Cosa vedere a Los Angeles, la guida completa

Cosa vedere a Los Angeles, la Città degli Angeli della California, seconda metropoli per abitanti degli Stati Uniti nonché polo mondiale per l'industria dello spettacolo, soprattutto per il cinema, come testimoniato dalla rinomata Hollywood. La città è rinomata in tutto il mondo per il suo notevole sviluppo in termini tecnologici, ma anche culturali e turistici, grazie alla presenza di alcuni dei più importanti musei del paese e centri di ricerca tra i più sviluppati al mondo. Ecco cosa vedere a Los Angeles, in California.2 min


0
Guida di Los Angeles, California
Condividi su:

Guida di Los Angeles, California

icona-articolo

Fondata dai messicani nel 1781, Los Angeles è oggi la seconda città più popolosa degli Stati Uniti, con quattro milioni di abitanti. Composta da quasi il 50% di immigrati provenienti da tutto il mondo, Los Angeles è tra le città più multiculturale di tutti gli Stati Uniti e oggi una delle mete in assoluto più visitate.

Los Angeles ha saputo dimostrare sia di essere una meta balnerare sia di riuscire a diventare la maggiore produttrice di film. E’ qui infatti che troviamo Hollywood e sempre qui è presente la Walk Of Fame, dove potersi divertire a scattare delle foto con uno dei tanti sosia che, per qualche dollaro, si rendono disponibili per selfie e foto.
Se uscite dal semplice circuito turistico di massa, Los Angeles è anche in grado di essere una meta interessante, grazie a 120 km di spiagge, musei, shopping, parchi divertimento e molto altro ancora.

Conoscere Los Angeles

Cosa vedere a Los Angeles

Se è la vostra prima visita nella capitale della California, allora è probabile che non da subito riuscirete a comprendere la struttura della città.
Los Angeles è infatti suddivisa in distretti, aree metropolitane e contee, non certo immediatamente comprensibili.

Cosa vedere a Los AngelesCerchiamo di comprendere come è strutturata la città: la Contea di Los Angeles, la più grande della California, è composta da 88 città, tra cui appunto L.A. (che è il capoluogo di contea) ma anche altri nomi importanti come Santa Monica, Malibu, Orange County, macchina fotograficaPasadena e Beverly Hills. Alcune di loro sono piuttosto piccole e talmente vicine a Los Angeles da fare supporre che siano dei quartieri, come proprio per Beverly Hills e Santa Monica, pur rimanendo in realtà città autonome.

Cosa vedere a Los AngelesAl suo interno Los Angeles è divisa invece in distretti e quartieri.
Qui nasce il difficile: alcuni quartieri chiamati Districts (come Fashion District o Financial District, per esempio) sono in realtà quartieri che appartengono al Distretto di Downtonwn. Piuttosto che cercare di comprendere meglio accettare l’idea di conoscerli, senza porsi troppe domande
Le zone più turisticamente frequentate sono Hollywood e Downtown LA che sono entrambi distretti. I quartieri che potrebbero interessarvi sono invece Chinatown, macchina fotograficaSouth Park, Bunker Hill, East Hollywood, Fashion District, Arts District.

OneMag-logo
Boston, la guida completa della metropoli USA

La Contea di Los Angeles

– Venice

I quartieri di Los AngelesFondata nel 1904 come la “Venezia d’America” dal magnate del tabacco Abbot Kinney,macchina fotograficaVenice è una cittadina in grado di unire le atmosfere “post-hippy” a quelle bohémien.
Siamo nella parte ovest di L.A. dove troviamo una serie di abitazioni in vario stile, da ville coloniali ad attici con vista sull’Oceano.
Tra le cose da vedere a Los Angeles, Venice è noto per i suoi bizzarri eventi che si svolgono lungo la passerella sulla spiaggia, dove artisti di strada e venditori ambulanti si ambientano perfettamente tra abitanti e turisti.
Venice è anche uno dei quartieri dello shopping. Esplorate la stravagante Abbot Kinney Boulevard, una delle migliori zone per lo shopping in tutta Los Angeles.

– Santa Monica

I quartieri di Los Angeles

Città indipendente da Los Angeles ma appartenente alla sua Contea, macchina fotograficaSanta Monica, con i suoi 100.000 abitanti, ospita nella sua costa una delle spiagge più belle d’America. Durante gli ultimi 20 anni la città ha assistito a trasformazioni radicali, passando da località balneare popolare a meta esclusiva.
La spiaggia è senza dubbio l’attrazione più importante e i servizi offerti al turista sono quasi sempre a livelli eccellenti. Si potranno noleggiare sedie, sdraio e biciclette e trascorrere qualche ora pranzando o cenando in uno dei tanti ristoranti della zona, tra i più eccellenti della Contea di Los Angeles.
Dopo la spiaggia, a livello di importanza, troviamo senza dubbio il Luna Park sull’oceano, famoso per la sua coloratissima ruota panoramica. Si tratta dunque di una meta ideale per gli amanti del relax, perché offre numerose possibilità di spostarsi senza auto

– Malibu

Cosa vedere a Los AngelesA nord di Santa Monica, a circa 30 km lungo la Pacific Coast Highway 1, si trova macchina fotograficaMalibu, città a ovest di Los Angeles.
Il suo territorio comprende ben 42 km di spiagge contornate da alte montagne che si colorano d’arancione al tramonto.
La città è nota per essere una delle zone più lussuose della Contea di Los Angeles e per le sue spiagge note ovunque, come la Malibu State Beach e la Topanga State Beach.

Indubbiamente le spiagge più belle sono quelle esclusive, posizionate di fronte alle tante ville lussuosissime.
Meta perfetta per gli amanti del surf, qui troviamo proprio Surfrider Beach, a poca distanza dal molo di Malibu, la prima zona protetta al mondo in cui praticare il surf.
La vicina Zuma Beach è la terra della migrazione, durante l’inverno Point Dume, nella parte nord di Malibu, costituisce una postazione ideale per osservare i banchi di balene grigie in migrazione.

La guida di Los Angeles
Le attrazioni

Hollywood Walk of Fame

Cosa vedere a Los Angeles: Walk of Fame

La Walk of Fame, un viale lungo più di 3 chilometri, è nota in tutto il mondo per le sue stelle rosa e oro. L’attrazione, nata negli anni ’60, è una passeggiata tra più di 2.500 stelle dedicate alle star televisive, cinematografiche e musicali. L’idea è nata dalla Camera di commercio di Hollywood e ogni pezzo, pagato dall’artista stesso, costa circa 30 mila dollari. L’area in cui si trova la Walk of Fame è di libero accesso, anzi si trova sui marciapiedi di circolazione pubblica della Hollywood Boulevard e la Vine Street.
Le stelle si dividono in cinque categorie e sono contraddistinte da cinepresa, televisore, fonografo, microfono e maschera teatrale per far capire alla quale star di quale settore è dedicata.

OneMag-logo
Come muoversi a Los Angeles, guida ai trasporti pubblici

Hollywood, la scritta

Cosa vedere a Los AngelsIn cima alla collina della periferia di Los Angeles si trova l’insegna più famosa del mondo, quella di macchina fotograficaHollywood.
Il modo più semplice e pratico per fotografare il famoso cartello è dall’interno di Hollywood Highland, un centro commerciale che si trova lungo la Walk of Fame e consente una buona visione, anche se da lontano, della Hollywood Sign.

Percorrendo la Mulholland Drive, la strada panoramica di Hollywood, si può accostare lungo un belvedere che offre una splendida vista sulla città di Los Angeles e sulla Hollywood Sign.
Per essere più vicini alla Hollywood Sign bisogna arrivare all’Osservatorio Griffith che si trova sulla stessa collina e praticamente allo stesso livello. L’Osservatorio e il cartello ‘Hollywood’ sono collegati tramite un sentiero di 8 chilometri all’interno di un parco.

OneMag-logo
Quando visitare Los Angeles, guida pratica sul clima

Osservatorio Griffith, cosa vedere a Los Angeles

In cima alla collina, non lontano dalla Hollywood Sign, si trova una delle attrazioni più visitate in California. Parliamo dell’Osservatorio Griffith, l’osservatorio pubblico più visitato al mondo.
N
el 2006 la struttura, circondata da un bellissimo parco e con un panorama mozzafiato sulla città di Los Angeles, è stata completamente ristrutturata e ampliata, e adesso permette di accogliere il doppio del pubblico. L’architettura dell’edificio è già un’attrazione in sé, ma l’osservatorio viene visitato soprattuto per il suo planetario e le numerose mostre sull’astronomia e lo spazio.
All’interno del complesso troviamo diverse esposizioni che spaziano dai campioni di meteoriti alle pietre lunari.

L’Osservatorio Griffith propone mensilmente l’incontro tra visitatori appassionati di astronomia e ricercatori del campo che si chiama Public Star Party. Un’altro evento mensile proposto dal Griffith è il Sunset Walk, una passeggiata serale attraverso il parco adiacente sotto le stelle con possibilità di osservarle con i telescopi scientifici.

OneMag-logo
Dove mangiare a Los Angeles

Santa Monica Beach

Santa Monica Beach, cosa vedere a Los Angeles

La Santa Monica Beach è la più famosa tra le spiagge della California, collocata nel litorale dell’omonima città da 90 mila residenti. La località si è sviluppata a partire dal 1909 vedendo l’apertura di locali, resort, attrazioni e monumenti ma anche giostre e case di lusso finché, oggi, si è trasformata in una delle più importanti città della costa pacifica.
Storicamente, sul sito di Santa Monica sorgeva un piccolo villaggio nativo, trasformato poi in stazione commerciale durante il periodo coloniale spagnolo finché, con l’indipendenza statunitense, non si divenne una città residenziale.
Il grande boom avvenne dopo il 1926, quando fu inaugurata la leggendaria Route 66, di cui è il capolinea della costa pacifica e che, con circa 3600 km di asfalto, la connette a Chicago.
La spiaggia di Santa Monica si caratterizza per il suo lungo litorale sabbioso di 5 chilometri, circa, laddove oltre alle classiche esperienze balneari è possibile praticare numerosi sport. Infatti, è rinomato che Santa Monica Beach sia meta prediletta per il surf.
Per il resto, Santa Monica Beach si caratterizza per i numerosi locali che ne punteggiano il lungomare e per gli splendidi tramonti.
Imperdibile anche il celebre Molo di Santa Monica. Con tutta probabilità è l’immagine più rappresentativa della città. Parliamo del lungo molo dove hanno sede un gran numero di giostre e attrazioni turistiche, divenuto con il tempo un punto di riferimento per turisti e cittadini.

OneMag-logo
Shopping a Los Angeles, guida sulle migliori zone della città

TCL Chinese Theatre

TCL Chinese Theatre, cosa vedere a Los Angeles

Una delle strutture più rappresentative di Los Angeles è il TCL Chinese Theatre, collocato a ridosso della Walk of Fame e in origine noto come Grauman’s Chinese Theatre, finché venne adottata l’attuale denominazione nel 2013. Il TCL Chinese Theatre fu inaugurato nel 1927 dopo circa un anno e mezzo di lavori, su commissione dell’imprenditore Sid Grauman.
Il teatro-cinema si caratterizza per la sua struttura esterna. La facciata, infatti, è una replica del tipico stile architettonico utilizzato nelle pagode cinesi
A partire dall’aprile del 2013, in concomitanza al cambio del nome, il cinema è stato convertito per la tecnologia IMAX. Grazie a questo progetto, concluso nel settembre dello stesso anno, il TCL Chinese Theatre divenne il più capiente cinema IMAX al mondo, con 932 posti a sedere.

Little Tokyo

Dopo quello di Vancouver, in British Columbia, la Japantown di Los Angeles, Little Tokyo, è la più importante nel Nord America.
Il quartiere, verosimilmente a Little Italy e Chinatown, nasce a seguito di un grande flusso migratorio giapponese avvenuto al termine della Seconda Guerra Mondiale.
In origine il quartiere si distingueva per le tradizioni e la cultura giapponese.
I migranti aprirono ristoranti e costruirono le proprie abitazioni, come una piccola città autonoma. Con lo svilupparsi, in generale, di Los Angeles, Little Tokyo si è altrettanto trasformata.
Le abitazioni furono rimodellate, cosi da replicare l’architettura tipica giapponese, e le strade iniziarono a decorarsi di lanterne e alberi di bonsai
Sebbene la zona più caratteristica di Little Tokyo sia estesa poco più di qualche isolato, il quartiere merita essere visitato anche per le sue attrazioni. Qua, per esempio, ha sede il Municipio di Los Angeles, poco distanta dal Japanese American National Museum, dedicato alla cultura giapponese negli USA.

Dodger Stadium

Costruito nel 1962, il Dodger Stadium è il principale stadio di baseball di Los Angeles nonché uno dei più importanti degli Stati Uniti. Sede delle partite ufficiali dei Los Angeles Dodgers, lo stadio fu costruito per sostituirne il precedente, più piccoli e divenuto obsoleto. Il progetto per la costruzione del Dodger Stadium costò più di venti milioni di dollari ed è stato più volte sede del MLB All-Star Game, l’ultima volta nel 2017.
Lo stadio ha una capacità di 56 mila posti a sedere, sebbene il progetto originale avesse predisposto la struttura per un’eventuale ampliamento sino a 85 mila posti. 

Parchi a tema di Los Angeles

Il mondo dei parchi divertimento a tema a Los Angeles ha avuto l’inizio con l’idea di Walt Disney di combinare bel tempo del territorio, tranquillità e facile accesso per tutti. Inaugurato nel 1955, Disneyland ha accolto oltre 650 milioni di visitatori nel corso degli anni. Il successo dell’idea del creatore di Topolino ha attirato altri investimenti e oggi l’area metropolitana di Los Angeles offre ai turisti una buona varietà di parchi a tema. In questo caso il confronto con Orlando è inevitabile. Il concorrente della Florida vive esclusivamente grazie al turismo nei parchi divertimento a tema, invece per Los Angeles sono solo una parte, ma che andrebbe assolutamente visitata.

– Parco Disneyland

Parco Disneyland California

La grande stella tra i parchi a tema di Los Angeles è stata interamente immaginata e progettata da Walt Disney. Secondo parco più visitato negli Stati Uniti (secondo solo a Magic Kingdom a Bay Lake in Florida), Disneyland è molto più di un semplice complesso di divertimenti. Le parate e gli spettacoli con principesse, personaggi più famosi dei film e cartoni Disney, e castelli sono in grado di farci tornare bambini immaginando che tutto nella vita è possibile. Oltre al personaggio di Topolino qui possiamo incontrare Alice, Pinocchio, Peter Pan, Roger Rabbit, Buzz Lightyear e Indiana Jones.


[td_block_image_box image_item0=”48666″ image_title_item0=”Scopri Los Angeles” custom_url_item0=”https://onemag.it/los-angeles” open_in_new_window_item0=”true” tdc_css=””]
Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0