0
Condividi su:

Guida di Bruges

icona-articoloBruges è il capoluogo delle Fiandre Occidentali, in Belgio, e ospita 110.000 abitanti.
Ci troviamo nelle Fiandre Occidentali, a un paio d’ore da Utrecht in Olanda.
Il suo nome con molte probabilità deriva dalla sua dominazione vichinga, avvenuta nel IX secolo. Il termine Bruges, infatti, è piuttosto simile al termine scandinavo “bryggia”, tradotto letteralmente come porto.
Bruges è infatti affacciata sul Mare del Nord e da lungo tempo è tra i più importanti centri commerciali del Nord Europa.

Da molti definita una delle cittadine più incantevoli d’Europa, Bruges ha un aspetto ancora oggi tipicamente medievale, caratterizzato da ponti e case di mattoni.
Se avete il tempo, percorrete in battello i canali, godrete di una prospettiva diversa e riscoprirete il fascino perduto tra edifici monumentali e le varie attrazioni.

Cosa vedere a Bruges

Beghinaggio di Bruges

Cosa vedere a Bruges

Scoprire la città dal suo Beghinaggio è una delle modalità meno consuete probabilmente di scoprire cosa vedere a Bruges ma sicuramente tra le più affascinanti.
E’ uno dei principali luoghi di interesse della città belga, un complesso di edifici appartenente ai beghinaggi fiamminghi, definibili come una comunità autonoma di beghine, il movimento religioso sorto parallelo alla Chiesa Cattolico nell’Europa settentrionale.
Quello di Bruges è stato fondato nel 1245 e fino al 1928 è stato abitato proprio dalle beghine, che oggi hanno lasciato spazio invece alle suore benedettine.
Dal 1998 il Beghinaggio di Bruges è parte della lista dei Patrimoni Mondiali dell’UNESCO.

Cosa vedere a BrugesLa maggioranza delle abitazioni, nonostante l’anno di fondazione, risalgono al XVII secolo mentre il ponte che conduce al quartiere risale al 1570. Una volta superato potrete entrare nella prima abitazione, oggi trasformata in museo. Qui potrete visitare la cucina, la sala da pranzo e le camere da letto, arredate proprio secondo lo stile del XVII secolo.
Da non perdere anche la cappella, originariamente costruita in legno ma andata perduta in seguito a un incendio e ricostruita in stile barocco.
Bequinage è a poca distanza dal lago Minnewater, un tempo canale di collegamento tra Bruges e Gand.

Place Markt

Cosa vedere a Bruges

Siamo nella piazza principale e il punto ideale per scoprire cosa vedere a Bruges.
Nel passato la Piazza del Mercato ospitava il mercato settimanale, oggi invece sono le banche e i ristoranti i principali protagonisti della vita commerciale.
Prendete posto in uno dei tanti locali e iniziate ad ammirare turisti e abitanti intenti a passeggiare. E’ anche il luogo ideale dove poter assaggiare un waffle, il tipico dolce belga, una cialda quadrate e croccante somigliante a una scacchiera servite guarnite con cioccolato, panna, frutta o come meglio preferite.
Nel frattempo non perdete di vista le tante carrozze che vi permetteranno, magari dopo aver terminato la vostra visita nei dintorni della Piazza del Mercato, di scoprire gli altri angoli del centro cittadino.

Se potete scegliere quando visitarla decidete il mercoledi, il giorno in cui viene eretto il mercato settimanale. Preparatevi a passeggiare fra le bancarelle pronte a vendervi salumi e formaggi, fiori, frutta e verdura nonchè ovviamente qualche prodotto di pasticceria.
La sua apertura è dalle 8 alle 13 di ogni mercoledì non festivo.
Prima di visitare con attenzione la piazza date uno sguardo alla statua poste proprio al centro della piazza. Sono raffigurati Jan Breydel e Pieter de Coninck, due eroi che si sono contraddistinti nella lotta contro gli invasori francesi nel XIV secolo. Il primo era un macellaio mentre il secondo un tessitore che lavoravano, naturalmente, proprio qua.
Ora siamo pronti a scoprire cosa vedere nella Piazza del Mercato di Bruges.

– La torre del Belfort

Cosa vedere a BrugesConosciuta anche come Beffroi, la Torre del Belfort è la torre campanaria realizzata tra il 13° e il 15° secolo. La torre civica di Bruges è immediatamente visibile sia per la sua altezza, ben 83 metri, che per la sua peculiare pendenza, circa un metro verso est.
Grazie a 366 gradini è possibile salirvi in cima e ammirare un panorama che difficilmente si potrà scordare.
Oltre al panorama, la fatica merita di essere fatta anche per le sue campane, azionate da un carillion che ogni quarto d’ora, da circa 7 secoli, suonano melodie diverse, aggiornate ogni due anni circa. Anche la stanza dei carillon, pochi gradini prima della cima, è aperta per essere visitata.
La sua apertura è quotidiana, dalle 9.30 alle 18 con ultimo ingresso alle 17.00

Sito ufficiale della Torre del Belfort

– Historium

Cosa vedere a BrugesProprio dall’altro della piazza potrete invece partecipare a una esperienza completamente diversa. Siamo all’Historium, una delle attrazioni che saprà riportarvi rapidamente alla Bruges medievale, esattamente al 1435.
Grazie alla realtà virtuale potrete infatti viaggiare tra il porto e la Cattedrale, un viaggio tra diverse stanze ognuna delle quali propone un tema storico differente. Una volta terminato il vostro viaggio arriverete in cima a una torre, accessibile superando 145 gradini, che vi permetteranno di ammirare nuovamente da una prospettiva diversa la Grote Markt.
Conclusa l’esperienza scendete al Duvelorium Grand Beer Café, al primo piano, per assaggiare una buona birra belga e visitare il negozio e la cioccolateria presente nel locale.

– Il museo della Birra

Cosa vedere a BrugesNon posto esattamente nella Piazza ma a brevissima distanza, nella Breydelstraat, troviamo il Bruges Beer Experience, molto più che un semplice museo della birra.
Grazie a una esperienza interattiva si avrà infatti modo di scoprire come viene prodotta la birra, gli abbinamenti, i trappisti, le birre dell’abbazia e cosi via.
Oltre che scoprire la storia avrete naturalmente modo di provare una delle 16 diverse tipologie qua presenti. Nel bar annesso sono infatti disponibili sia per l’assaggio che per la vendita varie bottiglie, alcune quasi introvabili altrove.

Link al sito ufficiale

Piazza Burg

Cosa vedere a Bruges

La seconda piazza per ordine di importanza a Bruges è Piazza Burg, anche questa medievale. Le sue origini la vedono come piazza fortificata protetta da mura e cancelli mentre oggi, pur essendo indubbiamente meno affascinante della Piazza del Mercato, è ricca di palazzi dai vari stili.
Basta infatti volgere lo sguardo a tutto tondo per trovare edifici in stile gotico, rinascimentale e anche neoclassico.

Sono gli edifici che devono essere sicuramente annoverati tra le prime cose da vedere a Bruges, come la Basilica del Santo Sangue, il Vecchio Tribunale o il Municipio.

– Basilica del Santo Sangue

Cosa vedere a Bruges, Basilica del Sacro Sangue

La Basilica del Sangue Santo a Bruges ospita un’artefatto davvero unico, una reliquia di Cristo: il suo sangue, raccolto da Giuseppe d’Arimatea e portato in Belgio dalla Terra Santa. È un luogo molto importante per tutti i cristiani ed è anche meta di molti pellegrini e spesso inserito tra le cose da vedere a Bruges proprio per i fedeli.
E’ sorprendente per la sua semplicità, per le sue decorazioni e, ovviamente, per il suo valore storico.

La struttura è composta da due cappelle abbastanza spartane ma allo stesso tempo davvero affascinanti.
Ogni giorno ad un orario fisso, il panno con il sangue santo di Cristo viene venerato ed i visitatori possono fare la fila per toccarlo o baciarlo e sentirsi completamente benedetti.

– Municipio di Bruges

Cosa vedere a Bruges

Eretto nel 1421, il Municipio di Bruges ha subito numerosi restauri e ampliamenti durante i secoli.
Riconoscibile dalla sua facciata in stile gotico, il Municipio è stato costruito al posto di un castello, quello realizzato nel IX secolo di Baldovino I, il conte di Fiandre.
Tra i municipi più antichi realizzati in Belgio, al suo interno troviamo una sala gotica, riccamente decorata anche se, a dispetto del suo nome è in realtà in stile neogotico.
Dopo che un terribile incendio lo ha quasi completamente distrutto nel 1890, il vecchio Municipio è stato ricostruito nel 1905.
Oggi il piano terra ospita una mostra gratuita e, attraverso delle meravigliose scale, si accederà al primo piano e alla sua esposizione museale.

OneMag-logo
Ostenda, viaggio nella vivace città sul Mare del Nord

Museo-Galleria Xpo: Salvador Dalí

Bruges, Gallery Xpo

Tra le altre cose da vedere a Bruges, non dimenticate di programmare una visita a questa mostra permanente su Salvador Dalí.
Situato nell’edificio più prestigioso della città, il Belfry, questa mostra è un’esperienza che merita essere inserita nel vostro tour di Bruges.

Uno spettacolo audiovisivo con allestimento in stile Dali, in grado di rappresentare non solo le opere di Dalí, ma anche il carattere e la visione della vita dell’uomo.
Una fantastica collezione di opere grafiche, sculture, acquerelli e disegni sono tra i tanti pezzi della collezione.

Mulino a vento

Cosa vedere a Bruges, mulini a vento

Tra le cose da visitare a Bruges sono imperdibili i mulini a vento.
Quattro vecchi mulini a vento dall’aspetto romantico si trovano infatti ancora lungo il vecchio fossato tra le porte della città medievale, sulle mura originali della città di Bruges, ora ricoperte da una rigogliosa edera.

Ed è qui intorno che sono potreste programmare un delizioso picnic, se siete nella giusta stagione.

Groeningemuseum di Bruges

Bruges, Groeningemuseum

Bruges città ospita numerosi musei, tra questi risulta imperdibile il Groeningemuseum.
Al suo interno ospita una gigantesca collezione di opere di pittori di fama mondiale come Jan van Eyck e Hans Memling. Le pregevoli forme artistiche regalano
tonalità di colori quasi impossibili ed espressioni facciali dettagliate, quasi identiche a fotografie. Da visitare.

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0