Dinkelsbuhl,
la cittadina medievale della Baviera

Tutti gli articoli della Germania
Cosa vedere a Dinkelsbuhl, mappa
© Apple Maps

icona-articoloDinkelsbühl è una cittadina della Germania non troppo distante da Rothenburg, in Baviera. Con i suoi poco meno di 12.000 abitanti, Dinkelsbühl è nota per essere stata praticamente incolume dalla Guerra dei Trent’anni nel XVII secolo e altrettanto durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. La città è considerata una delle meglio conservate del tardo medioevo, ancora oggi ammirabile come in passato, con le sue case mercantili e i suoi edifici ecclesiastici. Merita passeggiare nella sua Altstadt dove poter vedere numerosi monumenti medievali, posti all’interno della sua cinta muraria fortificata, caratterizzata da 16 torri e quattro varchi d’accesso ben conservati.

Dinkelsbühl è all’interno della Romantische Strasse, uno degli itinerari più noti della Germania, un percorso di 400 km caratterizzato da una serie di borghi ricchi di storia e tradizioni. Il villaggio di Dinkelsbühl si colloca quasi a metà di questo itinerario, tra Stoccarda e Norimberga, nella vallata dove ha sede il fiume Wornitz.

 

Cenni storici

Cosa vedere a Dinkelsbühl, cinta muraria con porta e torre
Dinkelsbühl, cinta muraria con porta e torre

Le prime notizie di Dinkelsbühl sono del periodo tardo medievale, attorno all’anno mille, ma le prime notizie certe risalgono al 1188. Fu in quell’anno che Federico I indica il villaggio tra i possedimento donati al figlio. La sua costruzione aveva l’obiettivo di proteggere due strade imperiali che attraversavano il fiume Wörnitz.

Nel 1351 venne proclamata città libera per poi diventare città imperiale. La sua fortificazione avvenne poco dopo, tra il 1380 e il 1440, quando l’intero nucleo venne protetto con mura e fossati. In epoca più recente, nel XVII secolo, furono gli svedesi a conquistare la città durante la Guerra dei Trent’anni e la fine del periodo imperiale coincise con l’unificazione nella Baviera. In epoca recente, nel secondo conflitto mondiale, Dinkelsbühl non venne in alcun modo danneggiato, presentandosi oggi come una tra le città dell’alto medioevo meglio conservata.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo il Castello di Solitude, Stoccarda

 Cosa vedere a Dinkelsbühl

Haus der Geschichte (Casa della Storia)

Cosa vedere a Dinkelsbühl, case storicheLa Haus der Geschichte è uno dei punti d’interesse di maggior rilievo nella cittadina e tra le principali cose da vedere a Dinkelsbühl. Il complesso si presenta sviluppato in quattro aree che contornano il cortile al centro. La struttura, citata nei documenti per la prima volta nel 1361, sorgeva probabilmente nello stesso luogo di un seggio ministeriale della famiglia nobile degli Hohenstaufen, all’inizio del XIV secolo. Testimonianza dell’antichità dell’edificio possono essere trovate nelle ex prigioni, situate al di sotto dell’ala sud. Dal 1550 al 1855 l’edificio era adibito a municipio. Ora l’edificio ospita la Casa della Storia, un centro museale che ripercorre la storia della città e della regione.

Il percorso ha inizio con l’esplorazione della città di Dinkelsbühl durante la seconda metà dello scorso millennio. Nel XVII secolo la località era sotto il dominio del Sacro Impero Romano. A testimonianza vi è il ritratto dell’Imperatore Leopoldo I, caratterizzata nell’armatura da comandante ufficiale. L’imperatore era uno dei protagonisti della sanguinosa Guerra dei Trent’anni, avvenuta tra il 1618 e il 1648. Il percorso prosegue dalla conclusione della Guerra dei Trent’anni al primo piano, dove è situata l’area dedicata alla Città-Repubblica di Dinkelsbühl. Qua sono ospitati alcuni dei cimeli e documenti inerenti alla storia dell’influenze che ebbero le corporazioni nate nel XVII secolo nella regione, che cambiarono notevolmente il paesaggio urbano e la economica di Dinkelsbuhl.

Dopo aver esplorato come la città gradualmente si era liberata dai debiti ecclesiastici, il percorso prosegue al secondo piano. L’area del secondo spazio è invece dedicata all’arte. Qua è osservabile la mutazione e l’evoluzione dell’arte pittorica nel XX secolo, mettendo in risalto Carl Herpfer, un celebre artista nato proprio a Dinkelsbühler.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo Rothenburg ob der Tauber, la storica città fortificata

Cattedrale di San Giorgio

Cosa vedere a Dinkelsbuhl, la cattedrale San Giorgio

Popolarmente descritta come una delle più belle chiese gotiche della Germania meridionale, la Cattedrale di San Giorgio è uno dei più imponenti e maestosi edifici della Germania ed è annoverata anch’essa tra le principali cose da vedere a Dinkelsbuhl. Risalente al XV secolo e costruita secondo il progetto di Nikolaus Eseler, la chiesa si presenta con un 11 coppie di pilastri che contornano il magnifico altare.

Proprio l’altare rappresenta una delle attrazioni da non perdere nella cattedrale, soprattutto per le rappresentazioni artistiche di episodi sacri, come la scena della crocifissione, datata 1490. Da visitare assolutamente la fonte battesimale e la casa sacramentale visto la loro bellezza, anche se il dettaglio più affascinante è il traforo della finestra del coro meridionale. La cosiddetta “finestra del pretzel“, donata dalla corporazione dei fornai, è una delle più suggestive d’Europa per le sue decorazioni uniche.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Le città più romantiche della Germania

Museo della 3° Dimensione

Cosa vedere a Dinkelsbühl, facciata dimora storica
Dinkelsbühl, facciata dimora storica

Situato poco fuori dalla città, nell’area orientale del comune, questo museo è uno dei centri più amati dai giovani per le sue esposizioni. Al suo interno è possibile visitare un’intera sezione dedicata alla stereofotografia. Ancora prima dall’invenzione della fotografia, l’inglese Charles Wheatstone iniziò a sperimentare questa tecnologia con i metodi stereoscopici.

Nel museo sono esposti alcuni dei cimeli più importanti riguardanti l’origine e l’evoluzione della fotografia. Lungo il percorso sviluppato su 3 piani attirano l’attenzione le immagini orografiche, stereoscopiche e quelle colorate con la gradazioni rosso-verde.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Ecco Norimberga, la seconda città della Baviera

Festival Kinderzeche

Cosa vedere a Dinkelsbühl, festival

Nella terza settimana di luglio, l’evento del Kinderzeche, dalla durata di 10 giorni, celebra come, durante la Guerra dei Trent’anni, i bambini della città hanno persuaso le truppe svedesi invasori a risparmiare Dinkelsbuhl da un saccheggio.

Tra sfilate, musica, numerose bancarelle e migliaia di boccali di birra, questo evento rappresenta l’essenza del divertimento tedesco.

Ultimo aggiornamento 21 giugno 2021