Cosa vedere a Karlsruhe, la seconda città della regione Baden Wuttemberg

Cosa vedere a Karlsruhe in Germania


Condividi su:

Cosa vedere a Karlsruhe,
la seconda città del Baden Wuttemberg

Tutti gli articoli della Germania
Cosa vedere a Karlsruhe, mappa
© Apple Maps

icona-articoloLungo le sponde del fiume Reno, a breve distanza dai confini francesi, troviamo Karlsruhe, vero e proprio gioiello della Germania meridionale. Abitata da oltre 300.000 residenti, Karlsruhe si trova a metà strada tra Friburgo e Francoforte. Il suo centro urbano, in stile prevalentemente rinascimentale, raccoglie numerosi edifici storici, con dettagli architettonici eccezionali e grandi monumenti. La città è stata fino al 1945 il capoluogo del ⇒ Baden-Wuttemberg e rappresenta la seconda città più grande della regione, dopo Stoccarda.


Cosa vedere a Karlsruhe

Karlsruhe Palace e il Baden State Museum

Cosa vedere a Karlsruhe, Il Palazzo di Karlsruhe

Il Palazzo di Karlsruhe è il simbolo per eccellenza della città. Costruito tra il 1715 e il 1718, per quasi 200 anni fu adibito a residenza e sede del governo dei Margraves, i principi elettorali ed i granduchi di Baden. La struttura ha assunto il suo attuale aspetto barocco in seguito a un grande restauro e ampliamento strutturale, avvenuto a metà del XVIII secolo. Fu l’architetto Albrecht Friedrich von Kesslau a progettare il palazzo, il direttore delle costruzioni per la corte reale di Baden. Egli tuttavia non riuscì a concludere l’imponente progetto che venne affidato, dopo la sua scomparsa, all’architetto Wilhelm Jeremias Müller. Compito di quest’ultimo il collegamento della torre, originariamente isolata, all’area centrale della struttura principale, arricchendola con la sua caratteristica cupola.

Dal Palazzo di Karlsruhe si sviluppano oggi 32 strade, che formano la caratteristica griglia strutturale Fächer, in italiano letteralmente il ventilatore. Al suo interno ha sede il Baden State Museum, fondato nel 1921 e principale museo di storia culturale del Baden-Wuttemberg. Gran parte dell’edificio è stato ricostruito fedelmente dopo i devastanti bombardamenti aerei del 1944 ma solo nella parte esterna. I suoi interni, infatti, sono stati ridisegnati adattandoli alla struttura museale.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo Baden Baden, la località termale della Foresta Nera

I Giardini Botanici

Cosa vedere a Karlsruhe, giardini botanici

Proseguiamo a scoprire le cose da vedere a Karlsruhe con i Giardini Botanici, una tappa perfetta per scoprire la natura della zona. Realizzati nel XVIII secolo dal botanico tedesco Carl Christian Gmelin, furono ampliati tra il 1853 e il 1857 con l’aggiunta di nuove serre, posizionate dal capomastro della residenza, Heinrich Hübsch. I giardini si caratterizzano per la presenza di un elegante complesso monumentale che delinea l’ingresso alla struttura dove, una volta entrati, possiamo ammirare il Castello di Karlsruhe.

Ricostruiti dopo la Seconda guerra mondiale, oggi i giardini botanici non sono più tali in senso strettamente scientifico se paragonati al passato dove a volte, venivano coltivate più di 40.000 piante diverse da tutto il mondo. Rimangono un’interessante meta turistica al cui interno sono presenti una ventina di specie di alberi particolari da diversi continenti, specialmente cactus e piante succulente (o piante grasse). Passeggiando lungo i sentieri troverete fontane, sculture, una caffetteria situata sotto l’ossatura del vecchio giardino d’inverno e le piccole serre con le loro rarità esotiche che aggiungono fascino ai giardini.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Hannover, guida turistica e di viaggio

Piazza del mercato (Marktplatz)

Cosa vedere a Karsruhe, la Piazza del Mercato
Piramide nella Piazza del Mercato eretta sulla volta del fondatore della città Carlo III

Torniamo nel centro cittadino per raggiungere la piazza del Mercato, la Marktplatz. Progettata dall’architetto e urbanista Friedrich Weinbrenner, i primi schizzi sono state realizzati intorno al 1800 ed implementati nel 1807. Qui troviamo tre importanti edifici storici: a sinistra la chiesa della città, a destra il Municipio mentre al centro la famosa Piramide, dove è sepolto Carlo III Guglielmo di Baden-Durlach.

  • La Piramide venne costruita sopra la cripta sigillata con le ossa di Carlo III che la città decise di conservare e di crearvi una tomba. Venne quindi dato il via ai lavori per questo tempio dedicato al fondatore della città. In origine la Piramide era formata da legno ma il successo dell’iniziativa è stato tale da convertirla in pietra nel 1823.
  • La Chiesa, Konkordienkirche, è stata la prima chiesa costruita in Karlsruhe, edificata tra il 1719 ed il 1722 come chiesa protestante luterana sul limite meridionale della città appena fondata. La sua architettura è in stile barocco e nel 1738 Carlo III Guglielmo venne sepolto nelle cripte della chiesa.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Stoccarda, la capitale del Baden-Wuttemberg


Staatliche Kunsthalle Karlsruhe

Cosa vedere a Karlsruhe, Staatliche Kunsthalle

La prossima attrazione che andremo a visitare si trova a pochi passi dalla piazza del Mercato. Siamo di fronte alla Staatliche Kunsthalle Karlsruhe, il Museo d’arte concepito da Heinrich Hübsch e inaugurato nel 1846. Le collezioni presenti in questo museo comprendono essenzialmente opere di pittura tedesca dal Medioevo all’età contemporanea. Tra le opere d’arte da citare Cristo in croce tra Maria e Giovanni (circa 1523) di Matthias Grünewald assieme ad altre suo opere. La galleria inoltre possiede diverse opere di Albrecht Dürer, Lucas Cranach il vecchio e Hans Holbein il Giovane.

L’edificio principale è suddiviso in categorie:

  • Pittori tedeschi dall’Alto Medioevo al Rinascimento;
  • Pittori olandesi e tedeschi dal XVI al XVIII secolo;
  • Pittori francesi dal XVII al XIX secolo;
  • Pittori e scultori tedeschi del XIX secolo

Spostandoci invece nell’edificio adiacente al corpo principale, l’Orangerie, troviamo la pittura del XX secolo tra cui diverse opere del fauvismo francese, così come dell’espressionismo tedesco dei Blaue Reiter e Die Brücke.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Colonia, la città adagiata sul Reno

Europabad

Cosa vedere a Karslruhe, EuropabadL’Europabad è il centro termale di Karlsruhe. Inaugurate nel 2008, queste terme sono caratterizzate da quattro spazi principali: i bagni interni, i bagni esterni, le spa e l’area degli scivoli.

Le vasche interne sono tre: una dedicata ai più piccoli, con giostre varie e con una temperatura dell’acqua pari a 33 gradi. Sempre di 33 gradi è la vasca ludica adatta a tutte le età, qua sono presenti la corsia di nuoto controcorrente e le docce al collo. Più fresca è la piscina olimpionica, con una temperatura pari 28 gradi. Esternamente vi è invece una sola vasca, anche questa con una temperatura pari a 33 gradi. In estate l’area esterna è particolarmente apprezzata per gli sdrai e per il beach bar. L’area della spa è costituita invece da varie aree dedicate ai massaggi. È infatti possibile prenotare un proprio trattamento wellness o estetico.

L’area degli scivoli presenta quattro strutture, tre delle quali adatte a tutte le età, con una lunghezza compresa tra i 100 ed i 170 metri. Il quarto invece è uno scivolo verticale dall’altezza di 14 metri, adatto ai più temerari e lo si percorre in soli 10 secondi.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Dinkelsbuhl in Germania

Le altre attrazioni di Karlsruhe

Cosa vedere a Karlsruhe, Teatro di Stato di Baden
Teatro di Stato di Baden, Karlruhe

Le ultime tappe tra le cose da vedere a Karlsruhe sono nel Teatro di Stato di Baden, poco lontano dalla stazione di Ettlinger. Il teatro è composto da due strutture, la prima principalmente per la musica sinfonica e la seconda per il teatro.  Altro punto di interesse che merita di essere visitato è lo zoo di Karlsruhe, situato nei pressi della stazione centrale.

La città è infine una meta per lo shopping adatta a tutti i gusti e tutte le tasche: le vie principali per acquistare souvenir e prodotti tipici sono le centrali Kaiserstrasse, Karlstrasse e Waldstrasse, ricche di negozi di tutti i tipi. In città sono presenti anche molti centri commerciali di grandi dimensioni tra i quali bisogna menzionare il Ettlinger Tor.

Il centro della città è facilmente visitabile a piedi. Per tutti gli altri spostamenti è disponibile una fitta rete di trasporti agevolata dalla Karlsruhe Card, una carta che costa poche decine di euro ma che permette di salire in maniera illimitata su tutti i mezzi.

Ultimo aggiornamento 14 giugno 2021


 

Condividi su: