Cosa vedere a Guadalupa, Caraibi

Cosa vedere a Guadalupa, Caraibi, gli elementi del perfetto paradiso caraibico insieme a spiagge, foreste e alla barriera corallina per ammirare le cinque isole di cui è composta. Basse-Terre, una delle isole di Guadalupa, è ricca di vegetazione e con magnifiche spiagge mentre Grande-Terre è chiamata anche la piccola Bretagna delle Antille dove poter vedere la capitale del Paese, Pointe-à-Pitre. Ecco cosa vedere a Guadalupa e le sue cinque isole. 5 min


Guida di Guadalupa, Caraibi

icona-articoloLe isole di Guadalupa rappresentano gli elementi del perfetto paradiso caraibico. Spiagge, foreste e barriera corallina, gli ingredienti perfetti per un territorio delle Antille cullato dall’oceano Atlantico.
L’arcipelago di Guadalupa si trova nelle Isole Sopravevento, territorio francese, e si compone da tre isole principali, Grande Terre, Basse Terre e Marie Galante, e da altre minori.
Scoperte da Colombo nel 1493, il nome Guadalupa ricorda il nome con cui l’esploratore genovese chiamo l’isola in cui era sbarcato, Santa María de Guadalupe de Extremadura.

La storia dell’arcipelago di Guadalupa

Cosa vedere a Guadalupa

Per i secoli precedenti alla scoperta delle Americhe da parte di Cristoforo Colombo, il territorio di Guadalupa era popolato delle popolazioni native indiane, che nominavano la propria isola Karukera, traducibile in isola dalle acque meravigliose. All’arrivo di Cristoforo Colombo fu lui stesso a nominarla come Guadalupa.

Storia di GuadalupaDurante il 16° secolo gli spagnoli tentarono di colonizzare Guadalupa, venendo però respinti dalle popolazioni native finché nel 1604 cessarono ogni attività nel territorio. Dopo circa una trentina d’anni, a Guadalupa sbarcarono i francesi, che invece riuscirono immediatamente a colonizzare l’isola e stabilirvici un’industria per la lavorazione dello zucchero.

Alla metà del 18° secolo l’isola venne conquistata dagli inglesi, che la resero un grande porto nonché punto di riferimento per i commerci con il nord America. Guadalupa, spiaggeParadossalmente, all’arrivo degli inglesi, gli stessi coloni francesi riuscirono a migliorare il proprio tenore di vita grazie al notevole sviluppo economico.

Dopo un susseguirsi di scontri tra inglesi e francesi, quest’ultimi instaurarono un regime di terrore all’interno di Guadalupa, evento in cui centinaia di cittadini proprietari terrieri persero la vita.
Tuttavia, durante il 19° secolo e con il protettorato britannico, Guadalupa ritornò a essere una località prospera, tra le più ricche di tutti i Caraibi. Infine, a partire dalla metà dallo stesso secolo Guadalupa ritornò definitivamente a essere di dominio francese, divenento poi dipartimento d’oltreoceano a partire dal 1946.

OneMag-logo
In partenza per luoghi esotici? Migliorerai la salute, lo conferma la scienza

Cosa vedere a Guadalupa, Caraibi

Guadalupa Giardino Botanico

Delle piccole Antille, Guadalupa è l’isola più vasta e con una strana forma che richiama la farfalla ad ali spiegate.
Due le isole fondamentali, Grande Terre e Basse Terre, connesse fra di loro da un ponte che supera la Riviere Salée, il canale che le divide.

Guadalupa Grande TerreGrande Terre è l’isola più popolata e turisticamente più visitata, grazie a numerose strutture.
Grande-Terre, detta anche la piccola Bretagna delle Antille, è caratterizzata da coltivazioni di canna da zucchero e spiagge stupende. Qui è possibile visitare Pointe-des-Châteaux, le scogliere della Grande Vigie, e Pointe-à-Pitre, capitale del Paese, con monumenti d’epoca, musei e mercatini di spezie e fiori.

Guadalupa Basse TerreBasse Terre è invece l’isola più selvaggia, con un territorio ricco di foresta pluviale tropicale, al cui interno troviamo numerosi bacini idrici e anche diverse cascate.
Sono le isole in cui è concentrata la maggioranza delle strutture ricettive e di conseguenza anche di locali e ristoranti. Ma al loro interno sono presenti anche resti di antiche costruzioni e anche piccoli musei che raccontano la storia del territorio francese d’Oltre Mare.
Basse Terre è la capitale amministrativa di Guadalupa ma la città più importante è Pointe-à-Pitre

Pointe-à-Pitre

Cosa vedere a Guadalupa

La capitale economica dell’arcipelago della Guadalupa è Pointe-à-Pitre, cittadina caratterizzata da una vita sociale molto intensa.
E’ qui infatti dove gli abitanti e i turisti si rivolgono per gli acquisti, tra cui colorati mercati dove è facile trovare il pesce appena pescato venduto direttamente dai pescatori. A Pointe-à-Pitre troviamo anche il Mercato Centrale, ospitato in una struttura oggi riconosciuta Monumento Storico.

Cosa vedere a GuadalupaPartiamo alla scoperta di Pointe-à-Pitre dalla piazza principale, la Place de la Victoire, dove ha sede l’Ufficio Turistico, perfetto per raccogliere tutte le informazioni sull’arcipelago.
Da qui possiamo partire per entrare in uno degli altri Monumenti Storici, la Cattedrale Saint-Pierre et Saint Paul, riconoscibile per l’eclettica facciata bianca e gialla. Proprio nella piazza della chiesa, ogni sabato mattina, si svolge uno dei mercati di fiori più importanti di tutto l’arcipelago.

Cosa vedere a GuadalupaLe attrattive culturali di Pointe à Pitre sono rappresentati da due musei, il museo Schoelcher e il museo Saint-John Perse.
Il primo è un edificio a due piani, una casa coloniale che custodisce la collezione di Victor Schoelcher, il politico e imprenditore parigino scomparso nel 1803 e grande sostenitore della abolizione della schiavitù. Tra i pezzi in mostra troviamo porcellane, statue e proprio oggetti legati all’abolizione della schiavitu.
Il museo Saint-John Perse espone invece una serie di testimonianze della vita del poeta nato proprio a Pointe à Pitre. Il museo è collocato all’interno di una splendida casa coloniale al tempo proprietà di un imprenditore dello zucchero, attività molto importante a Guadalupe nel XIX secolo.

Le altre isole di Guadalupa

L'isola di Grand Terre a Guadalupa

 


Guadalupa Marie GalanteMarie-Galante
, o isola dei cento mulini, è molto famosa per le piantagioni di canna da zucchero e per le distillerie produttrici di rum bianco. Grand Bourg è il capoluogo dell’isola e da qui si parte alla volta del piccolo paesino di Saint Louis.

Poco distanti sono le spiagge di Vieux Fort e Anse Canot, insieme a quelle di Caya Plate, famosa per i suoi panorami molto suggestivi, e Capesterre, il più grande centro turistico dell’isola.

Guadalupa Terre de HautTerre-de-Haut è un’altra importante isola dell’arcipelago, situata a sud rispetto Basse-Terre. In particolare, questa isola di ridotte dimensioni si caratterizza per il suo aspetto più simile a una classica località meditteranea, con però i classici dettagli naturalistici tipici dei Caraibi, che la rendono molto interessante anche per lunghi soggiorni.

Guadalupa DesiradeDésirade è davvero piccola ed anche deserta, ma è quella che ha conservato intatto il proprio fascino e la propria natura. Qua, infatti, oltre a qualche edificio sulla costa, l’intero territorio è selvaggio e incontaminato.
Qui vivono beatamente le iguane, mentre i turisti ne apprezzano le alte scogliere a picco sul mare.

Le altre attrazioni di Guadalupa

Attrazioni di Guadalupa

Da non perdere è Saint-François. Popolata da circa 15000 residenti, Saint-François è la seconda località in termini di affluenza turistica a Guadalupa. Originariamente villaggio di pescatori, questa cittadina si caratterizza per il suo porto a forma di U, noto per essere punto di attracco di yatch e imbarcazioni turistiche di alto livello.

Parco Nazionale di GuadalupaNon da meno anche il Parco Nazionale di Guadalupa. Esteso circa 17 mila ettari, il Parc National è una delle località più apprezzate per le escursioni nell’entroterra di Guadalupa. Qua i numerosi sentieri si diramano per le colline, caratterizzate da fitte macchie di foresta pluviale, dentro cui prosperano centinaia di specie floreali, tra cui le orchidee, presenti in migliaia e di variopinti colori.

Grazie ad una vegetazione rigogliosa ed a spiagge e cascate Basse-Terre è una meta molto apprezzata dagli appassionati di trekking ed escursioni. Sull’isola si trova il vulcano La Soufrière nella foresta pluviale che è diventata Parc national de la Guadeloupe, nel 1989. Molto suggestive anche le cascate del Carbet, le più alte delle piccole Antille.

La Riserva naturale Grand Cul-de-sac Marin comprende la foresta pluviale ed una barriera corallina di oltre 20 chilometri. Gli appassionati di diving potranno concedersi divertenti immersioni tra le tartarughe marine.

Tra le cose da vedere a Guadalupa, visitabile tranquillamente a piedi considerata l’esigua estensione, ci sono il piccolo borgo di pescatori di Beauséjour, la riserva naturale di Petite-Riviere, un antico cotonoficio, un delizioso arcipelago corallino, e persino le rovine di una ex colonia di lebbrosi.

Le isole Les Saintes rappresentano una meta molto scenografica di Guadalupa. Si tratta di un piccolo arcipelago composto da Terre-de-Haut e Terre-de-Bas e altri nove isolotti e famoso per la baia di Anse du Bourg.

Forte Napoleon ex fortezza oggi sede del museo e di un incredibile giardino esotico, insieme al grazioso borgo di Terre de Haut, sono altre due mete non trascurabili che, sicuramente, completeranno il bagaglio di scoperte emozionanti di un viaggio a Guadalupa.

Quando andare a Guadalupa

Cosa vedere a GuadalupaIl clima di Guadalupa è gradevole in ogni mese dell’anno, con temperature comprese tra i 18 e i 33 gradi. Il vento, generalmente moderato e piacevolmente rinfrescante, è quasi sempre presente.
I mesi migliori per visitare Guadalupa sono compresi tra gennaio e aprile, la stagione secca. E’ in questo periodo, infatti, che l’umidità è più sopportabile e senza pericolo di perturbazioni o di uragani.


 


Like it? Share with your friends!