Cosa vedere a Colico e dintorni

Cosa vedere a Colico e dintorni, la cittadina lacustre posta nella provincia di Lecco sulla sponda orientale del lago di Como. Conosciamo Colico.

Cosa vedere a Colico, la cittadina nella
provincia di Lecco

Colico è una piccola cittadina situata sulle sponde del lago di Como e fa parte della provincia di Lecco. Una cittadina lacustre che d’estate attira molta gente nelle svariate strutture di villeggiatura.

Visitare Colico vuol dire esplorare l’ultimo comune della provincia di Lecco sulla sponda orientale del lago di Como. Si trova vicino al Monte Legnone che fa parte del complesso alpino delle Orobie e sovrasta il paesino con i suoi quasi 2700 metri di altezza.

Cosa vedere a Colico

Storicamente legata alla provincia di Como e per questo motivo appartiene infatti alla stessa diocesi, quella lariana.

Cosa vedere a Colico

Per iniziare ad esplorare la città di Colico è consigliato a recarsi presso l’Abbazia Cistercense di Santa Maria di Piona. Questo gioiello nascosto si trova sulla piccola lingua di terra che va a picco nel lago. L’Abbazia attualmente è abitata dai monaci cistercensi ma è possibile ammirarla dopo aver percorso la stradina boschiva dove si possono anche incontare i caprioli ed i daini. La costruzione di questa meraviglia risale al 12° secolo.

All’interno del complesso si trova la chiesa di San Nicola che è il punto centrale dell’Abbazia, il chiostro quadrangolare con influenze gotiche, che ci accoglie con le statue dei due leoni.
Per avere la propria autonomia economica i monaci odierni producono i liquori a base di erbe locali acquistabili sul posto durante la visita.

Un altra attrazione turistica è sicuramente il Forte Montecchio Nord.
Qui possiamo osservare una delle opere più grandi della Frontiera Nord del Regno d’Italia. L’imponente struttura conserva all’interno gallerie, bunker ed i passaggi dell’epoca del presidio sulle vie d’accesso alla Pianura Padana. La terrazza che conserva i cannoni offre la vista spettacolare sul lago di Como.

I borghi italiani più caratteristiciI borghi italiani più caratteristici
I borghi italiani più caratteristici, scopriamo l’Italia passando da Cordovado per arrivare a Subiaco e Lovere. Ecco i borghi italiani.

I dintorni di Colico

Non lontano da Colico in direzione Varenna troviamo il Castello di Corenno Plinio, nel comune di Dervio. La costruzione del edificio risale al 14° secolo ed è un tipico esempio di castello-recinto. La cinta muraria del castello è irregolare coronata da maerli e costruita sulla roccia scoscesa.

Proseguendo verso Bellano troviamo una gola naturale che si è formata circa 15 milioni d’anni fa.
L’Orrido di Bellano -è il nome del dirupo- può essere percorso a piedi con visite guidate della durata di 30 minuti circa.
Il percorso è costituito dal passaggio a base di listarelle di legno aggrappate alle rocce dell’orrido. E’ da qui che si gode il panorama mozzafiato sulle selvaggie cascate che nel tempo hanno creato questa meraviglia della natura. Nei secoli passati qui si trovavano le infrastrutture per la lavorazione dei minerali e le filande.

Per finire la visita del circondario merita uno strappo alla Casa del Diavolo che è situata all’entrata dell’Orrido di Bellano. E’ una torretta esagonale di quattro piani costruita proprio su uno dei speroni rocciosi del fiume e decorata con le raffigurazioni demoniache su tutta la facciata. A causa della struttura non propriamente stabile la Casa del Diavolo, purtroppo, non è accessibile al pubblico.

Scopri di più:

Cosa visitare a Castelseprio a Varese
Visitare Castello Sforzesco a Milano

 

Condividi su: