Condividi su:

Guida di Losanna, cantone Vaud in Svizzera

icona-articoloLosanna è la quarta città della  Svizzera per numero di abitanti, pari a 137.000 abitanti. È situata nel cantone Vaud, nella Svizzera Francese. La città ospita al suo interno una grande quantità di musei, siti d’interesse ed attrazioni che riescono a stupire veramente chiunque. Non da meno anche la presenza del lago di Ginevra, che aggiunge alla già magnifica città dei panorami mozzafiato.

I vigneti che contornano il centro urbano e l’altissima densità di multinazionali e palazzi moderni la rendono ancora più interessante. Tra le passeggiate sul lungolago e nel centro storico, Losanna è una località dalle mille possibilità turistiche.

Cosa vedere a Losanna

Musée Cantonal des Beaux-Arts 

Musée Cantonal des Beaux-Arts 

Riaperto recentemente dopo una completa ristrutturazione, il Musée Cantonal des Beaux-Arts, tradotto in Museo Cantonale delle Belle Arti, è uno dei centri museali principali di Losanna.

La sua antica storia ha origine nel 1808, quando l’acquerellista Abraham-Louis-Rodolphe Ducros propose la costruzione in città di una scuola d’arte. Alla creazione dell’istituto l’artista avrebbe donato la sua collezione di opere d’arte, insieme ai suoi acquarelli, per rendere la proposta scolastica ancora più completa. Sfortunatamente Abraham-Louis-Rodolphe Ducros morì pochi anni più tardi e nel 1816 la sua collezione fu acquistata dal cantone Vaud. Cosi venne realizzato il primo centro museale d’arte della regione.

Nel 1822 l’artista Louis Arlaud, dopo aver conservato un discreta quantità di denaro, fece costruire un edificio in grado non solo di ospitare una scuola d’arte, ma anche un museo di dimensioni più adatte alla ricca collezione.

Il Museo Arlaud venne inaugurato nel 1841 esponendo al suo interno oltre alla collezione di Ducros anche un’ottima quantità di opere italiane e francesi. Di in anno in anno le opere aumentarono, sino a divenire una delle più grandi collezioni d’Europa.

Nello stesso palazzo in cui venne firmato il Trattato di Losanna aveva sede il Museo Cantonale di Belle Arti, che dopo quasi 100 anni di permanenza è stato trasferito nel distretto Plateforme10, che verrà inaugurata nel 2019. 

Musée de Design et d’Arts Appliqués Contemporains (MUDAC)

Losanna, Mudai

Il Musée de Design et d’Arts Appliqués Contemporains, tradotto in Museo del Design e delle Arti Applicate Contemporanee, o più semplicemente MUDAC, è uno dei centri museali più antichi della città.

Le sue origini risalgono al 17° secolo, quando l’edificio che ospita attualmente il museo venne rimodernato e rielaborato, un lavoro caratterizzato anche dall’aggiunta della guglia.

Nel 19° secolo l’edificio apparteneva ai Fratelli della Moravia, che lo utilizzarono adibendolo a collegio. Tra il 1837 e il 1873, l’edificio era arrivato ad ospitare una cinquantina di persone tra alunni e insegnanti.

A partire dal 1995 la “Maison Gaudard” è divenuta di proprietà comunale, momento in cui l’edificio fu soggetto ad un ulteriore restauro. Cinque anni più tardi venne inaugurato il museo.

In contemporanea al Museo delle Belle Arti verrà trasferito nel nuovo distretto artistico, che aprirà nello stesso anno vicino alla stazione di Losanna, Plateforme10 tra il 2019 ed il 2020, evento per cui molto probabilmente la collezione verrà trasformata.

Musée Olympique 

Losanna Museo Olimpico

Il Museo Olimpico di Losanna, l’unico al mondo dedicato alle Olimpiadi, è probabilmente il museo con la collezione più ricca della città. E’ indubbiamente tra le cose da vedere a Losanna, anche per la sua alta importanza internazionale e storica. Gli allestimenti e le mostre interattive sono tra le più sviluppate al mondo, con numerose attività ludiche dedicate ai più piccoli e con documenti storici che rivivono la storia delle Olimpiadi.

Durante la visita le varie aree del museo sono osservabili cimeli, medaglie e persino alcuni degli indumenti utilizzati dagli sportivi durante le competizioni.
Oggetti provenienti da tutto il pianeta, sia delle competizioni antiche che di quelle moderne, rappresentano come le Olimpiadi nella storia dell’Umanità siano state importanti.

Infatti le Olimpiadi hanno avuto un ruolo fondamentale nella lotta contro il razzismo e nel rispetto delle etnie e delle minoranze. L’esempio più celebre è quello delle Olimpiadi del 1936 a Berlino, durante l’epoca nazionalsocialista. In questa competizione lo sportivo tedesco Luz Long, medaglia d’argento in Salto in Lungo, diede consigli all’avversario statunitense Jesse Owens, che vinse la medaglia d’oro.

All’esterno oltretutto è presente un magnifico giardino all’italiana e numerosi bar caffè, in cui potersi rilassare durante o dopo la visita nel museo. 

Musée de l’Elysée 

Losanna, Parco OlimpicoImmerso nel delizioso e curatissimo Parc Olympique, con la vista diretta sul lago di Ginevra e delle Alpi, è un piccolo centro museale di cui però merita assolutamente la visita. Questo interessante museo ospita un’eccezionale collezione permanente di fotografie antiche e contemporanee, oltre ad innumerevoli mostre temporanee che vengono allestite durante l’intero arco annuale.
Nel 2019 si trasferirà anche questo si trasferirà all’interno dello spazio Plateforme10.

Musée Historique de Lausanne 

Losanna Musée Historique de Lausanne 

Fino al 15° secolo i vescovi della città risiedevano in questo pittoresco palazzo situato di fronte alla cattedrale, che in seguito fu adibito a prigione, tribunale e infine ospedale.
Dal 1918 è sede del museo che rievoca il patrimonio storico di Losanna attraverso dipinti, disegni, incisioni, strumenti musicali, argenterie e molto altro.
Nonostante le dimensioni più ridotte rimane molto amato dai turisti, che si recano per scoprire la meravigliosa storia della città, grazie anche alle mostre interattive che mostrano la ricostruzione della città durante il 17° secolo.

Cathédrale de Notre-Dame 

Cathédrale de Notre-Dame 

La Cattedrale gotica di Losanna, definita popolarmente come la più bella della Svizzera, si erge imponente nel cuore della Città Vecchia. Iniziata ad essere eretta nel 1170 sul sito di una chiesa minore più antica, è uno dei migliori esempi gotici del paese.
Il primo progetto della cattedrale venne realizzato da un architetto ad oggi sconosciuto, che proseguì il lavoro sino al 1215. Dopo 20 anni di fermo l’ingegnere Jean Cotereel completò gran parte della struttura, tra cui una delle due torri, l’unica completata.
La chiesa venne infine ultimata dall’architetto medievale Villard de Honnecourt, il quale progettò e realizzò il rosone della facciata. Secondo numerosi documenti antichi l’architetto riuscì ad idearlo tramite uno schizzo sul suo taccuino.
La chiesa venne consacrata nel 1275 da papa Gregorio X, alla presenza di Rodolfo d’Asburgo, imperatore del Sacro Romano Impero, e di un’imponente schiera di cardinali e vescovi europei. 
L’ultimo restauro avvenne nel 20° secolo, dove con importante restauri si riuscì a ridare l’aspetto glorioso che la chiesa possedeva originariamente.

Place de la Palud 

Losanna Place de la Palud 

Nel cuore della Città Vecchia è possibile visitare la Place de la Palud, la più amata dagli abitanti e la più trafficata dai turisti. Questa Piazza del Mercato risale al 9° secolo, quando successivamente ad una bonifica del terreno si decise di realizzarla.
Da circa cinque secoli la Place de la Palud è sede degli edifici amministrativi comunali di maggior importanza ed è anche luogo in cui è situato il municipio.
Nel centro della piazza si erge la Fontaine de la Justice, tradotta in Fontana della Giustizia, caratterizzata da una colonna variopinta alla cui cima è collocata la cosiddetta Statua della Giustizia
Condividi su: