Cosa vedere a Brescia, la seconda città lombarda

Brescia, cosa vedere nella seconda città della Lombardia


Condividi su:

Cosa vedere a Brescia,
itinerario per visitare Brescia in un giorno

Tutti gli articoli della provincia di Brescia

 

icona-articolo

Sono poco più di 1.200.000 gli abitanti che vivono a Brescia, seconda città per popolazione della ⇒ Lombardia, posta nell'alta Pianura Padana, ai piedi del Colle Cidneo e del Monte Maddalena. Perlopiù pianeggiante, il territorio di Brescia è composto da ben 206 comuni tra cui diversi che si affacciano sul Lago di Garda e il Lago di Iseo, quest'ultimo condiviso con la vicina provincia di ⇒ Bergamo.

Città tra le più industriali d'Italia, Brescia è nota come la leonessa d'Italia, nome attribuitole da Carducci come riconoscimento per il coraggio dimostrato nelle 10 giornate di rivolta contro gli austriaci nel marzo del 1849. Città ricca di storia, cultura e arte, nel 2011 il complesso monumentale di San Salvatore-Santa Giulia è iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'UNESCO con il sito "I Longobardi in Italia. Pronti a scoprire cosa vedere a Brescia?

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo Lonato del Garda, l'entroterra del Benaco

Cenni storici

Cosa vedere a Brescia, panorama

Le origini di Brescia risalgono all'Età del Bronzo ma furono i Galli a renderla, nel VII secolo, la loro capitale. Il primo importante sviluppo arrivò nel 41 a.C quando i cittadini dell'allora Brixia, termine derivato da una terminologia celtica traducibile come ai piedi del monte, divennero cittadini romani. Durante il periodo romano Brixia iniziò a prosperare fino a diventare, proclamata dall'imperatore Augusto, Colonia Civica Augustea.

Numerose le invasioni dopo la caduta dell'Impero Romano diventando, nel 568, ducato del Regno Longobardo. Dominata quindi dai Franchi fino all'888, la caduta del Sacro Romano Impero è per la città lombarda sinonimo di una profonda depressione. Nel 1090 la città si proclama comune autonomo guelfo, in continuo contrasto con i comuni ghibellini. Nonostante l'intervento pacificatorio di Federico I, che propose una tregua, i comuni proseguirono i loro scontri. E' questo il periodo in cui la città inizia a costruire varie opere, tra cui le mura e il Broletto.Nel 1167 una allenza segreta fra Brescia con Bergamo, Mantova, Cremona e Milano diede il via alla Battaglia di Legnano tra l'esercito di Federico Barbarossa e le truppe della Lega Lombarda, combattuta nel 1176 con la sconfitta di Barbarossa.

Un decennio dopo Brescia fronteggiò Federico II, vincendo dopo oltre due mesi di assedio. Anche gli anni successivi non furono sereni per la città, fino all''invasione di Arrigo VII nel 1311. Dopo secoli di pace, la città si vide dominata dai veneziani che riuscirono ulteriormente a far prosperare la città, anche con importanti nuovi interventi architettonici. E' il periodo in cui i primi palazzi vengono eretti e viene realizzata la Piazza della Loggia.
Nel 1440 divenne nuovamente città libera e a unirsi contro un possibile attacco turco nella cosidetta pace di Lodi.

Nel 1440 Brescia tornò libera e sotto la sua giurisdizione vennero accorpate la Valle Camonica ed i territori della provincia. La tensione con Venezia ebbe fine solo quando il comune timore di un'invasione turca portò le due città a non disperdere le forze ed a siglare la pace di Lodi. Saranno poi gli austriaci a governarla fino al 1858, venendo poi annessa al Regno d'Italia nel 1860. Superate con difficoltà le due guerre mondiali, la città oggi è tra le più importanti a livello industriale.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Tremosine del Garda

Cosa vedere a Brescia

La città di Brescia è facilmente visitabile anche in un solo giorno. Le sue più importanti attrazioni sono concentrate all'interno del centro storico, visitabile a piedi. Pronti quindi a scoprire cosa vedere a Brescia?


Piazza del Mercato

Cosa vedere a Brescia, la Piazza del Mercato

La città di Brescia custodisce diversi luoghi che sono capaci di trasportare chi li visita indietro nel tempo. Tra questi luoghi storici, uno dei più simbolici è indubbiamente la Piazza del Mercato, una delle più antiche aree cittadine che possiamo visitare. Nonostante la sua esclusiva bellezza ...

Leggi di più

 


Piazza della Vittoria

Nel centro di Brescia si trova quella che molti definiscono una delle più belle piazze contemporanee in Lombardia: Piazza della Vittoria. La Piazza della Vittoria rappresenta un vasto spazio che per primo diede l’impulso di riqualificazione dell’intera città, purtroppo mai definitivamente completata.

Leggi di più


Piazza della Loggia

Siamo in una delle più belle piazza del nord Italia, la nota Piazza della Loggia, tristemente nota per l’attentato terroristico del 1974. Appartenente al gruppo delle tre piazze più importanti di Brescia, insieme alla Piazza del Mercato e la Piazza della Vittoria, Piazza Loggia risale al XV secolo e subito diventata uno dei luoghi principali della città.

Leggi di più


Piazza Duomo

Conosciuta anche come Piazza Paolo VI, la Piazza del Duomo di Brescia è tra le più iconiche piazze cittadine, sede del Duomo Vecchio e del Duomo Nuovo. Il primo, in stile romanico realizzato nel periodo medievale, è noto anche come Cattedrale Invernale. Il Duomo Nuovo, invece, risale al 1600 ed è conosciuto come Cattedrale Estiva.

Leggi di più


Duomo Vecchio

Il Duomo Vecchio di Brescia è uno dei simboli più iconici del grande capoluogo lombardo. Si tratta di un antico luogo di culto eretto verso le fine del XI secolo sul sito della preesistente Basilica Invernale di Santa Maria Maggiore.

Leggi di più

 


Musei di Brescia

Brescia, seconda città lombarda per numero di abitanti, è una metropoli ricca di luoghi affascinanti e ricchi di storia. La città vanta infatti un patrimonio artistico di primissimo livello, in grado di ammagliare anche il più esperto dei turisti. In particolare, la città eccelle per quanto riguarda l’offerta culturale.

Leggi di più


Castello di Brescia

Cosa vedere a Brescia, la torre del CastelloUsciamo ora dal centro storico per proseguire la nostra passeggiata alla scoperta delle cose da vedere a Brescia. Raggiungiamo la cima del colle Cidneo dove troviamo uno dei simboli della città, il Castello. Le sue origini risalgono al periodo romano, nonostante la struttura che oggi possiamo ammirare è invece risalente al XIII secolo. L’attuale costruzione venne realizzata poiché fu reputato essenziale che la città disponesse di una fortezza difensiva di alto livello, in grado di resistere anche alle più agguerrite invasioni.

Il maniero è anche uno dei più importanti punti panoramici su cui scrutare l’intera città e rappresenta uno dei complessi, di questo genere, più grandi in Europa.  La fortezza non è mai stata adibita per ospitare residenze o strutture feudali ma al solo scopo militare. Si presenta infatti con numerose caserme e strutture storicamente adibite ad addestrare soldati, con solo qualche edificio religioso a contrastare il carattere bellico del maniero.

Per accedere al Castello di Brescia si attraversa il portale ornato dallo stemma raffigurante il grande leone, da sempre simbolo cittadino. Il portale, risalente al XVI secolo, viene attribuito all’ingegnere friulano Giulio Savorgnan.


» Scopri Brescia «

 

Condividi su: