Cosa vedere a Bergen, Norvegia

Cosa vedere a Bergen, Norvegia


Condividi su:

Cosa vedere a Bergen, Norvegia

Tutti gli articoli della Norvegia
Cosa vedere a Bergen, mappa
© yandex maps

icona-articoloBergen è la seconda città più grande della Norvegia, abitata da circa 270.000 residenti. La città è nota per essere territorio di sette fiordi e altrettanti colli, la cornice naturale di grande bellezza che gravita intorno al centro urbano nota per il suo porto commerciale. Ci troviamo a sud-ovest della Norvegia dove Bergen è interamente circondata dal Mare del Nord e da qui partono le principali imbarcazioni anche turistiche, divenendo spesso tappa di varie crociere del Mari del Nord. Fu proprio il porto a permettere alla città di crescere ed essere proclamata, per quasi 3 secoli, la capitale del regno di Norvegia, oltre che il vero cuore economico della regione.

Le sue origini ci riportano al 1070 quando Bergen venne fondata dal re Olaf III di Norvegia, reggente dal 1067 fino alla sua scomparsa, nel 1093. Oggi la città è tra le più visitate di tutto il paese, quasi incastonata tra i fiori della contea di Hordaland in un contesto urbano ricco di casette variopinte. Bergen è anche una delle città più piovose d’Europa, nonostate il suo clima sia mite in ogni periodo dell’anno. Pronti a scoprire cosa vedere a Bergen?

 

Cosa vedere a Bergen

Il quartiere Bryggen

Cosa vedere a Bergen, Il quartiere Bryggen

Iniziamo a scoprire cosa vedere a Bergen dal quartiere Bryggen, quello che ospita lo storico lungomare della città. Siamo nel luogo più storico della città, il luogo dove più di altri sono presenti le strette casette di legno risalenti al XII secolo, affiancate una all’altra con i vivaci colori che le rendono visibili anche da lontano. Il contrasto ottenuto dagli edifici e dalle acque del mare e della neve in inverno, rendono il quartiere Bryggen tra i più affascinanti di Bergen.

Bastano pochi minuti per percorrere interamente la via principale del quartiere, ma se avete a disposizione maggiore tempo non perdetevi il resto. Avrete modo così di percorrere piccoli sentieri che separano le variopinte costruzioni, piccoli anfratti che in passato servivano ai pescatori per muoversi senza percorrere troppa strada. Il porto di Bryggen è tra i Patrimoni dell’Umanità UNESCO.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Trondheim in Norvegia

Fortezza Bergenhus

Cosa vedere a Bergen, la Fortezza BergenhusA breve distanza dal porto e dal suo quartiere storico di Bryggen ha sede una delle attrazioni da inserire tra le cose da vedere a Bergen. Parliamo della Bergenhus Festning, la Fortezza di Bergenhus, voluta dagli antichi sovrani della Norvegia, caratterizzata da mura perimetrali difensive che al suo interno conserva alcuni edifici di origine medievale.

Gli edifici in questione sono quasi tutti stati ricostruiti recentemente, dopo che una devastante esplosione nel 1944 dovuta ad una nave che trasportava munizioni, ha completamente raso al suolo le strutture interne. Dei pochi edifici originali troviamo la Håkonshallen, voluta dal re Håkon che nel 1247 fece costruire questo edificio realizzato interamente in pietra. Anche la torre Rosenkrantz, il cui nome ha origine dal governatore della fortezza, è in parte originale. Al suo interno troviamo anche il Museo della Fortezza di Bergenhus, una mostra dedicata alla resistenza contro gli invasori tedeschi del 1940-45.

 

I musei di Bergen

Museo Anseatico di Bergen

Questo museo, aperto nel 1872, è all’interno di uno degli edifici in legno più antichi della città arredato in stile tipico del ‘700. Nel suo interno viene raffigurata la vita dei mercanti anseatici. La città di Bergen, infatti, era inserita all’interno di una alleanza commerciale tra un centinaio di città del Nord Europa e del Mar Baltico chiamata Lega Anseatica. Tale accordo permise un grande sviluppo sociale ed economico per tutta la regione nordica.

Il museo anseatico è tra le tante cose da vedere assolutamente a Bergen e si trova nel quartiere di Bryggen. Racconta, nei suoi due piani espositivi costruiti nel 1704, le estreme condizioni di vita dei marinai e dei commercianti del periodo. Al primo piano dell’edificio è possibile visitare quello che rappresentava l’ufficio del responsabile e la sua relativa agiatezza. A fianco trovano spazio invece le stanze riservate agli operai, delle piccole scomode brande che dovevano essere divise da due persone per volta. Al piano terra ha sede invece il mercato del pesce e la relativa fiskeskruela pressa che aveva il compito di inserire nei barili tutte le libbre di pesce pescato e lavorato.

 

Museo di Bryggen

Cosa vedere a Bergen, Museo di Bryggen

Ci troviamo nel centro dell’area portuale di Brygenn, nel fulcro del complesso UNESCO, dove troviamo il Museo di Bryggen, giusto a lato della chiesa di Mariakirken. Il Museo conserva nelle sue sale le antiche iscrizioni runiche e numerosi cimeli che descrivono la vita della città nel periodo medievale. Tra le cose da vedere a Bergen, il Museo di Bryggen merita una visita anche per ammirare la ricostruzione della città del XIV secolo.

Da non perdere anche le varie mostre tematiche, alcune delle quali in grado di aiutare a comprendere al meglio lo sviluppo di Bergen.

 

Museo d’arte di Bergen

Cosa vedere a Bergen, Museo d'arte

Il complesso museale KODE contiene una serie di musei tra cui anche il Museo d’arte. Tra le cose da visitare a Bergen il Museo d’Arte è tra i più importanti di tutta la Norvegia e contiene diversi migliaia di opere di artisti sia locali che internazionali.

Interessanti le raccolte dei secoliXVIII e XIX, tra cui le opere di Mirò, Picasso, Rodini e Klee.

 

Gamle Bergen

Cosa vedere a Bergen, Gamle Bergen

Un museo all’aria aperta posto poco fuori dal centro storico cittadino. Composto da diverse decine di case in legno, il Gamle Bergen ripropone una cittadina ricostruita utilizzando i pochi edifici originali in legno che hanno superato indenni i vari incendi. Nel 1800 Berger era infatti una tra le più grandi città d’Europa realizzata interamente in legno e le strutture qua visitabili rappresentano la tipica architettura norvegese del XVI e XVIII secolo.

Inaugurato nel 1946 in un grande parco di proprietà del costruttore navale Rasmus Rolfsen, il museo ha permesso di salvare dalla demolizione alcune icone storiche della città. La maggioranza delle 55 case qua presenti sono state recuperate nel centro storico cittadino e permettono di inserirsi tra le tradizioni locali della vecchia Bergen. Ad aiutare i visitatori, numerosi spettacoli tradizionali offrono una esperienza imperdibile.

 

I Musei universitari

Sono due i poli museali all’interno della fondazione dell’Università di Bergen.

Il Museo di Storia Naturale e il Museo di Storia culturale. Nel primo museo troviamo un grande raccolta di reperti naturali provenienti da tutto il mondo. Minerali e fossili principalmente, ma anche ricostruzioni di specie di animali estinti. In parallelo al Museo di Storia Naturale è possibile visitare anche un’interessante giardino botanico, nel retro dell’edificio. Il secondo, il Museo di Storia culturale espone una ricca collezione di cimeli e documenti che testimoniano la storia e la cultura della Norvegia e in particolare della regione di Bergen. Tra i più caratteristici cimeli esposti al Museo di Storia culturale si citano armi e armature vichinghe, oggetti artigianali e opere d’arte di vario genere.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Caraibi in Norvegia, benvenuti a Manshausen

Byparken

Cosa vedere a Bergen, Byparken

Il Byparken è il parco principale di Bergen, situato nel centro città, è uno dei luoghi migliori per rilassarsi a pochi minuti dal quartiere Bryggen. Anche questo risulta imperdibile tra le cose da vedere a Bergen. È caratterizzato da un laghetto che ospita varie specie di uccelli e da una ricca flora costituita da colorati fiori curati nel minimo dettaglio per tutto l’anno.
È presente anche un gazebo dove sedersi per ascoltare i canti degli uccellini e per godere della brezza. Il tutto naturalmente se siete in una delle (poche) giornate di sole.

Il parco è contornato dai colorati palazzi trasformati, negli ultimi decenni, in centri commerciali, diventando quindi luogo ideale per proseguire la giornata con un pò di shopping. Ma potreste anche decidere di visitare la piazza accanto, ovvero la Ole Bull Platz dedicata proprio al violinista norvegese nato a Bergen nel 1810. Qui una fontana ed una statua gli rendono omaggio.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa visitare ad Olso in una giornata

Le strade interne di Bergen

Cosa vedere a Bergen, il centro storico

Come possono delle semplici strade essere un’attrazione imperdibile? Bergen ha una attrazione che è, a dire il vero, comune anche in moltissime altre città. Parliamo delle strade, dei vicoli e delle piazze, ovvero di tutti quei percorsi che siamo abituati a percorrere senza però prestare particolare attenzione. Lasciatevi andare ad una passeggiata priva di destinazione, troverete luoghi non indicati in alcuna guida turistica ma dal fascino unico, da abitazioni caratteristiche a negozietti che probabilmente non avreste mai cercato.

In queste piccoli sentieri è impossibile non voler immergersi sempre più nel profondo per ammirare parchi, giardini o anche le tipiche botteghe norvegesi o i locali colmi di gente e cosi via. Immaginatevelo poi completamente illuminato dalle classiche luminarie, se non siete da queste parti nel periodo di Natale. Ecco tutto questo è realmente Bergen.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Geirangerfjord, il fiordo patrimonio UNESCO della Norvegia

Fløibanen

La Fløibanen è invece l’attrazione più gettonata della città ed è quindi al primo posto tra le cose da vedere a Bergen. Si tratta di una funicolare che collega la parte bassa di Bergen ad un punto panoramico davvero mozzafiato. Una volta scesi sarete infatti in cima alla collina di Fløyen, uno dei 7 monti che circondano la città di Bergen.

La stazione è semplice da raggiungere: si trova nel cuore della città, a 150 metri dal Fisketorget, il mercato del pesce, ed è solo a 10 minuti a piedi dalla stazione portuale inferiore, luogo in cui attraccano le navi da crociera. Il viaggio dura 8 minuti e raggiunge i 320 metri d’altezza percorrendo la montagna in un percorso estremamente ripido. In cima potrete ammirare una vista a 360 gradi sulla città, sul mare e su tutto il territorio, una esperienza da non perdere per godere di un panorama davvero unico.

 

Chiesa St. John’s

Cosa visitare a Bergen, la Chiesa St. John

La Chiesa di St. John’s non è l’edificio religioso principale di Bergen, ma il più grande e a detta di molti il più bello e per questo da inserire tra le cose da vedere a Bergen. Venne costruita nel 1894 ed e è il perfetto esempio di stile gotico norvegese. La struttura è composta in mattoni nell’esterno ed in legno nell’interno, soprattutto sull’altare, costruito in quercia. Il campanile raggiunge 61 metri di altezza ed è visibile da tutto il centro storico.

L’edificio è utilizzato principalmente per i concerti d’organo, ognuno dei quali gratuito con la possibilità di raccogliere sino a 1250 persone. La chiesa è infatti sconsacrata.
Difficile trovare però posto: i concerti sono quasi sempre al completo ed attirano pubblico da tutta la regione. All’interno è possibile osservare un grande dipinto raffigurante Cristo, disegnato dall’artista Marcus Grønvold lo stesso anno dell’inaugurazione.

 

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona  Tromso, cosa vedere nella città dell’aurora boreale

La Cattedrale di Bergen

L’edificio ecclesiastico più importante e da inserire nella guida della città di Bergen è la Domkirken, la cattedrale. La sua costruzione risale al 1100 ma nella sua storia ha avuto due importanti rifacimenti, entrambi dovuti a due terribili incendi, tra l’altro a breve distanza l’uno dall’altro. Il primo incendio, infatti, è avvenuto nel 1623 e da poco era stata rimaneggiata quando tornò ad essere nuovamente protagonista di un nuovo incendio, nel 1640.

Siamo a pochi minuti di passeggiata dal centro città e anche la Cattedrale è da inserire tra le cose da vedere a Bergen.

Quando visitare Bergen

Cosa vedere a Bergen, Clima invernale

Bergen è nota come città della pioggia, per le sue abbondanti precipitazioni. Siamo infatti sulla costa occidentale della Norvegia, caratterizzata da un clima fresco ed umido, ma con temperature non cosi fredde come si potrebbe immaginare. Difficilmente infatti le temperature scendono sotto lo 0°, tranne nel mese di febbraio dove è possibile trovare qualche giornata più fredda rispetto al solito.

Nel periodo estivo invece le temperature si assestano con una media di poco più di 16°C, arrivando talvolta anche a raggiungere i 20°C. Durante queste giornate, le ore di sole aumentano, rientrando tuttavia nel limite di poche ore giornaliere. Anche in estate, in ogni caso, Bergen rispetta il suo appellativo di città della pioggia. Le giornate di pioggia in un anno sono infatti oltre 200, una media decisamente elevata. I mesi più piovosi in assoluto sono quelli di congedo dall’estate, da settembre fino ad arrivare a dicembre.

Il periodo migliore per visitare Bergen è quindi quello che garantisce minori giornate di pioggia e temperature ideali per la città. Parliamo dei mesi di maggio e giugno, i due mesi consigliati per visitare Bergen.

 

Ultimo aggiornamento 16 settembre 2021


 

Condividi su: