Vista sulla piazza centrale di Briga, in Svizzera

Cosa vedere a Briga, la città svizzera affacciata sul Sempione | Briga, Canton Vallese


Condividi su:

Cosa vedere a Briga (Vallese), la cittadina termale tra le più eleganti in Svizzera

→ Tutti gli articoli della Svizzera
Mappa di Brig-Glis, in Svizzera
Mappa di Brig-Glis, in Svizzera

Icona articolo onemag“La porta della Svizzera” per chi vi accede dall’Italia passando per il Sempione. Benvenuti a Briga, una delle più eleganti città della Confederazione, nota per il suo centro cittadino che fonde lo stile mitteleuropeo con quello moderno, il tutto immerso in un contesto storico di altissimo livello.

Brig-Glis è una delle principali città del Canton Vallese, raggiungibile in treno da Milano o in auto da Domodossola attraverso il Passo del Sempione. Con la riattivazione della linea ferroviaria Milano – Francoforte dal dicembre del 2017, Briga ha visto un numero sempre crescente di turisti italiani. Il viaggio in treno Eurocity richiede giusto un paio d’ore per la percorrenza, elemento che rende Brig-Glis molto interessante per le gite giornaliere.

Briga è una città davvero stupenda, piacevole da visitare e interessante dal punto di vista di attività ed escursioni offerte. Tanti sono i sentieri che dalla città portano alla valle incontaminata che circonda Briga, fino a raggiungere le pareti boschive degli altopiani che separano l’Italia piemontese dal Vallese.

Incantevole è il centro storico di Briga, ben servito di hotel, ristoranti e locali, composto da una labirintica rete di vicoli lastricati fiancheggiati da file di storici edifici barocchi. Dalla Bahnhofstrasse con i suoi tanti negozi che suggeriscono una sana sessione di shopping fino al Castello Stockalper, uno dei più importanti manieri barocchi di tutta la Svizzera.

Cenni storici

Veduta aerea del Palazzo Stockalper a Brig-Glis
Veduta aerea del Palazzo Stockalper a Brig-Glis

Briga fu l’avamposto della prima moderna strada che attraversava le Alpi. Il Sempione infatti rappresenta la strada carrozzabile tanto voluta da Napoleone nel XIX secolo per motivi militari. È una città dal profondo passato immersa in un territorio abitato sin dall’antichità. Caratteristiche che impreziosiscono ulteriormente il già alto valore della città. Il Sempione diede il giusto slancio alla città di Briga per prosperare.

Infatti, durante il medioevo Briga era un piccolo insediamento remoto e isolato, poco propenso ai commerci. Briga fu più che altro apprezzata per scopi militari, come testimoniato dal suo castello. Con la realizzazione del Sempione, Briga divenne un’importante centro di comunicazione che con il trascorrere degli anni via via aumentò di dimensioni, fino a raggiungere i poco più di tredici mila abitanti odierni.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Crans-Montana, il borgo svizzero nel Vallese

Cosa vedere a Briga: il castello e le terme

 Architettura mitteleuropea nel centro storico di Briga
Architettura mitteleuropea nel centro storico di Briga

Sono tre i principali motivi per cui si visitare Briga: il Castello Stockalper, le terme e lo sci.
Il Castello Stockalper è un pregevole palazzo barocco realizzato su volontà del commerciante Kaspar Jodok von Stockalper, che trovò fortuna commerciando beni, in particolare sale e seta. Acquistò l’appezzamento nel XVII secolo con i ricavi ottenuti dagli scambi commerciali, che avvenivano transitando la mulattiera sul Passo del Sempione. Il Castello Stockalper è un vero gioiello architettonico divenuto presto il simbolo della città, oltre che un’importantissima testimonianza del passato.

Le Terme di Briga, Brigerbad, è una delle principali stazioni termali di tutto il Vallese, nonché tra le più grandi d’Europa. Situata a circa sei chilometri dal centro storico di Briga, le terme presentano una grotta termale molto ambita, un lungo scivolo di oltre 180 metri, una grande piscina olimpionica e diverse vasche d’acqua termale. Sommando il tutto si ottiene questo importante centro termale che offre relax e divertimento a tutta la famiglia.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona I centri termali di Leukerbad, nel Canton Vallese

Sciare a Briga

Panorama invernale nel Passo del Sempione innevatoLo sci rappresenta la principale vocazione turistica della cittadina. Con le prime nevi che imbiancano gli altopiani dell’Alto Vallese aprono alcuni degli impianti di risalita più ambiti nella Svizzera sud-orientale. A Belalp sono presenti ben undici impianti di risalita attorno all’Hohstock, che nel complesso offrono ben sessanta chilometri di piste sciistiche eccellenti.

Qua merita attenzione il tunnel per sciatori, da cui fuoriuscendo ci si imbatte in un vasto territorio candido dall’aspetto paradisiaco per gli appassionati dei fuori pista e dai freerider. Merita attenzione la località di Rothwald, sul Sempione, a cui adiacente si eleva l’altopiano di Rosswald, anch’esso ben fornito di comprensori sciistici di medie dimensioni. Importante è, infine, Aletsch, nella Valle di Conches, ambita da tutti gli appassionati di sci nordico.


Condividi su: