel Castello per un periodo che comprese anche delle cure termali. L’imperatrice Sissi tornò anche in seguito a fare una vacanza a Merano.
Dopo alcuni cambi di proprietà, dal 1977 è dell’Amministrazione Provinciale dell’Alto Adige, inaugurando nel 2003 il Touriseum, il Museo della Storia del Turismo.

Terme di Merano

Merano, termeInaugurate nel 2005, le Terme hanno da subito trovato un posto di rilievo a Merano. Sono a pochi passi dal centro storico e durante il periodo natalizio sono una pausa ideale dopo aver visitato il grande mercatino.

Siamo sulla sinistra del fiume Passirio e la struttura, un grosso cubo di vetro, è facilmente individuabile. La progettazione è dell’architetto Thun, originario di Bolzano.

Indirizzo: Piazza Terme, 9, 39012 Merano BZ

Il Fiume Passirio

Cosa vedere a Merano, fiume Passirio

Un simbolo per la città, il fiume Passirio da sempre scorre per la cittadina.
Grazie a interventi di qualifica, oggi il fiume gode di acque limpide e scorre circondato dal verde.

Qui è nata la passeggiata del Passirio, oggi allungata rispetto al percorso originario costruito nel 1800.

Noto anche per le sue peculiarità sportive, il Passirio offre infatti la possibilità di effettuare delle gare di canoa.
In alcuni tratti è possibile praticare la canoa in discesa, specialità sportiva consigliata solo a canoisti con una ottima esperienza.

Wandelhalle

Cosa vedere a Merano, Wandelhalle

Circa a metà del XIX secolo venne deciso di allestire un percorso coperto costituito da un loggiato che offriva la possibilità di godere delle giornate di sole anche in inverno.

Dall’idea iniziale di semplice passeggiata la Wandelhalle presto divenne un punto di riferimento per i pazienti in cura a Merano.
Qualche anno dopo si rese quindi necessario ampliare e ristrutturare la passeggiata che offre oggi delle pareti dipinte con i paesaggi dell’Alto Adige.
E’ una delle cose da vedere a Merano che indubbiamente richiamano l’aria storica, quasi nobiliare, della città Sud Tirolese.

Indirizzo: Passeggiata Inverno, 13, 39012 Merano BZ

Passeggiata Tappeiner

Merano, Passeggiata TappeinerAltra interessante passeggiata nella città di Merano è quella realizzata dal Dr. Tappeiner.
Il medico era un noto medico termale e botanico ma Merano lo ricorda principalmente come benefattore e ancora oggi, oltre 200 anni dopo la sua nascita, la città gli è particolarmente grata.

La passeggiata è ottima per contemplare la città ma anche per fuggire dallo stress immergendosi in aria pulita e passeggiando a un centinaio di metri sopra la città.

Il percorso, di circa 6 km, è completamente pianeggiante ed è percorribile, senza alcun ostacolo, anche con i passeggini.
Viene considerata una delle migliori passeggiate d’Europa e lo scopo del Dr. Tappeiner era quello di celebrare la qualità dell’aria di Merano, tra le più pulite in assoluto.

Indirizzo: Via Monte S. Zeno, 39019 Merano BZ

Cosa vedere a Merano, la Torre delle Polveri

Merano, torre delle polveriPrima di percorrere la passeggiata Tappeiner potreste visitare questa torre, alta 28 metri, che in passato era utilizzata come deposito di armi e polvere da sparo. Grazie all’installazione di una comoda scala oggi è possibile salire nella vetta per ammirare un magnifico panorama.

Da qua sarà infatti possibile ammirare le vette maestose della Tessa e di vedere Merano in tutta la sua imponente meraviglia.

OneMag-logo
Sciare in Alto Adige

Cosa vedere a Merano, il Rione Steinach

Merano, turismo

Una visita al quartiere più storico di Merano è ideale per immergersi nella storia della cittadina. Il quartiere risale al 12° secolo ed è un piacevole percorso realizzato da stretti vicoli che offrono una panoramica sulle dimore storiche.

Ideale è percorrerli dalla chiesa parrocchiale, datata 1465, dove prendono vita i due principali vicolo del rione Steinach.

Cosa vedere a Merano, i Portici
Cosa vedere a Merano, centro storico e portici

Un tuffo invece nello shopping in quella che una tra le zone più note dell’Alto Adige per gli acquisti.

La via commerciale di Merano fu realizzata da conte Mainardo II nel XIII secolo che realizzò una passeggiata in grado di ospitare oggi negozi, ristoranti e boutique.
Il percorso, della lunghezza di 400 metri, permette di ammirare -oltre che le vetrine- anche le splendide dimore storiche perfettamente conservate.

Indirizzo: Via Portici, 39012 Merano BZ


 


Like it? Share with your friends!

0
20 shares